Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

In caso di condono edilizio pendente si possono effettuare nuovi lavori?

Cosa ha stabilito il Consiglio di Stato per quanto riguarda la possibilità di realizzare nuovi lavori nell’ipotesi di pendenza di un’istanza di condono edilizio?
- Leggi e Normative Tecniche

Istanza di condono edilizio pendente si possono eseguire nuovi lavori?


Nel caso di pendenza di istanza di condono edilizio il Consiglio di Stato indica quali sono gli interventi realizzabili.

Risulta possibile effettuare delle modifiche per un immobile su cui pende un’istanza di condono edilizio?
Sulla questione è intervenuto il Consiglio di Stato con la sentenza numero 6429/2021, stabilendo che dipende sia dalla tipologia di intervento che dall'abuso edilizio. La fattispecie, prevedeva la realizzazione di una serie di interventi edilizi abusivi, in una zona che poi è stata successivamente sottoposta a vincolo paesaggistico e che a seguito di presentazione di istanza di condono erano state realizzate anche altre opere.

Condono edilizio pendente e nuovi lavori
Il Consiglio di Stato ha confermato quanto stabilito dai giudici di primo grado, precisando che in pendenza di procedimento di condono di un manufatto, gli unici interventi edilizi consentiti su di esso sono quelli diretti a garantirne la conservazione.
Questi interventi, però, non possono mutare la struttura, i volumi e i prospetti, a meno che siano indispensabili, per cui è necessaria una preventiva interlocuzione con l'Amministrazione, per stabilire quali siano i caratteri e le esatte dimensioni del manufatto abusivo per verificarne la condonabilità.

La norma in materia di condono non ammette, in pendenza del procedimento, la realizzazione di opere edilizie aggiuntive tanto meno l'impiego di materiali di costruzione diversi da quelli originari, comportando di fatto la qualificazione dell'intervento come sostituzione edilizia, venendo meno quindi la continuità tra la vecchia e la nuova costruzione e l'attuale riconoscibilità del manufatto originario oggetto dell'istanza di condono.

Per quanto riguarda il permesso di costruire in sanatoria, i giudici hanno confermato che, la presentazione di un’istanza di sanatoria non rende inefficace il provvedimento sanzionatorio pregresso, ma produce solo un arresto temporaneo dell'efficacia della misura repressiva, che riacquista la sua efficacia nel caso di rigetto della domanda di sanatoria.

Gli interventi edilizi contestati nel caso di specie, erano stati realizzati in zona sottoposta a vincolo paesaggistico. Le opere eseguite in zona vincolata paesaggisticamente, comportanti la realizzazione di nuove superfici e nuova volumetria, non possono essere condonate.

Ancora, non è possibile invocare epoche di realizzazione anteriori alla pianificazione e ai vincoli. L'esistenza del vincolo deve essere valutata al momento dell'esame della domanda di condono, con la conseguenza che se non sussistono le condizioni di rispetto della normativa vincolistica in quel momento, il titolo in sanatoria non può essere concesso, anche se l'edificazione rispettava questa norma al momento della sua realizzazione senza autorizzazione.

riproduzione riservata
Articolo: Condono edilizio pendente: è possibile procedere con nuovi lavori?
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.

Condono edilizio pendente: è possibile procedere con nuovi lavori?: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
Notizie che trattano Condono edilizio pendente: è possibile procedere con nuovi lavori? che potrebbero interessarti

Condono edilizio e agibilità: vanno di pari passo o no?

Leggi e Normative Tecniche - I giudici hanno analizzato il caso di un immobile che, pur avendo già ottenuto il condono, non è stato considerato agibile e adatto all’utilizzo a scopo residenziale

Condono edilizio: serve il permesso dell’assemblea condominiale?

Assemblea di condominio - Se un condòmino vuole richiedere il condono per sanare un abuso edilizio deve ottenere il consenso da parte dell’assemblea condominiale? La Cassazione risponde.

Decreto semplificazioni: bocciato il condono, si lavora sulle regole per appalti

Leggi e Normative Tecniche - Si sta ancora discutendo al Governo sul destino del Decreto Semplificazioni. Al momento salta la norma sul condono e si lavora alle nuove regole per gli appalti


Condono edilizio per opere abusive su un'area con vincolo idrogeologico

Leggi e Normative Tecniche - Si può condonare un'opera abusiva realizzata su un'area soggetta a vincolo idrogeologico? La risposta a tale quesito in una recente sentenza del Consiglio di Stato

Condono edilizio: a quale punto della costruzione è possibile ottenerlo?

Leggi e Normative Tecniche - Secondo una recente sentenza della Cassazione, non è necessario che tutti i lavori edili siano terminati, ma sono sufficienti anche coperture e tamponature dei muri

Condono edilizio 2017: i criteri per stabilire demolizione o condono

Leggi e Normative Tecniche - Condono edilizio: il Ddl Falanga in fase di approvazione, consentirebbe di stabilire nuovi criteri per decidere quando condonare e quando demolire un'immobile.

Condono edilizio: la Cassazione lo può annullare?

Leggi e Normative Tecniche - I giudici della Corte di Cassazione, avendone accertata l'illegittimità, hanno annullato una concessione edilizia in sanatoria per errata valutazione di volumetria

Decreto Sblocca Cantieri: niente mini condono per piccoli abusi edilizi

Leggi e Normative Tecniche - Il mini condono sfugge dal decreto Sblocca Cantieri: il provvedimento al vaglio del Consiglio dei Ministri senza la misura volta a sanare i piccoli abusi edilizi

Immobili abusivi: sanatoria solo se ultimati

Leggi e Normative Tecniche - Con la sentenza 05/02/2015 n. 554, il Consiglio di Stato ha sancito che la sanatoria per opere edilizie abusive possa essere concessa solo per immobili ultimati.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img drumbag
Buona sera a tutti, la mia domanda è un po’ complessa ma ci provo lo stesso. Nel 2013 ho svolto lavori di ristrutturazione usufruendo del bonus casa 50% e quindi fino...
drumbag 29 Gennaio 2021 ore 18:04 1
Img redpearl78
Buonasera,non riesco a trovare nulla in riferimento al mio quesito nel forum. Ho già effettuato una grossa ristrutturazione nel 2016, andando oltre i limiti per le...
redpearl78 20 Giugno 2019 ore 18:25 1
Img annamariarosa di trinco
Buongiorno,avrei una domanda riguardo a dei lavori di manutenzione straordinaria che sto eseguendo a casa di mio marito.Ho presentato una CILA per il rifacimento dell'impianto...
annamariarosa di trinco 05 Settembre 2015 ore 13:30 1