Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Condono edilizio: la Cassazione lo può annullare?

I giudici della Corte di Cassazione, avendone accertata l'illegittimità, hanno annullato una concessione edilizia in sanatoria per errata valutazione di volumetria
- Leggi e Normative Tecniche

Condono edilizio e limite volumetrico


Un provvedimento di concessione edilizia in sanatoria può essere annullato se il giudice accerta l'illegittimità del titolo rilasciato dalla Pubblica Amministrazione.

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 34896/2021, si è infatti così espressa:

nell'ipotesi di concessione edilizia in sanatoria, il giudice penale deve accertare la conformità dell'atto alle norme in materia di controllo dell'attività urbanistico edilizia, anche in ossequio alla previsione di cui all'art. 13 della legge n. 47 del 1985, per il quale la concessione in sanatoria estingue i reati urbanistici solo se le opere risultano conformi agli strumenti urbanistici.


Il caso in esame riguardava il condono edilizio di tre immobili per i quali la Corte d'Appello aveva annullato l'ordine di demolizione dei fabbricati e confermato la concessione di sanatoria.

Condono edilizio e limiti volumetrici
Secondo ,invece, i giudici della Corte di Cassazione, sarebbe stato più corretto considerare le singole unità come un corpo unico e insanabile a causa della violazione del limite di volumetria consentita, pari a 750 m3.

I presupposti del condono edilizio
Ai sensi dell'art. 39, comma 1, della Legge 724/1994, il condono edilizio si applica:

  • in caso di immobile preesistente, alle opere abusive che non abbiano comportato ampliamento del manufatto superiore al 30% della volumetria della costruzione originaria ovvero - indipendentemente dalla volumetria originaria - un ampliamento superiore a 750 metri cubi;

  • alle opere abusive relative a nuove costruzioni non superiori ai 750 metri cubi per singola richiesta di concessione edilizia in sanatoria.


Nello specifico, la Corte ha fatto riferimento a quanto previsto dagli artt. 6 e 38, comma 5, della Legge 28 febbraio 1985, n. 47 (Primo Condono Edilizio), poi richiamati dall'art. 39, comma 6, della legge 23 dicembre 1994, n. 724 (Secondo Condono Edilizio), sottolineando che, nel caso di bene immobile in comproprietà, per il quale non è stata operata alcuna divisione e né è stato costituito un diritto di proprietà distinto su una specifica porzione del medesimo, la presentazione di istanze di sanatoria separate, da parte di soggetti diversi legittimati, andrebbe a costituire un frazionamento artificioso della domanda in modo tale da aggirare il limite legale di volumetria dell'opera previsto dal citato art. 39, comma 1, della Legge 724/1994.

Ma non solo. Il giudice ha sempre e comunque il dovere di accertare la conformità dell'atto di concessione in sanatoria agli strumenti urbanistici, pertanto:

il giudice, esercitando il doveroso sindacato di legittimità del fatto estintivo o incidente sulla fattispecie tipica penale, può disapplicare la concessione illegittima ex art. 5 della legge 20 marzo 1865 n. 2248.

riproduzione riservata
Articolo: Condono edilizio e limiti volumetrici consentiti
Valutazione: 5.80 / 6 basato su 5 voti.

Condono edilizio e limiti volumetrici consentiti: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
Notizie che trattano Condono edilizio e limiti volumetrici consentiti che potrebbero interessarti

Condono edilizio: a quale punto della costruzione è possibile ottenerlo?

Leggi e Normative Tecniche - Secondo una recente sentenza della Cassazione, non è necessario che tutti i lavori edili siano terminati, ma sono sufficienti anche coperture e tamponature dei muri

Condono edilizio: serve il permesso dell’assemblea condominiale?

Assemblea di condominio - Se un condòmino vuole richiedere il condono per sanare un abuso edilizio deve ottenere il consenso da parte dell’assemblea condominiale? La Cassazione risponde.

Condono edilizio 2017: i criteri per stabilire demolizione o condono

Leggi e Normative Tecniche - Condono edilizio: il Ddl Falanga in fase di approvazione, consentirebbe di stabilire nuovi criteri per decidere quando condonare e quando demolire un'immobile.


Condono edilizio e agibilità: vanno di pari passo o no?

Leggi e Normative Tecniche - I giudici hanno analizzato il caso di un immobile che, pur avendo già ottenuto il condono, non è stato considerato agibile e adatto all’utilizzo a scopo residenziale

Condono abusi ambientali

Normative - In discussione in Senato un emendamento al decreto Milleproroghe che aprirebbe i termini per un condono degli abusi edilizi commessi su beni sottoposti a vincolo paesaggistico ed ambientale.

Decreto semplificazioni: bocciato il condono, si lavora sulle regole per appalti

Leggi e Normative Tecniche - Si sta ancora discutendo al Governo sul destino del Decreto Semplificazioni. Al momento salta la norma sul condono e si lavora alle nuove regole per gli appalti

Condono per mini abusi

Normative - Allo studio un condono per le piccole irregolarita' edilizie, prima della presentazione della Manovra Finanziaria in Commissione Bilancio.

Condono edilizio per opere abusive su un'area con vincolo idrogeologico

Leggi e Normative Tecniche - Si può condonare un'opera abusiva realizzata su un'area soggetta a vincolo idrogeologico? La risposta a tale quesito in una recente sentenza del Consiglio di Stato

Rispunta il condono

Normative - Prontamente ritirato l'ennesimo emendamento alla manovra finanziaria, contenente ipotesi di nuovo condono edilizio.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img godnalyd
Ho acquistato una villetta. Sto facendo le pratiche ecobonus, ma mi hanno fatto notare che la casa ha delle tettoie non condonate. Perciò mi bocciano le pratiche. Che posso...
godnalyd 13 Settembre 2020 ore 20:02 5
Img maurizio.vit
Buongiorno,la domanda è...il condono edilizio legge 47/85 si può scroporare???Nel 1994 è stato presentato un condono edilizio di garage, portici etcc da parte...
maurizio.vit 25 Novembre 2014 ore 17:44 1