Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Delibera assembleare di approvazione dei lavori ed eccesso di potere

Tra i profili d'illegittimità di una delibera assembleare di condominio v'è anche l'eccesso di potere, ossia l'esercizio del diritto in modo distorto.
20 Settembre 2012 ore 12:30 - NEWS Manutenzione condominiale

Il condominio Alfa necessita di interventi di manutenzione.

Delibera assembleare per lavori in condominio
L'assemblea, a seguito di un lungo e approfondito iter sviluppatosi nel corso di più riunioni, valutato l'importo dei vari preventivi pervenuti, delibera di demandare la scelta dell'impresa esecutrice all' amministratore che, nella selezione della ditta, dovrà farlo seguendo ben precisi criteri.

I lavori dovranno essere assegnati alla ditta che apporterà lo sconto maggiore e che s'impegnerà a terminare gli interventi nel minor tempo possibile.

L'edificio condominiale Beta abbisogna di lavori di manutenzione.

I condomini riuniti in assemblea decidono di demandare la scelta dell'impresa esecutrice all'amministratore che avrà piena discrezionalità.

I casi presentano un tratto comune: la scelta dell'appaltatore è demandata all'amministratore.


Le somiglianze
, tuttavia, si fermano qui; nell'ultima ipotesi, infatti, la delibera può essere impugnata perché invalidata in quanto viziata da eccesso di potere.

Nel primo caso, invece, l'operato del mandatario dei condomini si limita ad una mera esecuzione di ben precise direttive in un contesto chiaramente delineato.

Risultato:
la decisione dell'assise è da ritenersi pienamente valida ed efficace.

Nessun eccesso di potere ma semplice esercizio del potere discrezionale di scelta della soluzione migliore che non può essere soggetta al sindacato dell'Autorità giudiziaria.


A dirlo proprio l'Autorità Giudiziaria, nello specifico la Corte di Cassazione, in una sentenza resa lo scorso 18 settembre.
Il caso sottoposto all'attenzione degli ermellini ricalca sostanzialmente, il primo degli esempi succitati.

Tutto ruota attorno al potere di verifica della legittimità della deliberazione da parte dei giudici chiamati a decidere della causa. Delibera assembleare per lavori in condominio

Dicono da piazza Cavour
che il sindacato dell'autorità giudiziaria sulle delibere delle assemblee condominiali non può estendersi alla valutazione del merito ed al controllo del potere discrezionale che l'assemblea esercita quale organo sovrano della volontà dei condomini, ma deve limitarsi al riscontro della legittimità che, oltre ad avere riguardo alle norme di legge o del regolamento condominiale , deve comprendere anche l'eccesso di potere, ravvisabile quando la decisione sia deviata dal suo modo di essere, perché in tal caso il giudice non controlla l'opportunità o la convenienza della soluzione adottata dalla delibera impugnata, ma deve stabilire solo che essa sia o meno il risultato del legittimo esercizio del potere discrezionale dell'organo deliberante (Cass. n. 5889 del 2001; Cass., n. 19457 del 2005) (Cass. 18 settembre 2012, n. 15633).

In sostanza i magistrati possono valutare come ha deciso l'assemblea, comprendendo in questa valutazione anche l'esame del corretto esercizio del potere oltre, naturalmente, al rispetto dei quorum, ecc.

Se da questo punto di vista è tutto regolare i giudici non possono dire più nulla: l'assemblea è sovrana.
In questo contesto i magistrati di Cassazione, come quelli di merito in precedenza, hanno ritenuto legittima la delega all'amministratore della scelta dell'impresa esecutrice dei lavori se il raggio d'azione di quest'ultimo è ben definito da uno o più delibere, precedenti a quella di delega, mai contestate.

riproduzione riservata
Articolo: Delibera assembleare di approvazione dei lavori ed eccesso di potere
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.

Delibera assembleare di approvazione dei lavori ed eccesso di potere: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
318.541 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Delibera assembleare di approvazione dei lavori ed eccesso di potere che potrebbero interessarti


Comunicazioni all'assemblea

Condominio - L'assemblea, è notorio, è il luogo in cui i condomini decidono sulla gestione e conservazione delle parti comuni dell'edificio.

Per individuare l'amministratore basta la deliberazione dell'assemblea

Condominio - S'ipotizzi che una persona debba far causa ad un condominio: a chi dev'essere notificato l'atto introduttivo del giudizio?

Voto in assemblea condominiale

Assemblea di condominio - In assemblea di condominio, alla fine della discussione deve prendere una decisione. Anche per decidere di non decidere è necessario esprimere un voto.

Contestazione della ripartizione delle spese condominiali

Ripartizione spese - La ripartizione delle spese condominiali dev'essere contestata attravero l'impugnazione della delibera. L'importante è saper scegliere quale contestare.

I provvedimenti dell'amministratore

Condominio - L'amministratore è il mandatario dei condomini. Egli agisce per loro nome e conto ai fini della gestione delle parti comuni dello stabile.

Eccesso di potere nelle delibere condominiali

Assemblea di condominio - Nel caso d'impugnazione di una delibera condominiale l'Autorità Giudiziaria non può entrare nel merito della vicenda, salvo il caso in cui si tratti di eccesso di potere.

Assemblea condominiale e gestione delle cose comuni

Condominio - L?assemblea è l?organo del condominio avente la funzione di gestione e conservazione delle cose comuni.In sostanza spetta all?assemblea, anche per

Assemblea e autorità giudiziaria

Condominio - L'assemblea è sovrana! Quante volte, di fronte ad una decisione assunta in sede di riunione, alcune sentenze specificano che le decisioni dell?assise sono obbligatorie per tutti i condomini, assenti e dissenzienti inclusi.

Orario di accensione del riscaldamento, l'assemblea è sovrana

Condominio - Nel condominio in cui abito l'assemblea condominiale ha deciso uno strano orario di accensione del riscaldamento, che cosa posso fare?
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img orefassam
In che forma e con quali maggioranze possono essere richiesti e decisi interventi condominiali che rientrino nel'ecobonus in modo tale da poter poi aggiungere dei lavori dei...
orefassam 19 Agosto 2020 ore 10:32 1
Img killo
Buonasera a tutti, abito in un appartamento di un piccolo condominio, nel quale ho installato sul terrazzino una di quelle reti che impediscono ai gatti di scappare (essendo al...
killo 28 Novembre 2019 ore 10:23 2
Img rodrigo73
Abito in un condominio orizzontale composto da una ventina di villette a schiera. Abbiamo un pozzo di proprietà condominiale per irrigazione dei giardini delle villette.
rodrigo73 05 Dicembre 2017 ore 22:33 2
Img francescoamb
Nel mio condominio si è portato presente una condomina assente che avrebbe ricevuto deleghe da altri condomini. Si è commesso reato?...
francescoamb 27 Febbraio 2017 ore 16:51 1
Img emanuelapezzoni
Ci si può opporre alle decisioni prese in una Assemblea in cui non si è stati invitati a partecipare?Nello specifico sono state approvate spese straordinarie e...
emanuelapezzoni 03 Gennaio 2017 ore 19:38 5