Guida alla stipula del mutuo

NEWS DI Normative06 Luglio 2011 ore 16:55
Tutto quello che bisogna conoscere alla stipula del mutuo: caratteristiche, tassi d'interesse, spese accessorie, documenti da presentare.
mutuo

Cos'è il mutuo?



Il mutuo è un finanziamento a medio o lungo termine, la cui durata varia in genere tra i 5 e i 30 anni, che viene rimborsato in rate fisse o variabili, mensili o semestrali.
Viene richiesto per acquistare o ristrutturare una casa e si definisce ipotecario perchè il pagamento delle rate è garantito da un'ipoteca sull'immobile.
Stipula del mutuoEsso rappresenta comunque un grande sforzo finanziario per cui è necessario informarsi e valutare attentamente tutti gli aspetti prima di compiere il grande passo.

I mutui sono concessi dalla banche o da altri operatori finanziari e possono essere richiesti da chiunque sia in grado di dimostrare di poter restituire la somma nel tempo stabilito.
La somma concessa in prestito si aggira solitamente intorno all'80% del valore dell'immobile, stabilito in base ad una perizia redatta da un professionista esperto. Per somme maggiori vengono richieste più garanzie e spesso condizioni più sfavorevoli per il cliente.

Prima di richiedere il mutuo è opportuno valutare la propria capacità di reddito anche in chiave futura e la propria disponibilità mensile per il pagamento delle rate. Diciamo che non bisognerebbe superare un terzo del proprio stipendio, considerando tutti gli imprevisti che possono verificarsi.

La durata del mutuo è legata all'importo delle rate e degli interessi: un mutuo più breve avrà rate di importo maggiore, ma gli interessi corrisposti, alla fine, saranno minori. Un mutuo di lunga durata avrà rate più leggere, ma gli interessi corrisposti alla fine saranno maggiori.

Tipi di mutuo



I mutui si distinguono in base al tasso d'interesse. Il mutuo a tasso fisso mantiene il tasso d'interesse invariato per tutta la sua durata.
Il suo svantaggio è che non si può sfruttare una eventuale riduzione dei tassi di mercato, ma è consigliabile a chi vuole avere un'idea precisa del debito complessivo, sin dalla stipula del contratto.

Tassi d'interesseIl mutuo a tasso variabile, al contrario, può cambiare a determinate scadenze, in base all'andamento dell'economia e della politica monetaria. Il rischio principale, a fronte di un tasso più basso iniziale, è che esso possa aumentare col tempo e che faccia anche aumentare il numero di rate.
È consigliabile a chi desidera un mutuo in linea con l'andamento del mercato e può sostenere un eventuale aumento.

Il mutuo a tasso misto prevede il passaggio dall'uno all'altro tipo di tasso a scadenze fisse o comunque stabilite dal contratto.
È consigliabile a chi, al momento della stipula, preferisce non prendere una decisione definitiva sul tipo di tasso.

Il mutuo a due tipi di tasso è suddiviso in due parti, una a tasso fisso e una a tasso variabile.
È consigliabile a chi preferisce una soluzione intermedia, equilibrando vantaggi e svantaggi di ognuna.

I tassi sono fissati in base a parametri di riferimento a cui l'intermediario aggiunge una maggiorazione detta spread.
Per il tasso fisso il parametro di riferimento è di solito l'Eurirs, mentre per il variabile è l'Euribor o il tasso ufficiale della Banca Centrale Europea.

Costi per il mutuo



costi per il mutuoAlla stipula del mutuo bisogna pagare delle imposte pari al 2% dell'importo complessivo, che si riducono però allo 0,25% nel caso di prima casa .
Se il mutuo non è concesso da una banca, ma da un'impresa finanziaria, le condizioni sono meno favorevoli.
Altre imposte sono legate all'iscrizione dell'ipoteca nel registro immobiliare o ad altri adempimenti.

Gli interessi pagati per il mutuo sono però detraibili dall'Irpef, con condizioni e modalità stabilite dalla legge.

Ulteriori costi da aggiungere sono quelli relativi alle spese di istruttoria, alle spese di perizia, alle spese notarili per il contratto di mutuo, ad eventuali spese di assicurazione.

Molto importante è accedere al piano di ammortamento del mutuo, che stabilisce entro quanto deve essere restituito il prestito, con che cadenza pagate le rate e i criteri per determinare l'importo di ogni rata, che si compone di due elementi, la quota capitale, cioè la parte di finanziamento da restituire e la quota di interessi.

Il tipo di piano di ammortamento più diffuso in Italia è quello detto alla francese che prevede una quota capitale crescente e una di interessi decrescente.

È bene sapere, al momento della scelta, che i tassi e le condizioni possono variare molto tra una banca e l'altra. Uno degli elementi che è opportuno valutare e confrontare è il TAEG: esso è una sintesi del costo complessivo del mutuo e comprende il tasso di interesse (e quindi anche lo spread) e tutte le altre voci di spesa.

Istruttoria per il mutuo



Di solito ogni banca segue una sua istruttoria che si compone di una certa documentazione, ma fondamentalmente i documenti che bisogna presentare sempre sono i seguenti:
- informazioni anagrafiche del richiedente (età, residenza, stato civile);
- informazioni relative alla capacità di reddito che, per il lavoratore dipendente è costituita dall'attestazione dell'anzianità di servizio, con l'ultimo cedolino dello stipendio, e l'ultima copia del CUD o del modello 730 o Unico, per i lavoratori autonomi o liberi professionisti, dalle ultime dichiarazioni dei redditi, con l'iscrizione alla Camera di Commercio o all'albo professionale;
- informazioni relative all'immobile, come una copia del compromesso, la planimetria catastale, ecc.

Stipula del mutuoLa banca richiede delle garanzie per la concessione del mutuo la prima delle quali è l'ipoteca, che le permette di rivendere il bene se l'accordo non viene rispettato.
Per stabilirne quindi il valore, l'immobile viene sottoposto a perizia estimativa.

Durante la restituzione del prestito, l'immobile può essere abitato o affittato, mentre è molto più difficile poterlo vendere quando è gravato da ipoteca.

Un altro tipo di garanzia, richiesta quando il cliente ha un reddito che si ritiene insufficiente a coprire le rate, è la fideiussione, rilasciata da un soggetto diverso dal richiedente, con cui il garante risponde con i suoi beni per la mancata restituzione del prestito.

Il tempo che intercorre tra la presentazione della domanda e l'effettiva erogazione della somma richiesta oscilla solitamente tra i 30 e i 60 giorni.


arch. Carmen Granata

riproduzione riservata
Articolo: Guida alla stipula del mutuo
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 7 voti.

Guida alla stipula del mutuo: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Maria
    Maria
    Giovedì 18 Luglio 2013, alle ore 22:58
    Chiedo un paio di conferme riguardo all'erogazione dell'ultima tranche di mutuo SAL (mutuo chiesto x costruzione di 1^casa):
    - all'uscita del perito è sufficiente che il valore dei lavori effettuati sia superiore alla stima di spesa indicata sulle perizie precedenti, oppure deve avvenire a lavori completi anche di pavimenti e sanitari o altro?
    - all'uscita del perito non è indispensabile aver dichiarato il fine lavori, vero?
    Grazie in anticipo.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Guida alla stipula del mutuo che potrebbero interessarti
Niente detrazione interessi del mutuo se l'affitto è in corso

Niente detrazione interessi del mutuo se l'affitto è in corso

Detrazioni e agevolazioni fiscali - È possibile detrarre gli interessi passivi del mutuo contratto per l'acquisto di un immobile non adibito ad abitazione principale? Vediamo cosa dice la legge.
È possibile detrarre gli interessi del mutuo per acquisto pertinenza?

È possibile detrarre gli interessi del mutuo per acquisto pertinenza?

Mutui e assicurazioni casa - Che succede se si stipula un mutuo per acquistare una pertinenza all'abitazione principale? Si potrà beneficiare della detrazione del 19% sugli interessi passivi?
Mutuo liquidità

Mutuo liquidità

Normative - Tra le diverse tipologie di mutuo, esaminiamo in questo articolo quella detta mutuo liquidità, assimilabile ad un prestito personale.

Mutuo casa al 100%

Normative - Da un po' di tempo si stanno diffondendo i mutui ipotecari per l'acquisto di un immobile che coprono fino al 100% dell'importo da pagare, cioe' il valore totale dell'abitazione da acquistare.

Accollo del mutuo

Mutui e assicurazioni casa - L'accollo del mutuo consiste nel subentrare nelle obbligazioni contratte da chi ha stipulato un mutuo, quando si vuole acquistare l'immobile coperto da quel mutuo.

Mutui per ristrutturazione casa

Mutui e assicurazioni casa - Oltre che per l'acquisto, un mutuo può essere richiesto anche per finanziare lavori di ristrutturazione, manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria.

Mutuo CAP

Normative - Il mutuo con CAP, detto anche a tetto massimo, è un tipo di mutuo a tasso variabile che prevede che il tasso d'interesse non possa superare una determinata soglia.

Mutuo SAL

Normative - Il mutuo SAL o a tranches è una forma di finanziamento in cui l'importo viene erogato dalla banca a mano a mano che vengono completati i lavori di costruzione.

Casa a rate senza mutuo

Normative - Negli Stati Uniti si sta diffondendo la pratica di comprare casa a rate senza che sia necessario accendere un mutuo con un istituto bancario.
Discussioni Correlate nel Forum Lavorincasa
Img giuseppe.pegasus
Ciao, mi servirebbe una dritta per la situazione che mi si va prospettando.Possiedo come prima casa un appartamento di proprietà al 50% con mia moglie. Stiamo valutando...
giuseppe.pegasus 19 Aprile 2018 ore 09:53 2
Img unicorn
Ciao a tutti, possiedo dal 01/2013 una casa del valore di circa 130.000 a me intestata, senza mutuo. Io e il mio ragazzo vorremmo comprare una casa più grande, ma non...
unicorn 19 Luglio 2017 ore 12:57 1
Img login
Salve, per la ristrutturazione di una casa di proprietà di mia madre, abbiamo stipulato un mutuo di ristrutturazione le cui parti mutuatarie siamo io, mia madre e mio padre...
login 22 Marzo 2017 ore 22:45 1
Img pedrazza
Ciao! abbiamo comprato casa l'anno scorso a Febbraio 2015 e abbiamo iniziato i lavori di ristrutturazione a Maggio aprendo una DIA, e ci hanno detto che entro febbraio 2016...
pedrazza 22 Ottobre 2015 ore 13:14 1
Img michelezenatti
Ciao a tutti,tra pochi giorni avrò un mutuo per l'acquisto della mia prima casa e ho una gran confusione sulle agevolazioni fiscali a cui posso accedere.Sono un ragazzo di...
michelezenatti 26 Ottobre 2016 ore 14:14 1
REGISTRATI COME UTENTE
295.400 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pavimento in laminato ad incastro milano
    Pavimento in laminato ad incastro...
    35.00
  • Trasforma vasca in doccia firenze e toscana
    Trasforma vasca in doccia firenze...
    2300.00
  • Imbiancatura pareti al mq milano
    Imbiancatura pareti al mq milano...
    5.00
  • Porta in noce tanganica
    Porta in noce tanganica...
    180.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Kone
  • Weber
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.