Manutenzione del tetto fai da te

NEWS DI Tetti e coperture11 Dicembre 2015 ore 16:24
La manutenzione fai da te oggi è diventata molto diffusa perchè consente un notevole risparmio. Ecco alcune indicazioni per la sostituzione e pulitura dei tetti.

La manutenzione del tetto


manutenzione tettoIl tetto nelle nostre case è uno di quegli elementi che richiede una costante e accurata manutenzione.
Talvolta si verificano circostanze per cui il tetto perde acqua e, a causa d'infiltrazioni, si manifestano macchie di umidità con conseguenti distacchi dell' intonaco , nonchè situazioni in cui l'aria dell'ambiente interessato diventa completamente insalubre.

Per riparazioni semplici si può intervenire con il fai da te; nel caso invece di operazioni più impegnative è consigliabile chiedere la consulenza di un tecnico esperto, a garanzia di un lavoro di qualità.

Gli interventi possibili in fai da te sono: la sostituzione delle tegole rotte, la rimozione del muschio che si forma sul tetto, oppure di più elevata entità.


Alcuni consigli per la manutenzione fai da te


Quando si devono effettuare interventi sul tetto fai da te, è preferibile evitare le scale a pioli, perché risultano più instabili.
Visto che stiamo eseguendo dei lavori in quota, bisogna accertarsi che vengano rispettate tutte le misure di sicurezza necessarie sia per chi sta eseguendo i lavori, sia per chi si trova nelle vicinanze.
Se si ha la possibilità, è consigliabile noleggiare un ponteggio a torre con annesse tavole da ponteggio, che dovranno opportunamente essere messe in sicurezza in modo da realizzare una piattaforma da lavoro quanto più stabile possibile.

manutenzione del tetto
Se per questioni logistiche e di mancanza di spazio bisogna ricorrere all'uso della scala, si può utilizzare quella a libro; l'importante è che sia dotata di fermo di sicurezza e che per questioni di stabilità sia appoggiata su un terreno compatto e piano.

Fate attenzione a non camminare sul tetto perché la superficie è fragile e quindi non è in grado di sopportare determinati carichi se non opportunamente distribuiti.
Per chi esegue i lavori è obbligatorio tenere gli attrezzi in un porta strumenti e bisogna indossare un'imbragatura di sicurezza.


Come si interviene con le tegole rotte


aggiustare le tegoleSe l'intervento non richiede un grosso impegno, si può pensare di fare da soli questa sostituzione, anche perché è un lavoro rischioso, soprattutto quando l'edificio è a più piani.

La prima operazione da fare è quella di rimuovere le tegole rotte, che devono essere sollevate per liberare gli appositi spazi su cui adagiare le nuove tegole.

Queste possono essere fissate oppure semplicemente incastrare tra loro. Talvolta le tegole sono fissate con malta ed è necessario romperle per poterle rimuovere; bisogna procedere con calma, cercando di non rompere le tegole vicino ed è importante non far cadere i cocci quando si effettua questa operazione.


Come si procede per togliere muschio ed erbacce da un tetto


La formazione del muschio sul tetto è un evento inevitabile. Questo perché nell'aria spesso circolano, insieme alle polveri, semi di piante che depositandosi negli interstizi delle tegole tendono poi a crescere sottoforma di muschi ed erbacce.
La presenza di questi elementi sul tetto è inestetica e può danneggiare le tegole del tetto spaccandole, comportando quindi delle infiltrazioni d'acqua nel sottotetto.

Purtroppo non se ne può evitare la formazione, ma una costante manutenzione può sicuramente ritardarne la formazione ed evitare che si creino problemi più grandi.

Il muschio e le erbacce dal tetto possono essere eliminate con un'idropulitrice a pressione, munita di una spazzola di lavaggio. Importante è il verso secondo il quale si esegue questa operazione. Infatti, bisogna procedere seguendo la pendenza del tetto così da non rischiare di staccare le tegole.

Quando si procede con quest'operazione bisogna tappare lo scarico della grondaia nel tubo di discesa dell'acqua e nel sifone, in modo che i residui della pulitura non possano finirci dentro, rischiando di otturarla.

muschio ed erbacce sul tettoQuando il tetto è asciutto, per ritardare la formazione di piante e muschio, si può utilizzare un prodotto antimuschio che può essere applicato sulle tegole mediante rullo, pennellessa o anche a spruzzo, ricoprendo tutta la superficie delle tegole e gli interstizi.

L'operazione di manutenzione del tetto è qualcosa che si può intraprendere anche da soli, evitando così i costi necessari nel far riferimento a una ditta esterna. La periodicità nelle opere di manutenzione è importante, poichè evita di dover ricorrere a interventi più invasivi e sicuramente più costosi.

Importante però, se si decide di intraprendere la strada della manutenzione fai da te, è prestare molta attenzione all'aspetto della sicurezza, sia per chi esegue il lavoro, sia per l'ambiente circostante.

riproduzione riservata
Articolo: Manutenzione del tetto fai da te
Valutazione: 5.22 / 6 basato su 23 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Manutenzione del tetto fai da te: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Sebastianocascone
    Sebastianocascone
    Mercoledì 28 Giugno 2017, alle ore 20:05
    Buonasera.Volevo chiedere un consiglio.Io sono proprietario di una casa singola del 1991 con un sottotetto di altezza max 120 cm.Sono ben consapevole che dovro rifare il tetto, ma nn avendo disponibilita' immediata vorrei rimandare l intervento a massimo 5 anni.Per arginare le poche perdite d acqua(solo se arrivano temporali forti)posso dare dall'interno tra i coppi una sigillata con la schiuma poliuretanica?Spero di essere stato abbastanza chiaro.Grazie e buonaserata 
    rispondi al commento
  • Giuliana Piatti
    Giuliana Piatti
    Venerdì 20 Maggio 2016, alle ore 23:29
    I consigli dati sono molto vaghi per quanto riguarda la sicurezza.
    Ritengo molto grave che un ingegnere avalli il fai da te.

    Non sono abbastanza gli incidenti mortali e molto gravi che continuano ad avvenire grazie anche a persone che non sanno informare?

    In Italia dobbiamo sempre distinguerci per il pressapochismo? O se ci sono le regole nel non farle rispettare o addirittura nel non pubblicizzarle ?
    rispondi al commento
    • Ing.montesano
      Ing.montesano Giuliana Piatti
      Lunedì 23 Maggio 2016, alle ore 11:52
      Buongiorno, probabilmente la sua lettura dell'articolo è stata tanto veloce e superficiale al punto da non accorgersi che in riferimento ai vari interventi di manutenzione citati nell'articolo, si fanno sempre raccomandazioni in merito alla sicurezza. Di certo non vengono specificati i DPI per ogni singola lavorazione o intervento, che ovviamente cambiano da caso a caso. Se avessi fatto una distinta dettagliata su tali accorgimenti avrei scritto una guida/ saggio breve e non un articolo di giornale, nel quale viene più volte ribadita l'importanza della sicurezza, che ovviamente dovrà essere studiata caso per caso. Per quanto riguarda il fai da te, non vedo perchè un ingegnere, un architetto o un tecnico di qualsiasi altra natura non possa consigliare o avallare questo tipo di tecnica, laddove è possibile.Saluti ing. Gilda Montesano
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Manutenzione del tetto fai da te che potrebbero interessarti
Tetti sicuri

Tetti sicuri

Ripubblicazione della Norma UNI che disciplina le caratteristiche a cui devono rispondere i tetti di copertura.
Tetto unico

Tetto unico

Realizzare un tetto ventilato, impermeabilizzato e isolato con un pannello portante...
La finestra sul tetto

La finestra sul tetto

Consigli su come inserire al meglio una finestra per mansarda, su un tetto piano o a falde inclinate, per migliorarne l'illuminazione e l'areazione degli spazi.
Le tegole in laterizio

Le tegole in laterizio

Uno dei sistemi più antichi di copertura prevede l'utilizzo di tegole in laterizio, il cui scopo è quello di proteggere il tetto dalle infiltrazioni di pioggia.
Umidità nel tetto

Umidità nel tetto

Una lattoneria inadeguata, foglie che ostruiscono o tegole rotte, sono causa della formazione di umidità nei tetti, i possibili rimedi distinti per tipologie.
usr REGISTRATI COME UTENTE
292.442 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Tetto
    Tetto...
    49.00
  • Contratti manutenzione
    Contratti manutenzione...
    110.00
  • Isolamento
    Isolamento...
    29.00
  • Cartella linea due
    Cartella linea due...
    9.00
  • Ercos termoarredo scaldasalviette elettrico mod tekno bianco
    Ercos termoarredo scaldasalviette...
    119.00
  • Pavimenti resina
    Pavimenti resina...
    75.00
  • Testina regolabile 0 350° 6-l minuto
    Testina regolabile 0 350° 6-l...
    2.93
  • Antico tavolino italiano dorato in legno e
    Antico tavolino italiano dorato in...
    770.00
integra
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Policarbonato online
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Faidatebook
  • Black & Decker
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
€ 800.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 49 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 1 000.00
foto 1 geo Roma
Scade il 31 Ottobre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Agosto 2018
€ 150.00
foto 1 geo Roma
Scade il 15 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.