• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Contratto di affitto con garante: come funziona?

Che cos'è il contratto di locazione con garante, qual è la sua funzione di tutela per il proprietario dell'immobile in caso di mancato pagamento del canone.
Pubblicato il

Mancato pagamento del canone di locazione: che fare?


Ogni proprietario che decide di concedere in locazione un immobile teme che l'inquilino possa non effettuare il pagamento dei canoni secondo i tempi stabiliti.

In un periodo in cui la crisi economica ha messo in difficoltà molte famiglie non è così improbabile che l'inquilino possa essere moroso. Ecco che una soluzione si può trovare richiedendo una garanzia all'inquilino.

Per coloro che non sono in grado di offrire una garanzia di tipo economico esiste una valida alternativa. Si tratta del contratto di locazione con garante, una forma di tutela del locatore che non è certo dell'affidabilità del conduttore.

Ma come funziona questa tipologia di contratto di affitto?

Quali sono i vantaggi per il locatore e le conseguenze per il conduttore?

Vediamo più nel dettaglio.


Che cos'è il contratto di locazione con garante


Considerati i tempi lunghi per ottenere uno sfratto in caso di morosità dell'inquilino, uno strumento da prendere in considerazione nel caso di affitto di immobili può essere quello di affiancare al conduttore un'altra persona che assuma le vesti di garante.

Oltre al deposito cauzionale, costituisce un'ulteriore tutela a favore del proprietario di casa l'inserimento di una clausola con previsione del garante.

Locazione con garante
Il garante è una persona estranea al rapporto di locazione che si impegna ad adempiere al posto del conduttore qualora questi non onori, per qualsivoglia motivo, il proprio debito.

In caso di mancato pagamento del canone da parte dell'inquilino dunque interviene una terza persona, fisica o giuridica, che si assume l'obbligo di rispettare gli accordi tra locatore e conduttore.

Il locatore potrà rivolgersi a tale persona e pretendere il pagamento del debito dell'inquilino che si è reso moroso.


Garante per affitto


Nell'ambito dei contratti di locazione il garante di un affitto è colui che interviene in caso di inadempimento da parte dell'inquilino.

Si evidenzia che il conduttore può essere inadempiente non solo per mancato pagamento del canone e degli oneri accessori (morosità) ma anche perché egli non rispetta altri obblighi.

Si pensi ad esempio, a l'obbligo di provvedere alle riparazioni necessarie per la manutenzione ordinaria dell'immobile.

Solitamente il garante è una persona che ha un rapporto di amicizia o parentela con il soggetto garantito ma potrebbe trattarsi anche di un'assicurazione o una banca, prassi meno diffusa in caso di contratto di locazione.

Contratto di locazione con fideiussore
Tecnicamente, da un punto di vista giuridico, la figura del garante viene ricondotta dalla legge nell'ambito della normativa relativa al fideiussore, figura disciplinata dall'articolo 1936 e seguenti del codice civile.

Chi è il fideiussore


Il fideiussore è colui che si obbliga personalmente nei confronti del creditore, ad adempiere un'obbligazione altrui. Siamo infatti di fronte a una garanzia personale che si differenzia pertanto dalle garanzie reali come il pegno e l'ipoteca.

Il proprietario non può pretendere dal fideiussore più di quanto dovuto dall'inquilino, né può applicare delle condizioni contrattuali differenti e più onerose (1941 codice civile).


Come inserire il garante in un contratto d'affitto


Per inserire il garante nel contratto d'affitto è necessario che esso venga sottoscritto anche dal garante. Se ne riportano il nominativo e tutte le generalità complete.

Per assumere il ruolo di garante egli deve dimostrare di possedere specifici requisiti di carattere economico, come può essere un reddito da lavoro o una pensione che gli consentano di far fronte agli obblighi nascenti dal contratto.

Obbligato principale nel contratto di locazione resta comunque colui che figura come conduttore.


Cosa succede se l'inquilino non paga?


Qualora l'inquilino non paghi il canone di locazione e sia dunque inadempiente, nel caso in cui il proprietario sia interessato a mantenere in vigore la locazione, entrerà in gioco il garante a seguito di tempestiva comunicazione a lui effettuata dal proprietario.

Quali sono i rapporti tra l'inquilino e il garante?

In base alle norme sulla fideiussione il garante che ha pagato i canoni arretrati è surrogato nei diritti che il locatore vantava nei confronti dell'inquilino.

Questo sta a significare che, dopo l'adempimento, il fideiussore si sostituisce nella posizione precedentemente assunta dal locatore assumendo la qualità di creditore nei confronti dell'inquilino.

Ne consegue che se con tale tipologia di contratto il proprietario può dormire sonni più tranquilli perché avrà facoltà di rivolgersi ad altra persona per soddisfare il suo credito, nulla cambia per l'inquilino.

Quest'ultimo sarà sempre debitore per le stesse somme nei confronti del garante anziché del proprietario.

Contratti di affitto con garante
Le garanzia prestate dal fideiussore coprono solitamente l'intera durata del contratto di locazione più eventuali rinnovi. In alternativa, possono riguardare soltanto un numero limitato di canoni di locazione oppure di anni.


Quanto costa registrare un contratto d'affitto con garante


Registrare un contratto d'affitto con garante può avere dei costi aggiuntivi.
I costi per la registrazione presso l'Agenzia dell'Entrate sostenuti dal locatore variano in funzione del regime fiscale prescelto.

Il contratto di locazione con garante in caso di regime di tassazione ordinaria comporta un costo di registrazione del valore di 0.5% del canone di affitto, con un minimo di 200 euro.

Il contratto di locazione con garante, in caso di regime fiscale alternativo e agevolato (cedolare secca), non comporta per il proprietario costi ulteriori per la registrazione.

riproduzione riservata
Contratto di locazione con garante di cosa si tratta
Valutazione: 5.00 / 6 basato su 1 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.942 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img lucav22
Salve a tutti, volevo sapere se io (conduttore) potessi chiedere la restituzione dei canoni versati per un immobile ad uso abitativo tramite contratto di locazione non registrato...
lucav22 29 Dicembre 2020 ore 19:08 19
Img maurizio35
Caso: Posso stipulare entro il 20 giugno un contratto di locazione "canone concordato" con decorrenza 1 agosto p.v.? Evidentemente procederò alla registrazione entro 30...
maurizio35 08 Giugno 2018 ore 16:12 1
Img maryquant
Buongiorno.E' possibile avere dall'Agenzia delle Entrate la copia del contratto di locazione dell'alloggio comune stipulato per conto del condominio dall'amministratore e copia...
maryquant 24 Maggio 2015 ore 08:30 1
Img alexciri
Possiedo un appartamento che ho affittato con un contratto di locazione di 4+4, rinnovabile automaticamente a meno che io avvisi gli inquilini 6 mesi prima con raccomandata A/R...
alexciri 28 Marzo 2014 ore 12:20 1
Img nici57
Un contratto di locazione firmato l'8 giugno 98 della durata di 5 anni si è rinnovato per 5 anni o per 4?Non avendo ricevuto disdetta in tempo?Quando un contratto non...
nici57 06 Settembre 2006 ore 13:42 1