Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Il Rheinzink: un materiale sostenibile per sempre

NEWS Materiali edili11 Febbraio 2020 ore 13:20
La ricerca di materiali sostenibili oggi è un dovere dei progettisti: il Rheinzink è un materiale che soddisfa queste esigenze. Scopriamo dunque di cosa si tratta.
rheinzink , materiali moderni , zinco , materiali sostenibili

Un materiale sostenibile per l'edilizia: il Rheinzink


Ormai da anni si discute dell'impronta ecologica che l'edilizia lascia durante tutto il suo ciclo di vita, dalla ideazione alla sua dismissione.

Oggi che tali argomenti si sono fatti più pressanti, è diventato indispensabile per noi progettisti ricercare dei materiali ecosostenibili che ci aiutino a limitare tale impatto.


Il Rheinzink viene impiegato per vari tipi di rivestimento

Il Rheinzink viene impiegato per vari tipi di rivestimento

Il Rheinzink viene impiegato per vari tipi di rivestimento
Con il Rheinzink si realizzano ottime lattonerie

Con il Rheinzink si realizzano ottime lattonerie

Con il Rheinzink si realizzano ottime lattonerie
Uno degli impieghi più diffusi riguarda le facciate

Uno degli impieghi più diffusi riguarda le facciate

Uno degli impieghi più diffusi riguarda le facciate
Il Rheinzink viene molto usato per le coperture

Il Rheinzink viene molto usato per le coperture

Il Rheinzink viene molto usato per le coperture
Molte opere di grandi architetti sono realizzate impiegando il Rheinzink

Molte opere di grandi architetti sono realizzate impiegando il Rheinzink

Molte opere di grandi architetti sono realizzate impiegando il Rheinzink

Tra questi, un materiale molto performante è il Rheinzink. Ecco di cosa si tratta.


Il Rheinzink: com'è fatto


Il Rheinzink è un materiale ecocompatibile prodotto in Germania secondo gli standard DIN EN 988, consistente in zinco titanio, con un altissimo grado di purezza dello zinco e piccole parti di rame e titanio. Il materiale viene fuso laminato e avvolto su un cilindro di acciaio.

Il Rheinzink® è molto impiegato per le lattonerie
Questo ha proprietà di grande modellabilità, tanto che può essere impiegato per vari tipi di rivestimenti , nelle finiture lucido, decapaggio grigio chiaro e grigio scuro.

Gli impieghi più diffusi sono quelli per la realizzazione di coperture di edifici, per le lattonerie di finitura delle stesse coperture e per il rivestimento di facciate, come vediamo in molte grandi architetture.

Ci sono varie linee di prodotto:

  • Classic, in cui si forma naturalmente la caratteristica patina protettiva contro gli agenti atmosferici

  • artColor, che abbina le qualità del prodotto a diverse colorazioni

  • prePatina, in cui lo zinco-titanio viene pre-patinato mediante un processo di decapaggio.


Un materiale ecocompatibile e sostenibile


Lo zinco è un elemento naturale, che, tra le altre cose, coadiuva anche molte funzioni fisiologiche e biochimiche, regolando gli ormoni e svolgendo un ruolo importante anche per il sistema immunitario.

Il rivestimento di una facciata in Rheinzink®
Si tratta di un materiale che allo stato di minerale è presente in grandi quantità su scala mondiale, una riserva che si stima possa durare per i prossimi 700 anni e quindi possiamo di fatto considerare come una risorsa quasi inesauribile.
Questo non solo grazie alla diffusa presenza, ma anche e soprattutto grazie al fatto che è un materiale altamente riciclabile, circa il 100%, e re-immettibile nella filiera produttiva.

Come si diceva all'inizio la forte impronta ecologica dell'edilizia è legata soprattutto al grosso quantitativo di materiale edilizio da dismettere.

Questo problema nel caso del Rheinzink® non esiste, in quanto tutti i prodotti di questa azienda possono essere direttamente riutilizzati o riciclati, senza nemmeno la necessità di procedure aggiuntive come la sverniciatura.

Rheinzink® utilizzato per il rivestimento di balconi e facciate
Infine, cosa non meno importante, per la produzione di questo materiale vengono adottati processi di fusione a basse temperature, inferiori a quelle utilizzate per la produzione di altri materiali, comportando di fatto un basso contenuto di energia primaria.

Lunga durata nel tempo del Rheinzink


I prodotti Rheinzink, come si è detto, col tempo si ricoprono naturalmente di una patina protettiva sulla superficie esposta, che crea un effetto autorigenerante contro le graffiature.

Abbaini rivestiti in Rheinzink®
Ciò garantisce che le superfici rivestite con questo materiale ecosostenibile abbiano una durata stimata di almeno 75 anni senza bisogno di manutenzione e questo comporta, di conseguenza, anche un notevole risparmio economico.

Il Rheinzink e l'elettromagnetismo



Un problema molto sentito oggi è la SBS, ossia la sindrome da edificio malato, legata tra l'altro all'inquinamento indoor, causato soprattutto dall'elettrosmog.

L'IGEF, associazione Internazionale per la ricerca sull'elettrosmog ha verificato che il Rheinzink scherma circa il 99% delle radiazioni elettromagnetiche presenti a terra e ciò riduce i livelli di stress in chi vive negli ambienti in cui questo materiale viene utilizzato.

Le certificazioni per materiali ecosostenibili


Le ottime prestazioni sotto il profilo ecologico di questo prodotto sono certificate da vari organismi. Innanzitutto, nel 1999 l'Istituto AUB lo ha certificato tra i prodotti ecosostenibili.

Villa Leibskind, con rivestimento in Rheinzink®
Il Rheinzink è dotato anche del certificato BRE Global, del British Research Establishment Ltd.), che lo inserisce tra i materiali ecocompatibili, dopo un'analisi del suo ciclo di vita dalla culla alla tomba, dalla fase di produzione, al trasporto, alla manutenzione, alla durata e al reimpiego del materiale stesso.

Infine, oggi che si parla tanto di blue economy e che il cradle to cradle (dalla culla alla culla) ha preso il posto del cradle to grave (dalla culla alla tomba), il prodotto in oggetto ha ottenuto anche la certificazione C2C del cradle to cradle, grazie al fatto che esso può essere riciclato in tutte le sue parti senza perdita di qualità.


Le certificazioni di qualità del Rheinzink


Oltre alle certificazioni per attestare che si tratta di un materiale ecosostenibile, il Rheinzink è dotato anche di certificazioni di qualità, tra cui il DIN ISO 9001:2008, il DIN ISO 14001:2004, il DIN EN 16001:2009 e il Quality Zinc.

Il Residential Building con facciata in Rheinzink®
Questo prodotto viene sottoposto a test intensivi e volontari da pate dell'organismo di certificazione tedesco TÜV Rheinland, mediante controlli periodici che si concentrano sulle caratteristiche di qualità ed ecocompatibilità.


Le realizzazioni in tutto il mondo


Molte sono le opere edilizie realizzate in tutto il mondo impiegando questo materiale e anche le archistar si sono affidate spesso a questa tipologia di prodotti ecosostenibili.
Tra essi troviamo Leibskind, Zaha Hadid, David Chipperfield ed altri.

Digital planetarium ceca in Rheinzink
Tra gli edifici in cui si è fatto uso del Rheinzink annoveriamo la Villa Leibskind, l'UJ Lecture Theatres di GAPP Architects realizzato a Johannesburg, l'Old Station House realizzata a Londra da AT Architects con le sue facciate colorate.

Ancora, il Residential Building Meyster's buiten realizzato a Utrecht da Zecc Architecten e infine in Repubblica Ceca abbiamo il Digital Planetarium di Karel Schmied.

Si ricorda che il RHEINZINK è un marchio registrato.

riproduzione riservata
Articolo: Il rheinzink
Valutazione: 5.14 / 6 basato su 7 voti.

Il rheinzink: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.643 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Il rheinzink che potrebbero interessarti


La nuova lega anti corrosione: il rivestimento allo zinco-titanio

Soluzioni progettuali - Lo zinco-titanio è una lega molto utilizzata in architettura, sia all'esterno che all'interno, per le sue buone caratteristiche e il gradevole aspetto estetico.

Dove utilizzare l'acciaio zincato in edilizia

Materiali edili - La zincatura è un trattamento protettivo dell'acciaio contro la corrosione. Può essere eseguita su elementi complessi, come travi in acciaio, o sui laminati.

Caratteristiche, realizzazione e manutenzione delle grondaie

Tetti e coperture - Le grondaie sono fondamentali in qualsiasi edificio per smaltire correttamente le acque piovane ed evitare gravi danni alle finiture e alle strutture portanti.

Tegole in acciaio

Tetti e coperture - Le coperture delle nostre case spesso devono richiamare le tradizioni locali, ecco come con le tegole in acciaio si sfrutta tecnologia e si rispetta il contesto.

Incollare in sicurezza

Ristrutturazione - Fissare senza problemi ogni materiale.

Tetto verde: un giardino pensile come copertura di casa

Tetti e coperture - Come si può trasformare la copertura di casa in un vero giardino da re? Vediamo insieme in cosa consiste un tetto verde e le tecniche per la sua realizzazione.

Qual è la differenza tra le correnti vaganti e le correnti galvaniche?

Impianti idraulici - Le correnti galvaniche sono correnti elettriche deboli che si generano tra due metalli diversi. Le correnti vaganti sono correnti causate da impianti elettrici.

Umidità nel tetto

Risanamento umidità - Una lattoneria inadeguata, foglie che ostruiscono o tegole rotte, sono causa della formazione di umidità nei tetti, i possibili rimedi distinti per tipologie.

Vestiletto matrimoniale o singolo: un tocco di classe nella zona notte

Biancheria e cuscini - Per rendere il letto di casa lussuoso e ricercato nei dettagli come quello dei migliori hotel, potete ricorrere al vestiletto classico o moderno in vari tessuti