Isolare un sottotetto non abitabile

NEWS DI Isolamento termico22 Settembre 2015 ore 00:47
Per risparmiare sulla spesa del riscaldamento è fondamentale coibentare l'involucro, ma le tecniche per isolare il sottotetto sono differenti a seconda dei casi.

Differenti tecniche per coibentare a confronto


La prima questione da chiarire quando si ha l'esigenza di isolare il sottotetto è se questo sia abitabile o meno, da ciò dipende la scelta tra le differenti tecniche per coibentare.

Per abitabilità si intende la possibilità o meno della permanenza di persone in un locale; facendo questa prima e fondamentale distinzione è possibile quindi stabilire se per isolare il sottotetto sia più indicato posizionare il materiale isolante all'interno della stratigrafia del tetto o se invece sia più conveniente isolarne il pavimento .

Isolamento del sottotetto Arch. Luca Maioli

Isolando il pavimento
di un sottotetto non abitabile l'ambiente rimarrà freddo in inverno e caldo in estate; il volume riscaldato sarà ridotto ai piani sottostanti e di conseguenza si risparmierà sui costi in bolletta.

Al contrario interponendo l'isolamento nello strato di copertura il sottotetto potrà essere riscaldato tranquillamente senza pericolo di disperdere calore all'esterno, ma si avrà un locale in più da riscaldare quindi occorrerà generare più calore.

Isolare sottetto con Corkpan di Tecnosugheri

Per questo motivo conviene in termini economici ridurre al minimo il volume riscaldato in caso di sottotetto non abitabile, mentre la legge vuole che si isoli a regola d'arte la copertura in presenza di sottotetto abitabile.


Come isolare il sottotetto secondo la normativa


Il Decreto del 26 gennaio 2010 da parte del Ministero dello Sviluppo Economico aggiorna il decreto del 11 marzo 2008 in materia di riqualificazione energetica degli edifici.
Nella tabella allegata al decreto sono riportati i valori di trasmittanza (grado di isolamento) che bisogna rispettare nei casi di nuova costruzione e negli interventi di ristrutturazione per godere delle detrazioni fiscali del 65%.

Zona climaticaParetiCoperturePavimentiSerramenti
E0,270,240,301,8


Prendendo ad esempio la città di Milano, che appartiene alla zona climatica E, è necessario rispettare il valore di 0,27 per le strutture opache verticali (muri perimetrali), 0,24 per le coperture, 0,30 per i pavimenti e 1,8 per i serramenti.

Nel caso specifico di un sottotetto abitabile quindi, il valore da rispettare relativamente allo strato di copertura è di 0,24, mentre è possibile notare come nella tabella manchi il valore specifico per i soffitti confinanti con un ambiente non riscaldato, come nel caso dei sottotetti non abitabili.
Tuttavia per analogia è possibile adottare per i soffitti lo stesso valore di trasmittanza riferito ai pavimenti su locale non riscaldato, ossia 0,30.


Come isolare un sottotetto abitabile


Esistono numerosi modi per isolare un sottotetto abitabile, una costante comunque è la presenza di un'intercapedine nella stratigrafia, ossia di un tetto ventilato.

Gli strati di isolante possono essere sovrapposti a un tavolato o interposti alle travi della struttura principale per risparmiare spazio; quest'ultima opzione è frequente nei casi di ristrutturazione.

Per ottenere le agevolazioni è necessario raggiungere i valori di trasmittanza tabellati.
I materiali isolanti devono essere performanti, ma allo stesso tempo traspiranti perchè in caso contrario si potrebbe favorire la formazione di condensa e la marcescenza della struttura lignea del tetto.
Buoni isolanti per le coperture sono sicuramente il sughero o la fibra di legno, disponibile in pannelli con densità e spessori differenti a seconda della funzione.


Come isolare un sottotetto non abitabile


La maggior parte dei sottotetti allo stato attuale sono ambienti privi di uno strato di materiale isolante vero e proprio ed è il sottotetto stesso, al quale si accede in genere con una botola, che ha la funzione di isolare gli ambienti riscaldati sottostanti.

Generalmente poi il solaio del sottotetto è persino privo di uno strato di massetto e si cammina direttamente sull'estradosso delle pignatte, sia perchè in fase di costruzione in passato si tendeva a risparmiare sia perchè in questo modo il carico da sopportare era ridotto al minimo.

Ne consegue che l'isolamento dell'involucro in corrispondenza del sottotetto si interrompe generando un grande ponte termico, ed è per questo motivo che la maggior parte delle dispersioni energetiche si verifica attraverso il tetto.
Per dare continuità all'involucro di un edificio è fondamentale rigirare l'isolante sopra il pavimento del sottotetto, ma con quali materiali?

Isolamento sottotetto con Suberglass di Artimestieri


Tecniche per isolare il sottotetto non abitabile


La soluzione più diffusa consiste nello srotolare dei materassini isolanti in lana di roccia, fibra di vetro o lana di pecora.
Il vantaggio di questa tecnica è la rapidità di posa e l'economicità, l'inconveniente è che si ottiene un pavimento non calpestabile e con il passare degli anni si riempie di polvere e di muffe soprattutto se in presenza di infiltrazioni d'acqua: si pensi infatti se si dovesse rompere una tegola a come si ridurrebbero i materassini.

Un pavimento rigido e calpestabile è preferibile sia per ragioni di pulizia sia perchè in questo modo è possibile destinare il sottotetto come deposito di valigie, scorte delle piastrelle ecc...

Come isolare un sottotetto Arch. Luca Maioli

Le tecniche per isolare il sottotetto non abitabile sono principalmente due:

-Posare a secco dei pannelli rigidi di materiale isolante, come il sughero, il polistirene o la fibra di legno ad alta densità. Tuttavia il procedimento non è sempre facile a causa dei supporti irregolari e pieni di ostacoli.

-Spruzzare del materiale incoerente miscelato a un legante, come ad esempio Natural Beton della Equilibrium (legno di canapa e calce), Corkglass della Tecnosugheri o Suberglass della Coop. Artimestieri (sughero granulare di origine riciclata e silicato di sodio).
I composti miscelati hanno il vantaggio di indurire all'aria, non esalare sostanze tossiche e lasciare una superficie piana e rigida senza essere costretti a realizzare una struttura di contenimento per poi pavimentare con delle assi in legno, procedimento necessario se si opta per l'insufflaggio di solo materiale incoerente come il sughero granulare o la cellulosa.

Isolare il sottotetto è una pratica fondamentale per ridurre le dispersioni energetiche e comparandola alla sostituzione dei serramenti o alla realizzazione di un cappotto è anche molto più economica, vale la pena quindi soprattutto se si tratta di una casa indipendente.

riproduzione riservata
Articolo: Isolare il sottotetto
Valutazione: 3.95 / 6 basato su 38 voti.

Isolare il sottotetto: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Giulia
    Giulia
    Domenica 7 Maggio 2017, alle ore 15:36
    Se devo fare una pratica di ristrutturazione del tetto, e il sottotetto non è abitabile, devo rispettare i valori di trasmittanza?
    E quindi devo comunque prevedere il materassino isolante sul pavimento?
    O se non è abitabile, è solo una mia scelta se mettere poi anche il materassino o meno?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Isolare il sottotetto che potrebbero interessarti
Serramenti per edifici passivi

Serramenti per edifici passivi

Infissi - A taglio termico, a giunto aperto, con isolanti interposti, in legno, alluminio e pvc: le diverse tipologie di serramenti garantiscono una varieta' di scelta, abbinata ad alte prestazioni.
KNAUF a favore del risparmio energetico

KNAUF a favore del risparmio energetico

Materiali edili - Castellina Marittima, 10 aprile 2008 - Knauf Italia, leader nella produzione di materiali a secco per l'edilizia, annuncia il proprio impegno nel sostenere
Detrazioni 65% e 50% per recupero di sottotetto

Detrazioni 65% e 50% per recupero di sottotetto

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali lavori eseguiti per il recupero di un sottotetto possono beneficiare della detrazione sul risparmio energetico (65%) o per le ristrutturazioni edilizie (50%)?

Requisiti immobile per detrazione 65%

Normative - Per accedere alla detrazione sul risparmio energetico è necessario che l'immobile sia esistente, sia iscritto al catasto e sia dotato di impianto riscaldamento.

Isolamento termico del tetto

Isolamento termico - Sarebbe sufficiente coibentare adeguatamente i tetti delle nostre abitazioni per evitare dispersioni termiche e ridurre drasticamente i consumi energetici.

Serramenti e risparmio energetico

Infissi - Risparmio energetico ed isolamento termico

Rendimento energetico

Normative - Approvato dal Governo il primo dei decreti previsti in materia di rendimento energetico in edilizia.

Approvati bonus volumetrici

Normative - Previsti dalla normativa nazionale premi di cubatura per incentivare l'isolamento termoacustico.

Novità per l'isolamento a cappotto

Progettazione - Le aziende sono alla continua ricerca di nuove soluzioni per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici, oggi di primaria importanza.
REGISTRATI COME UTENTE
295.774 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Serramenti risparmio energetico
    Serramenti risparmio energetico...
    220.00
  • Isolamento termoacustico
    Isolamento termoacustico...
    45.00
  • Posa autobloccante
    Posa autobloccante...
    29.00
  • Cappotto termico
    Cappotto termico...
    45.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Faidacasa.com
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.