Compartimentazione antincendio degli edifici con porte tagliafuoco

NEWS DI Soluzioni progettuali09 Gennaio 2018 ore 10:01
Le porte REI o tagliafuoco consentono la suddivisione di un edificio in parti più piccole, dette compartimenti, che rallentano la propagazione di un incendio.

Importanza della compartimentazione antincendio degli edifici


La campartimentazione di un edificio è fondamentale per contrastare la propagazione di un incendio al suo interno, permettendo agli occupanti di mettersi in salvo in modo sicuro e ai Vigili del Fuoco di domare le fiamme rapidamente, riducendo i danni alle strutture.


Porta tagliafuoco Elite+ di Novoferm

Porta tagliafuoco Elite+ di Novoferm

Porta tagliafuoco Elite+ di Novoferm
Porta REI Univer di Ninz

Porta REI Univer di Ninz

Porta REI Univer di Ninz
Porta REI Asia di Novoferm

Porta REI Asia di Novoferm

Porta REI Asia di Novoferm
Porta REI Scudo di Novoferm

Porta REI Scudo di Novoferm

Porta REI Scudo di Novoferm
Porte REI con vetri antincendio Novoglass+ di Novoferm

Porte REI con vetri antincendio Novoglass+ di Novoferm

Porte REI con vetri antincendio Novoglass+ di Novoferm
Porta REI con vetri antincendio Novofire di Novoferm

Porta REI con vetri antincendio Novofire di Novoferm

Porta REI con vetri antincendio Novofire di Novoferm

Il principio di funzionamento è simile a quello delle paratie stagne di una nave, che isolano completamente un compartimento allagato: allo stesso modo, negli edifici si cerca di creare zone indipendenti tra loro, in modo che l'incendio non possa passare da una parte all'altra, rimanendo così circoscritto.

Infatti, un incendio tende a propagarsi sia verticalmente, passando da un piano all'altro attraverso gli elementi combustibili come pavimentazioni, solai in legno e rivestimenti infiammabili, sia in senso orizzontale. Da questo punto di vista, un incendio che si sviluppa ai piani bassi è dunque molto pericoloso, sia perché il fuoco tende naturalmente a risalire verso l'alto, sia perché una scala non adeguatamente protetta viene subito invasa dal fumo diventando impraticabile.

I compartimenti anticendio evitano la veloce propagazione delle fiamme
Ovviamente, il sistema di compartimentazione non deve ostacolare o rallentare l'evacuazione, ma serve anzi a proteggere le vie di fuga: va dunque progettato ponendo particolare attenzione agli elementi di delimitazione.


Criteri normativi e progettuali della compartimentazione antincendio


Le attuali norme antincendio contengono prescrizioni molto precise sulla compartimentazione.

Ad esempio essa è obbligatoria:
- negli edifici pubblici come scuole, musei e ospedali;
- negli alberghi e nelle residenze collettive (ad esempio caserme);
- nei grattacieli residenziali e nei grandi caseggiati con molti piani;
- nei parcheggi multipiano annessi generalmente a cinema multisala, palasport e centri commerciali.

I compartimenti antincendio rallentano la diffusione orizzontale e verticale del fuoco
Un compartimento antincendio può comprendere uno o più piani, in base alle dimesioni, alla distribuzione interna, al carico di incendio e all'altezza dell'edificio: anche in questo caso la dimensione massima di ciascun compartimento è stabilita dalle norme vigenti.

Negli edifici ciascun compartimento coincide normalmente con il piano di una sola ala.
Fanno eccezione le scale di sicurezza, che se del tipo protetto o a prova di fumo formano obbligatoriamente un unico compartimento a sé stante. Anche i vani corsa degli ascensori sono adeguatamente protetti e isolati, per evitare che costituiscano una via privilegiata per la propagazione verticale dell'incendio.

Porta tagliafuoco Elite+ di Novoferm
Ciascun compartimento è sempre delimitato da:
- partizioni verticali (murature portanti e non portanti);
- partizioni orizzontali, cioè i solai;
- porte, che assicurano la normale fruizione dell'edificio e la percorribilità delle vie di fuga in caso di necessità.

Questi elementi sono classificati secondo tre caratteristiche ben precise:
- R (stabilità), l'attitudine a conservare la propria resistenza meccanica anche in caso di incendio;
- E (tenuta), la capacità di non lasciar passare o produrre fiamme, vapori o gas caldi dal lato esposto a quello non esposto;
- I (isolamento), la proprietà di ridurre sensibilmente la trasmissione del calore.

Le partizioni di un compartimento antincendio devono obbligatoriamente garantire queste caratteristiche per un tempo prefissato, comunque non inferiore a 60 minuti.


Porte REI: caratteristiche e tipologie


Le porte sono la parte più vulnerabile di questo sistema: è quindi una saggia regola di prudenza ridurre per quanto possibile i varchi di comunicazione tra i compartimenti e scegliere serramenti appositamente progettati.

Porta REI di Ninz decorata con pittogrammi segnaletici
Come già anticipato, le porte antincendio sono sempre di tipo REI e devono essere specificamente omologate per questa funzione in base alla norme UNI 9273.
Una porta tagliafuoco è inoltre sempre dotata di un sistema di autochiusura, eventualmente azionabile anche con un comando elettrico a distanza e di un saliscendi per evitare che la porta resti aperta. Se inoltre è posta in corrispondenza di una via fuga è obbligatorio installare anche un meccanismo di apertura a spinta con maniglione antipanico.

Anche le dimensioni vengono stabilite in base al massimo affollamento previsto nell'edificio. L'ampiezza delle uscite di emergenza viene infatti calcolata in moduli di 60 cm: ogni uscita utile per la rapida evacuazione dell'edificio deve essere larga almeno due moduli, cioè 120 cm.

Porta REI Proget di Ninz
Il grado di protezione è espresso da una sigla codificata: una porta REI 120 assicura ad esempio la stabilità, la tenuta e l'isolamento per almeno due ore, cioè 120 minuti.
Una porta EI 120, anche se non garantisce il requisito della stabilità, risulta comunque un ottimo elemento di protezione da fumo e calore.

I materiali, il colore e lo stile variano generalmente in base alle esigenze funzionali, allo stile dell'edificio e anche al gusto del progettista.

La versione più comune, come i modelli Proget dell'azienda NINZ spa o Elite+ di Novoferm, è costituita da una robusta intelaiatura in profili di acciaio zincato con spessore di mm 15/10 e sezione a Z, con sovrastante tamponamento in lamiera zincata 8/10 verniciata con polveri epossi-poliestere termoindurite in forno a 180°, in tinta unita nei colori RAL o perfino con immagini, loghi o decorazioni di vario tipo. Il serramento può essere a uno o due battenti, con dimensioni massime generalmente di cm 270 in larghezza per 265 di altezza.

Porta REI Proget di Ninz: particolare dell'ancoraggio a muro
Come si nota in questo disegno, il tamponamento del battente copre lo stipite in muratura, mentre una guarnizione termoespandente lungo l'intero perimetro garantisce la perfetta tenuta al fumo. L'isolamento termico è invece assicurato da uno strato di materiale coibente inserito nello spessore delle ante.

Molto importanti sono poi il meccanismo di richiusura mediante un'apposita molla inserita nelle cerniere e la maniglia, che può essere normale (cioè a leva o pomello), oppure di tipo antipanico con apertura a spinta se la porta si trova lungo una via di fuga.
Se il serramento è a due battenti, è obbligatorio anche il regolatore di chiusura, con la funzione importantissima di coordinare la chiusura delle ante, evitando che l’anta passiva si sovrapponga in chiusura finale a quella attiva: qualsiasi varco o spiffero potrebbe infatti compromettere l'efficienza dell'intero sistema di compartimentazione.

Maniglione antipanico per porte REI Novopush di Novoferm
Accessori molto utili sono anche gli elettromagneti, che in condizioni normali tengono aperti i battenti delle porte tagliafuoco in corrispondenza ad esempio del vano scala permettendo la normale fruizione dell'edificio senza disagi per gli occupanti, ma che in caso di incendio si sbloccano automaticamente o grazie a un comando elettrico a distanza, isolando istantaneamente i compartimenti.

Ovviamente ogni porta REI può essere dotata anche di serratura.

Regolatore di chiusura di una porta REI Proget di Ninz.
Esiste anche una vasta gamma di porte antincendio appositamente progettate per esigenze più specifiche.

Il modello Scudo di Novoferm è ad esempio progettata per l'inserimento in edifici di pregio storico artistico o arredati con mobili d'epoca: il suo rivestimento in legno con motivo a specchiature rettangolari ricorda infatti da vicino i serramenti tradizionali.
L'impiacciallatura superficiale è disponibile in varie essenze: tanganika, ciliegio, mogano, okoumè, pino e rovere.

Novoglass+ e Novofire sono invece porte antincendio completamente vetrate.
Novoglass+, di aspetto molto minimalista e perciò particolarmente indicata per ambienti contemporanei, è formata un telaio fisso in alluminio estruso con sezione di cm 9x7,5, con interposto un profilo di poliammide rinforzato per il taglio termico.
La stessa struttura portante viene ripetuta nei battenti.

Porta REI Elite+ con vetro antincendio Novoglass di Novoferm
Tutti i profili sono inoltre riempiti con un materiale premiscelato autorefrigerante che alle alte temperature emette vapore acqueo, contribuendo drasticamente a contenere la trasmissione del calore. Il tamponamento vetrato è infine costituito da pannelli con spessore totale di cm 2,5 formati da diverse lastre sovrapposte di vetro float alternati a film intumescenti, che a temperature prossime o superiori a 120 °C, si trasformano in schermi cellulari refrattari e opachi.

Il fissaggio delle lastre alla struttura di sostegno avviene tramite clip metalliche e fermavetri complanari in alluminio a incastro.

riproduzione riservata
Articolo: Compartimentazione degli edifici con porte antincendio
Valutazione: 6.00 / 6 basato su 1 voti.

Compartimentazione degli edifici con porte antincendio: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Compartimentazione degli edifici con porte antincendio che potrebbero interessarti
Nuove regole per il condominio in materia di sicurezza antincendio

Nuove regole per il condominio in materia di sicurezza antincendio

Regolamento condominiale - Nuove disposizioni relative alla sicurezza antincendio nei condominii sono state introdotte con la bozza del decreto del Ministero degli Interni. Ecco le novità
Ingegneria antincendio

Ingegneria antincendio

Progettazione - Per prevedere, e di conseguenza prevenire, lo sviluppo di un incendio in un dato ambiente, l'ingegneria antincendio utilizza metodi e software di calcolo specifici.
Scale antincendio: esterne, protette e a prova di fumo

Scale antincendio: esterne, protette e a prova di fumo

Scale - Le scale a prova di fumo sono scale di emergenza, utilizzabili anche nella normale fruizione dell'edificio, che impediscono l'ingresso di fumo in caso d'incendio

Progettazione antincendio nelle autorimesse condominiali

Progettazione - Il D.M.38/1986 stabilisce le norme da seguire per la corretta progettazione di un'autorimessa condominiale, al fine di garantire la sicurezza e l'incolumità degli utenti.

Porte tagliafuoco decorate

Infissi - Uno dei modi piu' diffusi per personalizzare un oggetto e' quello di decorarlo con un'immagine: oggi e' possibile farlo anche sulle porte tagliafuoco, rendendole meno anonime.

Adeguamento antincendio: un caso pratico

Normative - I servizi pubblici, di qualunque natura e indirizzo, si espletano in strutture non sempre adeguate alle funzioni da ospitare o che, comunque, necessitano

Deroghe alla progettazione antincendio nelle autorimesse condominiali

Leggi e Normative Tecniche - Nell'atto di progettare e adeguamre le autorimesse condominiali alle normative antincendio è opportuno tenere conto di circolari, deroghe e chiarimenti esistenti.

Integrazione dei sistemi elettronici

Impianti - La recente realizzazione di un parcheggio multilivelli interrato a Milano vede un interessante esempio di integrazione di vari sistemi elettronici gestiti da un software.

Porte tagliafuoco in legno

Portoni e portoncini - Le porte tagliafuoco, rappresentano dei sistemi di chiusura dalle elevate capacità di resistenza al fuoco, impiegate, oggi, anche per la protezione della casa.
REGISTRATI COME UTENTE
296.516 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Porte tagliafuoco Roma
    Porte tagliafuoco roma...
    300.00
  • Porte corazzate certificate
    Porte corazzate certificate...
    1200.00
  • Porte blindate milano
    Porte blindate milano...
    1500.00
  • Porte pieghevoli lisce
    Porte pieghevoli lisce...
    405.00
integra
Natale in Casa
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Mansarda.it
  • Policarbonato online
  • Officine Locati
  • Faidatebook
  • Kone
  • Black & Decker
  • Weber
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.