Secondo la Cassazione crepe e fessurazioni nell'intonaco sono un grave vizio dell'immobile

Flash News DI Leggi e Normative Tecniche09 Maggio 2018 ore 09:26
Quando la fessurazione sull'intonaco può essere grave? Ce lo dice la Cassazione con una recente sentenza che individua i casi in cui vi è grave vizio dell'opera

Responsabilità del costruttore per fessurazioni dell'intonaco


Quando sulle pareti dell’edificio si accerta la presenza di fessurazioni nell’intonaco, si è in presenza di un grave vizio dell'opera, se la lesione riscontrata è tale da compromettere la funzionalità e il normale godimento dell’immobile.
È quanto affermato dalla Corte di Cassazione con l'importante sentenza n. 10048/2018.

La vicenda trae origine dall’azione legale intrapresa da un condominio, che a seguito di accertate numerose fessurazioni nell’intonaco del muro, aveva citato in giudizio l’impresa di costruzioni e il progettista ritenendoli responsabili per gravi vizi dell’immobile.
A giudizio della Corte d’Appello le crepe non potevano ritenersi gravi vizi, perché non riguardavano la struttura dell’edificio e non ne compromettevano solidità, stabilita e durata nel tempo. L’unica rilevanza delle fessurazioni era il loro impatto dal punto di vista decorativo. Per la parte relativa alle crepe nell’intonaco la richiesta del Condominio non era stata accolta.
Il caso, arrivato dinnanzi alla Suprema Corte, ha avuto un diverso risvolto a seguito delle differenti conclusioni cui giungevano i giudici di legittimità.

Crepe intonaco e gravi vizi
La Cassazione riconosceva la rilevanza delle fessurazioni, poiché avevano causato rigonfiamenti e infiltrazioni dannose.
Non si trattava dunque di una lesione trascurabile ma di grave vizio ai sensi del codice civile, in quanto veniva pregiudicato il normale utilizzo dell’edificio, secondo la destinazione propria di quest’ultimo. Asseriva la Suprema Corte che anche gli elementi secondari e accessori dell’immobile, come ad esempio impearmealizzazioni, infissi e rivestimenti, costituiscono gravi difetti ai sensi dell’articolo 1669 del codice civile, se sono tali da compromettere la funzionalità globalmente considerata dell’immobile.

La Cassazione ha posto l’accento sul fatto che i rivestimenti sono applicati sulla struttura dell’edificio e dunque non si può ritenere la loro funzione meramente decorativa, poiché sono finalizzati al miglioramento della resistenza dell’immobile di fronte alle aggressioni da parte degli agenti chimici e atmosferici. La presenza di fessurazioni rende l’immobile più esposto alle infiltrazioni e alle aggressioni da parte di elementi esterni.

In conclusione, pur se eliminabili con attività di manutenzione di carattere ordinario, possono costituire un grave vizio dell’immobile con le normali conseguenze in termini di garanzie e responsabilità. La gravità del vizio non può pertanto essere associata unicamente a difetti di elementi strutturali.


riproduzione riservata
Articolo: Crepe e fessurazioni nell'intonaco sono un grave vizio dell'immobile
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 2 voti.

Crepe e fessurazioni nell'intonaco sono un grave vizio dell'immobile: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Crepe e fessurazioni nell'intonaco sono un grave vizio dell'immobile che potrebbero interessarti
Appalto, difformità vizi, gravi difetti e ruolo dell'amministratore

Appalto, difformità vizi, gravi difetti e ruolo dell'amministratore

Normative - L'amministratore di condominio può agire in giudizio contro il costruttore dell'edificio solamente nel caso di gravi difetti delle parti comuni dell'edificio.
Compravendita: garanzia del venditore in caso di vizi dell'immobile

Compravendita: garanzia del venditore in caso di vizi dell'immobile

Comprare casa - Se un immobile presenta vizi e difformità che si manifestano dopo l'acquisto, la legge impone al compratore una serie di atti per invocare la garanzia offerta.
Responsabilità civile da rovina di edificio

Responsabilità civile da rovina di edificio

Proprietà - Il proprietario di una costruzione risponde dei danni causati dalla sua rovina, a meno che questa non derivi da difetto di manutenzione o da vizio di costruzione.

Il vetro nell'edilizia

Progettazione -

Forma, funzione e tempi della denuncia dei gravi difetti nel contratto d'appalto

Normative - La denuncia dei gravi difetti nell'ambito del contratto d'appalto non è soggetta a forme particolari, ma dev'essere presentata entro termini ben precisi.

La delibera condominiale è nulla o annullabile? Lo decide il giudice, entro certi limiti

Assemblea di condominio - Se una deliberazione adottata da un'assemblea condominiale debba essere considerata nulla o annullabile lo decide il giudice, salvo i casi previsti dalla legge.

Appalto, difformita' e vizi dell'opera

Normative - Il contratto d'appalto per la costruzione di un immobile e le contestazioni per i vizi e le difformita' dell'opera. Come e contro chi agire ed in che tempi.

Errori e revisione delle tabelle millesimali

Condominio - Ancora una pronuncia della Cassazione in materia di revisione delle tabelle millesimali contrattuali: quando è possibile chiedere la revisione delle tabelle millesimali contrattuali?

Delibera di spesa, delibera di riparto ed impugnazione

Condominio - Per contestare il criterio di ripartizione di una spesa è necessario impugnare la delibera che stabilisce il criterio e non quella che la dispone, se differenti.
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.