Distribuzione elettricità in casa

NEWS DI Impianti18 Gennaio 2012 ore 18:03
Nella maggior parte delle case, la distribuzione e l'utilizzo dell'energia elettrica avviene a mezzo del sistema monofase, attraverso tre conduttori principali.

Carichi squilibratiL'energia elettrica, fondamentale per l'utilizzo di tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche in casae, è distribuita ed utilizzata, nella maggior parte dei casi, tramite il sistema monofase. Sono necessari tre conduttori principali: la fase, il neutro e la terra, generalmente descritti, negli schemi elettrici, come F, N, T (fase, neutro e terra).

La tensione elettrica è fornita dall'ente distributore di energia elettrica con un segnale di potenza che varia in maniera sinusoidale tra -230 Volts e +230 Volts, con una frequenza di 50 Hz, ossia 50 oscillazioni complete al secondo. La corrente elettrica assorbita dalle apparecchiature alimentate è in funzione della loro potenza e, come la tensione, può essere descritta con un segnale di potenza con la stessa frequenza.


Sistema monofase o trifase


Per far fronte alle esigenze energetiche di un appartamento di circa 100 metri quadrati, con dei carichi elettrici standard nel numero e nelle potenze assorbite, gli enti distributori dell'energia elettrica propongono un contratto che rende disponibile una potenza di 3 kW; in genere, con il relativo sovrapprezzo delle tariffe di contratto è possibile drenare dalla rete una potenza fino al 10% superiore, ossia di 3,3 kW.


Nel caso di richieste di energia elettrica,oltre lo standard dei 3kW, generalmente dell'ordine di un decina di kW o superiori, la fornitura dell'energia avviene con il sistema trifase che consente di distribuire in maniera equa la notevole potenza richiesta su tre fasi, anziché una (F) come nel sistema monofase.

Il vantaggio della distribuzioni di grosse potenze su un sistema trifase è che si possono ridurre notevolmente le sezioni dei cavi da utilizzare, riducendo i costi di realizzazione dell'impianto, sia in termini di materiali che posa in opera; sui cavi attraversati da correnti minori sono, inoltre, utilizzabili dispositivi di protezioni e manovre meno costosi rispetto a quelli che lavorano con correnti e tensioni più grandi.

Il sistema di tensioni trifase è costituito da tre sistemi monofase (sfasati di 120° tra loro), oltre all'eventuale conduttore neutro e quello di terra, fondamentale ai fini della sicurezza; le fasi sono individuate di default come R, S, T.

Elettrodomestici in bagnoLa differenza di tensione tra due fasi è di 380 o 400 Volt, mentre tra una fase ed il neutro è di 220 o 230 Volt ed è quella disponibile nelle comuni prese elettriche nella maggior parte delle abitazioni. Con un cercafase, è facilmente identificabile il conduttore di fase, ad esempio in una presa elettrica in casa o sul morsetto di contatto di una lampada.

L'inserimento della presa di alimentazione di un elettrodomestico tra fase e neutro ne permette l'alimentazione elettrica ed il funzionamento, mentre l'accidentale contatto tra essi provoca il cosiddetto corto circuito franco, estremamente pericoloso. Esso provoca l'intervento della protezione magnetica del dispositivo (magneto-termico) di protezione della linea sul quale è avvenuto il cortocircuito.


Per la sicurezza

Rispettando le più elementari ed efficaci regole da seguire per evitare pericolosi contatti con l'energia elettrica in casa, occorre non avvicinarsi mai agli elettrodomestici o alle fonti di energia elettrica (come le prese) con le mani bagnate o a piedi nudi o mentre si è su superficie bagnate, nè usare elettrodomestici in prossimità di significative quantità di acqua (come la vasca da bagno).

I dispositivi di protezione che intervengono in tali casi o nei casi di piccole dispersioni sono i dispositivi automatici differenziali o magnetici.

È buona norma, inoltre, non utilizzare più apparecchi elettrici contemporaneamente, ad esempio con le multi-prese (comunemente note come ciabatte), e limitare l'utilizzo delle prolunghe a pochi metri dal punto di adduzione dell'energia elttrica.

riproduzione riservata
Articolo: Distribuzione elettricità in casa
Valutazione: 1.00 / 6 basato su 2 voti.

Distribuzione elettricità in casa: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Distribuzione elettricità in casa che potrebbero interessarti
Monofase e Trifase

Monofase e Trifase

Impianti - Le principali definizioni delle grandezze fisiche e degli elementi che descrivono produzione e fornitura di energia elettrica per gli impianti residenziali.
Tensione e Corrente in Casa

Tensione e Corrente in Casa

Impianti - L'energia elettrica è la fonte primaria di alimentazione di tutti i vari dispositivi ed elettrodomestici che impieghiamo nella vita casalinga di tutti i giorni.
Elettricità ed Acqua

Elettricità ed Acqua

Impianti - Tutte le moderne tecnologie che utilizziamo ogni giorno funzionano grazie all'elettricità, e per molti versi i fenomeni elettrici sono analoghi a quelli idrici.

Installazione variatore tensione

Fai da te - In molte abitazioni dotate di impianti elettrici può presentarsi l'esigenza di utilizzare dei variatori di tensione per il controllo della diffusione della luce.

Inverter di un impianto fotovoltaico

Impianti rinnovabili - Le prestazioni dell'inverter influenzano le prestazioni complessive di un impianto fotovoltaico e per questo la sua corretta progettazione è determinante.

Glossario Impianti Elettrici Civili

Impianti - L'utilizzo di un linguaggio appropriato e di precisi termini tecnici favorisce la comunicazione e facilita i confronti con i tecnici durante l'esecuzione dei lavori.

Resistenza ed Elettricità Statica

Progettazione - La resistenza di un cavo elettrico è proporzionale alla lunghezza del conduttore, alla sua resistività ed è inversamente proprozionale alla sua sezione.

Cavi elettrici in casa

Impianti elettrici - Semplici osservazioni e salde conoscenze di base possono farci capire i principi e le modalità con cui è stato realizzato l'impianto elettrico di casa.

Definizioni Quarto Conto Energia, Parte 1

Normative - Il 05.05.2011 e' stato pubblicato il D.M. che definisce caratteristiche e terminologia del quarto conto energia: condizioni, date e posizionamenti.
REGISTRATI COME UTENTE
295.399 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Solforatrice a zaino elettrica dinamica volpi
    Solforatrice a zaino elettrica...
    275.84
  • Tenda plissettata elettrica
    Tenda plissettata elettrica...
    237.00
  • Tenda v 2000
    Tenda v 2000...
    1612.00
  • Tenda loggia
    Tenda loggia...
    231.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Inferriate.it
  • Officine Locati
  • Mansarda.it
  • Faidatebook
  • Weber
  • Kone
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.