• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Manutenzione dei camini e canne fumarie

Come effettuare una corretta manutenzione dei camini e delle relative canne fumarie.
Pubblicato il
Indice dei Contenuti

Per mantenere in efficienza un camino, occorrono una serie di operazioni mirate a preservare ogni parte di esso da malfunzionamenti e da danneggiamenti causati da un uso scorretto.

La manutenzione dei camini: un camino in piena efficienzaCon il finire della stagione fredda, è necessario effettuare l'ispezione e la pulizia di tutte le parti del camino, analizzando con attenzione, eventuali crepe createsi sul rivestimento interno, l'efficienza e funzionalità del foro di aereazione disposto alle spalle del camino se addossato a parete esterna.

Va inoltre verificata, l'integrità delle parti preposte alla regolazione del flusso di aria (valvola a farfalla o altro), le condizioni di efficienza del comignolo relativamente alla sua struttura o al funzionamento dell'eventuale motorino di aspirazione per quei comignoli che devono aspirare forzatamente il fumo a causa di un condotto fumario non lineare.


Tutte le operazioni sopradescritte, possono essere effettuate con una certa facilità, grazie al fatto che le parti interessate alla ispezione e successiva eventuale riparazione, sono fondamentalmente a vista o meglio a portata di mano.

La cosa si complica, quando occorre verificare lo stato di conservazione ed efficienza delle parti interne come la canna fumaria.

L'ispezione della canna fumaria, che molti anni fa era di competenza del romantico spazzacamino, oggi è affiancata da metodi d'indagine più complessi, come la videoscopia che si rivela di grande aiuto, quando il percorso della canna non è proprio lineare e presenta qualche curva più stretta.


La manutenzione dei camini: l'interno di una canna fumariaL'esame dello stato di conservazione delle pareti interne della canna fumaria, è fondamentale sia per consentire al camino di funzionare correttamente, sia per evitare anche pericolosi incendi innescati dall'improvvsa e rapida combustione della fuliggine depositata sulle pareti interne.

La fuliggine causata dal fumo caldo che salendo lungo la canna fumaria, si deposita sulle sue pareti fredde poste più in alto, può raggiungere se non eliminata anche i 2-3 centimetri di spessore.

Quando il camino è acceso, se si verifica una fiammata più alta del solito, o se c'è vento asciutto e freddo che risucchia le faville, lo strato di fuliggine depositato sulla superficie interna può incendiarsi.

La manutenzione dei camini: le conseguenze di incendio sul comignoloA causa delle elevate temperature che si producono all'interno della canna fumaria, facilmente possono verificarsi crepe in essa e addirittura nei muri confinanti, con conseguente fuoriuscita di fumo addirittura dall'impianto elettrico.

Ciò può accadere perché, la rottura di un laterizio nel quale transita un tubo corugato, può permettere al fumo di incanalarsi e fuoriuscire lateralmente dalle placchette dell'impianto elettrico, producendo dei baffi caratteristici di colore nero.

I vigili del fuoco sconsigliano di immettere acqua, all'interno di una canna fumaria durante l'incendio al fine di evitare che lo shock termico, provochi la rottura di essa e delle pareti adiacenti.

Pertanto allo scopo di evitare simili incidenti, è opportuno seguire alcune regole sia durante l'esercizio che dopo la fase di riposo del camino.

Durante l'esercizio, conviene non bruciare mai materiali capaci di creare rapidamente fiammate come cartoni, materiali fortemente infiammabili ecc., limitandosi ad impiegare legna asciutta possibilmente non resinosa.

riproduzione riservata
Manutenzione dei camini
Valutazione: 4.67 / 6 basato su 3 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Marco104
    Marco104
    Venerdì 27 Marzo 2015, alle ore 22:52
    Salve, sto cercando qualche operatore del settore che mi potesse certificare la mia canna fumaria (camino a legna) perfettamente funzionante ma non puo essere certificata da chia me l'ha installata perche l'impresa è fallita. Qulcuno potrebbe indicarmi un idraulico o istallatore di caminetti che possa farmi la certificazione di legge??Grazie
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
346.960 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img torino 1900
BuongiornoAlcune settimane fa, nell'appartamento sotto il mio, si è scatenato un principio di incendio, dovuto al camino.Camino a cui non era stata eseguita la regolare...
torino 1900 05 Maggio 2024 ore 15:02 8
Img andreix
Salve a tutti,Ho una camera da letto che emana un odore sgradevole tipo di chimico che proviene dal muro che al di dilà ci passa la canna.fumaria di un vecchio camino a...
andreix 22 Aprile 2024 ore 13:23 2
Img elettram
Buonasera a tutti,abbiamo da pochissimo ritinteggiato casa (la scorsa primavera) e con sommo raccapriccio abbiamo appena notato che si sta riformando una bolla su una parete dove...
elettram 29 Gennaio 2024 ore 14:28 12
Img fabiuzzo76
Salve a tutti, riassumo quello che mi è successo:Nel giugno 2021 ho rifatto il bagno e cambiato caldaia, adesso ho macchie di umidità in camera e anche le persone...
fabiuzzo76 15 Gennaio 2024 ore 13:25 2
Img brigante1976
Buongiorno,sono proprietario di abitazione unifamiliare e vorrei installare una stufa a pellet (5 stelle).Per fare questo però, necessito di fare anche l'impianto della...
brigante1976 11 Gennaio 2024 ore 15:21 2