Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Marciapiede scivoloso? I danni li paga il condominio

Il condominio, quale custode dei beni comuni, è responsabile per i danni da essi provocati a meno che non riesca a dimostrare un caso fortuito
28 Agosto 2012 ore 15:36 - NEWS Parti comuni

Un signore entra in una tabaccheria esce, cade e si fa male.

Non è l'inizio di una barzelletta ma l'incipit di un fatto realmente accaduto che ha portato il Tribunale di Monza, lo scorso 10 luglio, ha pronunciare una sentenza di condanna al risarcimento dei danni.

Marciapiede scivoloso in condominio
Entriamo nel dettaglio. Il fatto avviene in autunno, nel mese di novembre, intorno alle 17.30 del pomeriggio; orario in cui il sole è già tramontato. Il tutto in una strada poco illuminata.

Subito dopo essere uscito dalla tabaccheria, il signore di cui dicevamo in principio vi rientra malconcio e fa presente di essere scivolato sul marciapiede.

Da qui parte un'azione giudiziaria mirata ad ottenere il risarcimento del danno; il convenuto in giudizio è stato il condominio quale proprietario del marciapiede.

A dire dell'attore la compagine doveva essere ritenuta responsabile ai sensi dell'art. 2051 c.c. che recita: Ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito.


Dello stesso avviso il Tribunale di Monza che non solo ha ritenuto giusta la qualificazione giuridica del fatto ma ha altresì considerato responsabile il condominio per l'intrinseca pericolosità della cosa in custodia, ossia del marciapiede.

Si legge in sentenza che la fattispecie de quo appare giuridicamente inquadrabile nell'alveo della speciale forma responsabilità extracontrattuale di cui all'art. 2051 c.c., che sancisce la responsabilità in via presuntiva in capo ai soggetti che abbiano beni in custodia, nel caso di danni derivanti dalle cose che abbiano in custodia, a meno che gli stessi non forniscano la prova esonerativa del caso fortuito.

L'esistenza di una relazione di custodia tra il Condominio ed il marciapiede antistante il blocco condominiale , appare pacifica, trovando origine nel potere di fatto sulla cosa, di regola corrispondente ad una situazione giuridica che sia almeno di detenzione qualificata (non per ragioni di servizio o di ospitalità); potere di fatto che conferisce al custode la possibilità concreta di escludere dalla cosa ogni situazione di pericolo che possa ragionevolmente rappresentarsi secondo criteri di normalità in un determinato contesto storico e sociale (Trib. Milano, sez. X, 20 aprile 2008, n. 5574). [...]

Marciapiede scivolosoNel caso in esame, non soltanto l'ente convenuto non ha offerto prova dell'imprevedibilità ed imprevenibilità del fatto dannoso, osservando le regole di diligenza adeguate al caso concreto, ma è emersa prova concreta della negligenza in termini di scelta del materiale di rivestimento della pavimentazione esterna, cura e manutenzione della stessa, avendo la richiamata deposizione testimoniale dato conto della notevole scivolosità e pericolosità della stessa in condizioni di bagnato, come ictu oculi evincibile dall'esame della documentazione fotografica prodotta agli atti da parte attrice (Trib. Monza 10 luglio 2012).


Fine della storia?

Il condominio viene riconosciuto responsabile e l'assicurazione della compagine, chiamata in causa, tenuta a pagare il risarcimento del danno.

riproduzione riservata
Articolo: Marciapiede scivoloso? Il condominio paga i danni
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 4 voti.

Marciapiede scivoloso? Il condominio paga i danni: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
329.075 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Marciapiede scivoloso? Il condominio paga i danni che potrebbero interessarti


Recupero di una vecchia pavimentazione esterna

Ristrutturazione - Una semplice procedura per recuperare una vecchia pavimentazione.

Responsabilità del condominio per buca sul marciapiede

Manutenzione condominiale - Il condominio va considerato responsabile per avere trascurato una buca sul marciapiede, anche in presenza di un generale e diffuso stato di degrado stradale?

Danni all'abitazione privata a causa di lavori pubblici e assicurazione

Mutui e assicurazioni casa - In caso di danni all'abitazione del privato per lavori pubblici paga anche l'assicurazione se dalla interpretazione del contratto risulta che i lavori sono assicurati.

Frutteti in città

Giardino - Di orti urbani ne abbiamo sentito parlare parecchio.Di community sulle coltivazioni libere

Canaline e pozzetti prefabbricati per lo smaltimento delle acque piovane

Materiali edili - I pozzetti, le cunette e le canaline prefabbricate sono fondamentali per il corretto deflusso e smaltimento delle acque piovane da rampe, cortili e stradelli privati.

Tetti bianchi per il clima

Ristrutturazione - Dipingere di bianco tetti e marciapiedi potrebbe essere la soluzione contro il global warming.

Pavimentazioni e marciapiedi in battuto di tufo

Pavimenti e rivestimenti - Le pavimentazioni dei percorsi pedonali e carrabili si possono realizzare anche con piastrelle, blocchi di tufo o con il battuto di tufo. Vediamo qualche esempio

Incidenti domestici, i consigli dell'esperta per prevenirli

Soluzioni progettuali - Intervista a Cristina Brondoni, giornalista, criminologa e consulente in caso di morti sospette, su come prevenire il rischio incidenti domestici a tutte le età

Rimozione di vegetazione su strada pubblica: avviso al proprietario

Proprietà - Prima che sia ordinata la rimozione della vegetazione che si protende dall'abitazione sulla pubblica via, l'interessato va avvertito dell'avvio del procedimento
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img giuliacavallini
Salve ragazzi, sono nuovo. Volevo chiedere un parere a chi se ne intende...stò facendo un marciapiede in porfido ad opera incerta dietro casa di campagna su un marciapiede...
giuliacavallini 14 Luglio 2020 ore 10:30 4
Img leoandrea
Buongiorno, Chiedo innanzitutto scusa per la mia ignoranza in materia.. In pratica possiedo un giardino di 100mq e in alcuni punti vicino alla soletta (massetto ?), insomma alle...
leoandrea 13 Settembre 2019 ore 04:10 2
Img andymonza
Buonasera a tutti,sto ultimando la realizzazione della mia nuova casa e per permettere la posa dello zoccolo in serizzo e per buona norma c'è la necessità di...
andymonza 28 Giugno 2015 ore 08:58 1
Img michelebusiello
Buongiorno,sono da un anno circa proprietario di un appartamento posto al piano terra di una palazzina di 3 piani.Pertinenziale all'appartamento c'è un piccolo giardinetto...
michelebusiello 25 Aprile 2015 ore 13:29 1
Img giacuratolo
Salve.Il mio quesito è il seguente.Abito in condominio e sono proprietario oltre ad un appartamento anche di un giardino esclusivo il quale confina con due lati del...
giacuratolo 17 Aprile 2014 ore 09:28 1