Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento

NEWS Detrazioni e agevolazioni fiscali18 Luglio 2014 ore 01:00
Le detrazioni fiscali per lavori di ristrutturazione o risparmio energetico pagati con finanziamento sono ammesse, ma solo se vengono rispettate alcune procedure.

Dubbi sui finanziamenti


finanziamentoPer lavori riconducibili ad interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici esistenti è possibile beneficiare delle detrazioni fiscali se il pagamento viene effettuato da una finanziaria a seguito del finanziamento della spesa al contribuente?

Sì, è possibile, ma ad alcune condizioni. Per capire procediamo con ordine.


Modalità di pagamento per detrazione sulle ristrutturazioni edilizie e sul risparmio energetico


Le modalità di pagamento per la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie sono indicate all'articolo 16-bis, comma 9 del TUIR (Testo Unico delle Imposte sui Redditi), che a sua volta fa riferimento all'articolo 1, comma 3 del decreto del Ministro delle finanze di concerto con il Ministro dei lavori pubblici del 18 febbraio 1998 n.41, il quale cita: il pagamento delle spese detraibili è disposto tramite bonifico bancario dal quale risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il numero di partita IVA ovvero il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato.

Sempre il medesimo Decreto del 1998 dispone che la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie non è riconosciuta in caso di effettuazione dei pagamenti secondo modalità diverse da quelle previste all'articolo 1.

Le modalità di pagamento per la detrazione sul risparmio energetico sono invece indicate nel Decreto interministeriale del 19 febbraio 2007 e successive modifiche. L'articolo 4, comma 1, lettera c) prevede che coloro che intendano avvalersi della detrazione fiscale sul risparmio energetico debbano effettuare il pagamento delle spese sostenute mediante bonifico bancario o postale dal quale risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione, ed il numero di partita IVA ovvero il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato.

L'indicazione è valida per le persone fisiche, gli enti e i soggetti non titolari di reddito d'impresa. I contribuenti titolari di reddito d'impresa sono invece esonerati dall'obbligo di pagamento mediante bonifico bancario o postale. Per questi soggetti la prova delle spese può essere costituita da altra idonea documentazione.

In pratica per le persone fisiche i metodi di pagamento richiesti per le due detrazioni fiscali sono i medesimi, pur essendo regolamentati da normative diverse.


Pagamenti effettuati mediante finanziamento


L'Agenzia delle Entrate, con circolare n.11/E del 21 maggio 2014, ha chiarito molto bene il caso dei pagamenti finalizzati alle detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie e sul risparmio energetico ed effettuati mediante finanziamento.

finanziamento per risstrutturazioneUn contribuente, per il quale una società finanziaria ha concesso un finanziamento, può beneficiare delle detrazioni fiscali se la società che eroga il finanziamento paga il corrispettivo al soggetto fornitore con bonifico bancario o postale in cui compaiono tutti i dati che abbiamo citato precedentemente e dettati dalle normative, ossia la causale del versamento con gli estremi della norma agevolativa, il codice fiscale del soggetto per conto del quale è eseguito il pagamento, il numero di partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato.

Ricordiamo che, per quanto riguarda la causale, la società finanziaria dovrà inserire i riferimenti normativi corretti in base al tipo di detrazione di cui si intende beneficiare. Per la detrazione sulle ristrutturazioni edilizie, se il modello di bonifico predisposto dalla banca non presenta già delle caselle da barrare o appositi campi da compilare, si potrebbe usare questa dicitura nella causale: bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall'articolo 16-bis del Dpr 917/1986 e successive modifiche - Pagamento fattura n. ___ del_____ a favore di________________ p.iva______________.

Per la detrazione sul risparmio energetico cambieranno i riferimenti normativi: bonifico relativo a lavori di risparmio energetico che danno diritto alla detrazione prevista dalla Legge 296/2006 e successive modifiche - Pagamento fattura n. ___ del_____ a favore di________________ p.iva______________ .

È importante poi che la società finanziaria consegni al contribuente la ricevuta del bonifico bancario o postale effettuato al fornitore della prestazione, ricevuta che dovrà essere conservata ed esibita in occasione di eventuali controlli dell'Agenzia delle Entrate.

ristrutturazioneInfine è bene segnalare che l'anno di riferimento di sostenimento della spesa ai fini delle detrazioni fiscali sarà quello in cui la finanziaria ha effettuato il bonifico al fornitore della prestazione. A partire dall'anno successivo il contribuente potrà cominciare a beneficiare della detrazione inserendola nella dichiarazione dei redditi.

Riassumendo, è possibile beneficiare delle detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie e sul risparmio energetico nel caso in cui il pagamento dei lavori venga effettuato da una società finanziaria a seguito del finanziamento della spesa ad un contribuente, purché la finanziaria segua le indicazioni fornite per il bonifico e ne consegni la ricevuta al contribuente.

riproduzione riservata
Articolo: Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento
Valutazione: 3.87 / 6 basato su 30 voti.

Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Ettore1
    Ettore1
    Lunedì 30 Settembre 2019, alle ore 13:29
    Sono un installatore impianti di climatizzazione ad un mio cliente abbiamo fatto pratica finanziamento senza barrare la casella conto termico, adesso il gse ci richiede la copia bonifico della finanziaria con dicitura conto termico e che non abbiamo, come posso risolvere il problema, in quanto l'istituto di credito mi riferisce che senza la spunta nella casella non possono emetterlo.
    rispondi al commento
  • Alexat
    Alexat
    Mercoledì 24 Luglio 2019, alle ore 20:23
    Se per esempio io prendo il finanziamento per il pagamento di una cucina, ma voglio che lo porti in detrazione un altra persona, come puó fare per usufruirlo lui?
    rispondi al commento
  • Mari85
    Mari85
    Lunedì 30 Luglio 2018, alle ore 17:10
    Buongiorno, a fronte di una compravendita come è possibile fare in modo che sia la parte compratrice che detragga gli importi se ancora non è stato fatto il rogito?
    Il finanziamento alla banca viene richiesto prima e quindi deduco a nome di chi è ancora proprietario della casa.
    Ma ci sono accordi tra le parti che questo importo venga pagato dalla nova parte acquirente e giustamente richiede di poterlo detrarre.grazie di farmi sapere
    rispondi al commento
  • Nina1
    Nina1
    Lunedì 2 Luglio 2018, alle ore 10:53
    Nel caso di detrazione fiscale per l'acquisto di elettrodomestici (contestualmente ad una ristrutturazione edilizia) è possibile acquistare ratealmente tramite finanziaria?
    La finanziaria dovrebbe fare una bonifico?
    (anche se per gli elettrodomestici non è più previsto il bonifico parlante?)
    rispondi al commento
  • Elisabetta Fiochi
    Elisabetta Fiochi
    Mercoledì 26 Luglio 2017, alle ore 17:03
    Buongiorno,
    in caso di finanziamento per ristrutturazione con pagamento in rate, suddivise  in 2  anni,  nel tetto dei 96.000 andrà considerato l'importo intero del finanziamento erogato, oppure soltanto le rate che verranno pagate?
    Elisabetta Fiochi 
    rispondi al commento
    • Sara.m.
      Sara.m. Elisabetta Fiochi
      Lunedì 31 Luglio 2017, alle ore 12:18
      L'intero importo. Il tetto dei 96.000 euro riguarda i lavori eseguiti nel loro complesso. La ripartizione in due anni del finanziamento è ininfluente.
      rispondi al commento
  • Valentina
    Valentina
    Martedì 6 Giugno 2017, alle ore 23:50
    Come procedere per la detrazione fiscale a seguito della sostituzione dei serramenti, se l'azienda da cui ho acquistato ha emesso una fattura errata.
    Avendo fatto un finanziamento, ed avendo la finanziaria fatto un bonifico all'azienda a dicembre 2016, l'azienda ha invece emesso fattura a marzo 2017.
    Posso detrarre ugualmente e come?
    rispondi al commento
    • Sara.m.
      Sara.m. Valentina
      Domenica 11 Giugno 2017, alle ore 12:47
      A mio avviso la spesa è comunque detraibile. Non ci sono indicazioni da parte dell'Agenzia Entrate circa l'ordine temporale di pagamento e fattura. Come anno di riferimento della detrazione bisognerà considerare quello del pagamento.
      rispondi al commento
  • Chiara
    Chiara
    Lunedì 3 Aprile 2017, alle ore 11:45
    Qualora il finanziatore sia la ditta stessa che ha effettuato i lavori cosa succede? Si può andare in detrazione della sola quota pagata con bonifico di risparmio energetico oppure è possibile portare in detrazione l'intera quota dei lavori effettuati? 
    rispondi al commento
    • Sara.m.
      Sara.m. Chiara
      Domenica 11 Giugno 2017, alle ore 12:48
      Se il finanziamento consiste in un pagamento dilazionato dal cliente alla ditta, sono detraibili solo gli importi versati.
      rispondi al commento
  • Melissa
    Melissa
    Martedì 17 Maggio 2016, alle ore 14:51
    Buongiorno,
    la mia finanziaria mi ha inviato la ricevuta del bonifico per ristrutturazione, ma l'importo non coincide con il totale della fattura e dell'importo finanziato?
    Perdo quindi il diritto?
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Stefano
      Stefano Melissa
      Mercoledì 5 Luglio 2017, alle ore 13:43
      Stessa cosa anche a me. L'importo del bonifico è inferiore all'importo in fattura. La differenza è il guadagno della finanziaria a scapito del fornitore. Quale importo portare in detrazione? Quello della fattura o quello del bonifico?
      rispondi al commento
      • Sara.m.
        Sara.m. Stefano
        Giovedì 6 Luglio 2017, alle ore 15:22
        Problema molto diffuso, soprattutto quando la finanziaria è proposta dal fornitore. Può portare in detrazione solo la parte versata con apposito bonifico dalla finanziaria alla ditta fornitrice. Non importa se la fattura ha importo differente.
        rispondi al commento
        • Caudilo1
          Caudilo1 Sara.m.
          Lunedì 11 Dicembre 2017, alle ore 16:18
          Cara Sara, ci sono dei riferimenti (link) di documentazione?
          Perché intendo farmi rimborsare dal fornitore (se me l'avesse detto non sarei passato dalla finanziaria, si tratta di 1000 euro sui quali perderei la detrazione).
          rispondi al commento
  • G.campanella68
    G.campanella68
    Martedì 27 Ottobre 2015, alle ore 10:12
    Come condomino, posso detrarre l'importo effettivamente pagato quindi incluso gli interessi?
    rispondi al commento
    • Sara.m.
      Sara.m. G.campanella68
      Martedì 24 Novembre 2015, alle ore 14:57
      Si detrae solo la spesa per l'intervento.
      rispondi al commento
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
REGISTRATI COME UTENTE
308.218 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Wienerberger
  • Weber
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Serramenti pvc
    Serramenti pvc...
    210.00
  • Serramenti risparmio energetico
    Serramenti risparmio energetico...
    220.00
  • Pratiche detrazioni fiscali
    Pratiche detrazioni fiscali...
    500.00
  • Tetto
    Tetto...
    49.00
  • Plafoniera led soffitto
    Plafoniera led soffitto...
    53.76
  • Termostato per radiatore digitale
    Termostato per radiatore digitale...
    74.95
Notizie che trattano Detrazioni fiscali e pagamenti con finanziamento che potrebbero interessarti


Tinteggiatura e detrazioni fiscali

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La tinteggiatura di pareti interne od esterne di un'abitazione esistente può beneficiare delle detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni e sul risparmio energetico?

No al bonus ristrutturazione se l'edificio è di nuova costruzione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Corte di Cassazione, con una recente ordinanza chiarisce quali sono i requisiti per poter beneficiare del bonus ristrutturazioni. Vediamo i punti salienti.

Detrazione 50% o 65%: quale scegliere quando un lavoro può beneficiare di entrambe?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Optare per la detrazione più idonea verificando i requisiti tecnici, calcolando i vantaggi economici nel lungo termine e rispettando i limiti massimi di spesa.

Cumulabilità incentivi sugli interventi edilizi

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Chiarimenti sulla possibilità o meno di poter beneficiare di più detrazioni e contributi relativamente a interventi realizzati su edifici residenziali esistenti.

Recupero edilizio: detrazione fiscale per prosecuzione di lavori iniziati

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali sono i limiti della spesa detraibile in caso di prosecuzione di interventi di ristrutturazione già iniziati. Ecco cosa sostiene l'Agenzia delle Entrate.

Detrazioni fiscali portoncino d'ingresso

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Alcune informazioni utili per chi è intenzionato a sostituire il portoncino di ingresso di un'abitazione esistente e desidera beneficiare delle detrazioni fiscali.

Chi può fruire della detrazione sul risparmio energetico (65%)

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Possono accedere alla detrazione i titolari di redditi soggetti ad IRPEF/IRES che posseggono o detengono l'immobile, familiari conviventi e promissari acquirenti.

Enea: pronto il sito per l'invio dei dati su ristrutturazioni con risparmio energetico

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Al via il portale dell'Enea per poter trasmettere la comunicazione relativa ai lavori di ristrutturazione aventi finalità di risparmio energetico. Ecco le novità

Verande e detrazioni fiscali

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La realizzazione di una nuova veranda o interventi su verande esistenti come la sostituzione dei suoi serramenti possono godere di alcune agevolazioni fiscali.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img enrica1969
Vi espongo una situazione che è successa ad un mio cliente ed alla quale non sono riuscita ancora ad avere un chiarimento o risposta...sapete aiutarmi voi?Il mio ciente ha...
enrica1969 08 Luglio 2014 ore 18:35 4
Img genoacricket
Dovrei rifare completamente il Bagno, cioè:- box doccia al posto della vasca;- rifare tutti gli scarichi ormai vecchi (50 anni in piombo);- naturalmente il pavimento;-...
genoacricket 28 Ottobre 2014 ore 10:28 23
Img monic81
Salve,devo procedere con il pagamento della parcella ad un ingegnere che mi ha fatto lo studio/pratica strutturale dell'edificio dove sto eseguendo dei lavori. Rientra nella...
monic81 17 Ottobre 2014 ore 11:55 1
Img andreaama
Buongiorno,entro il 31/12/14 dovremmo fare- parquet, incollato sulla marmiglia attuale- porte interne (forse con opere murarie per una scorrevole)- porta blindata- porta...
andreaama 29 Ottobre 2014 ore 19:02 3
Img giamagio
Ho appena effettuato la mera sostituzione della caldaia a gas, ormai vetusta, a tiraggio naturale con una simile.Detta sostituzione mi dà diritto ad usufruire della...
giamagio 16 Ottobre 2014 ore 19:57 1