Impianti elettrici proporzionati

NEWS DI Impianti elettrici08 Maggio 2014 ore 10:05
Come realizzare un nuovo impianto elettrico per edifici civili, nel rispetto della normativa vigente tenendo conto delle necessità di una abitazione ordinaria.

Impianti elettrici proporzionati per legge


Gli interventi di ristrutturazione e ridistribuzione funzionale che ogni giorno si effettuano all'interno delle abitazioni, interessano quasi sempre la revisione completa dell'esistente impianto elettrico , al fine di renderlo più consono alle nuove esigenze del nucleo familiare.

Studiando per motivi professionali vari casi di ristrutturazioni, ho notato come spesso l'impianto elettrico risulti o sovradimensionato, con un inutile spreco di denaro o sottodimensionato al punto tale da rendere non solo non confortevole l'abitazione ma addirittura poco sicura.

Impianti elettrici proporzionati il tracciatoIn seguito a quanto sopracitato, credo sia utile dare alcune indicazioni a chi si accinge ad effettuare tali lavori, al fine di realizzare un impianto che nel rispetto della sicurezza domestica, consenta lo svolgimento delle normali attività senza creare fastidiosi disservizi.

Le leggi in materia di impianti elettrici hanno subito una importante modifica grazie all'approvazione della variante alla norma CEI 64/8, che detta regole relative agli impianti elettrici con tensione nominale fino a 1000 V in corrente continua e 1500 in corrente alternata.

Tra le importanti novità che tale variante ha apportato alla normativa vigente, risalta il fatto che per la prima volta si è introdotto il criterio di standard qualitativo minimo dell'impianto elettrico.

Nell'allegato A della variante suddetta, sono elencati gli elementi capaci di garantire un livello qualitativo minimo di efficienza dell'impianto elettrico a cui non si può assolutamente derogare, a meno di una esplicita dichiarazione dell'utente da allegare alla dichiarazione di conformità 37/08.

I livelli previsti dalla norma sono definiti come: Livello1, Livello2, Livello3 e si riferiscono ad abitazioni di superficie e complessità funzionale diverse, per le quali vanno previste delle installazioni impiantistiche con caratteristiche più complesse e sofisticate.

Tralasciando le prescrizioni relative ai livelli 2 e 3, mi voglio soffermare sulle dotazioni minime che riguardano gli impianti relativi alle abitazioni più comuni, aventi superficie abitabile compresa tra i 75 e gli 85 metri quadrati.

Per queste abitazioni, l'impianto da realizzare deve essere predisposto ad accettare potenze elettriche comprese tra un minimo di 3 Kw ed un massimo di 6 Kw, avendo cura di realizzare la a montante di collegamento tra contatore e centralino, con una sezione uguale o maggiore a 6 millimetri quadrati.

Impianti elettrici proporzionati corretta posa dei corrugatiNella realizzazione dell'impianto, occorre garantire la sfilabilità dei cavi adottando materiale idoneo certificato.

Gli elementi indispensabili di cui deve essere dotato un appartamento, sono un interruttore generale con annesse funzioni di interruttore di emergenza, i quadri elettrici predisposti ad ospitare almeno il 15% di modularità in più rispetto a quella progettata.

L'impianto elettrico deve essere protetto da almeno due interruttori differenziali, capaci di garantire la continuità di servizio, almeno su una delle due linee come nel caso di linea luce e linea forza motrice.

È inoltre necessario alimentare il gruppo prese con alimentazione indipendente, passando anche attraverso lo stesso interruttore di protezione, realizzando una linea aggiuntiva non derivata da altra alimentazione.


Impianti elettrici proporzionati e miglioramenti possibili


Le prescrizioni sopradescritte, rappresentano quelle che inderogabilmente vanno previste nella realizzazione dell'impianto elettrico, insieme ad esse la pratica corrente suggerisce inoltre l'installazione di apparecchiature che in previsione di alcune criticità a cui l'impianto dovesse essere sottoposto, possano garantire il funzionamento sicuro.

A tale scopo, è senz'altro da consigliare l'installazione di interruttori differenziali, adatti a sopportare disturbi elettromagnetici, stante la sempre più grande presenza di tali fenomeni di disturbo, come pure risultano utili differenziali di classe A, per la protezione di circuiti che energetizzano lavatrici, condizionatori, forni ecc.

Impianti elettrici proporzionati una presa schukoLe prese che vanno in cucina, devono comprenderne almeno una del tipo schuko cercando di evitare di disporle senza adeguata protezione, in prossimità di lavabi o simili.

Per la sicurezza domestica, è consigliabile installare un dispositivo per la rivelazione delle perdite di gas ed una idonea distribuzione di lampade di emergenza, disposte in maniera razionale.

A proposito delle lampade di emergenza, voglio richiamare l'attenzione su come evitare che le stesse non funzionino, nel momento dell'emergenza.

Le lampade di emergenza hanno al loro interno delle batterie che, per poter essere efficienti per lungo tempo, devono essere scaricate mediamente ogni sei mesi, per far sì che l'operazione di scarico batterie avvenga simultaneamente per tutte le lampade, è consigliabile che le stesse vengano collegate ad una sola linea di alimentazione, affinchè possano essere accese e spente contemporaneamente.

Rimandando al contenuto complessivo della tabella A, allegata alla normativa citata per tutte le indicazioni necessarie alla buona realizzazione di un impianto elettrico, voglio sottolineare come la norma dia anche delle indicazioni su dove e come distribuire gli elementi che costituiscono l'impianto elettrico.

Impianti elettrici proporzionati un rivelatore gas metanoTale puntualizzazione scaturisce dalla considerazione che spesso le prese e gli elementi accessori all'impianto, più che essere disposti in prossimità degli elementi da energetizzare, vengono disposti seguendo percorsi che oltre ad essere non a norma, arrecano vantaggio solo a chi così facendo risparmia sui tempi di realizzazione dell'impianto.

Per evitare una tale evenienza è consigliabile disporre, prima di definire l'impianto elettrico, della pianta completa di tutte le indicazioni relative all'arredamento e alle caratteristiche dimensionali di ogni suo componente, al fine di evitare errori di posizionamento.

Consiglio infine, una volta realizzato l'impianto, prima della chiusura delle tracce di eseguire alcune foto delle singole pareti impegnate dal tracciato, unitamente alla stesura di un semplice grafico completo di misure, dal quale sia possibile individuare i percorsi dei vari impianti.

Tale prassi si rivelerà utilissima, in occasione di future modifiche da apportare all'impianto, per motivi diversi, evitando danneggiamenti e perdite di tempo.

riproduzione riservata
Articolo: Impianti elettrici proporzionati
Valutazione: 5.55 / 6 basato su 11 voti.

Impianti elettrici proporzionati: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Camilla Santoni
    Camilla Santoni
    Mercoledì 13 Marzo 2013, alle ore 17:04
    Vorrei capire se un impianto con queste caratteristiche è un buon impianto.
    L'impianto, compresa la realizzazione di tracce in muratura in mattoni pieni, sarà realizzato mediante l'uso di corrugati da 25 e 20 mm con affollamento dei corrugati inferiore a 0,8. Fornitura e montaggio di quadro elettrico generale completo di scatola e di n 4 interruttori differenziali magnetotermici. Montaggio alla linea di terra del palazzo.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Impianti elettrici proporzionati che potrebbero interessarti
CEI 64-8 V3 Impianti Residenziali

CEI 64-8 V3 Impianti Residenziali

Normative - Da Settembre 2011 e' in vigore la variante V3 alla Norma tecnica CEI 64-8: Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1.000 V in corrente alternata e a 1.500 V in corrente continua.
Protezioni impianti tecnologici

Protezioni impianti tecnologici

Fai da te - Durante i lavori gli impianti tecnologici, idrici elettrici e condizionamento devono essere protetti, la loro realizzazione si colloca tra le altre fasi di lavorazioni.
Impianti elettrici sicuri

Impianti elettrici sicuri

Impianti - Errori da evitare nella realizzazione di impianti elettrici domestici.

Norme e Specifiche Tecniche gas

Normative - Per un nuovo impianto o la modifica di uno esistente è bene verificare l'insieme delle norme di riferimento, nella dichiarazione di conformità, D.M. 37/08.

Verifiche impianti elettrici

Impianti - Rispetto agli anni passati le norme per la realizzazione degli impianti tecnologici, danno indicazioni precise frenando spesso le iniziative degli installatori.

Impianto elettrico di cantiere

Impianti elettrici - Semplici verifiche visive permettono di stimare in prima approssimazione l'affidabilità dell'impianto elettrico del cantiere di casa propria in ristrutturazione.

Efficienza energetica degli edifici: la nuova direttiva del Consiglio UE

Leggi e Normative Tecniche - Approvata la direttiva UE in materia di efficienza energetica degli edifici. L'intervento normativo fa parte del pacchetto Energia pulita. Ecco di che si tratta

Controlli impianti elettrici incentivati dal GSE

Impianti elettrici - Un nuovo Decreto del Ministero per lo Sviluppo Economico individua le modalità di controllo degli impianti elettrici che beneficiano di incentivi erogati da GSE.

Impianti errori da evitare

Impianti - Una pratica elencazione degli errori più comuni relativi alla realizzazione degli impianti energetici domestici, causati da posizionamenti errati o mal rifiniti.
REGISTRATI COME UTENTE
295.574 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Ristrutturazione
    Ristrutturazione...
    500.00
  • Ristrutturazione cucina Milano e dintorni
    Ristrutturazione cucina milano e...
    3500.00
  • Ristrutturazioni. imbiancature, impianto idraulico a Milano
    Ristrutturazioni. imbiancature,...
    1000.00
  • Ristrutturazione bagno
    Ristrutturazione bagno...
    4900.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.