Individuazione delle parti comuni del condominio

NEWS DI Condominio15 Gennaio 2013 ore 16:39
Le parti comuni del condominio sono quelle che servono al godimento delle unità immobiliari di proprietà escluisva secondo legge o per contratto
PalazzoQuando si parla delle parti comuni del condominio, si è soliti dire che esse sono quelle indicate dall'art. 1117 c.c. L'affermazione è vera solo in parte: le parti in condominio, infatti, oltre a quelle individuate dalla norma citata sono tutte quelle destinate al miglior godimento delle parti di proprietà esclusiva. Non solo: parti comuni del condominio sono anche tutte quelle specificamente indicate come tali dagli atti d'acquisto o dal regolamento condominiale di natura contrattuale. Si è soliti dire che per le parti dell'edificio da considerarsi di proprietà comune vige una presunzione di condominialità. La giurisprudenza usa spesso questa formula anche se le Sezioni Unite, nel lontano 1993 (cfr. sent. 7449), ebbero a specificare che le cose in condominio debbono considerarsi di proprietà comune e non presumersi tali. Fatta queste premessa di carattere generale soffermiamoci adesso sul n. 2 dell'art. 1117 c.c. A mente di tale norma, sono da considerarsi di proprietà comune, se non risulta il contrario dal titolo, i locali per la portineria e per l'alloggio del portiere, per la lavanderia, per il riscaldamento centrale, per gli stenditoi e per altri simili servizi in comune (art. 1117 n. 2 c.c.). Tanto detto è utile domandarsi: che cosa fare per accertare la condominialità se dagli atti risulta una situazione incerta? Secondo la Suprema Corte di Cassazione, che s'è pronunciata in merito, in tema di condominio negli edifici, per stabilire se un'unità immobiliare è comune, ai sensi dell'art. 1117, n. 2 cod. civ.,...- omissis...-, il giudice del merito deve accertare se, all'atto della costituzione del condominio, come conseguenza dell'alienazione dei singoli appartamenti da parte dell'originario proprietario dell'intero fabbricato, vi è stata tale destinazione, espressamente o di fatto, dovendosi altrimenti escludere la proprietà comune dei condomini su di essa. Palazzo2Nà© per vincere, in base al titolo, la presunzione legale di proprietà comune delle parti dell'edificio condominiale indicate nell'art. 1117, n.2, cod. civ., sono sufficienti il frazionamento - accatastamento e la relativa trascrizione, eseguiti a domanda del venditore costruttore, trattandosi di atto unilaterale di per sà© inidoneo a sottrarre il bene alla comunione condominiale, e dovendosi invece riconoscere tale effetto solo al contratto di compravendita, in cui la previa delimitazione unilaterale dell'oggetto del trasferimento sia stata recepita nel contenuto negoziale per concorde volontà dei contraenti (così Cass. 11195/2010 cit.) (Cass. 30 novembre 2012, n. 21478). In buona sostanza: solamente gli atti d'acquisto (o il regolamento contrattuale) possono modificare il regime di condominio cui, nel loro silenzio, sarebbero sottoposte le parti dell'edificio individuate dall'art. 1117 n. 2 c.c.
avv. Alessandro Gallucci
riproduzione riservata
Articolo: Individuazione delle parti comuni del condominio
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 4 voti.

Individuazione delle parti comuni del condominio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Alessandromaurizi
    Alessandromaurizi
    Giovedì 18 Settembre 2014, alle ore 18:07
    In un condominio di fatto costituito da due unità immobiliari con ingresso in comune le decisioni sono prese a maggioranza dei millesimi o dei proprietari? Inoltre se sul lato opposto all'ingresso esistono due corti private separate da una siepe o una barriera, la recinzione di confine con lo spazio adiacente (suolo pubblico o privato) è da considerare parte comune?
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Individuazione delle parti comuni del condominio che potrebbero interessarti
Delimitazione del parcheggio condominiale

Delimitazione del parcheggio condominiale

Condominio - Se un condominio è dotato di area a parcheggio comune, l?assemblea, legittimamente ed al fine di disciplinarne l?uso, può decidere di delimitarla
Il condominio può trasformarsi in comunione?

Il condominio può trasformarsi in comunione?

Condominio - La comunione,il condominio negli edifici e la possibilità che un bene in condominio divenga bene in comunione: i riflessi sulla sua cessione.
Impugnazione della delibera e determinazione della competenza

Impugnazione della delibera e determinazione della competenza

Condominio - Quando s'impugna una deliberazione assembleare è sempre necessario, ai fini dell'individuazione del giudice competente, considerare il valore dell'atto contestato.

Quando si può ottenere la sospensione dell'efficacia della delibera condominiale

Assemblea di condominio - L'impugnazione della delibera condominiale non comporta automaticamente la sospensione della sua efficacia. Come fare per ottenerla e quali sono i presupposti?

Condominio, condotte illecite e responsabilità

Assemblea di condominio - Se una deliberazione condominiale può comportare la commissione di illeciti, il condomino può semplicemente dissociarsi da quella decisione oppure deve impugnarla?

Uso della cosa comune, innovazioni e delibere

Condominio - Che differenza corre tra uso della cosa comune, uso delle parti individuali e innovazioni? La risposta della Corte d'appello d'Ancona.

Una causa condominiale è sempre utile se la delibera è illegittima?

Condominio - Non ci sono stime certe ma il sentire comune pone la causa condominiale ai primi posti tra le controversie nei nostri uffici giudiziari.

Impugnazione della delibera e poteri dell'amministratore di condominio

Assemblea di condominio - Quali sono i poteri dell'amministratore di condominio se un condomino impugna una deliberazione adottata dall'assemblea? Ecco i dubbi posti dalla giurisprudenza.

Lavori in condominio e delibere relative ai balconi

Assemblea di condominio - L'assemblea condominiale può deliberare lavori di manutenzione della facciata dell'edificio, ma solo a determinate condizioni può decidere anche sui lavori per i balconi.
REGISTRATI COME UTENTE
295.806 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Progettazione di interni
    Progettazione di interni...
    300.00
  • Facciate condominio
    Facciate condominio...
    50.00
  • Inferriate blindate di sicurezza
    Inferriate blindate di sicurezza...
    329.00
  • Ristrutturazione bagno zona Roma
    Ristrutturazione bagno zona roma...
    3790.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Faidacasa.com
  • Officine Locati
  • Faidatebook
  • Kone
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.