Imu abolita

NEWS DI Normative02 Settembre 2013 ore 11:19
Con la firma del presidente Napolitano e la pubblicazione in G. U. è definitivamente approvato il decreto legge che abolisce l'Imu per le abitazioni principali.
imu , tares , service tax , tassa

conferenza stampa al termine del CdMCon la firma del presidente Napolitano, il decreto legge approvato la scorsa settimana dal Consiglio dei Ministri riguardante in primo luogo alcune importanti novità relative all'Imu, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Queste le principali modifiche introdotte:
- conferma della cancellazione della prima rata per l'abitazione principale;
- ricerca di un accordo per la cancellazione definitiva per l'anno 2013;
- abolizione dell'Imu dal 2014 e sua sostituzione con la Service Tax.

Ma il decreto legge contiene anche altri provvedimenti relativi alla casa , tra cui l'introduzione di prestiti agevolati per le giovani coppie.
Ma andiamo per ordine.


Abolizione Imu prima casa


Dopo le feroci polemiche dei giorni scorsi tra le parti politiche, sull'opportunità o meno di cancellare l'imposta sull'abitazione principale per tutti, o solo per i cittadini meno abbienti, il Consiglio dei Ministri, ha licenziato il testo di cui sopra.

cancellazione ImuIn realtà la tanto sbandierata abolizione dell'Imu sarà un processo che avverrà per tappe successive, e delle quali per il momento è certa soltanto la prima.
Infatti, per l'abitazione principale non dovrà più essere pagata la prima rata dell'Imu, che era soltanto stata spostata da giugno al 16 settembre.

Non dovrà essere pagata nemmeno la seconda rata, quella di dicembre, anche se il CdM ha rimandato l'accordo per la copertura finanziaria necessaria a sopprimerla, alla prossima Legge di Stabilità. Infatti l'abolizione definitiva dovrà essere sancita con un decreto legge contestuale a tale legge finanziaria.

Oltre alla prima casa, quella utilizzata come residenza dal proprietario, altri immobili che saranno esonerati dal pagamento del tributo sono i fabbricati rurali e i terreni agricoli, nonché gli immobili costruiti dalle imprese per la vendita che risultino invenduti o non locati entro 3 anni dall'ultimazione, gli alloggi degli Istituti Autonomi Case Popolari e gli alloggi delle cooperative a proprietà indivisa, adibiti come abitazione principale dei soci assegnatari.

Continueranno invece a pagarlo per il 2013 le seconde abitazioni.


Sostituzione dell'Imu con la Service Tax


Per il 2014 è infine prevista la cancellazione definitiva dell'Imposta Municipale sugli Immobili che, naturalmente, sarà solo sostituita da un altro modello di tassazione, che dovrebbe chiamarsi Taser o Service Tax (Tassa sui Servizi), della quale conosceremo le caratteristiche definitive ancora nella Legge di Stabilità.

In base alle anticipazioni trapelate, essa sarà una tassa ispirata dai principi del federalismo fiscale e sarà gestita e riscossa direttamente dai comuni. Sarà però lo Stato a dettarne i parametri ed anche le aliquote massime applicabili.

La nuova tassa dovrebbe comunque avere caratteristiche differenti dall'Imu, secondo quanto dichiarato dal Presidente del Consiglio, e raggrupperà due distinti tributi:
- quello relativo alla gestione dei rifiuti, l'attuale Tares, che si chiamerà Tari, si pagherà in base ai metri quadri dell'immobile, e sarà dovuta da chiunque occupi l'immobile a qualunque titolo, producendo rifiuti, ad esempio il locatario, come avviene per l'attuale tassa sui rifiuti.
- quello commisurato ai servizi indivisibili usufruiti dagli occupanti dell'immobile, che si chiamerà Tasi, sarà a carico sia del proprietario, per il quale i servizi locali contribuiscono a determinare il valore commerciale dell'immobile, che dell'occupante, che usufruisce di tali servizi. Il Comune potrà scegliere come base imponibile la superficie o la rendita catastale.

Ricordiamo che per servizi indivisibili si intendono quelli come illuminazione pubblica, verde urbano, pulizia delle strade, sicurezza, ecc.


Altre novità per il settore casa


Tra le altre novità per il settore casa contenute nel testo di legge si deve registrare anche una riduzione dell'aliquota prevista per la cedolare secca sugli affitti, che passa dal 19% a l 15%, con lo scopo di correggere una forma di tassazione introdotta per favorire i cittadini e aiutare l'emersione del nero, ma che, nei fatti, si è rivelata un insuccesso.

categorie disagiateCon il testo definitivo è stata cancellata la reintroduzione dell'Irpef per le case sfitte e per i redditi dominicali da terreni sfitti, che era stata cancellata con l'introduzione dell'Imu e che era citata nello schema di decreto.

È previsto infine un piano casa a favore delle cosiddette categorie disagiate, tenendo conto che alle tradizionali categorie di disoccupati, pensionati, immigrati, vanno oggi ad aggiungersi nuovi soggetti sociali quali lavoratori atipici, anziani, studenti, giovani coppie, famiglie monoreddito, genitori separati.
Per tali soggetti è previsto lo stanziamento di fondi per agevolare l'accesso ai mutui per l'acquisto della casa e per sostenere la locazione.

riproduzione riservata
Articolo: Imu abolita
Valutazione: 5.38 / 6 basato su 8 voti.

Imu abolita: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Geppobss
    Geppobss
    Lunedì 2 Settembre 2013, alle ore 16:36
    Gentile redazione vorrei porre un quesito inerente all'IMU, Decreto Legge 31.08.2013 n° 102, all art. 2
    Non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica ai fini dell'applicazione della disciplina in materia di IMU concernente l'abitazione principale e le relative pertinenze, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia.
    Vale anche per la Polizia Municipale?
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Geppobss
      Martedì 3 Settembre 2013, alle ore 10:21
      Per Paolo: sì, se la Polizia Municipale fa parte delle Forze di Polizia.
      rispondi al commento
  • Clementino Pobbiati
    Clementino Pobbiati
    Venerdì 30 Agosto 2013, alle ore 11:19
    Un ulteriore regalo per i ricchi; è inconcepibile che una casa di 4/5.000 mq nel centro storico di una grande città non paghi più IMU.
    Una cosa indegna di una società che si definisce democratica, ed uno schiaffo alla nostra costituzione.
    Questi governanti si devono proprio vergognare.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Imu abolita che potrebbero interessarti
Stop a Imu di giugno

Stop a Imu di giugno

Normative - Approvato dal Consiglio dei Ministri il decreto legge che sospende il pagamento della rata Imu di giugno. Entro agosto la riforma che deciderà l'eventuale abolizione.
Arriva la Service Tax?

Arriva la Service Tax?

Normative - L'alternativa alla reintroduzione dell'Ici potrebbe essere una nuova forma di imposizione fiscale che racchiude diversi tributi sui servizi e che prenderebbe il nome di Service Tax.
Trise, tassa rifiuti e servizi

Trise, tassa rifiuti e servizi

Normative - Si chiamerà Trise il nuovo tributo che andrà a sostituire la tassa sui rifiuti e quella sui servizi indivisibili dei Comuni e che si articolerà in due parti.

Tares, nuova imposta sui rifiuti

Normative - Slitta a luglio 2013 il pagamento della prima rata della Tares, la nuova imposta sui rifiuti: si spera così che il nuovo Governo possa apportare delle modifche.

IUC, Imposta Unica Comunale

Normative - E' entrata in vigore dal primo gennaio l'Imposta Unica Comunale: vediamo quali sono le modalità di calcolo del tributo e le scadenze previste per i pagamenti.

Decreto debiti PA e imposte sulla casa

Normative - Nel Decreto sblocca debiti delle Pubbliche Amministrazioni sono contenute importanti novità di carattere tributario, in particolare in materia di Imu e Tares.

TUC, Tributo Unico Comunale

Normative - Il TUC è un'imposta che dovrebbe accorpare i tributi patrimoniali dovuti per il possesso di un immobile e quelli dovuti al comune per i servizi indivisibili.

TARI, tassa sui rifiuti urbani

Fisco casa - La Tari è l'imposta che sostituisce dal primo gennaio di quest'anno la vecchia Tares ed è destinata a finanziare i servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Impianti a pannelli radianti

Impianti - Tra i sistemi di climatizzazione di un edificio è indubbio che quello a pannelli radianti permette una maggiore efficienza energetica, che si trasforma
REGISTRATI COME UTENTE
295.649 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Lavanderia self service
    Lavanderia self service...
    40000.00
  • Pavimento in laminato ad incastro milano
    Pavimento in laminato ad incastro...
    35.00
  • Trasforma vasca in doccia firenze e toscana
    Trasforma vasca in doccia firenze...
    2300.00
  • Imbiancatura pareti al mq milano
    Imbiancatura pareti al mq milano...
    5.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Inferriate.it
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.