Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Il sì del Senato al Decreto Crescita: le norme relative alla casa

Flash News Leggi e Normative Tecniche28 Giugno 2019 ore 12:20
Il Senato ha approvato la fiducia del governo al Decreto Crescita che sarà legge e darà carburante al motore economico. Importanti anche le novità per la casa.

Decreto Crescita: novità per la casa


È di poche ore fa l’approvazione del Senato, senza emendamenti e articoli aggiuntivi, con alcune modifiche, della conversione in legge del testo unico del Decreto Crescita, D.L. 34/2019.

Decreto Crescita: il sì del Senato

Che cos’è il Decreto Crescita?


È un decreto che punta a dare un input di avvio alla ripresa economica del Paese. Tra le tante novità non mancano quelle riguardanti il settore immobiliare che riassumiamo di seguito.

Deducibilità dell’IMU


Il Decreto Crescita prevede l’incremento della percentuale deducibile dal reddito d’impresa e dal reddito professionale dell’IMU dovuta sugli immobili strumentali.

Dichiarazione IMU e TASI al 31 dicembre


Spostato dal 30 giugno al 31 dicembre dell’anno successivo al presupposto impositivo, il termine per presentare la dichiarazione IMU e TASI. Inoltre, non vi è più obbligo di dichiarazione per gli immobili concessi in comodato a parenti in linea retta di primo grado e per gli immobili con canone concordato.

Esenzione TASI per imprese di costruzione


A partire dal 2022, tutti i fabbricati realizzati da imprese di costruzione con la finalità di vendita sono esenti dal pagamento TASI fino a quando non cambia la destinazione o non siano locati.

Fondo di garanzia per la prima casa


Con il decreto crescita viene rifinanziato il Fondo di garanzia per la prima casa per la concessione di garanzie su mutui ipotecari o su portafogli di mutui ipotecari.

Novità per affitti brevi


Stretta sugli affitti brevi: arriva un codice unico identificativo per tutte le strutture ricettive che sarà inserito in una banca dati. Chi non lo comunica rischia multe da 500 a 5000 euro.

Novità per i contratti di locazione


Per i contratti di locazione stipulati dal 2020, se l’affitto non viene percepito non concorrerà a formare il reddito.
La mancata percezione deve essere comprovata dall’intimazione di sfratto per morosità o da ingiunzione di pagamento.

I contratti di locazione agevolati (3 + 2 anni), in mancanza della comunicazione di rinuncia al rinnovo (almeno 6 mesi prima della scadenza), sono tacitamente rinnovati.
Eliminata la sanzione per mancate comunicazioni sulla cedolare secca.

Incentivi per la valorizzazione edilizia


Fino al 2021, l'imposta di registro e le imposte ipotecaria e catastale saranno applicate nella misura fissa di 200 euro per il trasferimento di fabbricati a imprese edili purché queste entro i 10 anni successivi si occupino di demolire e ricostruire gli stessi fabbricati o di realizzare opere di manutenzione straordinaria, nel rispetto della normativa antisismica e con il conseguimento della classe energetica NZEB.

Sconti per efficientamento energetico e riduzione rischio sismico


Il contribuente che ha diritto a detrazioni per interventi di efficienza energetica e di riduzione del rischio sismico potrà optare per un contributo di pari importo sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto e anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi. Quest’ultimo è rimborsato con un credito d’imposta da utilizzare in compensazione oppure ha a sua volta facoltà di cedere il credito d’imposta ai propri fornitori di beni e servizi.

Sismabonus per acquisti di unità immobiliari


Le detrazioni fiscali del 75% e 85%, o Sismabonus, per gli interventi di riduzione del rischio sismico sono estese agli acquirenti delle unità immobiliari ricomprese nelle zone classificate a rischio sismico 2 e 3.

Per ulteriori informazioni: documenti.camera.it

riproduzione riservata
Articolo: Decreto Crescita è legge: ecco le novità per la casa
Valutazione: 5.44 / 6 basato su 9 voti.

Decreto Crescita è legge: ecco le novità per la casa: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Decreto Crescita è legge: ecco le novità per la casa che potrebbero interessarti

In aumento la cedolare secca su affitti concordati

Fisco casa - Manovra 2020: quali gli effetti per i contribuenti. Triplicano le imposte ipotecarie e catastali e aumenta al 12,5% la cedolare secca. Vediamo quali sono le novità

Manovra 2020 e affitti agevolati: stop all'aumento della cedolare secca

Affittare casa - Tra le misure della nuova manovra economica spiccano quelle sulla casa: oltre alla proroga dei bonus fiscali, conferma dell'aliquota del 10% della cedolare secca

Arriva la cedolare secca per locazioni commerciali con canone variabile

Affittare casa - Cedolare secca per locazioni commerciale. Il contratto prevedere un canone variabile. È quanto chiarito dall'Agenzia delle Entrate con risposta ad interpello.


Affitti brevi: obbligatoria la comunicazione in Questura

Affittare casa - Un emendamento del Decreto Sicurezza, ha disposo l?obbligo di comunicare alla Questura le generalità delle persone alle quali viene concesso un affitto breve.

Cedolare secca 2019: come funziona la tassazione sostitutiva

Fisco casa - Contratto di locazione cedolare secca: come esercitare l'opzione del regime di tassazione facoltativo, aliquote e modalità di versamento. Le novità per il 2019.

Cedolare secca: tutte le novità del 2017

Affittare casa - La cedolare secca è un regime fiscale dei contratti di locazione alternativo e facoltativo che comporta benefici e rinunce. Vediamo come è disciplinato nel 2017.

Piano Casa 2

Piano casa - Il Ministro delle Infrastrutture Lupi ha annunciato un nuovo Piano Casa per il rilancio del settore immobiliare, destinato sia all'acquisto che agli affitti.

La nuova tassa sugli affitti brevi: ecco cosa sapere

Affittare casa - Dal 1 giugno 2017 parte il nuovo regime fiscale sugli affitti brevi, la così detta tassa Airbnb. Vediamo nel dettaglio le novità previste per i portali online.

Affitti meno cari per chi denuncia irregolarita'

Normative - Dal prossimo 6 giugno l'inquilino che denuncera'  il proprietario che percepisce affitti in nero, avra'  diritto a un regolare contratto, a prezzo fortemente scontato.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img niko2689
Salve,vorrei porre una domanda all'avvocato o a qualcuno che ne sappia più di me.Tre anni fa ho stipulato un contratto 4+4 con cedolare secca e oggi per gravi motivi di...
niko2689 25 Ottobre 2015 ore 02:34 1