• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Coperture: l'impermeabilizzazione

L'evoluzione tecnica e la ricerca industriale nel campo dell'impermeabilizzazione delle coperture ha fatto passi da gigante, con i cosiddetti sistemi a freddo.
Pubblicato il
Indice dei Contenuti

L'impermeabilizzazione delle coperture è una delle fasi del processo delle costruzioni particolarmente delicata e richiede capacità tecnica e prodotti adeguati.

Coperture: l'impermealizzazione, foto Una buona riuscita di tale lavorazione assicura una lunga durata agli edifici e soprattutto il raggiungimento e mantenimento di adeguati standard di benessere abitativo, mentre una cattiva realizzazione è causa di problemi di abitabilità, mancanza di comfort e, spesso, ha come conseguenza ulteriore frequenti azioni legali dei proprietari e/o utilizzatori contro i costruttori delle opere.

L'esperienza comune di tanti, soprattutto di chi non lavora nel ramo della progettazione e delle costruzioni, è la visione degli operai specializzati, i cosiddetti asfaltisti, intenti a fissare fogli di materiale bituminoso di colore nero mediante quello che può sembrare una sorta di lanciafiamme rumoroso, con il rilascio nell'aria di fumi maleodoranti e fastidiosi.

L'evoluzione tecnica e la ricerca industriale sono andati avanti, però, dando vita ad una nuova famiglia di prodotti, migliori dal punto di vista della resa e della durata e, al tempo stesso, posti in opera con tecniche più sicure e meno invasive, oltreché poco fastidiose.

Sono i cosiddetti sistemi a freddo, leggermente più costosi ma decisamente più vantaggiosi in termini di rapidità e sicurezza della posa in opera, in particolare eliminando il rischio di incendio dovuto all'uso di fiamme libere, particolarmente adatti per luoghi dove le stesse fiamme libere sono vietate a causa della vicinanza di prodotti altamente infiammabili, della presenza di attività umana interna o per particolari caratteristiche strutturali e/o costruttive dell'immobile.

Tra i sistemi di impermeabilizzazione consigliabili vi è certamente il DERBIGUM Safe: il fissaggio delle membrane impermeabilizzanti DERBIGUM avviene mediante un adesivo bituminoso, il DERBIBOND, che va a formare uno strato intermedio tra il supporto e la membrana impermeabilizzante ed assicura esso stesso una ulteriore superficie impermeabilizzante.

impermeabilizzazione di coperture: CagidecorLa posa in opera con tale sistema garantisce una perfetta adesione dello strato impermeabile al supporto ed è adatto alla maggior parte dei tipi di supporto esistenti e di materiali isolanti e, in particolare, ha il pregio notevole di lasciare inalterate le caratteristiche fisico-meccaniche degli strati impermeabilizzanti perché le membrane non subiscono il deterioramento causato dall'applicazione a caldo, senza contare la riduzione dei tempi di cantiere.

Tali sistemi permettono, inoltre, di effettuare la suddivisione in settori del manto impermeabile, in superfici da 100 a 600 m2 come stabilito dalla norma SIA 271, che consentono di controllare al meglio sia la posa in opera sia la performance in esercizio, in particolare impedendo quei fenomeni, dovuti alla non perfetta adesione al supporto, in cui la manifestazione visibile di infiltrazione è in un punto distante da quello in cui l'acqua ha trovato accesso, tipico nei casi di impermeabilizzazione applicata a caldo.

Coperture verdi: GenitronsviluppoLa totale adesione al supporto garantita dal sistema a freddo DERBIGUM Safe è indicata per la realizzazione dei cosiddetti tetti verdi, oggi sempre più diffusi per le loro caratteristiche di regolazione degli apporti termici e per la gradevolezza delle coperture vegetali.

Altrettanto valido ed interessante si presenta il sistema della Winkler denominato Winkler SAFE, in cui la posa in opera dei manti impermeabilizzanti del tipo bitume-polimero avviene mediante un adesivo bituminoso a base acquosa applicato a freddo, prodotto in due versioni delle quali in particolare una, la WINGLUE UNIVERSAL, è anch'esso impermeabile e particolarmente adatto anche alla sigillatura dei giunti di sovrapposizione delle membrane bituminose.

Applicabile a rullo ed a pennello, l'adesivo a freddo WINGLUE è adatto anche alla posa in opera di pannelli isolanti e non necessita della stesura preventiva di uno strato di primer.

Impermeabilizzazione di coperture: TecnosabAltro sistema di impermeabilizzazione a freddo, che introduce una variante ai sistemi sopra descritti, è il sistema liquido DECOTHANE, prodotto brevettato dall'inglese Liquid Plastics Ltd e distribuito in Italia dalla ITALG srl di Livorno, che si caratterizza come prodotto affidabile e di facile applicazione su ogni tipo di supporto; esso consiste in una membrana a base di polimeri poliuretanici rinforzati a freddo, che, applicata in forma liquida e a freddo, permette di ottenere una membrana impermeabile continua, elastica ed al tempo stesso compatta, senza giunti o punti di discontinuità.

La particolarità del prodotto di utilizzare l'umidità ambientale per avviare il processo di polimerizzazione ne consiglia l'utilizzo anche in presenza di ambienti molto umidi, in quanto la membrana forma subito un supporto continuo immediatamente in grado di resistere sia alla pioggia sia alla presenza di acqua stagnante.

Ovviamente, le caratteristiche di fluidità permettono una facile applicazione dei prodotti DECOTHANE, che si posano a rullo, a pennello e airless, anche su coperture dalla geometria complessa e frastagliata e su rivestimenti di tetti già esistenti.

Come per gli altri sistemi menzionati, anche il sistema DECOTHANE presenta particolari prodotti, tra i quali DECOTHANE EC-RR E SP-RR, specifici per la realizzazione di tetti verdi e giardini pensili.

Praticità, sicurezza di posa in opera, durevolezza e resistenza sono le caratteristiche fondamentali che si richiedono ai sistemi di impermeabilizzazione per coperture: i sistemi a freddo, tra cui quelli di cui abbiamo fatto menzione, rispondono certamente alle richieste del mercato e dei fruitori delle costruzioni.

Per saperne di più:

www.derbigum.it

www.winklerchimica.com

riproduzione riservata
Coperture: l'impermeabilizzazione
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 3 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.794 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img a011015
Buonasera,ho completato da poco la copertura di un tetto giardino delle dimensioni di circa 350 mq.Premetto che sono il proprietario dell’edificio e nonostante sia anche...
a011015 15 Maggio 2024 ore 00:40 1
Img frassieros
CiaoVilletta singola dei primi anni 70 su due piani fuori terra, in lombardia. Vorrei recuperare il sottotetto, per creare una nuova unità abitativa. Sul lotto insistono i...
frassieros 22 Aprile 2024 ore 13:53 2
Img enricoruggi
Buongiorno, causa umidità ho coperto le pareti di casa con Depron, tuttavia la gattina bella mi ha rovinato il depron, per cui ho pensato di fare dei listelli di legno e...
enricoruggi 04 Aprile 2024 ore 14:06 10
Img giorgio1990
Buongiorno a tutti, scrivo il mio primo post per chiedere un consiglio.Vorrei fare una copertura che sia sia funzionale e esteticamente presentabile di una gettata di calcestruzzo...
giorgio1990 19 Marzo 2024 ore 16:21 4
Img gianluca s
Buongiorno sul balcone ho il problema che si vede in foto sono in un piano alto e il fatto è che ho già tolto e riverniciato ma dopo alcuni mesi si riformano le...
gianluca s 12 Marzo 2024 ore 12:22 3