Detrazione 65% per misure antisismiche

NEWS DI Detrazioni e agevolazioni fiscali02 Marzo 2015 ore 16:50
Fino al 31 dicembre 2015 è prevista la detrazione del 65% per l'adozione di misure antisismiche su edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità.

Detrazione 65% per spese sostenute per adozione di misure antisismiche


Tra gli interventi edilizi suscettibili di poter usufruire delle detrazioni Irpef del 50% ci sono anche quelli finalizzati all'adozione di misure antisismiche e di messa in sicurezza statica, compiuti sulle parti strutturali degli edifici esistenti.

Immobili in zone ad alta pericolosità sismicaCon l'entrata in vigore del decreto n. 63 del 6 giugno 2013, poi convertito in legge n. 90 del 4 agosto 2013, la detrazione d'imposta per tali interventi, realizzati su edifici siti in zone ad alto rischio simico, è stata elevata al 65% per interventi realizzati dal 4 agosto al 31 dicembre 2013.

Con l'entrata in vigore della Legge di Stabilità per il 2015, l'aliquota maggiorata prevista per tale tipo di interventi è stata prorogata fino al 31 dicembre 2015.

Il tetto massimo di spesa su cui calcolare questa detrazione è fissato in 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare.
Essa sarà ripartita in 10 rate di pari importo, di cui la prima farà riferimento all'anno in cui è sostenuta la spesa e le altre agli anni successivi.


Requisiti dell'immobile per accedere alla detrazione 65% per interventi antisismici


I vincoli relativi agli immobili per cui si può godere dell'agevolazione sono essenzialmente di carattere territoriale e legati all'utilizzazione dell'edificio. Non ci sono invece riferimenti o limiti per la categoria catastale, infatti sono ammessi anche edifici non residenziali.

Innanzitutto gli interventi, per poter usufruire dell'agevolazione, devono essere eseguiti, come detto, su edifici ricadenti in zone ad alta pericolosità dal punto di vista sismico.
Tali zone sono individuate con i codici 1 e 2 nell'allegato A dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n. 3274 del 20 marzo 2013, intitolata Primi elementi in materia di criteri generali per la classificazione sismica del territorio nazionale e di normative tecniche per le costruzioni in zona sismica.
La detrazione è applicata anche agli immobili ubicati nelle zone individuate con i codici 3 e 4 dell'allegato, ma in questo caso nella misura dell'aliquota standard del 50%.

Gli edifici devono essere adibiti ad abitazione principale o destinati ad attività produttive e questo è un requisito importante che distingue tale agevolazione dalla comune detrazione 50%. Quest'ultima, infatti, si applica a tutti gli edifici residenziali, senza che abbiano necessariamente i requisiti di prima casa , ma non a quelli destinati ad attività produttive.
Questa distinzione è stata introdotta al fine di privilegiare quegli immobili in cui si suppone che si svolga prevalentemente la vita familiare e lavorativa del contribuente.

Ricordiamo che, ai fini fiscali Irpef, si intende per abitazione principale l'immobile utilizzato dal contribuente come dimora principale per sé e la sua famiglia.
Invece per costruzioni adibite ad attività produttive si intende quegli immobili utilizzati per svolgere attività agricole, di produzione di beni, commerciali e professionali.

In qualche caso un edificio necessitante di intervento può comprendere più unità immobiliari, di cui una destinata ad abitazione principale e le altre ad altre abitazioni o ad attività produttive.
L'Agenzia delle Entrate ha chiarito, con la circolare n. 28 del 18 settembre 2013, che in tal caso il beneficio del 65% si può applicare solo all'abitazione principale e alle unità destinate ad attività produttive, mentre per gli altri immobili si potrà applicare la detrazione ordinaria del 50%, sempre fino al 31 dicembre 2015.


Spese soggette a detrazione 65% per interventi antisismici


detrazione per interventi antisismiciLe spese per le quali è possibile accedere alla detrazione 65% sono innanzitutto quelle necessarie per realizzare gli interventi compiuti sulle parti strutturali degli edifici per metterli in sicurezza dal punto di vista statico.

Sono compresi anche gli interventi compiuti su più edifici collegati strutturalmente tra di loro mentre, se tali interventi vengono realizzati nei centri storici, la normativa prescrive che debbano essere realizzati in base a progetti unitari e non compiuti sulla singola unità immobiliare.

Sono comprese anche le spese necessarie per la redazione della documentazione comprovante la sicurezza statica dell'edificio, come certificati di collaudo, certificati di idoneità statica, nulla osta dei Vigili del Fuoco, ecc., e per la realizzazione degli interventi necessari al loro rilascio.


Chi può usufruire della detrazione 65% per interventi antisismici


Possono usufruire di questa detrazione fiscale i soggetti Irpef o Ires che abbiano sostenuto la spesa e che detengano un diritto reale sull'immobile.

Pertanto non sono abilitati soltanto i proprietari, ma anche coloro che detengono l'immobile con un altro titolo, come il contratto d'affitto.


Come richiedere la detrazione 65% per interventi antisismici


Poiché nel testo di legge non sono indicate esplicitamente delle particolari modalità per poter usufruire dell'agevolazione, l'Agenzia delle Entrate ha ritenuto che per esse debbano intendersi quelle normalmente richieste per la detrazione 50%.

riproduzione riservata
Articolo: Detrazione per interventi antisismici
Valutazione: 4.88 / 6 basato su 17 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Detrazione per interventi antisismici: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Marco
    Marco
    Domenica 29 Gennaio 2017, alle ore 18:08
    I 96000€ di spesa massima sono gli stessi della ristrutturazione o sono in aggiunta nel senso che sono detraibili 96000 per ristrutturazione più altri 96000 per interventi antisismici?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Marco
      Martedì 31 Gennaio 2017, alle ore 09:01
      Il tetto massimo di spesa è di €. 96.000 e vale per ciascuna unità immobiliare, indipendentemente dal tipo d'intervento. Cordiali saluti. 
      rispondi al commento
  • Rosa
    Rosa
    Giovedì 27 Ottobre 2016, alle ore 17:09
    Vorrei sapere se questo tipo di detrazione potrebbe valere anche per le nuove costruzioni che prevedano isolatori/dissipatori sismici alla base del fabbricato.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Rosa
      Venerdì 28 Ottobre 2016, alle ore 10:51
      I benefici sono previsti per immobili già esistenti e che hanno una copertura parziale o insufficiente rispetto alle norme attualmente vigenti. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Detrazione per interventi antisismici che potrebbero interessarti
Il Sismabonus spetta anche a chi demolisce e ricostruisce casa

Il Sismabonus spetta anche a chi demolisce e ricostruisce casa

Potranno fruire del Sismabonus anche i contribuenti che demoliscono e ricostruiscono l'abitazione. Ecco i chiarimenti forniti in merito dall'Agenzia delle Entrate...
Sismabonus anche per società e per immobili in locazione

Sismabonus anche per società e per immobili in locazione

Sismabonus: previsto anche a favore delle società che danno in affitto immobili sui quali sono stati effettuati interventi antisismici. Ecco cosa dice il Fisco.
Guide aggiornate alle novità 2015 sulla detrazione 50% e 65%

Guide aggiornate alle novità 2015 sulla detrazione 50% e 65%

L'Agenzia delle entrate ha aggiornato le guide on line sulle detrazioni fiscali per la casa, la detrazione 50% per la ristrutturazione e al 65% per la riqualificazione.
Pericolosità sismica di base

Pericolosità sismica di base

Le Norme Tecniche per le Costruzioni, per quanto attiene alle azioni sismiche sugli edifici, descrivono un approccio di tipo prestazionale per la progettazione.
Adeguamento antisismico dei fabbricati con il Sismabonus

Adeguamento antisismico dei fabbricati con il Sismabonus

Pubblicata la Legge di Bilancio per il 2017 (L. n. 232/2016). Vediamo qui in particolare cosa è previsto a proposito dell' adeguamento sismico con il Sismabonus...
usr REGISTRATI COME UTENTE
292.336 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Veneziana pvc venezia
    Veneziana pvc venezia...
    8.00
  • Bastone nickel satinato
    Bastone nickel satinato...
    42.00
  • Telo cristaltex
    Telo cristaltex...
    12.00
  • Fioriera vaso pandora
    Fioriera vaso pandora...
    27.00
  • Rome tappeto home
    Rome tappeto home...
    655.00
  • Edilkamin caldaia termostufa pellet kw 13 3
    Edilkamin caldaia termostufa...
    2519.00
  • Fioriera norvegia
    Fioriera norvegia...
    29.00
  • Mini set garden avvolgitubo
    Mini set garden avvolgitubo...
    21.96
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Policarbonato online
  • Officine Locati
  • Weber
  • Kone
  • Faidatebook
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 60.00
foto 4 geo Torino
Scade il 31 Agosto 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 1.00
foto 3 geo Monza e Brianza
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 10 000.00
foto 1 geo Torino
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 50.00
foto 3 geo Torino
Scade il 30 Agosto 2018
€ 150.00
foto 1 geo Roma
Scade il 15 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.