• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Quello che devi sapere sull'intonaco termoisolante

L'intonaco termoisolante rappresenta una possibile alternativa ai rivestimenti a cappotto termico per coibentare adeguatamente un edificio, nuovo o esistente.
Pubblicato il / Aggiornato il

A cosa serve l'intonaco termoisolante?


Per coibentare adeguatamente le pareti degli edifici e sopperire ad un inefficace isolamento termico, una possibile alternativa ai rivestimenti a cappotto, è costituita da un particolare tipo di intonaco che può essere preparato in situ senza dover ricorrere ad una manodopera specializzata.

intonaco termoisolanteInfatti i procedimenti di confezionamento e posa in opera sono gli stessi degli intonaci tradizionali, ma per gli intonaci termoisolanti la miscela comprende inerti dalle particolari caratteristiche e si possono raggiungere degli spessori maggiori rispetto alle stratigrafie consuete.

Il mercato delle soluzioni edilizie per l'isolamento termico delle pareti è costantemente in movimento perché le norme italiane in materia si stanno lentamente trasferendo nei regolamenti edilizi locali, spingendo progettisti, costruttori e committenti ad adeguarsi alle richieste normative innanzitutto per poter ottenere i titoli urbanistici abilitativi ma, al tempo stesso, e motivo forse più importante, per adeguare le abitazioni ai livelli di comfort necessari a garantire abitabilità adeguata e risparmio energetico.

Gli intonaci termoisolanti sono composti principalmente di leganti idraulici, fibre e additivi, sono utilizzabili con rapidità ed efficacia su murature già esistenti, non meno che su edifici di nuova edificazione, in grado di garantire la realizzazione di un cappotto esterno alle murature che regoli gli scambi energetici tra ambiente esterno ed interno.
Di seguito si riportano alcuni suggerimenti in merito a prodotti esistenti in commercio che rientrano nella tipologia qui trattata.


Alcuni esempi di intonaci termoisolanti


Intonaco isolante ThermocapThermocap di INDEX Spa è un intonaco termoisolante premiscelato a secco, composto da inerti speciali leggeri a base di silicato purissimo, leganti idraulici, fibre e additivi che ne facilitano la posa in opera e garantiscono una corretta adesione anche con forti spessori e su qualunque tipo di muratura.

Le caratteristiche dei materiali impiegati garantiscono a questo intonaco coibenza termica, resistenza meccanica, durabilità, traspirazione e assoluta inerzia al fuoco.

Il prodotto risulta quindi ideale per la realizzazione di intonaci a cappotto ed assicura un perfetto isolamento sia a vecchie murature che a quelle di nuova realizzazione.

La formulazione a base di silicati naturali fa entrare questo prodotto in classe 0 di resistenza al fuoco per la normativa italiana ed inoltre esso è un prodotto ecologico.

Isolante termico Vitherm di VillagaVitherm di Villaga è un intonaco termoisolante premiscelato, da applicare a mano e a macchina, a base di cemento e perle di polistirolo, con l'aggiunta di additivi specifici, dosati in rapporto costante, che migliorano lavorabilità e adesione.

Con Vitherm è possibile realizzare un isolamento a cappotto minerale, di alta permeabilità al vapore, che garantisce pareti asciutte, calde d'inverno e fresche d'estate, contribuendo quindi al risparmio della spesa energetica per il riscaldamento e il raffrescamento degli edifici.

È possibile quindi risolvere problemi di condensa ed attenuare i ponti termici, ma non è un prodotto idoneo, invece, per situazioni con presenza di umidità da risalita.

Con una macchina intonacatrice è possibile effettuare applicazioni per spessori che vanno da un minimo di 2 cm ad un massimo di 4 cm.
Per spessori maggiori, invece, è consigliabile dividere l'applicazione in più fasi attendendo tra l'una e l'altra che sia iniziata la presa e siano trascorse, quindi, almeno 3 o 4 ore.
Per l'applicazione con spessori superiori a 4 cm, inoltre, è consigliabile utilizzare, per la rasatura finale, una specifica rete porta intonaco.

intonaco Diatonite EvolutionDiathonite Evolution della DIA SEN Srl è un intonaco premiscelato i cui componenti principali sono sughero, argilla, polveri diatomeiche ed additivi naturali aggregati con calce idraulica NHL 3.5 che formano una malta termoisolante con funzioni di deumidificazione e fonoassorbenza, utilizzabile tanto per l'isolamento a cappotto delle pareti perimetrali quanto per realizzare interventi di isolamento acustico tra unità immobiliari distinte o di correzione dei coefficienti di fonoassorbimento tra ambienti di una stessa abitazione.

Secondo quanto riportato dai dati tecnici messi a disposizione dalla casa produttrice, per realizzazioni localizzate nelle due fasce climatiche che racchiudono gran parte delle provincie Italiane (Zone D ed E), per essere a norma con i parametri del Dlgs 311/2006, aggiornati al 2010, possono essere sufficienti da un minimo di 3 cm di Diathonite Evolution – per pareti realizzate in Zona D con blocco termico di 35 cm ed intonaco interno di 1,5 cm - ad un massimo di 10 cm – per pareti realizzate in Zona E in muratura mista di 60 cm ed intonaco interno di 1,5 cm; inoltre l'alta traspirabilità del prodotto ha la capacità di assorbire e cedere vapore acqueo migliorando il microclima abitativo e permette una buona traspirazione delle murature risolvendo il problema della risalita capillare di umidità e sali.

intonaco Sanawarme -posa in operaSanawarme di Azichem Srl è un prodotto a base di materiali naturali quali calce idraulica, caolino, perlite espansa, farine di sughero, aggregati selezionati, agenti stabilizzanti, specifici composti antisalini, fibre naturali di rinforzo, che con la semplice aggiunta di acqua genera l'intonaco pronto per essere applicato, la cui particolare struttura alveolare, accoppiata alla presenza di microbolle di aria inclusa, garantisce un elevato potere termoisolante anche con spessori di modesta entità grazie alla sua bassa conducibilità termica e risulta essere altamente traspirante, grazie ai suoi componenti minerali naturali, ed in grado di assicurare una buona azione deumidificante in virtù della sue qualità igroscopiche.

La posa in opera del prodotto, le cui caratteristiche di miscela dei componenti forniscono anche un buon potere fonoisolante, può essere effettuata facilmente tanto manualmente quanto con l'ausilio di pompe intonacatrici con mescolatore, applicazione, quest'ultima, preferibile per opere di una certa entità; le schede tecniche fornite dalla casa produttrice riportano parecchie tabelle, per ogni zona climatica prevista dalle leggi in materia, con dati comparati relativi agli spessori di Sanawarme necessari per raggiungere i valori di trasmittanza richiesti dalle norme per oltre 40 tipi diversi di muratura esterna, distinti per spessore e tipologia dei materiali impiegati.

riproduzione riservata
Caratteristiche di un intonaco termoisolante
Valutazione: 3.62 / 6 basato su 66 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.852 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img luxxx
In cantina A causa di fuoriuscita dal tubo scarico condominiale dovrei fare dei lavoriMi consigliereste di fare lavoro di muratura quindi togliete vecchio intonaco,farne nuovo e...
luxxx 10 Marzo 2024 ore 16:23 5
Img luxxx
Buonasera,Vorrei chiedere dei consigli e pareri su ciò.Ho una cantina che a causa di una fuoriuscita dello scarico condominiale ho subito vari danni.I muri si sono rovinati...
luxxx 06 Marzo 2024 ore 14:57 5
Img giu06
Salve a tutti, volevo sapere se qualcuno ha mai affrontato e risolto, il problema di avere le porte degli ambienti di casa che si aprono e chiudono con fatica, avvertendo una...
giu06 02 Marzo 2024 ore 16:01 2
Img sabrina lorini
Buonasera, mi potete spiegare per favore come realizzare l 'intonaco tipo granatino, devo ripristinare delle porzioni di facciata che si sono rovinate ma non so come si realizza...
sabrina lorini 08 Gennaio 2024 ore 14:02 3
Img jackalxp5b
Non so se sia la sezione adatta al tipo di problema in cui mi trovo.Dovrei calcolare la quantità di intonaco necessario per una parete di 12mq per un lavoro di rinzaffo...
jackalxp5b 06 Novembre 2023 ore 17:14 3