Agevolazioni fiscali: la deduzione per l'abitazione principale

NEWS DI Fisco casa29 Agosto 2015 ore 00:29
Per l'abitazione principale è prevista la deduzione dal reddito complessivo di un importo fino all'ammontare della rendita catastale dell'immobile e delle pertinenze.

Deduzione abitazione principale


Cos’è la deduzione fiscale per l’abitazione principale e le relative pertinenze? Chi può fruirne? E come? Ecco tutte le risposte in questa mini guida.


Deduzione e detrazione fiscale: le differenze


Deduzione abitazione principaleQuando si parla di spese scaricabili nella dichiarazione dei redditi si fa riferimento alle detrazioni fiscali, ossia la possibilità di detrarre dall’IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) una serie di spese che il contribuente ha sostenuto per sé e per la propria famiglia, come quelle mediche, per l’istruzione, per l’attività sportiva praticata dai figli o ancora per gli interessi sul mutuo dell’abitazione.

A favore del contribuente non ci sono solo le detrazioni fiscali, ma anche le deduzioni fiscali, ossia una serie di spese che possono ridurre il reddito complessivo su cui calcolare l’IRPEF dovuta. Possono essere portate in deduzione in tal modo le spese per i contributi previdenziali e assistenziali obbligatori e le erogazioni liberali in favore di enti non profit.

Rientra negli oneri deducibili anche la possibilità per il contribuente di dedurre dal proprio reddito complessivo l’abitazione principale e le sue pertinenze per un importo fino all’ammontare della loro rendita catastale.


Deduzione per l’abitazione principale


Per abitazione principale si intende l’immobile che il contribuente possiede a titolo di proprietà o di altro diritto reale (uso, usufrutto, abitazione) e che ha destinato a dimora abituale propria e dei propri familiari. Normalmente la dimora abituale coincide con la residenza anagrafica.

Sono considerate pertinenze dell’abitazione principale invece:

- unità immobiliari classificate in categorie catastali diverse da quelle a uso abitativo (es. magazzini, locali di deposito, rimesse, garage, tettoie chiuse o aperte);

- unità immobiliari destinate al servizio dell’unità immobiliare costituente abitazione principale, anche se non appartengono allo stesso fabbricato.


Deduzione abitazione principale: a chi spetta e come si calcola


L’IMU non è più dovuta per l’abitazione principale e le relative pertinenze (classificate nelle categorie catastali C/2, C/6, C/7, nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali) pertanto il relativo reddito concorre alla formazione del reddito complessivo ai fini IRPEF. Tuttavia è prevista la possibilità di dedurre dal reddito complessivo un importo pari all'ammontare della rendita dell'abitazione principale.
Per gli immobili classificati di lusso, per i quali è dovuta l' IMU invece, non è prevista la deduzione fiscale, poiché il reddito dell’abitazione principale non concorre al reddito complessivo, non spetta la relativa deduzione.

La deduzione per l’abitazione principale spetta a:

-proprietario immobile

-usufruttuario

-titolare diritto di abitazione (ad esempio il coniuge superstite, coniuge assegnatario dell’immobile in caso di separazione legale)

-familiari del contribuente (se parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo).

In sostanza la deduzione per l’abitazione principale si calcola nella dichiarazione dei redditi, modello 730 o Unico, sottraendo al reddito complessivo la rendita catastale attribuita alla casa di abitazione e riducendo così l’importo su cui calcolare le imposte. La rendita catastale dell’abitazione principale e delle pertinenze va rapportata alla quota di possesso dell’immobile nell’anno, nel caso di contitolarità e va rapportata al periodo dell’anno durante il quale l’immobile è stato adibito ad abitazione principale.

Si precisa che la deduzione per l’abitazione principale compete per una sola unità immobiliare, per cui se il contribuente possiede due immobili, uno adibito a propria abitazione principale e l’altro utilizzato da un proprio familiare, la deduzione spetta esclusivamente per il reddito dell’immobile che il contribuente utilizza come abitazione principale.

Inoltre la deduzione per l’abitazione principale spetta anche nel caso in cui si trasferisce la propria dimora abituale per il ricovero permanente in istituti di ricovero o sanitari, purché la casa non sia locata.


Deduzione per abitazione principale nella dichiarazione dei redditi


Deduzione fiscalePer poter fruire dell’agevolazione in oggetto occorre compilare la dichiarazione dei redditi. La deduzione per l’abitazione principale può essere indicata nel modello 730 o nell’Unico, rispettivamente nel quadro B e nel quadro RB.

Per entrambe le dichiarazioni dei redditi il rigo di riferimento è B1 dove alla Colonna 2 (Utilizzo) va indicato il codice 1 se l’immobile viene utilizzato come abitazione principale per la quale spetta appunto la deduzione, calcolata tenendo conto della quota di possesso e del periodo dell’anno in cui la casa è stata adibita ad abitazione principale.

Il codice 1 relativo all’abitazione principale può essere indicato anche nelle seguenti ipotesi:

- quando la casa è la dimora principale soltanto dei familiari del contribuente, che lì risiedono;

- nel caso in cui si trasferisce la propria dimora abituale per il ricovero permanente in istituti di ricovero o sanitari, purché la casa non sia locata.

Se poi il contribuente possiede due immobili, uno adibito a propria abitazione principale e l’altro utilizzato da un proprio familiare, il codice 1 può essere indicato solo per l’immobile che il contribuente utilizza come abitazione principale.

riproduzione riservata
Articolo: Deduzione abitazione principale
Valutazione: 4.75 / 6 basato su 4 voti.

Deduzione abitazione principale: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Greggio Giuseppe
    Greggio Giuseppe
    Venerdì 31 Marzo 2017, alle ore 15:28
    Sono un pensionato com moglie a carico, proprietaria dell'immobile in cui vivo, posso usufruire della deduzione per l' abitazione principale?l
    La casa è regolarmente accatastata e non vi paghiamo l'IMU.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Deduzione abitazione principale che potrebbero interessarti
Tagli alle detrazioni fiscali

Tagli alle detrazioni fiscali

Normative - Approvata alla Camera la legge di conversione della Manovra Finanziaria che introduce una serie di tagli a tutte le agevolazioni fiscali, comprese quelle per la casa.
Ecobonus 2018: è attivo il portale online di Enea per la trasmissione dati

Ecobonus 2018: è attivo il portale online di Enea per la trasmissione dati

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il portale online dell'Enea è attivo. Possibile effettuare la trasmissione dei dati per fruire dei benefici fiscali per interventi di riqualificazione energetica
Legge di Stabilità e tagli detrazioni

Legge di Stabilità e tagli detrazioni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Presentata la Legge di Stabilità per il 2013, che prevede tagli alle detrazioni, da cui sono escluse quelle per le ristrutturazioni, ma non quelle per i mutui.

Detrazioni per inquilini

Affittare casa - Esistono alcune agevolazioni fiscali grazie alle quali è possibile detrarre dall'IRPEF una parte delle spese sostenute per il pagamento dei canoni di locazione.

Dichiarazione dei redditi: sconti fiscali per la casa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Ecco un quadro riepilogativo di tutti gli sconti fiscali relativi agli immobili, di cui è possibile fruire nella dichiarazione dei redditi, modello 730 o UNICO.

Detrazioni immobili: le novità nel modello 730/2015

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il 730/2015 recepisce le ultime novità fiscali per quanto riguarda gli immobili, come la deduzione per l'acquisto e affitto e la detrazione per gli alloggi sociali.

Permessi comunali e detrazioni fiscali

Normative - Come verificare la necessità di un'abilitazione comunale quando si esegue un intervento edilizio e che relazioni sussistono tra abilitazioni e detrazioni fiscali.

Bonus ristrutturazioni al proprietario unico di edificio per lavori su parti comuni

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Detrazioni fiscali a favore dell'unico proprietario di un edificio per i lavori di ristrutturazione eseguiti sulle parti comuni delle varie unità immobiliari.

Sismabonus anche per società e per immobili in locazione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Sismabonus: previsto anche a favore delle società che danno in affitto immobili sui quali sono stati effettuati interventi antisismici. Ecco cosa dice il Fisco.
REGISTRATI COME UTENTE
294.512 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pratiche detrazioni fiscali
    Pratiche detrazioni fiscali...
    500.00
  • Coppo Corinzio Reggio Emilia
    Coppo corinzio reggio emilia...
    18.00
  • Inferriate corazzate acciaio
    Inferriate corazzate acciaio...
    329.00
  • Caldaia murale a condensazione Victrix EXA
    Caldaia murale a condensazione...
    1608.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Pensiline.net
  • Officine Locati
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.