Più sicurezza agli edifici con il consolidamento dei terreni

NEWS DI Restauro edile
Per risolvere problemi di consolidamento terreni con il metodo più adeguato, è importante innanzitutto individuare i sintomi e conoscere le cause dei cedimenti.
28 Novembre 2017 ore 10:29
Arch. Francesco Oliva

Salvaguardare la sicurezza negli edifici per evitare cedimenti strutturali


La sicurezza degli edifici dipende da molteplici fattori, per ognuno dei quali vanno valutate con attenzione le manifestazioni nel tempo, al fine di scongiurare la possibilità di pregiudicare in qualche modo la sicurezza di chi vi abita.

Rinforzo fondazioni
Tra le cause più importanti, pregiudizievoli della sicurezza di un edificio, i dissesti statici rappresentano una categoria rilevante responsabile in moltissimi casi di veri e propri disastri, con conseguenti vittime e danni al patrimonio immobiliare.


Come si manifesta un dissesto del terreno


La manifestazione di un dissesto, può apparire in qualsiasi momento e può avere un esordio graduale, molte volte non abbastanza evidente agli occhi di un normale osservatore, oppure nei casi più eclatanti manifestarsi con crolli improvvisi di cui in prima impressione non si riesce a spiegarne i motivi. I fattori responsabili di tali manifestazioni sono disparati e senza volerli trattare in maniera esaustiva in questa sede, possiamo elencarli sommariamente partendo dal suolo su cui l’edificio poggia.

Il piano fondale su cui l’edificio è poggiato, può subire delle variazioni nella sua capacità portante, in seguito a infiltrazioni di acqua, scavi in adiacenza, demolizioni di opere fondali a confine, fenomeni franosi, eventi sismici, presenza di cisterne interrate, rimozioni di elementi consolidanti, ecc. La causa è il disseccamento del terreno di fondazione, con relativa diminuzione di volume, dovuta a stagione/i siccitose.

Prove laser prima del consolidamento terreno
A tali fenomeni si aggiungono, quali responsabili di ulteriori dissesti, tutti i fattori esterni al piano di posa che in qualche modo sono in relazione con la capacità portante della struttura dell’edificio; tra questi, possiamo elencare:
- i sovraccarichi eccessivi, vedi sopraelevazioni sconsiderate;
- le modifiche allo schema strutturale dell’edificio conseguenti a spostamenti di vani, tagli di travi e pilastri;
- introduzione di elementi strutturali innovativi non adeguati al tipo di struttura esistente;
- azioni di scuotimento eccessive e ripetute;
- esecuzione di opere edili non a perfetta regola d’arte, etc.

Oltre a quanto sopracitato, non bisogna dimenticare l’azione lenta e inesorabile del degrado strutturale, causato dalla mancanza di manutenzione, dalla presenza di agenti aggressivi, etc.

In considerazione di quanto sopraesposto, occorre tener conto come la comparsa di una lesione pur annunciando il manifestarsi di un dissesto statico più o meno grave, non evidenzia con altrettanta immediatezza le cause che lo hanno prodotto.


Consolidamento dei terreni: come agire


Per il motivo di cui sopra, è indispensabile evitare di interpretare secondo la propria impressione tali fenomeni, con il rischio di adottare provvedimenti non adeguati al caso o addirittura più nocivi dello stesso dissesto. Molti puntellamenti fatti senza criterio hanno arrecato più danni del dissesto in sé. In presenza di una lesione su di una parete, è possibile effettuare una prima verifica della gravità del dissesto al fine di rilevare la necessità o meno di affidare l’esame dello stato dei luoghi a personale specializzato.

La prima regola da seguire, per esaminare la gravità di tale evidenza consiste nel mettere a nudo la lesione stessa, cosa ottenibile togliendo parte dell’intonaco a destra e sinistra della lesione limitatamente alla parte centrale della stessa e in prossimità dei due estremi.

Tale operazione può evidenziare, ad esempio nelle strutture murarie, una semplice rottura dell’intonaco oppure una frattura del concio murario sottostante che evidenzia la necessità di agire in maniera più specifica e professionale nella individuazione delle cause del dissesto.


Cedimento terreno? Quali le possibili cause


Alcune tipologie di tali lesioni, possono mettere in evidenza fenomeni che con i dissesti statici non hanno niente a che fare, si pensi alla presenza di canne fumarie occultate o di travi di legno nascoste da stratificazioni ripetute di intonaco eseguite in tempi diversi, ecc.

Da quanto esposto, si evince come sia fondamentale per la sicurezza e l’applicazione del giusto tipo di rimedio, conoscere le cause che hanno provocato il dissesto e solo dopo averle individuate, scegliere il tipo di intervento più adatto al caso.

Foratura terreno per l'iniezione delle resine
Per far comprendere meglio al lettore meno esperto come procedere, basta fare un parallelo tra la salute dell’edificio e quella dell’essere umano: un mal di testa può essere generato da molteplici cause, per cui le cure palliative servono a ben poco e in molti casi possono essere ancor più dannose dell’evento in sé.

Anche dopo l’accertamento della causa responsabile del dissesto in atto, la scelta del tipo di intervento deve essere oggetto di una attenta analisi dei fattori di rilievo di ogni specifica situazione; lo stesso cedimento fondale può essere risolto adoperando diversi metodi di consolidamento, che variano a secondo del tipo di struttura, delle caratteristiche del sito e di tante altre componenti oltre a quelle di ordine economico.


Problematiche relative al consolidamento dei terreni


Riferendoci al caso più complesso degli interventi riguardanti il piano fondale, si può ben capire come sia importante intervenire con sistemi poco invasivi ma capaci di garantire la soluzione del problema. Affrontare un intervento di consolidamento del piano fondale in un centro storico, con edifici vetusti disposti a pochi metri di distanza l’uno dall’altro, di cui non si conoscono le caratteristiche costruttive specifiche delle singole opere di fondazione, intervenendo con sistemi di sottofondazione invasivi, per i quali è necessario organizzare un cantiere adeguato con tutte le conseguenze del caso e i conseguenti disagi per i residenti, non è cosa di poco conto.

Gli interventi classici di consolidamento, dovendosi effettuare per sottocantieri, ossia per tratti alterni di struttura fondale, vanno eseguiti necessariamente con tempi più lunghi delle normali attività di consolidamento in elevazione.

Inoltre, le operazioni dovendosi svolgere anche all’esterno del perimetro abitativo, per quanto si possa porre attenzione a ogni singola fase, provocano quasi sempre criticità di vario genere, oltre a fenomeni di litigiosità, i cui esisti possono comportare anche l’interruzione delle opere con tutte le conseguenze del caso.

Inserimento dei tubi per il consolidamento terreni con metodo Uretek
Interventi a scavi aperti nei periodi invernali o in presenza di piogge improvvise, diventano difficoltosi e per certi versi anche dannosi per la sicurezza del fabbricato.
Non occorre inoltre dimenticare come tali interventi tradizionali, comportano sia la demolizione dello strato di pavimentazione interna ed esterna ed ad operazioni di consolidamento avvenute, il riposizionamento delle pavimentazioni rimosse.

Ora, in presenza di pavimentazioni ordinarie di facile reperibilità, il loro ripristino non comporta particolari problematiche, ma quando si ha a che fare con pavimentazioni costituite da aggregazioni di materiali diversi, che in alcune situazioni rappresentano delle raffigurazioni fortemente caratterizzanti del sito, il loro ripristino comporta una difficoltà notevole.

Per chi come il sottoscritto si è trovato a intervenire in molti centri storici, specialmente in occasione degli eventi sismici del 23 novembre 1980, il ricordo di tali operazioni in rapporto alle moderne metodiche di intervento, fa riflettere sul grande progresso raggiunto dai metodi odierni.

Infatti, potendo disporre di un metodo moderno e non invasivo come quello fornito da URETEK, gli interventi attuali possono essere realizzati con tempi dimezzati rispetto a quelli sopra descritti.

Risollevare una vecchia pavimentazione, riempire una cavità, rendere le strutture più idonee a sostenere l’azione sismica, usare le resine poliuretaniche espandenti per consolidare il terreno, rendendolo nello stesso tempo più stabile nel tempo scongiurando così eventuali cedimenti, rappresenta la grande alternativa offerta da URETEK.


Consolidamento terreno col metodo Deep Injections


Da URETEK, l'azienda leader nel consolidamento del terreno con iniezioni di resina espandente, arriva lo speciale metodo denominato Deep Injections®, che compatta il terreno in modo veloce e definitivo risolvendo il problema in profondità.

Iniezioni di resina per consolidare il terreno. Metodo deep Injection di Uretek
Con il sistema Deep Injections Uretek risolve ogni problema di cedimento con soluzioni progettate ad hoc sia per abitazioni private, condomini e fabbricati industriali che per edifici di valore storico-artistico, come dimostra la sua applicazione in un contesto importante quale quello del Palazzo di Punta della Dogana a Venezia.

Deep Injections è il solo metodo brevettato con resine espandenti che può annoverare 20 anni di applicazioni e oltre 100.000 interventi realizzati nel mondo, di cui più di 20.000 solo in Italia.
Le iniezioni sono realizzate a tre o più livelli di profondità per risolvere ogni criticità in modo veloce e duraturo con un sistema innovativo che sfrutta le peculiari caratteristiche della resina brevettata Geoplus® (ecocompatibile e testata nei laboratori dell'Università di Padova).


Il metodo Uretek: risultati sicuri in tre semplici passi


1) Dopo che i tecnici hanno effettuato il sopralluogo gratuito, dall'analisi del quadro fessurativo e dei parametri del terreno, si stabilisce la tipologia di intervento da realizzare utilizzando, laddove necessario, un software di calcolo dedicato.

2) Durante l'intervento la normale attività all'interno dell'edificio non viene interrotta.
I lavori iniziano con la realizzazione di microperforazioni con un diametro inferiore ai 3 cm, lungo i muri portanti ed attraverso la fondazione, per raggiungere il terreno da trattare.

3) Successivamente nei fori vengono inserite delle cannule di acciaio per permettere l'iniezione della resina che espandendo consolida immediatamente il terreno.
Geoplus, in grado di sollevare un edificio anche di 30 cm, passa in pochi istanti dallo stato liquido a quello solido espandendosi in ogni direzione ed esercitando sul terreno circostante una pressione che può arrivare a 100 kg/cm2.

Il pavimento può avere cedimenti se non si provvede al consolidamento terreni
Alla fine dell'intervento, rapido e sicuro grazie a un costante monitoraggio laser, il problema è risolto in maniera veloce e definitiva.
Il metodo Deep Injections di URETEK gode di una doppia garanzia: 10 anni dalla data di fine lavori garantita da Uretek e 10 anni dalla data di fine lavori garantita da polizza assicurativa QBE primaria compagnia internazionale.


Metodo di consolidamento terreni: la Redazione consiglia

Consolidamento terreni: dove rivolgersi?


UretekUretek
, azienda fondata nel 1990, si occupa da sempre di consolidamento fondazioni e terreni utilizzando iniezioni di resina espandente. Sin dai primi anni di attività ha costantemente investito sulle risorse umane nel campo della ricerca applicata nel campo dei consolidamenti.

Il risultato di una politica aziendale rivolta al miglioramento continuo sono lo sviluppo di nuove tecnologie, l’ottenimento di brevetti internazionali, la collaborazione con prestigiose università internazionali e le certificazioni di qualità.

URETEK ITALIA S.P.A.
Via Dosso Del Duca, 16
Bosco Chiesanuova (VR)
Telefono: 0456799111 - Fax: 0456799138
www.uretek.it

riproduzione riservata
Articolo: Metodo di consolidamento terreni
Valutazione: 5.27 / 6 basato su 33 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs
Cedimenti? Consolidamenti preventivi? Uretek Deep Injections: la soluzione ai problemi di portanza del terreno.

Metodo di consolidamento terreni: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Metodo di consolidamento terreni che potrebbero interessarti
Cedimenti delle fondazioni

Cedimenti delle fondazioni

Consolidare i terreni di fondazione con iniezioni di resina espandente.
Come arrestare i cedimenti degli edifici

Come arrestare i cedimenti degli edifici

Il cedimento di un edificio provoca l'abbassamento delle sue fondazioni e si manifesta con la loro lesione o rottura o con crepe anche nella parte fuori terra.
Crepe e lesioni sono un chiaro segnale della presenza di cedimenti strutturali ecco come intervenire

Crepe e lesioni sono un chiaro segnale della presenza di cedimenti strutturali ecco come intervenire

Dinanzi a un quadro fessurativo che presenti chiari segnali di cedimenti strutturali bisogna intervenire in maniera repentina, con iniezioni di resine espandenti...
Cedimento terreno: la siccità come causa

Cedimento terreno: la siccità come causa

Il cedimento del terreno è causato da diversi fattori tra cui il repentino cambio meteorologico e soprattutto la siccità, s'individua attraverso crepe sui muri.
Il consolidamento dei terreni con metodi poco invasvi

Il consolidamento dei terreni con metodi poco invasvi

Sono diffuse le situazioni di danni a fabbricati generati da cedimenti dei terreni di fondazione delle abitazioni. Novatek le risolve con le resine espandenti.
cookie

Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti, navigando ne accetti l'utilizzo. Leggi l'informativa.
ok