Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Atto di compravendita, cosa comunicare all'amministratore condominiale?

L'acquisto di una casa in condominio porta una serie di obblighi: quando è necessario comunicare all'amministratore l'atto di compravendita dell'appartamento?
- NEWS Amministratore di condominio

Compravendita di un'abitazione in condominio


Chi acquista un'abitazione in condominio diviene condòmino e come tale assume una serie di diritti ed obblighi derivanti dalla partecipazione alla comproprietà delle parti comuni dell'edificio.

Sovente ci viene domandato quali obblighi si abbiano in relazione alla comunicazione all'amministratore di condominio del contratto di compravendita.

Contratto di compravendita
Un quesito, ricorrente, è pressappoco questo: ho acquistato casa in condominio e l'amministratore, al quale mi sono presentata, mi ha chiesto la comunicazione di una serie di dati, ha detto che servono per la scheda del registro di anagrafe condominiale, nonché copia del rogito. Io davvero sono tenuto a consegnare all'amministratore di condominio una copia del contratto di compravendita?

Ho letto da qualche parte che è sufficiente una comunicazione scritta del notaio. È vero?

La questione della consegna del rogito all'amministratore di condominio è sorta con l'introduzione nelle disposizioni di attuazione del codice civile e più specificamente nel quinto comma dell'art. 63, di una norma riguardante tale adempimento.

È su questo aspetto della gestione del condominio, dei suoi riflessi sui rapporti con l'amministratore e sulle spese condominiali che ci soffermeremo qui di seguito.


Compravendita immobiliare e riflessi sulla documentazione condominiale


Chi acquista un'unità immobiliare in condomino è solidamente responsabile col cedente per le spese inerenti all'anno nel corso del quale è avvenuta la compravendita, nonché all'anno precedente.

Solitamente si fa riferimento alla compravendita immobiliare, ma per cessione qui si deve intendere ogni forma di passaggio di proprietà, eccezion fatta per gli eredi che rispondono dei debiti secondo la propria quota (art. 752 c.c.).

Ne discende, pertanto, che acquistato un appartamento in condominio è necessario farsi riconoscere dall'amministratore, così da mettere in regola la propria posizione rispetto all'unità immobiliare acquisita.


Contratto di compravendita e anagrafe condominiale


Per presentarsi all'amministratore, basta comunicare di essere il nuovo proprietario o serve qualcosa di più?

Quali dati ogni amministratore è tenuto a conservare nel corso di tutta le gestione e comunicarli poi al suo successore?

Partiamo dall'ultimo quesito per rispondere poi al primo.

Rispetto ad ogni condominio, l'amministratore deve curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale, il quale deve contenere, con riferimento ai condòmini:

- le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio;

- i dati catastali di ciascuna unità immobiliare.

E l'atto notarile? L'amministratore può chiederne copia?

Compravendita, anagrafe  e condominioRisposta: no, l'amministratore non può domandare ai condòmini copia dell'atto di compravendita, in quanto ai fini della regolare tenuta del registro è sufficiente che i condòmini comunichino i dati richiesti, senza alcun obbligo di allegazione.

Tanto ha chiarito anche il Garante per la protezione dati personali, il quale sull'argomento, in relazione ai profili di propria competenza, ha affermato che l'amministratore può acquisire le informazioni che consentono di identificare e contattare i singoli partecipanti al condominio - siano essi proprietari, usufruttuari, conduttori o comodatari - chiedendo le generalità comprensive di codice fiscale, residenza o domicilio.

Ha inoltre il potere di chiedere e ottenere la indicazione dei dati catastali: la sezione urbana, il foglio, la particella, il subalterno e il Comune. Non può invece chiedere, perché risulterebbe eccedente, copia della documentazione: come, ad esempio, il contratto di compravendita in cui sono riportati i dati richiesti, ma anche informazioni eccedenti quelle necessarie alla corretta gestione condominiale (Newsletter Garante Privacy n. 387 del 23 aprile 2014).

Tizio è proprietario di un appartamento e l'amministratore gli chiede i dati per la tenuta dell'anagrafe condominiale. Se questi gli domanda anche copia del rogito, Tizio non è tenuto a comunicarla.

Perché, invece, se Tizio acquista in corso di gestione allora sarà tenuto a comunicare il contratto di compravendita all'amministratore?


Comunicazione del rogito all'amministratore di condominio



L'art. 63, quinto comma, disp. att. c.c. impone la trasmissione all'amministratore di copia autentica del titolo che determina il trasferimento del diritto (rogito), pena la pendenza fino a quella data della responsabilità solidale tra cedente e cessionario per le quote condominiali.

Qualcuno potrebbe obiettare: ma se si devono comunicare comunque i dati del nuovo condòmino ai fini della tenuta del registro di anagrafe condominiale, qual è il senso di questa ulteriore comunicazione? Obiezione sensata, ma come si diceva in antichità, dura lex, sed lex.

La comunicazione del rogito può essere sostituita dall'invio (o consegna) di un documento equipollente ai fini della norma in esame?

Secondo il Consiglio Nazionale del Notariato, sì è possibile sostituire la comunicazione della copia autentica dell'atto di compravendita con la dichiarazione di avvenuta stipula che può essere rilasciata dal notaio rogante, a condizione che tale dichiarazione sia provvista di tutte le indicazioni utili all'amministratore di condominio ai fini della tenuta del registro di anagrafe condominiale (si veda in tal senso Studio n. 7-2018/C di Maurizio Corona, Il notaio e il condominio: la giustizia preventiva nelle vicende condominiali).

Si badi:
- si tratta di una facoltà, cioè il notaio se non gli è richiesto non è obbligato a rilasciare simile dichiarazione;

- si tratta di indicazione di un'autorità ordinistica sicuramente autorevole e fortemente indicativa, ma non di una disposizione di legge.

riproduzione riservata
Articolo: Comunicazione all'amministratore di condominio atto di compravendita
Valutazione: 5.11 / 6 basato su 9 voti.

Comunicazione all'amministratore di condominio atto di compravendita: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
339.435 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Comunicazione all'amministratore di condominio atto di compravendita che potrebbero interessarti


Libero al Rogito

Comprare casa - Definizione e significato della locuzione Libero al Rogito, in fase di compravendita immobiliare viene utilizzata per indicare lo stato dello stesso immobile.

Bonus prima casa under 36 e diritto alla restituzione delle somme versate

Detrazioni e agevolazioni fiscali - All'atto del preliminare di compravendita l'acquirente è tenuto a corrispondere le somme richieste. Potrà poi chiederne il rimborso alla firma dell'atto definitivo

Bonus Prima Casa e immobili ad uso non residenziale, è possibile?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Si può beneficiare del Bonus Prima Casa se all'atto di compravendita l'immobile è in ristrutturazione per modificarne la destinazione d'uso in abitazione civile?

Come richiedere gli eco-incentivi casa

Normative - Le procedure per ottenere gli incentivi per le case efficienti sono piuttosto elaborate: e' opportuno, quindi, informarsi bene per evitare di restare esclusi.

Guida al rogito notarile

Comprare casa - Il rogito notarile rappresenta l'atto conclusivo dell'iter di una compravendita, segnando il passaggio di proprietà dell'immobile dal venditore al compratore.

Rogito notarile, forma, trascrizione e invalidità

Comprare casa - L'atto notarile di compravendita di una casa, comunemente chiamato rogito, può essere un atto pubblico o una scrittura privata autenticata. Come può essere annullato?

Agevolazioni prima casa possibili anche nella compravendita a favore di terzo

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Commissione tributaria provinciale di Rimini riconosce in caso di stipula di un contratto di compravendita a favore di terzi i benefici fiscali prima casa.

Compravendita con più garanzie

Comprare casa - Maggiori garanzie per chi acquista casa, grazie all'intermediazione del notaio, che verserà il corrispettivo al venditore solo quando l'atto sarà registrato.

Trascrizione del preliminare di vendita

Comprare casa - La trascrizione del preliminare di vendita viene eseguita da un notaio e tutela la parte acquirente qualora il venditore venga meno agli accordi stabiliti.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img polpe
Buongiorno a tutti, volevo sottoporvi una domanda.Sto per acquistare prima casa nuova, i lavori sono praticamente terminati e vorremmo fare il rogito d'acquisto il prima possibile...
polpe 05 Giugno 2022 ore 17:05 7
Img antonio del bene
Buonasera a tutti e ringrazio in anticipo per la consulenza.Ero alla ricerca di una casa in tempi piuttosto celeri e mi sono recato presso un'agenzia immobiliare dove mi hanno...
antonio del bene 15 Maggio 2022 ore 19:56 11
Img alecase
Buongiorno a tutti,vorrei gentilmente sapere se è possibile fare il rogito di una casa non ancora ultimata.Vi spiego cosa è successo.Ho comprato un appartamento in...
alecase 02 Aprile 2022 ore 12:53 11
Img c. ty
Dopo 5 anni di affitto ho chiesto al padrone di casa se vuole vendermi l"appartamento in cui vivo, in un condominio (sarebbe prima casa).Saremmo anche d'accordo sul prezzo di...
c. ty 14 Marzo 2022 ore 19:21 5
Img marcod1970
Buongiorno, scusate l'eventuale ingenuità della domanda: vorrei vendere (da privato e possibilmente senza intermediazione) l'appartamento che mio padre aveva acquistato...
marcod1970 07 Marzo 2022 ore 18:37 5