Corretto montaggio delle porte interne

Quali sono gli errori da evitare nel montaggio delle porte interne, i possibili danni che emergono dalla scelta sbagliata e dalla posa in opera dei controtelai.
Pubblicato il
Indice dei Contenuti

Il montaggio delle porte interne, è una fase delle opere di rifinitura che necessita di particolare attenzione e cura da parte dei muratori.
Il corretto montaggio delle porte interne: un controtelaio in legno
Esso è fondamentalmente eseguito in due modi, mediante la messa in opera diretta, che viene eseguita fissando il serramento nel vano murario opportunamente sagomato,o mediante montaggio del serramento su di un apposito supporto, denominato controtelaio.

Il primo sistema di montaggio, va ormai scomparendo a causa delle sue difficoltà intrinseche derivanti dalla difficoltà di inserimento con precisione dell'infisso nella sagoma del vano.

Il sistema con controtelaio, è ampiamente usato anche impiegando materiali diversi, i più frequentemente usati sono il legno e la lamiera di ferro zincata, anche se, per il montaggio delle porte, quello di legno é ancora il più largamente utilizzato.

Il corretto montaggio delle porte interne: i danni conseguenti ad un errato montaggioI controtelai in lamiera zincata presentano l'indubbio vantaggio dell'inalterabilità nel tempo e di non subire le deformazioni che, soprattutto in occasione della loro installazione, subiscono invece quelli in legno quando vengono bagnati da calce e cemento.

Il controtelaio secondo le indicazioni del settore in materia, deve rispondere contemporaneamente a criteri di qualità, di prezzo e durata, ma oltre a queste non devono essere trascurate altre due esigenze fondamentali di carattere funzionale, esso deve essere pratico da installare da parte dei muratori, e successivamente facilitare l'installazione del serramento da parte dei montatori.

È infatti evidente che un controtelaio costruito in modo sbrigativo e non sufficientemente rigido può anche essere più economico all'atto dell'acquisto, ma senz'altro obbligherà muratori e montatori a perdere più tempo con conseguenti costi facilmente immaginabili.


Importante si rivela la scelta di alcuni produttori di controtelai, di segnare sul controtelaio la quota di riferimento a 100 cm dal pavimento per facilitare l'installazione da parte dei muratori.

Un altro accorgimento di frequente usato dai costruttori è di fare il controtelaio più alto di un paio di centimetri in modo che questo sovrappiù vada a finire annegato nel pavimento al fine di ottenere una maggiore stabilità in seguito agli inevitabili urti che in cantiere possono aversi.

Il metodo di fissaggio della porta al controtelaio è dunque fondamentale, per garantire nel tempo una buona durata della porta, lasciare spazi vuoti tra controtelaio e porta montata, comporta nel tempo sicuramente dei danni all'infisso ed alla muratura circostante.



Il corretto montaggio delle porte interne: spazi eccessivi tra telaio e controtelaioUn buon metodo per il montaggio, consiste nell'immettere tra telaio fisso e controtelaio degli spessori opportuni e successivamente bloccare il tutto con viti passanti.

È inoltre consigliabile riempire i vuoti tra telaio e controtelaio, con della schiuma poliuretanica, al fine di rendere stabile il fissaggio del telaio ed idoneo a sopportare gli scuotimenti a cui inevitabilmente le porte sono soggette.

riproduzione riservata
Corretto montaggio delle porte interne
Valutazione: 3.63 / 6 basato su 41 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Sauro Favilli
    Sauro Favilli
    Sabato 10 Novembre 2012, alle ore 13:29
    Quale è il giusto spazio tra la parte inferiore della porta interna ed il pavimento? C'è qualche norma che prevede un minimo ed un massimo?
    rispondi al commento
    • Arch.oliva
      Arch.oliva Sauro Favilli
      Mercoledì 14 Novembre 2012, alle ore 10:33
      Per Sauro Favilli: Egr. Signor Favilli ogni casa produttrice di porte interne ed esterne, fornisce delle schede tecniche relative al montaggio dell'infisso, in cui sono specificate le misure da rispettare nel montaggio.
      Per cui non esiste una regola universale, valida per tutti i tipi di infissi. Cordiali saluti
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
347.090 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI