Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

I migliori materiali isolanti

In questo periodo un argomento molto attuale è la scelta degli isolanti termici per poter riqualificare le nostre case e ottenere le detrazioni. Vediamoli insieme
- NEWS Materiali edili

Materiali isolanti termici


In questo periodo in cui uno degli argomenti preferiti da molti è l'accesso al Superbonus per la riqualificazione energetica della propria casa, al centro dell'attenzione ci sono loro: i materiali isolanti.

Questi, infatti, sono alla base di un ottimo intervento che ci consenta di superare le due classi energetiche richieste dalla legge relativa a questa detrazione fiscale.


Gli isonalti termici possono essere sia sfusi che a pannelli

Gli isonalti termici possono essere sia sfusi che a pannelli

Gli isonalti termici possono essere sia sfusi che a pannelli
Gli isolanti in cellulosa sono biodegradabili e attenti all'ambiente

Gli isolanti in cellulosa sono biodegradabili e attenti all'ambiente

Gli isolanti in cellulosa sono biodegradabili e attenti all'ambiente
Il sughero garantisce un ottimo isolamento termico e acustico

Il sughero garantisce un ottimo isolamento termico e acustico

Il sughero garantisce un ottimo isolamento termico e acustico
La pomice è un ottimo isolante per sottofondi leggeri

La pomice è un ottimo isolante per sottofondi leggeri

La pomice è un ottimo isolante per sottofondi leggeri

Vediamo insieme in questo articolo quali sono i parametri da tenere in considerazione per effettuare una buona scelta, fermo restando che ogni caso va valutato a sé e, pertanto, è bene sempre rivolgersi a tecnici esperti che sapranno indirizzarci nel modo migliore.


Parametri da valutare per isolante termico


Si parte dai parametri dimensionali per andare più a fondo nelle proprietà fisico-meccaniche del materiale, fino ad arrivare alla valutazione delle caratteristiche del contesto in cui si opera e dei risultati che si vogliono ottenere.


Caratteri dimensionali


In linea di massima si può affermare che maggiore è lo spessore dell'isolante e maggiore è la coibentazione che si ottiene.
Si diceva in linea di massima perché ci sono alcuni tipi di materiali isolanti che a parità di spessore ci consentono di ottenere migliori risultati l'uno rispetto a un altro.


La conducibilità termica e lo sfasamento termico


La proprietà fisica più importante da tenere d'occhio è la conduttività termica, indicata con λ (lambda) misurata in W/mK e che è inversamente proporzionale al potere isolante di un materiale.
Vale a dire che maggiore e la conduttività e minore sarà il potere termoisolante del materiale.

Soundcork MB ha un ottima conduttività termica
La seconda proprietà fisica da considerare è lo sfasamento termico, ossia il tempo, calcolato in ore, che occorre al calore per attraversare il materiale e raggiungere la parte interna della casa.

In questo caso il materiale sarà migliore con uno sfasamento maggiore, perché questa è la proprietà che consente ad un materiale in estate ad esempio di far entrare il calore con molta lentezza.


La resistenza meccanica


Altro parametro da valutare è la resistenza a compressione R del materiale isolante, misurata in N/mmq.
Essa misura la capacità del materiale di resistere a sollecitazioni prima della rottura, in caso ad esempio di calpestio per strati di isolante utilizzati nei solai.


La resistenza al vapore


Infine, c'è la resistenza al vapore, indicata con µ (mi) che indica la resistenza del materiale a lasciarsi attraversare dal vapore. Un isolante che si comporti bene deve evitare di farsi penetrare dal vapore acqueo.

La presenza di acqua all'interno delle cellule del materiale a prendere il posto dell'aria che è un buon isolante termico, infatti, abbasserebbe il suo potere isolante.
Viceversa, un materiale con alta traspirabilità evita il formarsi di muffa e condensa e si comporta meglio.


Altre caratteristiche di un materiale isolante


Oltre alle caratteristiche che abbiamo elencato ci sono poi da considerare anche la resistenza al fuoco, la atossicità e la durevolezza del materiale, che sono altrettanto importanti e possono fare a volte la differenza nella selezione del materiale giusto.


Quale materiale scegliere?


Date tutte queste indicazioni, quale sarà allora il migliore materiale?
Non c'è un migliore in assoluto, ma sarà diverso da caso a caso.



In generale si può dire che sono preferibili i materiali isolanti con bassa conduttività termica, molto densi, in modo da avere uno sfasamento termico basso, resistente al vapore e alla compressione.

Se poi con un basso spessore riusciamo a raggiungere i risultati sperati è meglio ancora.
Ma questo sarebbe un materiale ideale, di cui nella realtà non ne esistono.
Per questo, un bravo tecnico saprà consigliarci su cosa fa per noi.


Tipologie di materiali isolanti


Quanto alle tipologie di materiali isolanti, essi si possono dividere tra quelli granulari e quelli a pannelli, oltre che per materiale impiegato.


Materiali isolanti sintetici


I materiali sintetici utilizzati per la realizzazione di isolanti sono quelli derivati dalla lavorazione del petrolio.
Sono molto economici e riescono a darci ottimi risultati anche con spessori non molto grandi. Hanno una buona resistenza al vapore.
Sono facili da installare e da manutenere e hanno una ottima durata nel tempo, arrivando anche a 50 anni.

Tra questi ci sono quelli in EPS, polistirene espanso, XPS, polistirene espanso estruso, PUR, poliuretano, e PE, polietilene.

In compenso però hanno un basso livello di sfasamento termico e bassa traspirabilità e soprattutto non sono ecocompatibili.
Nel caso dell'EPS va inoltre considerato che dopo l'installazione rilascia delle sostanze nocive, per cui bisogna assicurare una buona ventilazione. Infine, potrebbero essere pericolosi in caso di incendio.


Impiego degli isolanti sintetici


Questa tipologia di materiale isolante è consigliata nei vari casi, sia in facciata con cappotto esterno o intercapedine, sia per ponti termici che ancora per solai e cappotto termico tetto. Infine, anche per strutture contro-terra e vespai.

Per le intercapedini in particolare sono indicati i prodotti schiumati o in alternativa in questo caso consiglierei i prodotti in granuli come Neopor® by
BASF Construction Chemicals Italia un isolante sfuso a base polimerica in EPS con grafite.

Neopor di BASF è un isolante polimerico sfuso
Molto più pratici sono i pannelli isolanti termici, da usare preferibilmente in tutti gli altri casi.

QuotaZero di ISOLMANT ottimo isolante termico ed acustico
Tra questi un prodotto performante è QuotaZero di Isolmant, lastre in polistirene espanso elasticizzato additivato con grafite per l'isolamento acustico e termico dei solai.


Materiali isolanti di origine naturale


I materiali coibenti naturali si dividono tra quelli di origine minerale e quelli di origine vegetale. Entrambe le tipologie non provengono da composti del petrolio, per cui sono sicuramente sostenibili e per lo più atossici.

Inoltre, essi derivano da materie prime rinnovabili, da processi produttivi attenti all'ambiente. Infine, hanno il vantaggio di essere biodegradabili.


Materiali naturali minerali


Questi isolanti sono materiali minerali, come il vetro cellulare, il calcio silicato, la lana di roccia e l'argilla espansa.

A livello di prestazione si può dire che a parità di spessore sono a metà strada tra i primi materiali e quelli naturali che vedremo nel prossimo paragrafo.
Sono traspiranti. Il costo è abbastanza contenuto, ma più alto rispetto ai materiali sintetici.

Uno degli svantaggi è che alcuni di questi materiali possono avere delle emissioni radioattive.


Impiego dei materiali isolanti naturali minerali


Infine, anche questi possono essere utilizzati per varie soluzioni e data la loro atossicità sono impiegabili anche per cappotti interni.

Airrock BB di Rockwool in lana di roccia
Tra questi abbiamo gli isolanti proposti da Rockwool, in lana di roccia, come Airrock DD, un pannello rigido in lana di roccia rivestito a doppia densità, ottimo isolante termico e acustico, per l'isolamento delle pareti interne ed esterne.

Rockacier di Rockwool isolante per coperture piane
Sempre Rockwool per le coperture piane propone Rockacier B Soudable e Soudable Energy, un pannello rigido in lana di roccia ad alta densità, elevata resistenza a compressione, calpestabile, rivestito su un lato da uno strato di bitume.

Le pomici di Europomice sono degli ottimi isolanti leggeri
Ancora Pomice di Europomice è un materiale termo e fonoisolante molto impiegato per sottofondi leggeri e in bioedilizia per l'isolamento di massetti e piani vari.


Materiali naturali vegetali


Infine, per quanto riguarda gli isolanti vegetali ci sono quelli in fibra di legno, lana di pecora, sughero, canapa, cellulosa e paglia. Questi materiali hanno un ottimo potere termoisolante e anche fonoisolante e sono traspiranti.

Il loro costo è decisamente più alto, ma il vantaggio di avere un ottimo risultato anche a livello acustico e la loro atossicità gli da' sicuramente una marcia in più.

Impiego dei materiali isolanti naturali vegetali


L'uso che si può fare di quest'ultimo tipo di materiale è analogo a quello precedente.

Tra i vari prodotti abbiamo ad esempio Soundcork MB di SACE Components, un rotolo di sughero agglomerato per l'isolamento acustico e termico della pavimentazione (anticalpestio) e delle pareti.

Isolanti cellulosici di Climacell
Se vogliamo invece un prodotto riempitivo possiamo optare per Climacell di Climacell, un isolante in fiocchi di cellulosa di pura carta riciclata di giornale provenienti da foreste sostenibili.

Questo prodotto può essere utilizzato sia in nuove costruzioni sia in ristrutturazioni e risanamenti, in progetti di edilizia pubblica e privata.
Si presenta facile perché non richiede interventi invasivi e costosi ed è sicuro perché è ignifugo e non attaccabile da animali e insetti.

riproduzione riservata
Articolo: Materiali isolanti
Valutazione: 4.54 / 6 basato su 13 voti.

Materiali isolanti: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
332.082 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Materiali isolanti che potrebbero interessarti


Isolamento termico: Elementi preaccoppiati

Isolamento termico - Materiali precostruiti in stabilimento, con conformazione eterogenea, ma solidale, caratterizzati da alte prestazioni termoisolanti, una volta messi in opera.

Pellicole di alluminio termoriflettenti isolanti

Isolamento termico - Tutti i vantaggi dell'isolamento termoriflettente, in termini di risparmio energetico, grazie ad una serie di materiali performanti, accoppiati in strati molto ridotti.

Proteggere gli ambienti con solanti termoriflettenti

Tetti e coperture - Per proteggere gli ambienti dal clima rigido e dal caldo estivo, è possibile applicare pannelli e pellicole termoriflettenti, come isolante di tetti e solai.

Isolare con la fibra di canapa

Isolamento termico - L'apposizione di pannelli o rotoli in fibra di canapa consente il raggiungimento del comfort termoigrometrico e aumenta l'isolamento anche dal punto di vista acustico.

Isolanti in materiali riciclati

Progettazione - Alcuni oggetti comuni, come le bottiglie in plastica o i vestiti in cotone, al termine del loro utilizzo si possono trasformare in isolanti edilizi molto validi.

EPS, come adoperarlo in edilizia

Materiali edili - L'EPS è un materiale molto leggero e resistente, ideale per isolare termicamente e acusticamente qualsiasi ambiente interno ed esterno, con il minimo ingombro.

Isolanti in bioedilizia

Bioedilizia - Per costruire in modo naturale ed ecologico secondo i canoni della bioedilizia, sono molti i pannelli e i materiali isolanti ottenuti da fibre naturali e riciclabili.

Isolamento termoriflettente

Ristrutturazione - Un sistema isolante che permette tramite materiali riflettenti, la riduzione della trasmissione del calore attraverso l'involucro.

Come isolare e impermeabilizzare le coperture

Isolamento termico - Per velocizzare le operazioni di posa in opera è possibile utilizzare pannelli prefabbricati composti da isolanti termici accoppiati a membrana impermeabilizzante.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img massimo floris
Buongiorno a tutti, avrei bisogno di un consiglio.La mia cantina è adiacente ad un cavedio, quando piove molto forte l'acqua arriva alla porta e passando sotto alla soglia,...
massimo floris 27 Luglio 2021 ore 17:35 1
Img scettico
Salve a tutti,Contesto: abitazione di 25 anni con due strati di pittura su intonaco ritinteggiata 6 mesi fà per metà da un artigiano e per metà dal...
scettico 17 Giugno 2021 ore 10:29 7
Img luciano73
Ciao, vedo spesso la pubblicità di nuovi intonaci con molecole che, pare, funzionino come un classico cappotto termico per le facciate. Qualcuno le ha provate o sa se...
luciano73 31 Gennaio 2020 ore 18:52 3
Img monicaletizia
Buon giorno. Ho un appartamento all'ultimo piano che sto ristrutturando, e avevo chiesto di mettere dei pannelli isolanti nei controsoffitti.Mi è stato detto che:non...
monicaletizia 08 Gennaio 2019 ore 13:16 4
Img simoneross
Ciao a tutti, guardando le stratigrafie dalla Legge 10 della nuova palazzina dove ho acquistato un appartamento in costruzione, ho notato una cosa che non mi convince. In allegato...
simoneross 08 Ottobre 2018 ore 18:52 9