Stop all'attività edilizia se non si attesta il pagamento dei progettisti

Flash News DI Leggi e Normative Tecniche08 Ottobre 2018 ore 17:26
La Rete delle Professioni Tecniche propone di introdurre con la Manovra 2019 l'obbligo di provare il pagamento del lavoro dei professionisti in ambito edilizio.

I progettisti vanno pagati, altrimenti niente attività edile!


Per ora è solo una proposta e viene dalla Rete delle Professioni Tecniche (RPT) che vorrebbe introdurla come emendamento al disegno di Legge di Bilancio 2019. Stop all’attività edile se mancano i documenti che comprovano il pagamento dei progettisti secondo un l’equo compenso e regolarità fiscale. In caso contrario l’iter di autorizzazione si blocca.

Tutto parte dai contenuti della legge della Regione Calabria per attenuare l'evasione fiscale e tutelare il lavoro dei professionisti. La norma ha successivamente ispirato altre iniziative, come la delibera della Regione Sicilia che invita gli assessorati a rispettare le norme sull’equo compenso.



Cosa propone in sostanza la RPT?


Che le istanze e le segnalazioni certificate da presentare agli Enti e agli Uffici pubblici per il controllo dell’attività edilizia e al rilascio di autorizzazioni e certificazioni varie, oltre a contenere tutti gli elaborati previsti dalla normativa vigente, siano corredati anche da una copia del contratto di prestazione d'opera intellettuale sottoscritto dal professionista e dal committente, redatto a norma di Legge.

Nel contratto devono essere stabilite le prestazioni richieste al professionista e il compenso concordato tra le parti. A sua volta il professionista che ha ottenuto l'incarico, per ogni prestazione eseguita deve trasmette all’Ente o l’Ufficio preposto, un'autocertificazione che attesti il pagamento dei compensi ricevuti, riportando gli estremi del bonifico bancario, garantendo la tracciabilità dei flussi finanziari.
Ed è proprio la mancata presentazione del contratto e dell’autocertificazione che può costituire motivo di legittima interruzione del procedimento amministrativo, bloccando di fatto l'attività dell'impresa edile.

Secondo Rete delle Professioni Tecniche l’evasione fiscale non riguarda solo le imprese ma anche i liberi professioni, provocando l'insorgere di concorrenza sleale che va ad aggravare ulteriormente un mercato del lavoro saluto e ostacolato dalla crisi che dal circa un decennio interessa molti settori, soprattutto l’edilizia.

riproduzione riservata
Articolo: Manovra 2019: stop all'attività edilizia se non si paga il progettista
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 5 voti.

Manovra 2019: stop all'attività edilizia se non si paga il progettista: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Manovra 2019: stop all'attività edilizia se non si paga il progettista che potrebbero interessarti
Manovra Bis approvata

Manovra Bis approvata

Normative - Approvato alla Camera il disegno di legge di conversione della Manovra Bis, che introduce una serie di novita'  che si ripercuotono sul settore delle costruzioni.
Design italiano al MoMA

Design italiano al MoMA

Arredamento - Nel cuore della Grande Mela un'esposizione permanente e una mostra itinerante tutte dedicate al Made in Italy.
Housing sociale a basso impatto

Housing sociale a basso impatto

Progettazione - Nell'ambito del programma Energia Intelligente-Europa è nato il progetto Power House Europe, con l'obiettivo di ridurre l'impatto ambientale dell'edilizia sociale.

Liberalizzazione delle Professioni: ecco cosa cambierà

Leggi e Normative Tecniche - Quali cambiamenti per il libero professionista a seguito della liberalizzazione delle professioni prevista dal Decreto Cresci Italia? Ecco in sintesi i punti principali.

Tagli alle detrazioni fiscali

Normative - Approvata alla Camera la legge di conversione della Manovra Finanziaria che introduce una serie di tagli a tutte le agevolazioni fiscali, comprese quelle per la casa.

Dal 2019 la dichiarazione di successione sarà soltanto online

Proprietà - Con un recente provvedimento l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato il nuovo modello per la trasmissione della dichiarazione di successione in modalità telematica

2009: Obbligo energia ad impatto zero

Normative - Il 24 aprile 2009 il Comitato Industria, Ricerca ed Energia (ITRE) del Parlamento Europeo ha promosso una modifica alla Direttiva CE/91/2002, sul rendimento energetico degli edifici.

Circolare di chiarimento per la SCIA

Leggi e Normative Tecniche - Con la circolare del 16 settembre 2010 il Ministero per la semplificazione normativa conferma l'applicabilità della SCIA in edilizia.

Per quanto tempo bisogna conservare le bollette?

Burocrazia e utenze - Prima di buttare le bollette e le relative ricevute di pagamento di utenze e altre spese relative alla casa, la normativa impone il rispetto di una tempistica.
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.