Mediazione civile

NEWS DI Normative01 Giugno 2010 ore 14:25
Come il nuovo procedimento di mediazione interessera' il contenzioso sulla casa.

Mediazione civileIl d.lgs n. 28 del 4 marzo 2010 ha introdotto nell'ordinamento italiano norme in materia di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali.

In sostanza, come ci dice l'ultimo articolo del decreto succitato (art. 24) trascorsi dodici mesi dall'entrata in vigore del testo di legge, per tutta una serie di materie, prima d'intraprendere una causa, sarà necessario esperire un tentativo di mediazione indispensabile ai fini della corretta instaurazione dell'eventuale successivo contenzioso giudiziario.

Si tratta, facendo un paragone, del ben noto tentativo obbligatorio di conciliazione previsto in materia di diritto del lavoro.

La mediazione interesserà un vasto ambito di materie e sarà obbligatoria indipendentemente dal valore della controversia.



Vale la pena cercare di capire, in relazione alla casa , quando sarà necessario azionare questo procedimento.

Ai sensi dell'art. 5, d.lgs n. 28/10, chi intende esercitare in giudizio un'azione relativa ad una controversia in materia di condominio, diritti reali, […] locazione, comodato, […] è tenuto preliminarmente a esperire il procedimento di mediazione ai sensi del presente decreto […]. L'esperimento del procedimento di mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale.

Il tentativo di conciliazione dovrà essere effettuato se la controversia verte in materia condominiale.

Allo stesso modo se il motivo della contesa ha a che vedere con il diritto di proprietà; si pensi a quelle ipotesi in cui sorgono contrasti in merito all'altezza degli alberi, alla loro distanza dal confine o ancora all'altezza ed alla proprietà dei muri di confine, alla concessione di servitù ecc.



Mediazione civileAl pari delle prime due materie anche le controversie inerenti il contratto di locazione e quello di comodato soggiacciono al tentativo di conciliazione.

Si badi che per quanto concerne le questioni attinenti lo sfratto per morosità e licenza di finita locazione, non v'è alcun obbligo di procedere con il tentativo di conciliazione prima d'iniziare una causa.

Ai sensi dell'art. 6 del decreto legislativo:
Il procedimento di mediazione ha una durata non superiore a quattro mesi.

Il termine di cui al comma 1 decorre dalla data di deposito della domanda di mediazione, ovvero dalla scadenza di quello fissato dal giudice per il deposito della stessa e, anche nei casi in cui il giudice dispone il rinvio della causa ai sensi del quarto o del quinto periodo del comma 1 dell'articolo 5, non è soggetto a sospensione feriale
.

L'intento del legislatore delegato è quello di far giungere le parti ad un accordo, contenendo i tempi di questa procedura stragiudiziale in un lasso di tempo ragionevole al fine, altresì, di decongestionare il carico giudiziario.

Gli oneri di accesso alla conciliazione, a dire di molti, sono l'ennesimo costo posto a carico dei cittadini che rischiano semplicemente di vedere rallentati i tempi del ricorso alla giustizia ordinaria.


Non rientrano tra le materie per le quali sarà obbligatorio conciliare le controversie inerenti la garanzia e i difetti di funzionamento degli elettrodomestici.
Ciò vuol dire che in questi casi non sarà obbligatorio (resterà quindi facoltà delle parti) esperire il tentativo di mediazione prima d'intraprendere un giudizio civile.

Stesso discorso per ciò che concerne i contratti d'appalto, non solo quelli relativi alla costruzione dell'immobile ma anche quelli inerenti l'installazione d'impianti (es. riscaldamento, satellitare, fotovoltaico ecc.).

Il risultato del tentativo di mediazione prende il nome di conciliazione.

Mediazione civileÈ importante evidenziare che a differenza degli arbitrati (ossia dei giudizi svolti dinanzi a giudici privati), dove al termine del procedimento l'arbitro esprime un giudizio, nella conciliazione le parti possono addivenire ad un accordo oppure il tentativo può avere effetto negativo.

Il conciliatore, quindi, non ha il compito esprimere un giudizio del merito ma, eventualmente, formulare una proposta conciliativa che nulla, si ribadisce, ha a che vedere con una sentenza o un provvedimento decisorio altrimenti detto.

È fatto obbligo per gli avvocati, infine, di informare i clienti della possibilità e/o della necessità di attivare il procedimento di mediazione e dei relativi benefici (art. 4 d.lgs n. 28/2010).

riproduzione riservata
Articolo: Mediazione civile
Valutazione: 5.40 / 6 basato su 5 voti.

Mediazione civile: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Gena Solinto
    Gena Solinto
    Lunedì 7 Ottobre 2013, alle ore 21:03
    E' da un anno circa che chiedo ai miei condomini di rivedere le tabelle millesimali non legittimate da alcuna delibera e non riportanti l'esatto stato dei luoghi.
    Ora sono costretta per i loro rifiuti ad agire per vie giudiziali: secondo la nuova legislazione, occorre passare attraverso la mediazione?
    Ringrazio in anticipo.
    rispondi al commento
    • Legale
      Legale Gena Solinto
      Martedì 8 Ottobre 2013, alle ore 13:14
      Si, la mediazione è obbligatoria anche per questa materia.
      rispondi al commento
  • Michele Valle
    Michele Valle
    Mercoledì 12 Settembre 2012, alle ore 00:55
    Dopo la sentenza di Lamezia Terme è ancora valida la precisazione che per quanto concerne le questioni attinenti lo sfratto per morosità e licenza di finita locazione, non v'è alcun obbligo di procedere con il tentativo di conciliazione prima d'iniziare una causa?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Mediazione civile che potrebbero interessarti
Sciorinare i panni

Sciorinare i panni

Condominio - La necessità di stendere i panni è cosa nota. Il fastidio e disagio che tale necessità può arrecare è altrettanto evidente. Le norme giuridiche a tutela dei soggetti interessati.
Mediazione civile per compenso dell'amministratore condominiale

Mediazione civile per compenso dell'amministratore condominiale

Amministratore di condominio - Le liti sul compenso dell'amministratore di condominio devono essere sempre precedute da un tentativo di conciliazione, salvo il caso di azione per decreto ingiuntivo.
Mediazione civile: entrata in vigore

Mediazione civile: entrata in vigore

Normative - Il tentativo di mediazione alla luce dell'entrata in vigore della sua obbligatorieta'. Tempi, materie, costi e perplessità sulla nuova procedura.

Azione di regolamento dei confini e apposizione di termini: quali sono le differenze

Affittare casa - Come e quando possono essere esercitate le azioni di regolamento dei confini e di apposizione dei termini. Presupposti, come funzionano e quali le differenze.

L'amministratore nel procedimento di mediazione

Condominio - L'amministratore è il legale rappresente del condominio e lo rappresenta e difende anche nei procedimenti di mediazione. Con che poteri?

Compravendita: acconto, caparra e mediatore

Comprare casa - È uso non obbligatorio, firmare un assegno per bloccare la proposta di acquisto di un immobile che può essere di due tipi: caparra confirmatoria oppure acconto.

Mediazione civile obbligatoria incostituzionale

Normative - La Corte Costituzionale ha deciso: l'obbligatorietà della mediazione prima d'iniziare una causa è incostituzionale. Tutto torna com'era prima del 21 marzo 2011.

Revoca giudiziale dell'amministratore di condominio, si passa dal mediatore?

Amministratore di condominio - In tema di revoca giudiziale dell'amministratore di condominio, trattandosi di procedimento di volontaria giurisdizione, non è necessaria la mediazione. Oppure si?

Esenzione Ici e pertinenze

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Una recente sentenza rende illegittimo il Regolamento Comunale che esclude le pertinenze dall'esenzione Ici prima casa.
REGISTRATI COME UTENTE
295.549 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Water alto chiuso terza età e disabili
    Water alto chiuso terza età...
    420.00
  • Cartongesso milano, antonio liso
    Cartongesso milano, antonio liso...
    45.00
  • Bidet alto terza età ceramica
    Bidet alto terza età...
    420.00
  • Pannelli sughero naturale
    Pannelli sughero naturale...
    12.24
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Faidatebook
  • Kone
  • Weber
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.