Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Deposito al Genio Civile

NEWS Leggi e Normative Tecniche07 Marzo 2013 ore 00:55
Quando si costruisce un edificio in c.a., c.a.p. o acciaio o si effettuano interventi sulle strutture di edifici esistenti, va fatto il deposito al Genio Civile.

Quando bisogna effettuare il deposito al Genio Civile


Quando si deve costruire un edificio con strutture in cemento armato, cemento armato precompresso o acciaio o si devono effettuare interventi sulle strutture di edifici esistenti realizzate con questi materiali, è necessario effettuare il deposito del progetto strutturale presso gli uffici del Genio Civile, così come prescrive la Legge 1086 del 1971, Norme per la disciplina delle opere di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica.

deposito al Genio Civile di edificio in c.a.Quindi, prima di iniziare la costruzione dell'opera, il costruttore deve presentare tale denuncia, contenente nomi e recapiti del Committente, del Progettista delle strutture, del Direttore dei Lavori e dello stesso Costruttore, oltre che l'indicazione del tipo di intervento da realizzare e del Comune in cui sarà ubicato.

Inoltre, nel caso di interventi su edifici esistenti, anche in muratura, come ad esempio l'apertura di un nuovo vano in un muro portante, il taglio di un solaio, ampliamenti e sopraelevazioni, va depositata la verifica sismica delle strutture.

In questo caso la normativa di riferimento è rappresentata dalla Legge 64 del 1974 (Provvedimenti per le costruzioni con particolari prescrizioni per le zone sismiche) e dalle Norme Tecniche per le costruzioni del 2008.


In ogni caso, poiché le singole Regioni possono legiferare in materia, è possibile che ciascuna di esse regolamenti, caso per caso, quando non è obbligatorio procedere al deposito, se si tratta di interventi di limitata consistenza.

Nell'ottica, inoltre, di uno snellimento delle procedure burocratiche, il futuro sarà quello di utilizzare un procedimento di invio degli elaborati progettuali delle strutture attraverso dei moduli informatici.Ad esempio, per la Regione Lazio, già dal primo gennaio di quest'anno non è più possibile presentare elaborati cartacei.

Nel momento in cui si andranno ad iniziare i lavori, dovrà essere segnalato al Comune, nell'ambito della comunicazione di inizio lavori, l'avvenuto deposito, citando il protocollo rilasciato dall'Ufficio.


Documenti necessari per il deposito al Genio Civile


Alla denuncia presentata al Genio Civile andranno allegati una serie di elaborati:
- l'accettazione, firmata e timbrata, del Collaudatore statico, che dovrà essere una figura estranea alla progettazione dell'opera e alla direzione dei lavori, e dovrà essere un architetto o un ingegnere iscritto al proprio ordine profesionale da almeno 10 anni;
- una relazione tecnica sulle caratteristiche dei materiali, firmata e timbrata dal progettista delle strutture e dal Direttore dei Lavori, dalla quale risultino caratteristiche, dosaggi e quantità di quelli impiegati;
-la relazione di calcolo, firmata e timbrata dal progettista delle strutture;
- il progetto strutturale, composto di tutti gli elaborati grafici necessari, sempre timbrata e firmata dal progettista;
- copia del progetto architettonico, firmata e timbrata dal progettista architettonico.

deposito al Genio Civile È poi necessario allegare una relazione geologica, redatta da un geologo, sulle caratteristiche del terreno di fondazione dell'edificio.

Tale documentazione va presentata in duplice copia. Entro 60 giorni, una delle due copie deve essere restituita, dopo che l'ufficio avrà apposto un timbro attestante l'avvenuto deposito.
Nel caso in cui il progetto risultasse in contrasto con la normativa vigente, esso sarà restituito dando comunicazione agli interessati delle modifiche da apportare con le relative motivazioni.
Il progetto così modificato dovrà comunque essere soggetto ad ulteriore controllo.

Una volta terminati i lavori, il Direttore dei Lavori dovrà presentare sempre al Genio Civile, entro 60 giorni dalla data dichiarata in cui è avvenuta tale ultimazione, apposita documentazione, composta da:
- dichiarazione di fine lavori, timbrata e firmata;
- relazione a struttura ultimata, in duplice copia, con allegati i certificati delle prove eseguite sui materiali, acciaio e calcestruzzo, eseguite dai laboratori specializzati.

Infatti, tra i compiti del direttore dei lavori c'è proprio quello di far raccogliere dal costruttore alcuni campioni dei materiali utilizzati (provini), nel numero che riterrà opportuno, in modo da farli esaminare da questi laboratori e conservare poi i relativi certificati rilasciati.


Collaudo delle strutture da presentare al Genio Civile


Dopo la conclusione dei lavori le opere realizzate dovranno essere collaudate entro 60 giorni.

Il collaudatore dovrà verificare che le opere eseguite siano conformi agli elaborati strutturali presentati e che gli esiti delle prove eseguite sui materiali siano positive.
Per far questo potrà compiere, in corso d'opera, una serie di sopralluoghi, nel numero che riterrà opportuno.

Una volta compiuti questi controlli potrà redigere e presentare il proprio certificato di collaudo, in duplice copia, allo stesso Genio Civile, che provvederà a restituirgli una copia, timbrata, a certificarne l'avvenuto deposito.

riproduzione riservata
Articolo: Deposito al Genio Civile
Valutazione: 4.76 / 6 basato su 46 voti.

Deposito al Genio Civile: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Alberto
    Alberto
    5 giorni fa
    È possibile che uno stesso fabbricato ottenga al Genio Civile due posizioni diverse ed indipendenti?
    Eventualmente quale norma non lo consente?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Alberto
      2 giorni fa
      La pratica rimane unica. È probabile che durante il corso dei lavori siano state apportate modifiche sostanziali alla struttura e che ne hanno richiesto un nuovo progetto strutturale o in variante a quello inizialmente depositato. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Nura
    Nura
    Martedì 28 Luglio 2020, all or 18:19
    Vorrei fare un lucernario nel soffitto di mia proprietà la casa è indipendente, la pratica al genio civile va fatta?
    Quanto verrebbe a costare all'incirca?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Nura
      Mercoledì 29 Luglio 2020, all or 12:16
      Se il vano da aprire nel solaio di copertura non va oltre i 90 cm di larghezza, non è tenuto a presentare nessuna pratica strutturale. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Trottarossano
    Trottarossano
    Mercoledì 15 Luglio 2020, all or 22:29
    Salve, sto per aprire un'altra attivitá commerciale (ristorante) a Rossano Calabro (Cosenza). Oltre ai magazzini, ho una corte esclusiva di 178 mq. In questa corte, vorrei installare una tenda retrattile amovibile ingin ferroiferro mio possesso, di 72 mq con una pedana e una chiusura attorno. Il mio ingegnere, per una questione di sicurezza, ha calcolato che questa struttura dovrá essere sorretta da una trave di legno di 12 metri e dovrá essere ancorata con 4 travi che dovranno essere fissate a 70 cm di profondità (quindi andremo ad ancorarla con dei plinti). Tutto ciò comporta il deposito al genio civile o si può continuare a considerarla una semplice struttura amovibile? Grazie. 
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Trottarossano
      Giovedì 16 Luglio 2020, all or 15:28
      Anche se si tratta di una struttura semplice è necessario depositare il progetto strutturale all'ufficio regionale dell'ex Genio Civile. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Gianluca10
    Gianluca10
    Giovedì 28 Maggio 2020, all or 00:39
    Devo coprire un terrazzo con una tettoia con travi in acciaio scatolato e pannelli coibentate ma mi chiedono lo strutturale depositato al Genio Civile (che non si trova):
    È possibile rifare lo strutturale di una casa degli anni ottanta per ricoprire un terrazzo da 55 metri quadri?
    Quanto verrebbe a costare all'incirca?
    È una procedura cartacea o vanno effettuati carotaggi e test sul posto?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Gianluca10
      Venerdì 29 Maggio 2020, all or 15:55
      Se il progetto strutturale non è mai stato presentato va redatta una relazione a sanatoria sulla tipologia e la natura della costruzione con calcoli di tenuta, previa verifica in loco, attraverso sondaggi, prove di carico, ecc. Il costo è strettamente legato alle condizioni riscontrate e dal recupero degli elementi di giudizio. Il costo minimo va dai 2.000 euro, oltre CPA ed iva, a parte gli oneri della pratica (tasse, oblazioni, diritti di segreteria, ecc.). Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Mauceriluca
    Mauceriluca
    Mercoledì 1 Aprile 2020, all or 10:48
    Salve una infodevo far montare un ascensore ( fissabili€per abbattere le barriere architettoniche,ho bisogno del m autorizzazione del genio covile o basterebbe una CILA?grazie 
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Mauceriluca
      Giovedì 2 Aprile 2020, all or 11:38
      La pratica al Genio Civile va fatta solo se deve realizzare strutture in cemento armato, per tutte le altre opere non deve fare nulla. Per quanto attiene alle autorizzazioni comunali potrebbe essere richiesta una Scia se gli interventi a farsi sono più "invasivi", diversamente va presentata una Cila. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Bruno3
    Bruno3
    Mercoledì 11 Marzo 2020, all or 21:22
    Per costruire una pergola attaccata al muro ma insistente sul giardino di proprietà in un piccolo condominio, volevo sapere se è necessario depositare il progetto al genio.
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Bruno3
      Sabato 14 Marzo 2020, all or 12:09
      No, non è necessario. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Alekfig
    Alekfig
    Sabato 29 Febbraio 2020, all or 18:10
    Dovrei abbattere un tramezzo in C.A. spesso circa 15 cm e lungo un paio di metri (divisorio tra ingresso e soggiorno).
    L'edificio è stato realizzato con moduli prefabbricati in C.A. e l'appartamento è al 13° piano su 14.
    Per questo lavoro è necessario fare pratica al Genio Civile o basta una CILA con relazione di uno strutturista?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Alekfig
      Lunedì 2 Marzo 2020, all or 18:02
      Nel Suo caso essendo una tramezzatura portante è necessaria la redazione di una pratica al Genio Civile comprensiva di progetto, relazione di calcolo, direzione dei lavori e collaudo finale.  Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Pepiku
    Pepiku
    Mercoledì 29 Gennaio 2020, all or 10:26
    Dovrei rimuovere la pavimentazione (ho due strati di pavimentazione) al piano terzo di una casa a muri portanti e tetto spiovente con travi.
    Dovrei rifare i calcoli strutturali e depositarli al genio civile?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Pepiku
      Mercoledì 29 Gennaio 2020, all or 19:00
      No, non deve fare nulla.  Anzi fa bene allegerire il carico permanente all'intera struttura. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
  • Dan3011
    Dan3011
    Giovedì 2 Gennaio 2020, all or 20:18
    Devo effettuare un foro nel solaio per unire due unità abitative.
    Il foro avrà dimensioni di 110 cm per 120 cm.
    Non vado a togliere travi portanti ma al massimo interrompo tre travetti da 10 cm di cemento e ferro.
    Ho bisogno delle pratiche al genio civile ?
    Se si, economicamente di che lavoro si tratta ?
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Dan3011
      Martedì 7 Gennaio 2020, all or 10:33
      La norma dice che non va presentata alcuna pratica al Genio Civile per la realizzazione di scale interne tra un piano ed un altro, in legno o metallo, per un solo piano e di larghezza inferiore a 90 cm. purché la necessaria demolizione di porzione del solaio non comprometta la staticità della struttura né il suo comportamento sismico. Nel Suo caso si rende necessaria la pratica strutturale il cui costo si aggira intorno ai 2.000,00 euro oltre CPA ed iva. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
      • Gian4
        Gian4 Pasquale
        Giovedì 30 Gennaio 2020, all or 16:57
        Ho un problema analogo a quello postato da Dan3011.
        Se capisco bene, la misura di 90cm, è riferita ad un'apertura quadrata di lato, appunto, 90cm?
        E' corretta l'interpretazione?
        Altra questione: pur non essendo necessario la pratia al Genio, è sempre obbligatorio un progetto tecnico e relativo calcolo strutturale?
        rispondi al commento
        • Pasquale
          Pasquale Gian4
          Lunedì 3 Febbraio 2020, all or 18:36
          Sì, ha inteso perfettamente. La misura di 90 cm. è riferita al lato corto di un rettangolo, esempio 90x220,  90x270 o 90x330.  Riguardo al progetto strutturale non è obbligatorio ma il calcolo e la verifica dei carichi è sempre opportuno averlo. Cordiali saluti. 
          rispondi al commento
  • espandi
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.737 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Deposito al Genio Civile che potrebbero interessarti


Pratiche edilizie

Leggi e Normative Tecniche - In questo articolo illustriamo quali sono le pratiche necessarie a seconda degli interventi edilizi, rimandandovi a ciascun articolo specifico per maggiori dettagli.

Tetto in legno ventilato

Tetti e coperture - E' possibile eliminare i fenomeni di condensa e risolvere i problemi dovuti al surriscaldamento della copertura attraverso l'uso di un tetto in legno ventilato.

Contratto tra Committente e Professionista

Leggi e Normative Tecniche - Il rapporto che si instaura tra Committente e Professionista, implica un confronto anche su temi puramente economici e contrattuali.

Pubblicato il regolamento attuativo del Codice Appalti su direttore dei lavori ed esecuzione

Leggi e Normative Tecniche - Approvato il decreto di attuazione del Codice degli Appalti che disciplina le funzioni di direttore dei lavori e direttore dell'esecuzione. Vediamo cosa prevede

Progetto di ampliamento

Progettazione - Questo progetto di ampliamento è relativo ad un piccolo immobile a piano terra, ubicato in una località di mare, che disponeva di una volumetria residua.

In arrivo il Modello Unico Super DIA

Leggi e Normative Tecniche - Dopo CIL e CILA, anche per il deposito di una Superdia, i professionisti potranno utilizzare un modello unico standardizzato, valido su tutto il territorio nazionale.

Accertamento di conformità urbanistica

Normative - Anche se si riscontrano delle difformità, rispetto al progetto autorizzato, vi possono essere le condizioni per un eventuale condono.

Collaudo di opere strutturali

Normative - Dopo il completamento delle opere in cemento armato di un fabbricato, segue la fase di verifica delle strutture tramite una procedura di collaudo finale.

Architetti e ingegneri: a chi spetta competenza su immobili vincolati?

Leggi e Normative Tecniche - Varie sentenze hanno ribadito e sancito ancora una volta che l'architetto ha competenza esclusiva per la progettazione e direzione lavori su immobili vincolati.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img pepso
Salve a tutti,dopo l'esecuzione dei lavori di ristrutturazione di una scala condominiale non coperta (esterna), mi sono reso conto che le piastrelle posate dopo alcune gocce di...
pepso 16 Dicembre 2014 ore 16:29 4
Img a_les
Ciao a tutti e grazie per l'ospitalità! Sto per effettuare un ampliamento di una villetta con contemporanea ristrutturazione dell'esistente struttura. Ho ottenuto il...
a_les 16 Gennaio 2016 ore 16:37 3
Img smailall
Buon giono, chiedo a qualcuno di Voi che abbia esperienza un consulto.Siamo in un condominio (8 appartamenti), in un edificio di 4 piani piuttosto squadrato “tipo cubo&rdquo...
smailall 19 Settembre 2014 ore 10:19 3
Img francesco54
Salve,ho intenzione di ristrutturare un vecchio fabbricato di 50 mq, rifacendo i solai e un ampliamento ex novo di circa 30mq.Il tecnico al quale mi sono rivolto mi ha chiesto...
francesco54 08 Aprile 2015 ore 21:06 3
Img perla&jenni
Buonasera, l'anno scorso ho acquistato una casa strutturalmente da ristrutturare completamente. Il Geometra dopo alcuni mesi si è presentato con il capitolato strutturale...
perla&jenni 25 Febbraio 2020 ore 17:26 3