Tecniche e materiali per dipingere su legno

È possibile dipingere sul legno, preparato o grezzo, con diverse tecniche: con colori a olio, a tempera, ad acrilico, con l'uso di spatole o pennelli.
Pubblicato il

Tecniche per dipingere sul legno


Le tecniche per dipingere su legno comprendono i colori a olio, i colori a tempera e la pittura ad acrilico.

I colori a olio usano un legante oleoso per tenere insieme i pigmenti; per questo motivo è un tipo di pittura che asciuga molto lentamente e dà più tempo per effettuare delle modifiche alla decorazione, ma richiede più pazienza e tempi lunghi per dipingere sul legno.

I colori a tempera sono colori all'acqua e in quanto tali possono essere disciolti in acqua per creare sfumature ed effettuare piccole correzioni.

I colori acrilici utilizzano leganti a base acrilica insieme ai pigmenti, si asciugano molto rapidamente per cui risultano più semplici da usare ma al tempo stesso richiedono una certa velocità nella tecnica di esecuzione.

Dipingere sul legno può dare molta soddisfazione. Foto by ChatGpt4oDipingere sul legno può dare molta soddisfazione. Foto by ChatGpt4o

Per dipingere sul legno, a seconda della tecnica scelta, bisogna procurarsi una serie di pennelli più o meno grandi e dalle forme più svariate in base al tipo di decorazione che vogliamo realizzare, delle spatole e una tavolozza.

Se si vuole riportare un disegno sul legno, come accade nella tecnica delle grottesche, vi serviranno anche della carta velina e una matita.


Preparare il supporto per dipingere su legno


A seconda della tecnica pittorica che andremo a usare si potrà preparare la superficie di legno con del primer acrilico e ad olio, oppure dello stucco veneziano, quest'ultimo ideale per decorazioni pittoriche a grottesche

Se il pezzo di legno che abbiamo a disposizione per dipingere su legno è grezzo, la prima cosa da fare è preparare il legno per ricevere lo strato pittorico..

Per preparare il legno prima di dipingerlo, sarà necessario avere a disposizione:

  • tavola di legno;

  • gesso acrilico;

  • pennellessa;

  • acqua;

  • panno in microfibra;

  • carta vetrata.

Il primo step è molto semplice: applicare uno strato di gesso acrilico sulla superficie del legno utilizzando la pennellessa e lasciare asciugare completamente.

Una volta asciutto, applicare una seconda mano di gesso, questa volta con pennellate perpendicolari rispetto alla prima.

Dopo che anche il secondo strato sarà asciugato, prendere la carta vetrata a grana molto sottile e iniziare a scartavetrare la superficie con movimenti circolari, agendo con delicatezza per evitare di lasciare segni sulla superficie.

Applicazione del gesso acrilico. Foto by PebeoApplicazione del gesso acrilico. Foto by Pebeo

Questo processo serve a rendere la superficie il più liscia possibile, preparandola al meglio per la pittura. Eliminare i residui dopo ogni levigatura, con l'ausilio di un panno.
Gesso acrilico pebeo
Infine, applicare una terza mano di gesso, ancora una volta perpendicolare al precedente strato e ripetere la scartavetratura una volta che il gesso si sarà asciugato.

Questo garantirà una base perfettamente liscia e pronta per la decorazione.
Il legno così preparato potrà ora esser dipinto con pittura acrilica, pittura a olio, pittura a tempera, pittura ad acquerello, vernici e smalti.


Dipingere sul legno con i colori acrilici


Questa è la tecnica pittorica su legno (ma anche su altri supporti) più moderna e facile, può essere applicata su molti materiali, incluso il legno non trattato ed è quella consigliata ai meno avvezzi a questo genere di lavori.
colori acrilici per dipingere
I materiali che serviranno sono:

  • Tavola di legno;

  • Colori acrilici;

  • Pennelli di varie dimensioni (inclusi pennelli con punta fine);

  • Tavolozza per miscelare i colori;

  • Acqua;

  • Stracci o panni in microfibra;

  • Pastelli o matite per dettagli (opzionale);

  • Vernice finale trasparente (opzionale).

La consistenza ideale della pittura acrilica dovrebbe essere simile a quella dello yogurt, quindi potrebbe essere necessario diluirla leggermente con acqua.

La consistenza dei colori acrilici deve essere circa come quella della maionese. Foto by Simona VersiLa consistenza dei colori acrilici deve essere circa come quella dello Yogurt. Foto by Simona Versi

Iniziare stendendo uno strato di colore di base sulla superficie del legno usando un pennello largo. Questo strato di base prepara la superficie e consente di ottenere una copertura uniforme. È comunque possibile anche non dare una mano di fondo se si preferisce uno sfondo neutro

Consigli utili per una buona riuscita del lavoro


Per i dettagli, utilizzare pennelli con punta fine. La pittura acrilica, pur essendo a base d'acqua, è abbastanza coprente e asciuga rapidamente, permettendo di applicare più strati in tempi brevi.

Usate pennelli a punta fine per i dettagli. Foto by Simona VersiUsate pennelli a punta fine per i dettagli. Foto by Simona Versi

Durante il processo, è possibile marcare ulteriori dettagli con pastelli o matite per aggiungere definizione e profondità al disegno, realizzando così un lavoro in tecnica mista. Attendere ovviamente che il colore sia perfettamente asciutto.

Lavorate abbastanza velocemente. I colori acrilici si asciugano in fretta. Foto by Simona VersiLavorate abbastanza velocemente. I colori acrilici si asciugano in fretta. Foto by Simona Versi

Assicurarsi di pulire regolarmente i pennelli con acqua per evitare che la pittura si secchi sulle setole.

Fiore di loro su legno con colori acrilici. Foto by Simona VersiFiore di loto su legno con colori acrilici. Foto by Simona Versi

Se si desidera una finitura più duratura e resistente, applicare una vernice trasparente finale una volta che il dipinto è completamente asciutto.

Questo aiuterà a proteggere il lavoro e a esaltare la brillantezza dei colori.


Dipingere su legno con colori a olio e spatole


Per dipingere il legno con colori a olio e spatola, iniziare disponendo i colori a olio sulla tavolozza o su un foglio di carta forno e aggiungendo olio di lino per migliorarne la fluidità.

La pittura a olio, avendo una consistenza più materica dà la possibilità di dipingere su legno (o su tela) sia con pennelli sia con le spatole.
Le spatole doneranno un effetto tridimensionale e più materico e possono essere usate anche su supporti non preparati. Per contro i pennelli sono un po' più semplici da usare.

In questo articolo vi mostreremo una decorazione realizzata con le spatoline.

I materiali che serviranno per dipingere il legno con spatole e colori a olio sono i seguenti:

  • Tavola di legno preparata;

  • Colori a olio;

  • Olio di lino o medium per pittura a olio;

  • Spatole di varie dimensioni;

  • Trementina o solvente per pulire le spatole;

  • Tavolozza per miscelare i colori;

  • Stracci o panni in microfibra;

  • Cavalletto (opzionale).

Utilizzare la spatola per prelevare il colore dalla tavolozza e applicarlo direttamente sulla superficie del legno.

Applicazione dei colori ad olio con spatola. Foto by  Simona VersiApplicazione dei colori ad olio con spatola. Foto by Simona Versi

Stendere il colore con movimenti decisi, variando la pressione e l'angolazione della spatola per creare texture interessanti. Sovrapporre i colori in strati sottili, lasciando asciugare ogni strato prima di applicare il successivo.

Per ottenere nuovi colori potete miscelarli con la spatola. Foto by Simona VersiPer ottenere nuovi colori potete miscelarli con la spatola. Foto by Simona Versi

Utilizzare spatole di diverse dimensioni e forme per dettagli e rifiniture, sfruttando la versatilità dello strumento per mescolare, sfumare e creare effetti tridimensionali.

Lavoro concluso. Foto by Simona Versi Lavoro concluso. Foto by Simona Versi

Lasciare asciugare il dipinto in un luogo sicuro e ben ventilato, poiché la pittura a olio richiede svariati giorni per un'asciugatura completa.

Una volta asciutto, applicare una vernice finale per proteggere e valorizzare la brillantezza dei colori.


Realizzare una decorazione pittorica a grottesche su legno


La decorazione pittorica a grottesche, conosciuta anche come grottesca dipinta, è una tecnica artistica storica, caratterizzata da motivi intricati e fantasiosi, spesso utilizzata per decorare superfici come pareti e soffitti.

Decorazione a grottesche. Foto by Lorena Macchiavelli RestylingDecorazione a grottesche. Foto by Lorena Macchiavelli Restyling

Questa tecnica può essere applicata anche su superfici di legno, creando un effetto ornamentale elegante e dettagliato.

Disegno preparatorio su carta velina. Foto by Lorena Macchiavelli RestylingDisegno preparatorio su carta velina. Foto by Lorena Macchiavelli Restyling

Materiali necessari per realizzare la grottesca dipinta:

  • Matita HB;

  • Carta velina;

  • Asse di legno;

  • Stucco spatolato;

  • Pennelli a punta sottile (dal n° 0 al n° 2);

  • Colori acrilici;

  • Acqua.

La prima cosa da fare per dipingere su legno delle grottesche è la preparazione del fondo con lo stucco veneziano o stucco spatolato che dir si voglia.


Procedimento per realizzare una grottesca dipinta su legno


Per realizzare una grottesca su legno prendere una matita HB (dalla punta media) e munirsi di carta velina.
Iniziare a disegnare la grafica di base sull'asse di legno, sia a mano libera che ricalcando un disegno trovato su un libro o su internet.

Ricalcare il disegno sul legno. Foto by Lorena Macchiavelli RestylingRicalcare il disegno sul legno. Foto by Lorena Macchiavelli Restyling

La decorazione delle grottesche è solitamente speculare, dunque, una volta completato metà del disegno della decorazione sul supporto precedentemente trattato con lo stucco spatolato, bisogna girare il foglio di carta velina e ricalcare il disegno sull'altro lato.

Seguite il disegno ricalcato con colori e pennelli a punta fine. Foto by Lorena Macchiavelli RestylingSeguite il disegno ricalcato con colori e pennelli a punta fine. Foto by Lorena Macchiavelli Restyling

Premere abbastanza per trasferire il disegno sulla superficie in maniera che sia leggibile.


A questo punto, con pennelli sottili, colori acrilici e un po' d'acqua, si può procedere alla decorazione vera e propria.

Sebbene questa tecnica richieda una certa abilità nel disegno e nella pittura, con un po' di allenamento sarà possibile ottenere risultati sorprendenti.

Consigli per chi è alle prime armi


Se si è alle prime armi bisognerà munirsi anche di tempere per le sfumature. I colori acrilici infatti tendono ad asciugarsi molto rapidamente, soprattutto su una superficie stuccata. Con le tempere invece si potranno realizzare sfumature avendo più tempo a disposizione.


riproduzione riservata
Dipingere sul legno: le principali tecniche e i materiali
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 3 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Miriam
    Miriam
    Lunedì 17 Giugno 2024, alle ore 12:29
    Non ho capito a cosa serve dipingere sul legno?
    Per dei quadri senza tela oppure per pareti con il fondo in legno?
    rispondi al commento
    • Danieleferruccio
      Danieleferruccio Miriam
      Lunedì 17 Giugno 2024, alle ore 13:17
      Beh essenzialmente può servire per un sacco di cose. Dalla decorazione di scatole e si anche volendo per pareti di legno. Potrebbbe anche che so, decorare un vecchio armadio ed esempio. 
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
347.095 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI