Consigli utili per la manutenzione degli infissi esterni in legno

NEWS DI Infissi Esterni22 Settembre 2016 ore 16:23
La manutenzione degli infissi esterni in legno è un'operazione essenziale al fine di prolungare la vita di un materiale bello ed ecofriendly ma anche delicato.

Gli infissi in legno: degrado e patologie


Grazie alle sue caratteristiche meccaniche, tecniche ed estetiche, il legno è utilizzato per la costruzione di infissi ormai da millenni: dagli scavi di Pompei ed Ercolano sono infatti riemerse porte e finestre completamente carbonizzate, ma perfettamente conservate e molto simili a quelle dei nostri edifici tradizionali.

Tuttavia, gli infissi esterni in legno, ovvero i telai a vetri delle finestre, gli scuri, le persiane e, nelle case più recenti, anche le tapparelle, richiedono una manutenzione attenta e costante, perché la loro continua esposizione alle intemperie nel lungo periodo produce un forte degrado.

Persiane in legno
Le patologie più ricorrenti negli infissi in legno sono:

- Attacchi di insetti xilofagi: i tarli, il capricorno delle case e le termiti (presenti soprattutto nel Meridione) producono fori e gallerie nella superficie o nella sezione del legno, che nei casi più gravi possono causare la completa distruzione degli elementi più minuti.

- Attacchi di uccelli: questo problema riguarda soprattutto le case in montagna utilizzate solo nei mesi estivi, perché il picchio durante l'inverno può crearsi il nido perforando gli scuri.

- Presenza di funghi: se il clima è molto umido un infisso può essere attaccato dai funghi, tra cui ad esempio la carie bruna, che produce gravi forme di marcescenza, difficilmente trattabili in elementi di piccole dimensioni come gli infissi.

- Stagionatura inadeguata: questo problema riguarda principalmente gli infissi moderni. Se infatti il legno non è ben stagionato (cosa che avviene usualmente nell'odierna lavorazione industriale) gli elementi sottili come scuri e persiane possono imbarcarsi, svergolare o subire vistose fenditure da ritiro, che sebbene irrilevanti in elementi massicci come travi e capriate, rendono del tutto irrecuperabile un infisso sottile.

- Difetti del legno come nodi, cipollature o fenditure da ritiro troppo evidenti, indizio evidente dell'uso di un legname troppo scandente.

- Ripetuti cicli stagionali di umidità e successivo essiccamento, causa di fenditure da ritiro, screpolature e perdita di contatto tra i diversi pezzi di un infisso.

- Cause meccaniche o accidentali, come incendi, scarsità di manutenzione, urti o uso eccessivamente prolungato nel tempo.


Restaurare infissi di legno antichi e pregiati


Se un infisso è antico e pregiato, è opportuno tentare ogni strategia per il suo completo recupero: questi elementi costruttivi tendono infatti a essere sostituiti anche senza un motivo reale e perciò quelli ancora esistenti assumono un notevole valore storico e testimoniale, relativo sia alle tecniche di lavorazione del legno con vari tipi di incastro, sia alla ferramenta forgiata a mano dall'artigiano.

Per prima cosa occorre valutare lo stato di conservazione generale e in caso di notevole degrado affidarsi a un falegname esperto.

Infissi in legno antichi
I pezzi irrecuperabili, cioè con deformazioni molto evidenti, fenomeni di marcescenza diffusa, fenditure da ritiro molto profonde o addirittura passanti, vanno sostituiti con altri di forma, dimensioni ed essenza analoga. Se invece la parte ammalorata è più piccola, il pezzo può essere salvato sostituendo le porzioni degradate con tasselli su misura.
Se inoltre gli assi o tavoloni di cui sono costituiti gli scuri tendono a staccarsi mostrando lame di luce, si può risolvere il problema stuccando accuratamente le connessioni.

La manutenzione della ferramenta richiede invece la sua carteggiatura preliminare per eliminare ogni traccia di ruggine, la sostituzione o riparazione delle parti non più efficienti, infine la sua lubrificazione. Sono tuttavia da scartare la riparazione o sostituzione di parti con materiali incompatibili, come ad esempio maniglie in alluminio anodizzato o di produzione industriale.

La ferramenta degli infissi antichi va riparata con cura.
Poiché per essere riparato o riverniciato un infisso viene generalmente smontato, è opportuno verificare anche lo stato di conservazione dei cardini e del vano della finestra, provvedendo se opportuno alle necessarie riprese dell'intonaco e alla rimessa in squadro del telaio fisso.


Manutenzione ordinaria di un infisso in legno


Detergente per infissi DSA di Nuncas.La manutenzione ordinaria di un infisso, sia moderno in legno massiccio o lamellare, che antico o di pregio, è invece decisamente più semplice e può essere eseguita anche da personale non specializzato.

Fondamentale è ad esempio la pulitura, che può avvenire contestualmente alla pulizia dei vetri: l'accumulo di polvere, smog o deiezioni di piccioni possono infatti corrodere in profondità anche il legno più resistente a causa del loro notevole contenuto di sostanze acide.
In questi casi, occorre procedere con spazzole morbide, uno straccio pulito e un detergente specifico per il legno come DSA Persiane e Infissi di Nuncas.

Da non trascurare anche la protezione da funghi e insetti xilofagi, attuabile con appositi prodotti da applicare a spruzzo o a pennello come Valstop Tarlo del colorificio ValPescara.

Contro l'esposizione alle intemperie, Veleca propone invece una gamma completa di prodotti per serramenti, tra cui Tornabello e Rinnova Serramenti, due impregnanti per legno verniciato che rendono la superficie brillante e idrorepellente, oppure Legnosan per elementi in ambienti particolari e aggressivi come il mare e la montagna.

Ma la funzione protettiva fondamentale è svolta dalla verniciatura superficiale, che negli edifici tradizionali è quasi sempre opaca e coprente: le finestre delle case del centro storico sono infatti quasi sempre colorate di bianco, grigio, verde o marrone.
Per gli infissi moderni si tende invece a preferire un prodotto trasparente, tale da non nascondere ma addirittura esaltare il colore naturale e le venature del legno.

Vernice specifica Porte e Finestre di Veleca.Per una verniciatura a regola d'arte, da ripetere periodicamente con cadenza preferibilmente annuale o quando la superficie assume un aspetto squamoso e screpolato, occorre seguire le fasi seguenti:

- asportare completamente la verniciatura preesistente con una smerigliatrice meccanica o, negli infissi di pregio e nei punti più delicati, con lime da legno e una carteggiatura manuale non troppo energica;

- stuccare se necessario i giunti tra i vari pezzi o tavoloni che compongono il serramento , applicando lo stucco con una spatola sottile, procedendo dal basso verso l'alto e dall'interno verso l'esterno;

- dopo la completa asciugatura dello stucco, pulire accuratamente l'infisso con un panno bagnato o un pennello morbido per rimuovere qualsiasi traccia di polvere, vecchi prodotti e depositi pulverulenti che potrebbero compromettere l'adesione della vernice;
- preparare o diluire la vernice secondo le indicazioni del fabbricante, stando bene attenti a non inalarla o farla venire a contatto con occhi e bocca: se necessario, indossare indumenti protettivi;

- stendere a pennello una prima mano di imprimitura;

- dopo aver lasciato asciugare per un congruo periodo di tempo, procedere alla verniciatura vera e propria in due o tre mani date a pennello, proteggendo accuratamente con nastro da imbianchini i vetri, la ferramenta, la serratura e le opere da non verniciare.

Per una riuscita ottimale, è infine fondamentale scegliere i prodotti migliori: anticamente e tuttora decisamente valide sono ad esempio la coppale e l'olio di lino crudo.
Ottime ovviamente anche le vernici appositamente studiate, come ad esempio i prodotti Veleca come Sintibark, una vernice trasparente a finitura brillante, Sintival Lucida, Pinteco, dalla superficie liscia e satinata, l'Olio per teak, specifica per legni esotici, o infine Porte e Finestre, idrorepellente e morbida al tatto.

riproduzione riservata
Articolo: Manutenzione di serramenti esterni in legno
Valutazione: 4.10 / 6 basato su 10 voti.

Manutenzione di serramenti esterni in legno: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Manutenzione di serramenti esterni in legno che potrebbero interessarti
Consigli su infissi in legno

Consigli su infissi in legno

Progettazione - Il legno rimane sempre una scelta particolarmente gradevole per gli infissi esterni, in questo articolo vediamo le caratteristiche e i consigli per proteggerli.
La protezione degli infissi in legno

La protezione degli infissi in legno

Ristrutturazione - La necessità di una corretta manutenzione dell'infisso, è indispensabile oltre che per preservarne la integrità, anche per garantirne un corretto funzionamento. Come mantenere efficienti gli infissi esterni in legno - Lavorincasa.it
Scegliere gli infissi

Scegliere gli infissi

Infissi - La scelta di un adeguato infisso per la nostra casa permette di rendere gli ambienti confortevoli, stabilendo il giusto rapporto tra spazio interno e spazio esterno.

Recupero di infissi deteriorati

Infissi - Come recuperare gli infissi esterni deteriorati.

Infissi alluminio legno

Infissi - I serramenti in alluminio e legno valorizzano gli ambienti interni, con le tonalità calde del legno, mentre la parte esterna in alluminio protegge dalle intemperie.

Detrazioni 55% sugli infissi: nuovi limiti trasmittanza

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Emanato un nuovo decreto che aumenta i limiti di trasmittanza a cui devono rispondere i serramenti per accedere alle detrazioni fiscali.

Scegliere gli infissi in legno: le considerazioni su pregi e difetti

Infissi Esterni - Il legno è un materiale bello, robusto e isolante, ma nel contempo risulta anche delicato e richiede manutenzione. Ecco i pro e i contro degli infissi in legno.

Manutenzione ferramenta infissi

Fai da te - Per preservare la ferramenta degli infissi dal degrado è consigliabile eseguire periodicamente specifiche operazioni di pulizia, lubrificazione e regolazione.

Materiali per infissi

Infissi - La scelta dei materiali per gli infissi in nuove costruzioni o in sostituzione di infissi esistenti è fondamentale per la valutazione energetica degli edifici.
REGISTRATI COME UTENTE
294.365 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Finestra in legno alluminio HF410
    Finestra in legno alluminio hf410...
    1.00
  • Serramenti taglio termico
    Serramenti taglio termico...
    300.00
  • Ristrutturazione
    Ristrutturazione...
    500.00
  • Infissi in alluminio e legno
    Infissi in alluminio e legno...
    330.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Pensiline.net
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Black & Decker
  • Kone
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.