Costruzioni a prova di salsedine

NEWS DI Progettazione27 Febbraio 2013 ore 19:18
Materiali da costruzione ed accorgimenti costruttivi per realizzare manufatti meno esposti alle aggressioni della salsedine, riducendo i danni e la manutenzione.
salsedine , danneggiamenti , costruzioni , materiali

Salsedine e danni sulle costruzioni

Le costruzioni site vicino al mare, sono soggette negli anni ad un degrado generale maggiore rispetto a costruzioni analoghe ma situate in località non marine.

Costruzioni in tufo aggredite dalla salsedineIl motivo di questa accentuazione del fenomeno, è da attribuirsi principalmente al cloruro di sodio sciolto nell'acqua capace di penetrare all'interno dei materiali, provocandone il graduale indebolimento fino ad arrivare alla disgregazione parziale o totale del manufatto.

Lungo le coste, oltre all'azione del sale disciolto nell'acqua, contribuiscono ad accellerare il fenomeno anche l'azione del vento che soffiando con forza, riesce a dar maggior vigore alla penetrazione del cloruro di sodio all'interno delle parti costruite. Le stupende immagini di alcuni scorci costieri italiani in cui sono presenti archi naturali scavati nella roccia dal vento e dall'azione abrasiva del mare, danno un'idea della forza corrosiva del fenomeno.

Le opere in calcestruzzo armato, a causa della presenza al loro interno delle armature metalliche, risentono maggiormente dell'aggressione salina in quanto il sale penetrando all'interno della struttura, riesce ad intaccare la parte metallica provocandone la graduale ossidazione.

L'ossidazione delle strutture in ferroL'ossidazione provoca di conseguenza una riduzione della sezione metallica, facendo sì che tra la gabbia metallica e la adiacente parte in calcestruzzo si formino dei vuoti che in seguito alle sollecitazioni indotte da traffico ed altro sulle parti metalliche, inducono delle sollecitazioni nella massa di calcestruzzo con conseguente deterioramento dell'intera struttura.

Anche le costruzioni in muratura non sono immuni da tale deterioramento, infatti l'azione corrosiva si manifesta con abrasioni più o meno accentuate, con danneggiamento dei giunti di malta tra pietra e pietra.

Inoltre la cattiva abitudine di impiegare nella costruzione di tali edifici, sabbia di mare non lavata, contribuisce a creare situazioni di degrado ulteriori nelle murature per le quali l'azione corrosiva contemporanea delle due componenti interne ed esterne, provoca un degrado accentuato.

Le parti metalliche come ringhiere, grondaie, cancelli, infissi sono attaccate in maniera inesorabile dal sale e in particolare le strutture scatolari in cui al proprio interno possono crearsi delle condizioni idonee a generare vapori di acqua salmastra, risultano più vulnerabli.

Infine, le parti in legno, se non adeguatamente trattate con vernici protettive, manifestano precocemente i danni di un tale logorio, per cui se gli interventi di manutenzione non vengono effettuati ad intervalli regolari, si può arrivare a danneggiare irrimediabilmente la funzionalità dell'opera costruita.


Costruzioni a prova di salsedine come realizzarle

Dopo aver elencato le principali situazioni di degrado, relative a costruzioni e materiali diversi, è necessario dare alcuni consigli utili su come prevenire o almeno limitare tali danni.

costruzioni a prova di salsedine usando ringhiere in pvcPer costruzioni con struttura portante in calcestruzzo, la prima ed indispensabile azione preventiva va posta in essere al momento della realizzazione della parte strutturale, per cui è bene limitare il rapporto acqua/cemento nel confezionamento del calcestruzzo al fine di ridurre la porosità capillare ed aumentare l'impermeabilità del calcestruzzo.

Occorre inoltre lasciare un copriferro adeguato al tipo di aggressione prevista e compattare completamente il calcestruzzo con una vibrazione omogenea.

La compattazione del calcestruzzo mediante una attenta vibratura è di fondamentale importanza per ridurre la macroporosità del copriferro, a ciò va aggiunta la precauzione di far stagionare la massa di calcestruzzo in maniera non traumatica, provvedendo a inumidire adeguatamente la superficie.

Per quanto riguarda le parti intonacate esterne, è bene impiegare una pittura a base di silicati di potassio stabilizzati ed idrofugati in specifica emulsione reologica, capaci di produrre una azione di protezione complessiva contro agenti aggressivi di varia origine.

Per la realizzazione di ringhiere, scale esterne, recinzioni, cancelli, infissi possono essere impiegati materiali come acciaio inox, alluminio, metalli zincati, mentre in alternativa è possibile utilizzare elementi in PVC, sicuramente più stabili e meno vulnerabili del classico metallo verniciato.

costruzioni a prova di salsedine usando l'Iroko come legnoPer quanto riguarda grondaie, coprimuri, ornamenti particolari di facciata, si possono impiegare manufatti realizzati in marmo-resina.

Il marmo-resina è caratterizzato da una mescola di materiali naturali, come marmi o graniti uniti da resine particolarmente resistenti e dure.

I prodotti così ottenuti, grazie alla loro compattezza ed al fatto di essere trattati con speciali smalti estremamente resistenti, riescono a resistere nel tempo alle aggressioni della salsedine, dei raggi solari e delle piogge acide.

L'unione delle resine con materiali naturali come marmi, graniti, pietre naturali, consente di creare elementi architettonici armonizzati con il contesto geografico in cui l'opera ricade, limitando la necessità di ricorrere spesso alla loro manutenzione.

Per quanto riguarda le opere in legno, occorre subito dire che non tutti i legni possono essere esposti con tranquillità alla salsedine, per cui se proprio è necessario impiegare tale materiale conviene impiegare essenze come teak, iroko, larice, ecc.

In particolare L'iroko si presta bene alla realizzazione di infissi, essendo un legno africano molto duro, particolarmente resistente all'azione del tempo, al calpestio cosa che lo rende adatto per realizzare patii pavimentati con doghe affiancate.

I compensati marini o fenolici, sono utili per la creazione di parti accessorie alle pertinenze domestiche che vanno dalla cuccia per il cane alle pareti di un ripostiglio all'esterno.

Anche se i materiali consigliati risultano più resistenti di altri alle aggressioni descritte, occorre sempre prevedere una buona manutenzione delle parti più esposte, cercando di bloccare sul nascere quelle alterazioni del materiale che se trascurate sono portatrici di gravi danni.

riproduzione riservata
Articolo: Costruzioni a prova di salsedine
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 16 voti.

Costruzioni a prova di salsedine: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Damicoroma
    Damicoroma
    Lunedì 4 Marzo 2013, alle ore 13:03
    Alternativa alla pittura a base di silicati di potassio stabilizzati ed idrofugati è sicuramete la suberite, questo prodotto ha dei certificati di resistenza ai sali marini.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Costruzioni a prova di salsedine che potrebbero interessarti
Esecuzione di scavi in adiacenza ad altre costruzioni

Esecuzione di scavi in adiacenza ad altre costruzioni

Ristrutturazione - Gli scavi esterni, eseguiti in adiacenza a fabbricati, devono essere realizzati con le dovute cautele e tenendo in considerazione le strutture di fondazione esistenti.
Eta' e Robustezza Casa

Eta' e Robustezza Casa

Ristrutturazione - Le Norme Tecniche delle Costruzioni stabiliscono, tra l'altro, che il progettista dichiari la durata di vita nominale del manufatto che va a progettare.
Danni causati da nuove costruzioni in aderenza

Danni causati da nuove costruzioni in aderenza

Ristrutturazione - Come cautelarsi dai danni causati da un edificio in costruzione.

Alofite, piante amanti della salsedine

Piante - Specie vegetali particolarmente resistenti in luoghi e terreni salini, che non temono la salsedine e la scarsa presenza d'acqua, ideali per giardini in riva al mare.

Rami d'albero in casa

Arredamento - Qualche suggerimento per riutilizzare in varie stanze della casa, rami d'albero grezzi raccolti qua e là, dandogli anche una funzione pratica, oltre che decorativa.

Reti in fibra di vetro nel consolidamento antisismico

Restauro edile - L'impiego delle moderni reti in fibra di vetro per il consolidamento delle strutture verticali e orizzontali in sostituzione delle tradizionali reti metalliche.

Sughero spruzzato

Progettazione - Ottimo isolante termico ed acustico, resistente alla salsedine, permette anche di migliorare l'estetica del fabbricato.

Porte interne a prova d'acqua

Infissi - Una tipologia di porte particolarmente resistenti.

Protezione delle costruzioni in legno

Progettazione - La protezione delle nuove e vecchie costruzioni in legno, adottando procedimenti costruttivi e di indagine invasiva, tesi a preservarle e conservarle nel tempo.
REGISTRATI COME UTENTE
295.804 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Costruzioni in cemento armato
    Costruzioni in cemento armato...
    72.00
  • Realizzazioni di cartongesso Prato e dintorni
    Realizzazioni di cartongesso prato...
    25.00
  • Nuove costruzioni Bologna
    Nuove costruzioni bologna...
    950.00
  • Progettazioni e costruzioni edili Milano e dintorni
    Progettazioni e costruzioni edili...
    1500.00
integra
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Faidacasa.com
  • Mansarda.it
  • Kone
  • Black & Decker
  • Weber
  • Faidatebook
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.