Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Responsabilità per danni a terzi da malfunzionamento dell'ascensore

NEWS Leggi e Normative Tecniche14 Febbraio 2020 ore 11:38
Chi è tenuto al pagamento dei danni subiti da terzi in caso di cattivo funzionamento dell'ascensore in un edificio condominiale? Cosa dice la Corte di cassazione

Responsabilità in caso di malfunzionamento ascensore condominiale


Sei rimasto bloccato nell'ascensore condominiale e hai subito delle lesioni fisiche ma non sai a chi devi rivolgerti per ottenere ristoro a seguito dell'accaduto. Chi risarcisce i danni a terzi in caso di incidente avvenuto all’interno di un ascensore condominiale?

Responsabile del fatto lesivo sarà il condominio o l’impresa che si è occupata della manutenzione dell’impianto?

La questione è stata affrontata dalla Corte di cassazione con ordinanza n. 31215 del 29 novembre 2019. In base a quanto stabilito dai Giudici supremi la ditta alla quale i lavori sono stati commissionati è obbligata a manlevare il condominio delle somme da questo corrisposte a titolo di risarcimento nei confronti della persona che ha subito un danno per il malfunzionamento dell’ascensore.

Danni ascensore condominiale
In sostanza sarà il condominio in prima battuta a dover risarcire il soggetto infortunato.
Una volta soddisfatto quest’ultimo ed estinto il credito, il condominio avrà titolo per richiedere la restituzione delle somme versate all’impresa che si è occupata della manutenzione.

Vediamo in cosa consisteva la vicenda e il ragionamento sotteso alla decisione della Corte di cassazione.


Danni per guasta ascensore: il caso


La vicenda dalla quale trae origine la sentenza dei Giudici di legittimità iniziava con un incidente verificatosi all’interno di un ascensore situato in uno stabile condominiale.
L’infortunio era dovuto a seguito di una brusca accelerazione dell’impianto causando danni a una donna che stava usufruendo dell’impianto condominiale.

L’accaduto era l’effetto della rottura di un pezzo che aveva comportato il malfunzionamento dell’ascensore. Il condominio era costretto a risarcire i danni subiti dal terzo ma pretendeva di essere rimborsato dalla ditta che si occupava della manutenzione dell’ascensore la quale non aveva tempestivamente provveduto a riparare il guasto occorso.

Malfunzionamento ascensore
Le controparti non riuscivano ad addivenire a un accordo bonario, pertanto il condominio, per far valere le sue ragioni, si rivolgeva al tribunale.

Il giudice di primo grado, tenuto in conto delle valutazioni dei tecnici esperti, condannava l‘impresa di manutenzione a manlevare il condominio di quanto pagato alla signora che nella fattispecie risultava danneggiata per il cattivo funzionamento dell’impianto.

Veniva espletato l’accertamento tecnico preventivo prima dell’avvio della causa, al fine di acquisire le prove tecniche necessarie.


Si stabiliva che un pezzo ormai obsoleto già tempo addietro causa determinante di alcuni inconvenienti, non era stato cambiato e a esso era dovuto il malfunzionamento dell’impianto.

La Corte d’appello confermava quanto affermato dal giudice di primo grado.

Ecco che la società deputata a effettuare la manutenzione ricorreva in Cassazione la quale però rigettava il ricorso, in linea con quanto deciso dai giudici del merito.

Il condominio viene costretto a pagare i danni ma a esso viene riconosciuto il titolo per rivalersi sulla ditta, l’effettiva responsabile dell’accaduto.


Le motivazioni della sentenza della Corte suprema


Di seguito il ragionamento sotteso alla sentenza emessa dalla Corte di cassazione.
Sulla base delle risultanze dell’accertamento tecnico nella fattispecie trattata emergeva la necessità di sostituire un pezzo dell’ascensore che risaliva addirittura agli anni '70 con altro di tipo diverso. Qualora tale sostituzione fosse stata effettuata il sinistro sarebbe stato evitato.

La ditta di manutenzione è tenuta ad attivarsi tempestivamente nel caso sia necessario effettuare un intervento di manutenzione, a fronte dell’incarico ricevuto dal condominio.
L’impresa è tenuta a informare immediatamente il condominio se vi sono delle parti dell’impianto ritenute obsolete che devono essere sostituite, onde evitare che vengano arrecati dei danni alle persone trasportate che si avvalgono dell’apparecchio.

Danni da malfunzionamento ascensore
Secondo le affermazioni della Corte di cassazione il condominio sarà obbligato, in prima battuta, a risarcire i danni subiti da terzi a causa del non corretto funzionamento dell’ascensore.

In caso di appalto di un servizio di manutenzione continuativa o periodica di impianti, come può essere l’ascensore condominiale, la ditta non assume un poter di custodia del bene a lei affidato. Non si ha dunque il trasferimento degli oneri di vigilanza e controllo sulla cosa che restano in capo al condominio, il proprietario delle parti comuni, con conseguente responsabilità presunta ai sensi dell’articolo 2051 codice civile.

Poiché il condominio ha il potere e dovere di effettuare i dovuti controlli in forza della custodia, sarà lui il responsabile di eventuali danni arrecati a terzi (siano altri condomini o terzi estranei allo stabile condominiale).

Tale situazione di potere con la correlata responsabilità non viene meno nel caso in cui il condominio abbia affidato l'incarico di effettuare la manutenzione ad una ditta qualificata.
In caso di omissione da parte di quest’ultima delle opere di sostituzione e manutenzione, il condominio sarà comunque riconosciuto responsabile per eventuali danni fisici dovuti al malfunzionamento dell’ascensore sotto il suo controllo.

Tuttavia, ed è questo il passaggio chiave della decisione dei Giudici supremi, qualora il cattivo funzionamento sia dipeso da errata o omessa manutenzione dell’impianto da parte dell'impresa incaricata (che, come nella fattispecie, non ha provveduto ad effettuare le necessarie riparazioni e sostituzioni), sarà quest’ultima a dover di fatto rifondere il danno sostenendo in ultimo il relativo esborso di denaro.

Ne consegue che il condominio avrà titolo per rivalersi nei confronti della ditta incaricata per ottenere il totale rimborso delle somme versate.

riproduzione riservata
Articolo: Danni a terzi per malfunzionamento ascensore
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Danni a terzi per malfunzionamento ascensore: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
317.290 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Quanto costa, dove lo trovo? Sei un Azienda ? Pubblica i tuoi Prezzi Quì !
  • Ascensore
    Ascensore...
    9000.00
  • Adeguamento antincendio autorimesse Condominiali
    Adeguamento antincendio...
    250.00
  • Ascensore KONE ECOSPACE edifici bassi
    Ascensore kone ecospace edifici...
    1.00
  • Persiana alluminio eclissa quadra
    Persiana alluminio eclissa quadra...
    200.00
Notizie che trattano Danni a terzi per malfunzionamento ascensore che potrebbero interessarti


Spese ascensore in condominio: spettano anche a chi abita al piano terra

Parti comuni - Suddivisione delle spese per la manutenzione e sostituzione dell'ascensore. Sono dovute anche da chi ha un locale o negozio con accesso diretto a piano terra.

Lavori di ristrutturazione e consultazione del regolamento condominiale

Manutenzione condominiale - Se il condomino deve eseguire lavori di ristrutturazione della propria unità immobiliare, è bene che consulti il regolamento per conoscere eventuali divieti.

L'ascensore per disabili in condominio prevale sul vincolo storico dell'immobile

Leggi e Normative Tecniche - La Corte di Cassazione riconosce il diritto al condomino disabile a installare un ascensore per accedere alla propria abitazione anche in caso di vincolo storico

Rumori intollerabili e limiti normativi

Condominio - Comprar casa in condominio e solamente dopo accorgersi che l?appartamento è inondato da rumori d?ogni genere; chissà quante volte è capitato. Nel

Opere provvisionali per un vano ascensore

Ristrutturazione - Un ponteggio in legno per il vano ascensore garantisce il necessario livello di sicurezza per procedere con il cantiere.

Deroga distanze minime e barriere architettoniche

Normative - Una sentenza della Corte di Cassazione ribadisce che gli impianti necessari al superamento delle barriere architettoniche possono derogare alle distanze minime.

Condominio e spese ascensore: spettano anche a chi abita al piano terra?

Ripartizione spese - Le spese condominiali per la manutenzione e sostituzione dell'ascensore sono dovute anche da chi non utilizza l'impianto. Vediamo cosa dice la legge sull'argomento

Ascensori di nuova concezione

Ascensori e montacarichi - L'installazione Next Floor di Diego Grandi

Ascensori ad uso domestico

Ristrutturazione - A volte la necessità di dover abbattere le barriere architettoniche richiede l?utilizzo di ascensori per superare le distanze verticali, anche in ambito
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img massimo.d.caccamo
Salve,sono un condomino di uno stabile storico composto da 8 proprietari ognuno in quota proprietari di un piccolo vano, utilizzato come ripostiglio, situato sul fondo della...
massimo.d.caccamo 29 Settembre 2016 ore 11:23 3
Img orefassam
Ho scoperto da poco di non avere diritto all'utilizzo dell'ascensore condominiale dell'alloggio acquistato per mia figlia universitaria (pur essendo privo di chiavi) in quanto il...
orefassam 25 Gennaio 2019 ore 15:03 3
Img stefano a.
Buongiorno, scrivo per un parere tecnico riguardante l'istallazione di un ascensore esterno.L'ascensore sarebbe installato nel cortile interno, con fermate sui balconi ammezzati.
stefano a. 30 Settembre 2019 ore 12:05 4
Img anglo
In questo condominio non esiste regolamento. Le spese relative alle parti comuni dell’edificio vengono divise in base alla tabella dei millesimi generali, redatta all'epoca...
anglo 10 Marzo 2017 ore 11:06 4
Img marialuisa
Buongiorno, nel 2010 ho ristrutturato parte del mio appartamento.Ho demolito circa 30 m di pavimento con il relativo vecchio massetto.Per demolire il massetto, gli operai hanno...
marialuisa 08 Agosto 2016 ore 14:04 1