• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

I migliori materiali isolanti

In questo periodo un argomento molto attuale è la scelta degli isolanti termici per poter riqualificare le nostre case e ottenere le detrazioni. Vediamoli insieme
Pubblicato il / Aggiornato il

Materiali isolanti termici


In questo periodo in cui uno degli argomenti preferiti da molti è l'accesso al Superbonus per la riqualificazione energetica della propria casa, al centro dell'attenzione ci sono loro: i materiali isolanti.

Questi, infatti, sono alla base di un ottimo intervento che ci consenta di superare le due classi energetiche richieste dalla legge relativa a questa detrazione fiscale.
Vediamo insieme in questo articolo quali sono i parametri da tenere in considerazione per effettuare una buona scelta, fermo restando che ogni caso va valutato a sé e, pertanto, è bene sempre rivolgersi a tecnici esperti che sapranno indirizzarci nel modo migliore.


Parametri da valutare per isolante termico


Si parte dai parametri dimensionali per andare più a fondo nelle proprietà fisico-meccaniche del materiale, fino ad arrivare alla valutazione delle caratteristiche del contesto in cui si opera e dei risultati che si vogliono ottenere.


Caratteri dimensionali


In linea di massima si può affermare che maggiore è lo spessore dell'isolante e maggiore è la coibentazione che si ottiene.
Si diceva in linea di massima perché ci sono alcuni tipi di materiali isolanti che a parità di spessore ci consentono di ottenere migliori risultati l'uno rispetto a un altro.


La conducibilità termica e lo sfasamento termico


La proprietà fisica più importante da tenere d'occhio è la conduttività termica, indicata con λ (lambda) misurata in W/mK e che è inversamente proporzionale al potere isolante di un materiale.
Vale a dire che maggiore e la conduttività e minore sarà il potere termoisolante del materiale.

Soundcork MB ha un ottima conduttività termica
La seconda proprietà fisica da considerare è lo sfasamento termico, ossia il tempo, calcolato in ore, che occorre al calore per attraversare il materiale e raggiungere la parte interna della casa.

In questo caso il materiale sarà migliore con uno sfasamento maggiore, perché questa è la proprietà che consente ad un materiale in estate ad esempio di far entrare il calore con molta lentezza.


La resistenza meccanica


Altro parametro da valutare è la resistenza a compressione R del materiale isolante, misurata in N/mmq.
Essa misura la capacità del materiale di resistere a sollecitazioni prima della rottura, in caso ad esempio di calpestio per strati di isolante utilizzati nei solai.


La resistenza al vapore


Infine, c'è la resistenza al vapore, indicata con µ (mi) che indica la resistenza del materiale a lasciarsi attraversare dal vapore. Un isolante che si comporti bene deve evitare di farsi penetrare dal vapore acqueo.

La presenza di acqua all'interno delle cellule del materiale a prendere il posto dell'aria che è un buon isolante termico, infatti, abbasserebbe il suo potere isolante.
Viceversa, un materiale con alta traspirabilità evita il formarsi di muffa e condensa e si comporta meglio.


Altre caratteristiche di un materiale isolante

Oltre alle caratteristiche che abbiamo elencato ci sono poi da considerare anche la resistenza al fuoco, la atossicità e la durevolezza del materiale, che sono altrettanto importanti e possono fare a volte la differenza nella selezione del materiale giusto.


Quale materiale scegliere?


Date tutte queste indicazioni, quale sarà allora il migliore materiale?
Non c'è un migliore in assoluto, ma sarà diverso da caso a caso.



In generale si può dire che sono preferibili i materiali isolanti con bassa conduttività termica, molto densi, in modo da avere uno sfasamento termico basso, resistente al vapore e alla compressione.

Se poi con un basso spessore riusciamo a raggiungere i risultati sperati è meglio ancora.
Ma questo sarebbe un materiale ideale, di cui nella realtà non ne esistono.
Per questo, un bravo tecnico saprà consigliarci su cosa fa per noi.


Tipologie di materiali isolanti


Quanto alle tipologie di materiali isolanti, essi si possono dividere tra quelli granulari e quelli a pannelli, oltre che per materiale impiegato.


Materiali isolanti sintetici


I materiali sintetici utilizzati per la realizzazione di isolanti sono quelli derivati dalla lavorazione del petrolio.
Sono molto economici e riescono a darci ottimi risultati anche con spessori non molto grandi. Hanno una buona resistenza al vapore.
Sono facili da installare e da manutenere e hanno una ottima durata nel tempo, arrivando anche a 50 anni.

Tra questi ci sono quelli in EPS, polistirene espanso, XPS, polistirene espanso estruso, PUR, poliuretano, e PE, polietilene.

In compenso però hanno un basso livello di sfasamento termico e bassa traspirabilità e soprattutto non sono ecocompatibili.
Nel caso dell'EPS va inoltre considerato che dopo l'installazione rilascia delle sostanze nocive, per cui bisogna assicurare una buona ventilazione. Infine, potrebbero essere pericolosi in caso di incendio.


Impiego degli isolanti sintetici


Questa tipologia di materiale isolante è consigliata nei vari casi, sia in facciata con cappotto esterno o intercapedine, sia per ponti termici che ancora per solai e cappotto termico tetto. Infine, anche per strutture contro-terra e vespai.

Per le intercapedini in particolare sono indicati i prodotti schiumati o in alternativa in questo caso consiglierei i prodotti in granuli come Neopor® by
BASF Construction Chemicals Italia un isolante sfuso a base polimerica in EPS con grafite.

Neopor di BASF è un isolante polimerico sfuso
Molto più pratici sono i pannelli isolanti termici, da usare preferibilmente in tutti gli altri casi.

QuotaZero di ISOLMANT ottimo isolante termico ed acustico
Tra questi un prodotto performante è QuotaZero di Isolmant, lastre in polistirene espanso elasticizzato additivato con grafite per l'isolamento acustico e termico dei solai.


Materiali isolanti di origine naturale


I materiali coibenti naturali si dividono tra quelli di origine minerale e quelli di origine vegetale. Entrambe le tipologie non provengono da composti del petrolio, per cui sono sicuramente sostenibili e per lo più atossici.

Inoltre, essi derivano da materie prime rinnovabili, da processi produttivi attenti all'ambiente. Infine, hanno il vantaggio di essere biodegradabili.


Materiali naturali minerali


Questi isolanti sono materiali minerali, come il vetro cellulare, il calcio silicato, la lana di roccia e l'argilla espansa.

A livello di prestazione si può dire che a parità di spessore sono a metà strada tra i primi materiali e quelli naturali che vedremo nel prossimo paragrafo.
Sono traspiranti. Il costo è abbastanza contenuto, ma più alto rispetto ai materiali sintetici.

Uno degli svantaggi è che alcuni di questi materiali possono avere delle emissioni radioattive.


Impiego dei materiali isolanti naturali minerali


Infine, anche questi possono essere utilizzati per varie soluzioni e data la loro atossicità sono impiegabili anche per cappotti interni.

Airrock BB di Rockwool in lana di roccia
Tra questi abbiamo gli isolanti proposti da Rockwool, in lana di roccia, come Airrock DD, un pannello rigido in lana di roccia rivestito a doppia densità, ottimo isolante termico e acustico, per l'isolamento delle pareti interne ed esterne.

Rockacier di Rockwool isolante per coperture piane
Sempre Rockwool per le coperture piane propone Rockacier B Soudable e Soudable Energy, un pannello rigido in lana di roccia ad alta densità, elevata resistenza a compressione, calpestabile, rivestito su un lato da uno strato di bitume.

Le pomici di Europomice sono degli ottimi isolanti leggeri
Ancora Pomice di Europomice è un materiale termo e fonoisolante molto impiegato per sottofondi leggeri e in bioedilizia per l'isolamento di massetti e piani vari.


Materiali naturali vegetali


Infine, per quanto riguarda gli isolanti vegetali ci sono quelli in fibra di legno, lana di pecora, sughero, canapa, cellulosa e paglia. Questi materiali hanno un ottimo potere termoisolante e anche fonoisolante e sono traspiranti.

Il loro costo è decisamente più alto, ma il vantaggio di avere un ottimo risultato anche a livello acustico e la loro atossicità gli da' sicuramente una marcia in più.

Impiego dei materiali isolanti naturali vegetali


L'uso che si può fare di quest'ultimo tipo di materiale è analogo a quello precedente.

Tra i vari prodotti abbiamo ad esempio Soundcork MB di SACE Components, un rotolo di sughero agglomerato per l'isolamento acustico e termico della pavimentazione (anticalpestio) e delle pareti.

Isolanti cellulosici di Climacell
Se vogliamo invece un prodotto riempitivo possiamo optare per Climacell di Climacell, un isolante in fiocchi di cellulosa di pura carta riciclata di giornale provenienti da foreste sostenibili.

Questo prodotto può essere utilizzato sia in nuove costruzioni sia in ristrutturazioni e risanamenti, in progetti di edilizia pubblica e privata.
Si presenta facile perché non richiede interventi invasivi e costosi ed è sicuro perché è ignifugo e non attaccabile da animali e insetti.

isolante , isolante termico , isolanti per tetti , isolanti termici
riproduzione riservata
Materiali isolanti
Valutazione: 4.54 / 6 basato su 13 voti.
gnews

Materiali isolanti: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
346.194 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img sgaset
Buonasera, vorrei isolare le pareti perimetrali dall'interno, in casa. Essendo anche un po' umida sto predisponendo una vmc in ogni stanza (non posso fare la centralizzata). Per...
sgaset 11 Giugno 2023 ore 17:24 3
Img kristiandonno
Buongiorno a tutti, mi piacerebbe avere consigli da voi.Ho installanto dell'isolante acustico in una parete dietro un'armadio per attutire i rumori, ora dopo aver posato...
kristiandonno 16 Gennaio 2023 ore 16:07 1
Img giulio1956
Buon giorno, ho acquistato il prodotto in oggetto lacca isolante V-66 in quanto ho problemi con la scheda sim inserita nel cronotermostato situato su una parete molto fredda ,...
giulio1956 03 Gennaio 2023 ore 18:57 4
Img kleinpest
Domanda molto semplice e veloce.Spero che qualcuno possa aiutarmi non sapendone proprio come venirne capo.Praticamente dovrei conoscere lo spessore dell'isolante del cappotto...
kleinpest 23 Luglio 2022 ore 16:05 1
Img lux281179
SalveHo un garage adiecente a casa, vista la ristrutturazione che vorrei fare su quest'ultimo ho deciso di creare una controparete in cartongesso sui 4 lati.La parete verso casa...
lux281179 24 Marzo 2022 ore 12:09 6