Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Decreto Spalma Incentivi

Il decreto Spalma Incentivi prevede la rimodulazione retroattiva degli incentivi per i grandi impianti fotovoltaici e un modello unico per le comunicazioni.
30 Giugno 2014 ore 14:35 - NEWS Impianti rinnovabili

Che cos'è il Decreto Spalma Incentivi?


Il D.L. 24 giugno 2014, n. 91, definito spalma incentivi, pubblicato in G.U. n. 144 del 24 giugno 2014, recante Disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l'efficientamento energetico dell'edilizia scolastica e universitaria, il rilancio e lo sviluppo delle imprese, il contenimento dei costi gravanti sulle tariffe elettriche, nonché per la definizione immediata di adempimenti derivanti dalla normativa europea, contiene delle importanti novità relative al settore del fotovoltaico.

Decreto Spalma IncentiviIn particolare si parla di una rimodulazione degli incentivi previsti dal Conto Energia, e della semplificazione degli adempimenti necessari per la messa in opera degli impianti , con la predisposizione di un nuovo Modello Unico.

Uno degli obiettivi di questa misura è quello di portare alla riduzione degli importi in bolletta per l'energia elettrica, tanto che il provvedimento è stato definito anche taglia-bollette.

Ma il nostro Paese conferma in tal modo il suo antagonismo per la politica di incentivazione delle energie rinnovabili, vista come un onere eccessivo per le tasche dei consumatori.

Il decreto è in vigore dal giorno successivo alla pubblicazione, ma potrà subire delle modifiche prima della definitiva conversione in legge, che dovrà avvenire entro 60 giorni.


Rimodulazione degli incentivi previsti per impianti fotovoltaici


La rimodulazione al ribasso degli incentivi, riguarda gli impianti fotovoltaici superiori ai 200 kW. I proprietari di questi impianti potranno scegliere, entro novembre 2014, tra due modalità di riduzione degli incentivi:

1. La prima opzione consente di operare la riduzione in 24 anni (effettuando quindi un allungamento rispetto ai 20 previsti), seguendo le seguenti percentuali contenute nell'allegato 2 al decreto, a seconda degli ani residui:
- 12 anni residui > riduzione incentivo pari al 25%
- 13 anni residui > riduzione incentivo pari al 24%
- 14 anni residui > riduzione incentivo pari al 22%
- 15 anni residui > riduzione incentivo pari al 21%
- 16 anni residui > riduzione incentivo pari al 20%
- 17 anni residui > riduzione incentivo pari al 19%
- 18 anni residui > riduzione incentivo pari al 18%
- oltre 19 anni residui > riduzione incentivo pari al 17%.

Tali riduzioni vengono operate a partire dal primo gennaio 2015 e facendo decorrere i 24 anni dalla messa in esercizio degli impianti.
Per le tariffe onnicomprensive erogate in base al Quinto Conto Energia, queste riduzioni si applicano alla sola componente incentivante.

Decreto Spalma Incentivi2. La seconda opzione prevede una riduzione complessiva dell'8% dell'incentivo riconosciuto alla data di entrata in vigore del provvedimento (25 giugno 2014), per il periodo residuo dell'incentivazione.
Chi opta per questa seconda possibilità dovrà comunicarlo al GSE entro il 30 novembre 2014.

Quelli descritti sono impianti di grande taglia, che interessano circa 8.600 di 200.000 imprese coinvolte. Tuttavia Assorinnovabili, l'associazione di categoria, ha lamentato il pericolo che questa rimodulazione retroattiva rappresenti un duro colpo per le imprese coinvolte.

Per tutti gli altri impianti fotovoltaici di taglia differente è previsto che il GSE eroghi con rate mensili pari al 90% della producibilità media annua stimata di ciascun impianto, effettuando il conguaglio, in base alla produzione effettiva entro il 30 giugno dell'anno successivo.

Il decreto prevede anche che sulla quota di energia prodotta destinata all'autoconsumo si debba pagare una quota del 5% sugli oneri generali di sistema.
Tra gli impianti colpiti da questa norma, prevista dall'art. 23, risultano anche quelli di piccola taglia, installati sui tetti residenziali.


Semplificazioni previste dal Decreto Spalma Incentivi


Il decreto Spalma Incentivi prevede che dal primo ottobre 2014, per la comunicazione di installazione, connessione e messa in esercizio di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile di piccola taglia, quelli con potenza fino a 1 MW elettrico, si utilizzi un modello unico standard valido per tutto il territorio nazionale.
Per questi impianti è prevista infatti la procedura abilitativa semplificata (PAS).


Il modello unico sostituirà eventuali altri modelli differenti da comune a comune e in base ai gestori di rete.
Questo modello dovrà essere predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico, sentito il parere dell'autorità per l'energia elettrica e il gas e il sistema idrico.
Norme particolari sono previste dal comma 2 dell'art. 30 per gli impianti a biometano.

Sono inoltre liberalizzati gli impianti su tetti di edifici non vincolati e che abbiano la stessa inclinazione e orientamento di falda e per i quali già non è prevista la Dia. Per questi adesso sarà sufficiente il nuovo modello unico.

riproduzione riservata
Articolo: Decreto Spalma Incentivi
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 5 voti.

Decreto Spalma Incentivi: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
327.883 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Decreto Spalma Incentivi che potrebbero interessarti


Fotovoltaico in kit fai da te

Impianti rinnovabili - Il kit fotovoltaico fai da te è un'alternativa alle aziende che propongono il servizio chiavi in mano a costi che per molte famiglie non sono accessibili.

Generatore fotovoltaico

Impianti - Un interessante caso di studio rappresentato da un impianto fotovoltaico installato su un terreno agricolo a Recanati.

ICI sul fotovoltaico

Normative - Una circolare dell'Agenzia del Territorio assimila gli impianti fotovoltaici ad opifici industriali.

Impianto fotovoltaico: quanto costa e in quanto tempo recupero la spesa sostenuta?

Impianti rinnovabili - Quanto produce l'impianto fotovoltaico? Quanto costa e in quanto tempo recupero la spesa sostenuta? Ecco alcune risposte a chi vuole installare un Impianto FV.

Grandi Impianti Fotovoltaici

Impianti rinnovabili - Le guide al Quarto Conto Energia hanno dettagliato tempistiche ed incentivi anche per i grandi impianti fotovoltaici ed il GSE pubblicherà periodicamente le graduatorie.

Formazione per energie rinnovabili

Impianti - Il settore delle energie rinnovabili è in costante crescita e fermento, vista l?attenzione sempre maggiore rivolta ai problemi ambientali da parte sia

Richiesta incentivi per Fotovoltaico

Normative - Dal Quarto Conto Energia il regolamento per la richiesta delle tariffe Incentivanti richiede una procedura su portale informatico dedicato. La parte descrittiva.

Contatore energia elettrica

Impianti - Il contatore dell'energia elettrica viene installato direttamente dalle società distributrici, tra le principali delle quali in Italia ci sono Enel ed ACEA.

Censimento Impianti Fotovoltaici

Impianti rinnovabili - Il sistema informatico GAUDI è lo strumento con il quale vengono censiti gli impianti a fonte energetica rinnovabile, inclusi gli impianti fotovoltaici.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img andreabzz
Buongiorno, un'informazione per poter usufruire del bonus 110. Sono il proprietario di un appartamento sito al secondo ed ultimo piano di un immobile. Appartamento che occupa...
andreabzz 30 Dicembre 2020 ore 19:22 2
Img denisgatti
Buon giorno, nella mia abitazione bifamiliare ho già installato nel 2010 un impianto fotovoltaico da 4,8Kw incentivato con il secondo conto energia. È possibile ora...
denisgatti 16 Dicembre 2020 ore 13:43 7
Img amo74
Buongiorno. Il nuovo Decreto Rilancio Ecobonus parla di installazioni di Impianti fotovoltaici su edifici. Se installo una pensilina fotovoltaica per alimentare una villetta, in...
amo74 18 Novembre 2020 ore 23:07 5
Img luca-energia
Buongiorno, sarei deciso ad installare un impianto fotovoltaico... ho una casa di tre piani la cui superficie interna e all'incirca 250mq.Il sole sorge a nord est e tramonta a sud...
luca-energia 24 Ottobre 2020 ore 08:49 2
Img spiderman76
Buongiorno mi chiamo Davide e sono nuovo del forum. Chiedo a voi che di sicuro sarete degli esperti! :-) Se acquisto un immobile di nuova costruzione con già i pannelli...
spiderman76 05 Ottobre 2020 ore 10:28 1