Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Immobile venduto senza agibilità: è responsabile il mediatore?

Cosa succede se viene venduto un immobile senza certificato di agibilità? Quando è responsabile il mediatore immobiliare? Vediamo cosa dice la Corte di Cassazione
- NEWS Leggi e Normative Tecniche
Barra Progettazione Online

Compravendita immobiliare e mancanza di agibilità


In base a quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con la recente sentenza 9/8/2022 n. 2453 la mancanza di agibilità dell’immobile non rende invalido il contratto di compravendita.

Tuttavia si ravvisa la responsabilità del mediatore per non aver reso edotta la parte acquirente dell’esistenza o della mancanza di tale requisito.

Nella sentenza citata i Giudici Supremi forniscono altresì chiarimenti in merito all’APE (attestato di prestazione energetica) che deve essere comunicata al compratore all’atto dell’acquisto.

Responsabilità mediatore
Vediamo più nel dettaglio le motivazioni della Cassazione.

Al fine di comprendere le ragioni della decisione dei Giudici di legittimità, iniziamo dall’esame della fattispecie considerata.


Mancata comunicazione del mediatore sullo stato di agibilità dell’immobile


Nel caso analizzato dai Giudici di legittimità un agente immobiliare contestava la decisione del Tribunale in base alla quale veniva a lui negato il diritto al pagamento provvigione da parte del cliente.

Il professionista veniva altresì ritenuto responsabile, ai sensi dell’articolo 1759 codice civile, per non aver egli adempiuto all’obbligo di informare la parte acquirente della mancanza del certificato di agibilità dell’immobile oggetto di compravendita.


La vicenda giungeva dinnanzi alla Corte di Cassazione che enunciava una serie di principi di diritto da applicare al caso concreto.


Comprare casa senza agibilità: la vendita è valida


Il primo punto da evidenziare, più volte affermato in base a un orientamento giurisprudenziale ormai consolidato nel tempo, è che il contratto di compravendita non può dirsi invalido se l’immobile è privo dell’agibilità al momento del passaggio di proprietà.

APE
Può succedere dunque che il venditore non produca il certificato di agibilità ma questo fatto non inficia l’atto concluso dalle parti. Anche senza il documento attestante lo stato di agibilità dell’immobile quest’ultimo può ritenersi commerciabile.


I doveri del mediatore immobiliare


In base a quanto disposto dalla Legge 39 del 1989 cui gli stessi Ermellini fanno riferimento, per esercitare la professione di mediatore immobiliare sono richiesti il possesso di specifici requisiti e il rispetto di alcuni obblighi.

Tra di essi l’obbligo di informazione di cui all’articolo 1759 codice civile che viene commisurato alla normale diligenza richiesta a questo tipo di professione.

Il mediatore non è tenuto, in mancanza di uno specifico incarico a lui conferito, a effettuare particolari indagini di natura tecnica, per individuare delle circostanze (a lui non note) che potrebbero essere potenzialmente rilevanti ai fini della conclusione della vendita.

Certificato di agibilità
Quali sono gli obblighi connessi al criterio della media diligenza professionale con la quale deve adempiere al suo incarico?

Più in generale, il mediatore è tenuto a un obbligo di corretta informazione che si attua nel seguente modo:

  • comunicando tutte le circostanze a lui note o a lui conoscibili con la diligenza richiesta alla professione;

  • rispettando il divieto di fornire informazioni che non siano veritiere o delle quali non abbia certezza e da lui non controllate.

Considerato l’affidamento della parte acquirente nei confronti del mediatore, in merito a caratteristiche essenziali dell’immobile (quale certamente è l’agibilità) egli dovrà informare l’interessato della mancata contezza in ordine a quelle circostanze rilevanti da lui non verificate.


Certificato di Agibilità compravendita: qual è la sua funzione


Il certificato di agibilità di un edificio attesta la rispondenza dell’immobile ai requisiti igienici, sanitari e urbanistici nonché la conformità dell’immobile al progetto approvato o alla concessione in sanatoria.

Siamo di fronte a un requisito giuridico essenziale la cui mancanza, pur non impedendo la valida conclusione del contratto di compravendita, può indurre l’interessato a non addivenire alla stipula del contratto definitivo alle condizioni concordate.

L’obbligo di informazione a carico del mediatore è violato sia quando la mancata comunicazione delle circostanze induce la parte a non concludere la compravendita, sia quando l’avrebbe conclusa a condizioni differenti.

In particolare, nel caso di specie, il ricorrente avrebbe dovuto precisare che egli non aveva fatto alcun tipo di verifica circa l'esistenza o meno del certificato di agibilità.


La responsabilità del mediatore immobiliare


Qualora i suddetti gli obblighi imposti all'agente immobiliare vengano violati, si potrà configurare una sua responsabilità con condanna al risarcimento dei danni subiti dal cliente, ai sensi dell’articolo 1759 codice civile.

Detta responsabilità sussiste a prescindere dal fatto che il negozio di compravendita sia andato o meno a buon fine.

Nell'ambito della procedura di acquisto immobiliare, fra le informazioni che il mediatore è è tenuto a fornire, ci sono quelle riguardanti il rilascio del certificato di abitabilità.

Secondo la Cassazione egli deve rendere l’acquirente consapevole dell’esistenza o meno del certificato di agibilità, della sua reperibilità o della eventuale irreperibilità.


Niente provvigione al mediatore inadempiente


La parte tenuta al versamento della provvigione, a fronte dell’inadempimento degli obblighi sopra descritti, potrà legittimamente rifiutare il pagamento della stessa, invocando i principi di cui all’articolo 1218 codice civile relativi all’inadempimento contrattuale.


Attestato di prestazione energetica (APE)


Analoghe considerazioni vengono effettuate in merito all’obbligo di informazione dell’agente immobiliare circa la categoria energetica dell’immobile compravenduto.

Il mediatore, nel momento in cui si appresta a pubblicizzare l’immobile da vendere, deve disporre di tutte le informazioni in ordine alle prestazioni energetiche dell’edificio che dovranno essere comunicate alla parte acquirente.

Tali informazioni devono risultare conformi alla classe energetica riportata nell’annuncio (nel caso di specie classe G).

Il mediatore già prima di esporre l’annuncio di vendita deve essere munito dei documenti idonei ad identificare tali elementi che dovranno essere riferiti al cliente.

riproduzione riservata
Mancanza di agibilità e obblighi del mediatore
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.

Mancanza di agibilità e obblighi del mediatore: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
REGISTRATI COME UTENTE
341.116 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Mancanza di agibilità e obblighi del mediatore che potrebbero interessarti

Condono edilizio e agibilità: vanno di pari passo o no?

Leggi e Normative Tecniche - I giudici hanno analizzato il caso di un immobile che, pur avendo già ottenuto il condono, non è stato considerato agibile e adatto all'utilizzo a scopo residenziale

Agibilità anche con difformità dal progetto approvato

Leggi e Normative Tecniche - Per il Consiglio di Stato il certifcato di agibilità è un provvedimento scollegato dal titolo abilitativo e può essere concesso anche in difformità da quest'ultimo.

Agibilità parziale di un edificio

Leggi e Normative Tecniche - Il certificato di agibilità parziale, introdotto dal Decreto del Fare, può essere richiesto per singoli edifici, porzioni di edificio o unità immobiliari.

Vivere in una casa senza agibilità: quali sono le conseguenze?

Comprare casa - Vivere in un immobile privo di agibilità perché non in possesso di requisiti igienico sanitari e di sicurezza è un rischio, anche in caso di vendita o affitto.

Compravendita: quali sono le tutele dell'acquirente se manca l'agibilità dell'immobile

Comprare casa - Cosa può fare il compratore quando si accorge che manca l'agibilità dell'immobile acquistato? Quali sono le azioni che può esercitare contro la parte venditrice?

Agibilità degli edifici: cosa è cambiato con l'introduzione della segnalazione certificata

Leggi e Normative Tecniche - La segnalazione certificata di agibilità: cos'è, come funziona, chi deve effettuarla, requisiti necessari, le problematiche normative e pratiche ad essa legate.

Agibilità della costruzione e conformità della strada al progetto

Leggi e Normative Tecniche - Il Consiglio di Stato dice no all'agibilità di una costruzione se la strada realizzata dall'impresa costruttrice non ha i requisiti indicati nel progetto approvato.

Il collaudo

Normative - Il collaudo è uno strumento indispensabile per la verifica dei requisiti richiesti ad una struttura, e necessario al rilascio del certificato di agibilità.

Certificato di agibilità tra vecchie e nuove regole

Leggi e Normative Tecniche - La conformità edilizia di un edificio comprende vari adempimenti, tra cui, ove obbligatorio, la segnalazione certificata di agibilità finale. Di cosa si tratta?