Isolare e deumidificare con malte e intonaci a base di sughero

La diathonite è un termointonaco a base di sughero, adatto per isolare termicamente un ambiente. È un materiale versatile, facile da applicare ed ecosostenibile.
Pubblicato il

Intonaco isolante e deumidificante a base di sughero


Quando si eseguono lavori edili sia per le nuove costruzioni sia per le ristrutturazioni, si è sempre alla ricerca di soluzioni tecnologiche efficaci in termini di isolamento termico, acustico e di deumidificazione che però allo stesso tempo siano anche a impatto ambientale pari a zero.

Isolare con la Diathonite
Un materiale molto utilizzato in edilizia che vanta tutte queste proprietà è il sughero, nelle sue svariate forme, pannelli, trucioli etc. e non di meno l'intonaco a base di sughero, meglio conosciuto in commercio anche con il nome di Diathonite.

Questo particolare tipo di intonaco realizzato dall'azienda Diasen è un composto premiscelato costituito da polveri diatomeiche, sughero, argilla, calce idraulica natura, fibre rinforzanti e additivi ecocompatibili.

Tutti questi componenti miscelati insieme a formare la Diathonite, hanno l'obiettivo di creare un unico composto che possiede delle ottime caratteristiche termiche, deumidificanti, fonoassorbenti e di durabilità nel tempo, in qualsiasi ambiente e condizione climatica, nella fattispecie ambienti particolarmente freddi o caldi e ambienti salini.

L'azienda Diasen ha selezionato con attenzione questi componenti per le loro caratteristiche ed in particolare:

- ilsughero, viene considerato un materiale completo poiché atossico, biologicamente puro, inalterabile, impermeabile, traspirante, resistente, indeformabile con ottima resistenza meccanica;
- l'argilla, viene scelta come materiale inerte, per la sua porosità e leggerezza, ha una buona inerzia termica e una buona resistenza alla compressione, è altamente traspirante e resiste all'umidità;
- la calce idraulica naturale, è un legante idraulico naturale che vanta caratteristiche di elevata traspirabilità, è un ottimo coibente termico e riesce a resistere molto bene agli sbalzi termici rimanendo inalterata;

Diathonite: i componenti
- la polvere diatomeica, ha origine naturale, per meglio dire organica, poiché proviene dall'accumulo di vegetali, ossi di seppia etc. Questa sostanza ha un elevato grado di porosità circa l'85% del suo volume, che gli conferisce la caratteristica di assorbire liquidi per una quantità pari ad una volta e mezzo il suo peso;
- gli additivi ecocompatibili, di origine vegetale servono ad ammalgamare l'impasto rendendolo facilmente lavorabile e di semplice applicazione;
- le fibre, hanno la funzione di contrastare il naturale ritiro plastico dell'intonaco che avviene durante la fase di asciugature, evitando la formazione di micorfessure. Queste fibre, conferiscono anche resistenza meccanica all'impasto e stabilità nel tempo.


Diathonite: l'intonaco ecocompatibile


I vantaggi di questo prodotto sono dettati esclusivamente dalla sua composizione, infatti grazie alla presenza di sughero che vanta un ottimo valore di conducibilità termica, la Diathonite isola dal caldo e dal freddo.

Questo intonaco viene utilizzato anche se bisogna soddisfare particolari esigenze di isolamento acustico, poiché la struttura porosa del materiale combinato con il sughero gli conferisce ottime capacità fonoassorbenti e fonoisolanti.
Non è da considerare meno importante l'elasticità di questo composto determinata dalla presenza di calce e sughero, che evitano la formazione di lesioni e fessurazioni soprattutto in punti critici come le giunzioni tra pilastro e tamponamento.

La Diathonite è anche un intonaco deumidificante e traspirante, proprio perché presenta una struttura cavernosa costituita da macro e micro pori che contribuiscono a garantire un corretto equilibrio termo-igrometrico della struttura. Proprio in virtù di quest'ultima caratteristica viene adoperato anche in contesti dove vi è la necessità di deumidificare e risanare la struttura.


Utilizzi in edilizia dell'intonaco a base di sughero


Diathonite Evolution viene considerato come il primo vero intonaco di sughero marcato CE, idoneo per la realizzazione sia all'interno che all'esterno della struttura di cappotti termici, riqualificazioni energetiche etc.

Isolamento termico a cappotto


L'impiego di questo intonaco a base si sughero per realizzare sistemi di isolamento a cappotto, comporta una serie di vantaggi operativi ed economici che lo portano ad essere uno dei materiali maggiormente utilizzati per questa funzione.

Cappotto termico con la Diathonite
Innanzitutto il sistema costruttivo diventa più veloce, riducendo anche la manodopera in fase d'intervento.

L'applicazione dell'intonaco a base di sughero nel sistema a cappotto garantisce un notevole risparmio energetico legato alla limitazione delle dispersioni termiche invernali e del surriscaldamento estivo, riducendo in questo modo l'utilizzo di qualsiasi impianto di riscaldamento e condizionamento.

Si riescono a raggiungere così alti livelli di comfort termico, evitando gli sbalzi termici e mantenendo costante la temperatura interna degli ambiente durante tutto l'anno.

Il sistema a cappotto realizzato con l'intonaco a base di sughero, prodotto altamente traspirante, annulla la formazione di condensa e di muffa nei punti in cui la struttura può essere soggetta a ponte termico, quindi in prossimità di nodi strutturali e infissi.

Ristrutturazione edilizia su vecchio intonaco e su vecchi edifici


Diathonite Evolution può anche essere adoperato per eseguire ristrutturazioni edilizie in edifici in cui l'intonaco esistente si trova in buono stato, pertanto non va rimosso.

A seconda dello stato di conservazione del supporto e del suo grado di aggrappaggio, si può decidere di adoperare lo speciale primer Acquabond per garantire una maggiore aderenza dell'intonaco a base di Diathonite alla parete.

Intonaco per ristrutturazione edilizia
Scegliendo di posare in opera l'intonaco deumidificante e isolante a base di Diathonite sul supporto esistente, si protegge l'edificio in modo continuo e uniforme, bloccando e prevenendo eventuali fenomeni di degrado della facciata esterna dell'edificio.

Diathonite Evolution evita le infiltrazioni di acqua meteorica, principale causa di formazione di condensa interna e interstiziale.

La sua applicazione a spruzzo sulle murature esistenti è rapida e veloce: infatti, adoperando questo sistema, non solo si garantisce una perfetta complanarità della parete, ma si riducono notevolmente i tempi e i costi della manodopera, oltre a migliorare sensibilmente anche esteticamente l'aspetto della facciata.

Intonaco a base di Diathonite per interventi di restauro
Oltre alla ristrutturazione edilizia di edifici moderni, l'intonaco Diathonite Evolutio,n per le sue capacità risananti e l'elevata traspirabilità, viene adoperato anche negli interventi di restauro storico e di bioedilizia.

Infatti, l'intonaco a base di diathonite ha la capacità di aderire su qualsiasi tipo di struttura e questo lo rende ideale in quegli edifici storici dove spesso i paramenti murari sono costituiti da più materiali messi insieme non sempre integri.

Un'altra caratteristica di questo materiale riguarda la planarità della parete sulla quale si interviene; utilizzando tale intonaco con diversi spessori è possibile riportare perfettamente a piombo le vecchie murature, che a causa del passare del tempo e degli eventi atmosferici non sono più omogenee.

Diathonite Evolution, permette di usufruire delle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico e delle deroghe dalle distanze dai confini.


Caratteristiche e vantaggi dell'intonaco premiscelato Naturcap


Altro prodotto molto utilizzato in edilizia è Naturcap di LIME & CORK SRL, un intonaco premiscelato esclusivamente naturale, costituito da sughero in granuli, calce idraulica naturale NHL e fibre antifessurazione che donano al prodotto le seguenti caratteristiche:

Intonaco deumidificante a base di sughero Naturcap, Lime & Cork
- termoisolante, quindi capcace di isolare dal caldo e dal freddo eliminando i ponti termici e la condensa;

- fonoassorbente, infatti, la sua struttura alveolare è in grado di assorbire e dissipare le onde sonore, attenuando la percezione del rumore;

- traspirante e deumidificante poiché costituito da inerti leggeri a cellula aperta che gli consentono di assorbire ed espellere l'umidità capillare dei muri perimetrali e divisori;

- antigelivo, resiste alle basse temperature senza temere il gelo.

Intonaco deumidificante a base di sughero Naturcap
Il suo utilizzo è prevalentemente come intonaco di fondo nei nuovi edifici, per isolare dal caldo e dal freddo le pareti ed eliminare i ponti termici dei pilastri e travi, per assorbire le onde sonore dell'edificio ed evitare la formazione di condensa e muffa.

La sua applicazione è molto semplice, simile a qualsiasi intonaco premiscelato e prevede la pulizia della parete in modo accurato, eliminando eventuali residui di polveri, efflorescenze saline, elementi distaccanti e la successiva bagnatura della parete da trattare.

L'intonaco premiscelato Naturcap può essere applicato manualmente mediante cazzuola, oppure a pompa intonacatrice specifica, per ottenere spessori superiori a 2 cm.

Prima della verniciatura, attendere almeno 30 giorni per permettere all'intonaco di carbonarsi in modo naturale.

riproduzione riservata
Malte e intonaci a base di sughero
Valutazione: 4.90 / 6 basato su 10 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Emanuele
    Emanuele
    Sabato 5 Settembre 2020, alle ore 10:56
    L'intonaco Diathonite o il Naturcap è possibile usarlo come cappotto, come isolante e riuscire a farlo passare nel superbonus del 110% ?
    rispondi al commento
    • Ing.montesano
      Ing.montesano Emanuele
      Sabato 5 Settembre 2020, alle ore 20:55
      Trattandosi di prodotti utilizzati per fare l'isolamente termico a cappotto dovrebbero rientrare, le consiglio di contattare le aziende citate nell'articolo (cliccando sul nome dell'azienda si aprirà una pagina di contatti) per vedere le procedure da eseguire per sfruttare il superbonus 110% 
      rispondi al commento
  • N2nell
    N2nell
    Martedì 21 Febbraio 2012, alle ore 19:21
    Noto che c'è molta disinformazione nei confronti della bioedilizia, molte persone quando sentono le parole "casa in legno" pensano alla classica baita di montagna. Noi italiani siamo veramente molto arretrati rispetto ai paesi del centro/nord europa. Io personalmente sono sempre stato un appassionato di bioarchitettura e il mese scorso ho deciso di fare un' ulteriore passo. Possiedo un terreno edificabile, dopo aver fatto uno screening approfondito sui vari costruttori devo dire che il prezzo basso fornito da imprese dell' est europa nasconde delle insidie (materiali di scarsa qualità, poca sicurezza e nessuna certificazione antincendio). Poi ho trovato alcune ditte italiane che si occupano di bioedilizia e realizzano vere e proprie opere d'arte. Ho scelto Urban Green ditta abruzzese che opera nel campo della bioedilizia da poco tempo, ma offre soluzioni solide con un ottimo rapporto qualità/prezzo, ve li consiglio!
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
347.089 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI