Demolizione e ricostruzione con rispetto di sagoma

NEWS DI Leggi e Normative Tecniche29 Novembre 2011 ore 11:15
La C. C. ha ribadito nel 2011, che gli interventi di demolizione e ricostruzione con sagoma diversa, non rientrano nella definizione di ristrutturazione edilizia.
sentenza , ristrutturazione edilizia , sagoma , volume

Il Testo Unico dell'Edilizia, all'art. 3, comma d), definisce come interventi di ristrutturazione edilizia gli interventi rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme sistematico di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente. Tali interventi comprendono il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell'edificio, l'eliminazione, la modifica e l'inserimento di nuovi elementi ed impianti. Nell'ambito degli interventi di ristrutturazione edilizia sono ricompresi anche quelli consistenti nella demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria e sagoma di quello preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l'adeguamento alla normativa antisismica.

Questa definizione è importante ai fini della scelta del titolo abilitativo, infatti gli interventi sopra citati rientrano nella categoria per i quali è sufficiente la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA), che ha sostituito la Dia, e per i quali non è necessario il Permesso di Costruire.

Appare chiaro, quindi, che con questo tipo di interventi si può procedere anche alla completa demolizione e ricostruzione di un edificio, purchè si mantengano inalterati sagoma e volume.
Questo concetto è stato ribadito recentemente dalla Sentenza della Corte Costituzionale n. 309 dello scorso 21 novembre.

La Corte ha infatti dichiarato incostituzionale la norma regionale che permetteva di realizzare un edificio completamente diverso da quello preesistente nella sagoma, mantenendo soltanto la stessa volumetria, perché rappresenta un eccessivo ampliamento rispetto alla norma nazionale.

Il riferimento è alle leggi della Regione Lombardia 11 marzo 2005, n. 12 (Legge per il governo del territorio) e 5 febbraio 2010, n. 7 (Interventi normativi per l'attuazione della programmazione regionale e di modifica ed integrazione di disposizioni legislative - Collegato ordinamentale 2010).

In particolare l'art. 22 della legge della Regione Lombardia n. 7/2010 prevede che, nell'ambito degli interventi di ristrutturazione edilizia, la ricostruzione dell'edificio che segue la demolizione è da intendersi senza vincolo di sagoma, e tale aspetto era stato sollevato dal Tribunale amministrativo della Regione.

La pronuncia della Corte ha ribadito che l'art. 3 del D.P.R. 380/01 rappresenta un principio non derogabile dalla normativa regionale e pertanto ha ritenuto incostituzionali quegli articoli delle norme regionali che non considerano vincolante il mantenimento della sagoma preesistente.

La Corte Costituzionale ha inoltre precisato che la definizione delle diverse categorie di interventi edilizi rientra nell'ambito delle competenze dello Stato, in quanto facente parte degli aspetti relativi al governo del territorio.
D'altro canto l'applicazione di definizioni diverse da parte di alcune regioni, comporterebbe una disparità di comportamenti sul territorio nazionale che produrrebbero degli effetti negativi per la sua tutela.

Quindi, in caso di demolizione e ricostruzione con sagoma diversa da quella preesistente, il cittadino sarà tenuto a richiedere un Permesso di Costruire perché si tratta di costruzione di un nuovo edificio.

riproduzione riservata
Articolo: Demolizione e ricostruzione con rispetto di sagoma
Valutazione: 4.91 / 6 basato su 44 voti.

Demolizione e ricostruzione con rispetto di sagoma: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Carlocostruttore
    Carlocostruttore
    Lunedì 2 Ottobre 2017, alle ore 09:31
    Uno spostamento minimo (2-3 metri) per aumentare la distanza rispetto al confine della proprietà del fabbricato ricostruito rispetto al fabbricato preesistente a parità di volumetria e di sagoma geometrica, è compatibile con la "fedele ricostruzione" ex art. 3 DPR 380/01 ?
    Il regolamento edilizio del Comune si limita a disporre la "fedele ricostruzione" senza ulteriori approfondimenti.
    Ringrazio in anticipo per un cortese chiarimento.
    rispondi al commento
  • Geom. Ermanno Lombardi
    Geom. Ermanno Lombardi
    Venerdì 6 Dicembre 2013, alle ore 17:11
    La demolizione e ricostruzione di un fabbricato in aderenza ad altro fabbricato con incremento di volumetria ha la necessità di rispettare, per la parte da realizzare fuori sagoma, le distanze dal fabbricato con cui condivide l'aderenza e la distanza dal confine corrispondente al prolungamento della linea di aderenza tra i due fabbricati.
    rispondi al commento
  • Gary
    Gary
    Mercoledì 6 Novembre 2013, alle ore 19:06
    Avevo una casa vecchia l'ho demolita e la sto ricostruendo, la casa è stata ripropozionata in diminuzione nel senso che è stata accorciata (riproporzionata) in un solo lato quindi larghezza e altezza restano uguali ma mantenendo la forma che c'era prima, il comune mi ha rilasciato un permesso di costruire, in questo caso posso richiedere l'incentivo e quindi iva al 10%?
    O rientro in nuova costruzione con iva al 4% e zero incenti?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Mario Fantini
    Mario Fantini
    Domenica 6 Ottobre 2013, alle ore 16:53
    Devo demolire e ricostruire fedelmente un edificio (magazzino e garage) adiacente alla mia abitazione, senza concessione edilizia, cambio d'uso, variazioni rispetto all'esistente.
    Pensavo di non dover pagare oneri, ma il comune di Ferrara chiede 7% su importi dei lavori per magazzino, nulla per garage, affermando che sarei stato esonerato se l'edificio fosse stato attaccato all'abitazione.
    E' corretto?
    Posso appellarmi a qualche sentenza?
    Grazie.
    rispondi al commento
  • Teresa
    Teresa
    Venerdì 20 Settembre 2013, alle ore 12:57
    Domanda: sto acquistando un rudere che ricade in zona agricola e vorrei sapere se lo posso abbattere e ricostruire mantenendo la volumetria, ma spostandolo (è troppo fronte strada).
    Grazie anticipatamente
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Teresa
      Lunedì 23 Settembre 2013, alle ore 13:18
      Tutto dipende dalla regolamentazione locale.
      rispondi al commento
  • Vito
    Vito
    Domenica 7 Luglio 2013, alle ore 19:05
    Domanda: è caduto parte del muro di recinzione, sono tenuto a fare solo la comunicazione al comune e quanto mi verrebbe a costare?
    Grazie è urgente!
    rispondi al commento
  • Alessio
    Alessio
    Martedì 25 Giugno 2013, alle ore 15:06
    La ringrazio per la gentilezza.
    Se posso approfitto ancora un pò della sua disponibilità.
    Per quanto riguarda il concetto di sagoma quello che mi interesserebbe è la definizione che dà l'agenzia delle entrate a proposito del comma 344 della legge finanziaria del 2007.
    Le circolari applicative parlano di fedele ricostruzione mantenedo la sagoma.
    Ho provato a contattare anche l'Agenzia ma sono stati molto vaghi nella risposta.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Alessio
      Mercoledì 26 Giugno 2013, alle ore 09:55
      Per Alessio: l'Agenzia non dà una sua definizione, essa fa riferimento per gli interventi agvolabili, all'art. 3 del d.p.r. 380/01.
      rispondi al commento
  • Mancio
    Mancio
    Lunedì 24 Giugno 2013, alle ore 21:51
    Una domanda: una volta demolita la casa vecchia, quanto tempo si ha per la ricostruzione?
    Vorrei sapere i tempi.
    Grazie.
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Mancio
      Martedì 25 Giugno 2013, alle ore 10:47
      Per Mancio: il Permesso di Costruire ha durata 3 anni, ma i lavori devono essere iniziati entro 1 anno.
      Per inizio lavori si può intendere anche la sola demolizione.
      rispondi al commento
  • Alessio
    Alessio
    Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 17:34
    Buonasera, vorrei chiederle dei chiarimenti riguardo al concetto di sagoma di edificio.
    Quando si parla di demolizione e riscostruzione con rispetto di sagoma, nel rispetto di sagoma sono compresi anche i balconi?
    Se io demolisco un edificio e lo ricostruisco modificando la dimensione o la posizione di un balcone ho modificato anche la sagoma? Grazie
    rispondi al commento
    • Anonymous
      Anonymous Alessio
      Lunedì 24 Giugno 2013, alle ore 10:52
      Per Alessio: non esiste una definizione precisa in giurisprudenza.
      Di solito si intende l'area di sedime dell'edificio (in parole povere l'impronta del fabbricato sul terreno).
      Per la mia interpretazione, quindi, un balcone, in quanto aggetto, potrebbe cambiare di posizione.
      Ma, poichè siamo nell'ambito delle interpretazioni personali, le consiglio di interpellare l'Ufffcio Tecnico del comune in cui avverrebbe l'intervento.
      rispondi al commento
  • espandi
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Demolizione e ricostruzione con rispetto di sagoma che potrebbero interessarti
Demolizione e ricostruzione

Demolizione e ricostruzione

Leggi e Normative Tecniche - La sentenza n. 13492 del 9 aprile 2010 afferma che la demolizione e successiva ricostruzione di un edificio equivale ad una nuova costruzione e non ad un intervento di restauro.
Differenza tra ristrutturazione e restauro conservativo

Differenza tra ristrutturazione e restauro conservativo

Leggi e Normative Tecniche - Il concetto di ristrutturazione in termini tecnico-giuridici presuppone la preesistenza di un manufatto con caratteristiche identiche a quello che si vuole costruire.
Eliminazione barriere architettoniche

Eliminazione barriere architettoniche

Normative - La sentenza n. 38360/2013 della Corte di Cassazione ha chiarito che non è necessario ricorrere al permesso di costruire per eliminare barriere architettoniche.

Ristrutturazione di ruderi

Normative - L'intervento di riqualificazione del rudere di un vecchio fabbricato puo' essere vantaggioso, ma e' bene considerare anche altri aspetti.

Detrazione per demolizione con ricostruzione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Possibilità di accedere alla detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie per chi procede con la demolizione e la ricostruzione di un edificio residenziale.

Bonus fiscali e Piano Casa

Normative - La Risoluzione 4/E del 4 gennaio 2011 dell'Agenzia delle Entrate chiarisce che i bonus fiscali del 36% e del 55% possono essere richiesti anche per alcuni interventi previsti dal Piano Casa.

Ristrutturazione, ricostruzione e nuova costruzione

Leggi e Normative Tecniche - La distinzione tra nuova costruzione, ristrutturazione e ricostruzione ha notevole importanza ai fini della corretta applicazione delle nome urbanistico-edilizie.

Permesso di Costruire in deroga

Normative - Una recente sentenza del TAR Piemonte ribadisce la possibilità di chiedere Permessi di Costruire in deroga anche per i privati, rispettando precise condizioni.

Permesso di costruire anche per chi non è in regola con le tasse

Leggi e Normative Tecniche - Secondo una sentenza del TAR della Campania, sezione di Salerno, il permesso di costruire deve essere rilasciato anche a chi non è in regola col pagamento tributi
REGISTRATI COME UTENTE
293.279 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pratiche detrazioni fiscali
    Pratiche detrazioni fiscali...
    500.00
  • Ristrutturazione appartamento completa di impianti
    Ristrutturazione appartamento...
    330.00
  • Box vasca hidra
    Box vasca hidra...
    567.00
  • Ristrutturazione villa
    Ristrutturazione villa...
    89.00
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Officine Locati
  • Pensiline.net
  • Kone
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.