Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Comunicazioni all'assemblea

L'assemblea, è notorio, è il luogo in cui i condomini decidono sulla gestione e conservazione delle parti comuni dell'edificio.
24 Gennaio 2011 ore 14:32 - NEWS Condominio

Comunicazioni all'assemblea condominialeL'assemblea, è notorio, è il luogo in cui i condomini decidono sulla gestione e conservazione delle parti comuni dell'edificio.
La nomina e la revoca dell'amministratore, l'adozione del regolamento di condominio, la deliberazione d'opere di manutenzione e via dicendo; tutte le questioni che riguardano le parti comuni (art. 1117 c.c.) sono attratte nella competenza dell'assise condominiale.


La legge, all'art. 66 disp. att. c.c., specifica che l'assemblea può essere ordinaria, ed è convocata dall'amministratore per discutere delle questioni di cui all'art. 1135 c.c., o straordinaria, convocabile dai condomini e dallo stesso amministratore, in tutti i casi in cui dovesse rendersi necessario discutere di questioni d'interesse comune.In ogni caso, sul punto non ci sono dubbi stante la chiarezza del sesto comma dell'art. 1136 c.c.: l'assemblea non può deliberare se non consta che tutti i condomini siano stati regolarmente invitati.



Quanto all'omessa convocazione, gli iniziali dubbi sul vizio che colpisce la delibera sono stati spazzati via dalle Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione secondo le quali la mancata comunicazione, a taluno dei condomini, dell'avviso di convocazione dell'assemblea condominiale comporta non la nullità, ma l'annullabilità della delibera condominiale, che se non viene impugnata nel termine di trenta giorni previsto dall'art. 1137, 3° comma, c.c. - decorrente per i condomini assenti dalla comunicazione e per i condomini dissenzienti dalla sua approvazione - è valida ed efficace nei confronti di tutti i partecipanti al condominio (Cass. SS.UU. n. 4806/05).

Una volta convocato il comproprietario ha diritto di partecipare all'assemblea.L'art. 67, primo comma, disp. att. c.c. specifica che Ogni condomino può intervenire all'assemblea anche a mezzo di rappresentante.
In sostanza, per dirla con un esempio, Tizio, proprietario dell'unità immobiliare Alfa ubicata nel condominio Beta, ricevuta la comunicazione dello svolgimento dell'assemblea potrà parteciparvi personalmente o delegare un altro condomino o, se non vietato dal regolamento, anche una persona di sua fiducia estranea al condominio.Comunicazioni assemblea

Altre volte accade che il condomino, per una serie di motivi, decida di non partecipare all'assemblea, in nessuno dei due modi testé citati, limitandosi a inviare all'amministratore una comunicazione scritta della quale chiede che sia data lettura in assemblea e sia allegata agli atti.
Qual è il valore di queste dichiarazioni ai fini dell'espressione della propria opinione in assemblea?

La risposta, se il riferimento è all'intenzione di voto, è:
nessuna.Il condomino, infatti, può esprimere il proprio voto personalmente, per delega, ma non anche preannunciarlo per lettera.La presenza, personale o per interposta persona, è requisito fondamentale per la partecipazione all'assise.
Per il resto, la comunicazione inviata all'amministratore avrà il valore di un qualunque documento contenente delle dichiarazioni di volontà o di scienza.

riproduzione riservata
Articolo: Comunicazioni all'assemblea
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 1 voti.

Comunicazioni all'assemblea: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Sostieni Lavorincasa
REGISTRATI COME UTENTE
320.643 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Comunicazioni all'assemblea che potrebbero interessarti


Richiesta di convocazione di un'assemblea straordinaria

Assemblea di condominio - È possibile distinguere due diverse tipologie di assemblea condominiale: assemblea ordinaria annuale e assemblea straordinaria. Come richiederne la convocazione?

Convocare un'assemblea di condominio

Condominio - Il procedimento di convocazione dell'assemblea di condominio non è vincolato a particolari forme, l'intera materia condominiale è informata ad un modello di gestione snello e privo di significative formalità.

Assemblea fiume e le novità introdotte dalla riforma

Condominio - Assemblea fiume, ovvero la possiiblità di parteciapare ad estenuanti ed infinite riunioni condominiali. La riforma semplificherà le possibilità di rinvio.

Appartamento in comunione o con eredi e assemblea condominiale

Assemblea di condominio - L'assemblea non può deliberare se non risulta che tutti i condomini siano stati regolarmente convocati, infatti gli appartamenti in comunione hanno diritto, vediamo a cosa...

Assemblea di condominio e appartamento in comproprietà

Assemblea di condominio - Ogni condomino ha diritto a partecipare all'assemblea di condominio. L'assemblea non può deliberare, se non consta che tutti i condomini sono stati invitati alla riunione.

Chi paga i costi di convocazione dell'assemblea di condominio?

Assemblea di condominio - La convocazione dell'assemblea condominiale è atto che deve essere compiuto dall'amministratore, se presente: a chi imputare i costi sostenuti degli avvisi?

Nuove modalità di convocazione dell'assemblea condominiale

Assemblea di condominio - A partire dal 18 giugno 2013 entreranno in vigore le nuove norme sulla convocazione dell'assemblea condominiale che garantiranno maggiore certezza della ricezione.

Voto in assemblea condominiale

Assemblea di condominio - In assemblea di condominio, alla fine della discussione deve prendere una decisione. Anche per decidere di non decidere è necessario esprimere un voto.

Verbale d'assemblea condominiale e contestazione dei vizi

Assemblea di condominio - Impugnare il verbale dell'assemblea, anche se formalmente viziato, non sempre può essere la soluzione migliore per evitare l'adozione di soluzioni non gradite.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img manude80
Buongiorno a tutti, volevo cortesemente chiedere informazioni sulla convocazione di assemblea straordinaria in questo periodo di Covid.Dovendo seguire certe regole riguardo il...
manude80 30 Novembre 2020 ore 07:48 3
Img manude80
Buongiorno a tutti, volevo porre un quesito riguardo il numero massimo di deleghe per ogni condomino.In questo periodo di Covid il numero di persone possibile per un assemblea...
manude80 16 Novembre 2020 ore 09:10 3
Img luca1954
Salve. Tre settimane fa è stata convocata l'assemblea condominiale che aveva come ordine del giorno l'incarico ad un termotecnico per iniziare il discorso sul superbonus...
luca1954 29 Ottobre 2020 ore 18:56 3
Img leakimetnarud
Buongiorno, sicuramente una domanda simile e già stata trattata ma non ho trovato discussioni che rispondessero al mio quesito...Errore mio, non ho partecipato all'ultima...
leakimetnarud 28 Novembre 2019 ore 10:18 5
Img rodrigo73
Nel mio condominio vi sono alcuni che partecipano all'assemblea senza aver ancora stipulato il contratto di proprietà. Uno ha dichiarato di aver già pagato tutto...
rodrigo73 28 Maggio 2019 ore 18:26 3