Valutazione del prezzo di un immobile con le indicazioni ABI

NEWS DI Comprare casa13 Aprile 2018 ore 10:02
La guida ABI è uno strumento operativo per tecnici, giudici e banche che fornisce indicazioni per la corretta applicazione dei metodi di valutazione degli immobili

Valutazione di un immobile con l'ausilio della guida ABI


La crisi economica che ha interessato il nostro Paese e gli effetti che la crisi ha avuto sulle famiglie e sulle imprese italiane, ha fatto aumentare il numero e l'ammontare dei crediti inesigibili in maniera esponenziale e ha condizionato enormemente il mercato immobiliare.
Per crediti inesigibili si intendono quegli importi dovuti che con altissima probabilità non potranno essere pagati dal debitore.

In questo contesto, è estremamente necessario favorire certezza, trasparenza nonché tempi rapidi nell'esecuzione dei contratti, anche in fase patologica, con un impatto positivo che si riflette anche sulle condizioni di erogazione del credito.

Linee guida ABI per le valutazioni immobiliari
L’ABI, Associazione Bancaria Italiana, per rispondere quindi alle nuove esigenze del mercato immobiliare , ha aggiornato le linee guida per la valutazione degli immobili a garanzia dei crediti inesigibili, così come richiesto dai più recenti standard europei di valutazione.

Le linee guida ABI sono lo strumento, destinato a giudici, banche, periti e consulenti tecnici di ufficio, che più di altri garantisce la trasparenza e la correttezza delle valutazioni degli immobili oggetto di procedure esecutive giudiziali e stragiudiziali. Si basano sull'adozione di standard elaborati a livello internazionale e nazionale e introducono i criteri necessari per una corretta valutazione degli immobili , quali:

• indicatori di superficie o di volume;
metodologie di valutazione adottate;
• livello di professionalità dei periti incaricati della valutazione.

La guida ABI, in pratica, fornisce al valutatore immobiliare i criteri necessari per un corretto calcolo valore immobile, favorendo la massimizzazione del valore del residuo patrimonio eventualmente destinato al debitore.


Chi è il valutatore o perito immobiliare?


Per vendere o comprare un immobile e per capire se il prezzo individuato sia coerente rispetto al valore di mercato è sempre necessario stimarne il valore.

Valutatore o perito immobiliare
Il valore o prezzo di un immobile è individuabile attraverso perizia di stima condotta da un valutatore immobiliare. Il valutatore immobiliare o perito è colui che è incaricato di valutare un immobile; lo stesso per garantire e favorire la correttezza e la trasparenza del processo di valutazione deve rispondere a determinati requisiti di competenza e professionalità:

• essere professionalmente competente, nonché in possesso del livello di istruzione minimo richiesto in ciascun contesto nazionale per eseguire attività di valutazione;
• disporre di adeguate competenze tecniche e comprovata esperienza per lo svolgimento dell'incarico;
• avere familiarità con le leggi, i regolamenti e le norme di valutazione immobiliare;
• essere in possesso delle necessarie conoscenze riguardo l'oggetto, le finalità della valutazione e il mercato immobiliare di riferimento.

Oltre ai requisiti tecnici il perito deve rispondere al requisito di indipendenza, ovvero:

non deve essere coinvolto nell'elaborazione, nella decisione di erogazione e nel processo di sottoscrizione del credito;
• non deve essere condizionato o influenzato dal merito di credito del debitore;
• non deve trovarsi, rispetto al risultato della valutazione, in una situazione, effettiva o potenziale, attuale o futura, di conflitto di interesse;
• non deve avere interessi nell'immobile;
• non deve essere una persona collegata all'acquirente o al venditore dell'immobile;
• deve fornire una relazione di valutazione imparziale, chiara, trasparente e obiettiva;
• non deve percepire alcuna commissione connessa al risultato della valutazione.


Cosa si intende per Valore di Mercato nelle stime immobiliari?


Nelle valutazioni immobiliari, così come individuato dalla specifica normativa di riferimento per le stime immobiliari, si prende come valore di riferimento il valore di mercato. I valori di mercato sono individuati dall'Osservatorio del Mercato Immobiliare OMI, che cura la rilevazione e l'elaborazione delle informazioni di carattere tecnico-economico relative ai valori immobiliari, al mercato degli affitti e ai tassi di rendita.

Borsino immobiliare dell'OMI
La banca dati dell'Osservatorio costituisce la principale fonte d'informazioni relative al mercato immobiliare nazionale, fornendo uno strumento per tutti gli operatori del mercato, per i ricercatori e gli studiosi del settore immobiliare, per istituti di ricerca pubblici e privati, per la pubblica amministrazione e, più in generale, per il singolo cittadino.

Il tecnico per eseguire la stima fa riferimento alle quotazioni immobiliari, pubblicate dall'Agenzia dell'Entrate nel borsino immobiliare, che forniscono un'indicazione di massima del valore di mercato degli immobili nel settore residenziale, commerciale, terziario e produttivo.
Per ogni zona omogenea viene individuato, infatti, un valore minimo e un valore massimo al metro quadro, specifici per ciascuna tipologia edilizia.

Il valore di mercato è l'importo stimato al quale l’immobile verrebbe venduto alla data della valutazione in un'operazione svolta tra un venditore e un acquirente consenzienti alle normali condizioni di mercato dopo un'adeguata promozione commerciale, nell’ambito della quale entrambe le parti hanno agito con cognizione di causa, con prudenza e senza essere soggette a costrizioni.

L'importo stimato è quindi il prezzo pagabile per il bene in un'operazione che si svolge in condizioni di mercato normali, quindi si può definire come il prezzo più vantaggioso che si può ottenere sul mercato alla data della valutazione in linea con la definizione di valore di mercato.
Chiaramente non si possono considerare coerenti quei prezzi che vengono aumentati o diminuiti in base a condizioni o circostanze particolari o nei casi in cui il venditore sia ansioso di vendere o costretto a farlo.

Uno degli elementi che, nelle operazioni di stima e di individuazione del prezzo di mercato, merita una riflessione è la data in cui la stima stessa è effettuata, posto che il mercato e le sue condizioni sono in continuo mutamento. L'ammontare della valutazione è infatti strettamente collegata al momento e alle circostanze correnti del mercato alla data dell'effettiva valutazione e non in altre passate o future.


Modalità di valutazione immobiliare


Il valore immobiliare, che come abbiamo detto viene individuato attraverso una perizia di stima, viene calcolato principalmente in due modi: a corpo e a misura.
La valutazione a corpo di un immobile si identifica con un valore unitario dedotto dalle caratteristiche dell'immobile nella sua globalità, dalla comparazione dello stesso con altri immobili simili indipendentemente dalle dimensioni e non in base a specifiche unità di misura, sebbene questa sia indicata.

Si ha invece la vendita a misura quando il prezzo è valutato in relazione all'unità di misura, generalmente in metri quadri. In pratica consiste nella moltiplicazione del valore di mercato rilevato per la superficie commerciabile totale per la superficie commerciabile.

L'Italia, a differenza di altri Paesi europei che per la stima si riferiscono alla superficie calpestabile, utilizza il metodo della superficie commerciale, cioè della superficie dell'appartamento comprensiva dello spessore dei muri perimetrali, fino ad un massimo di cm 30, e dei tavolati interni. Entrando nel merito della valutazione è utile ricordare che la superficie da valutare non è quasi mai da considerarsi al 100%, ma che per alcuni vani, come ad esempio gli accessori quali taverne, terrazzi, cantine, portici vanno applicati dei coefficienti di ragguaglio:

• 25% balconi e terrazze scoperte;
• 35% balconi e terrazze coperte;
• 35% patii e porticati;
• 60% taverne e locali seminterrati abitabili, collegati ai vani principali;
• 60% verande;
• 15% giardini di appartamento;
• 10% ville e giardini.

Facciamo un esempio di calcolo del valore di un appartamento a misura considerando la superficie commerciale:

Superficie appartamento: 100 mq
Superficie taverna: 20 mq
Valore al metro quadro: 2000 €
Esempio stima immobiliare

Esistono inoltre ulteriori coefficienti che il tecnico deve applicare, strettamente collegati alle condizioni dell'edificio, alla vetustà, alla posizione e all'efficienza energetica, che sono utili a individuare e definire le caratteristiche dell'immobile e a modulare in peggio o in meglio il valore del bene.

riproduzione riservata
Articolo: Come si fa una stima immobiliare: guida ABI
Valutazione: 5.60 / 6 basato su 5 voti.

Come si fa una stima immobiliare: guida ABI: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Come si fa una stima immobiliare: guida ABI che potrebbero interessarti
Valutatore immobiliare

Valutatore immobiliare

Comprare casa - Pubblicata la nuova norma UNI 11558:2014, contenente i requisiti di conoscenza, abilità e competenza, richiesti alla figura professionale del valutatore immobiliare.
Perizia e consulenza tecnica

Perizia e consulenza tecnica

Normative - La perizia di stima di un immobile e le differenze sostanziali con la consulenza tecnica.
Quando e a cosa serve una perizia per danni

Quando e a cosa serve una perizia per danni

Leggi e Normative Tecniche - Spesso è necessario incaricare un professionista di redigere una perizia per danni: vediamo insieme le caratteristiche, gli allegati e le modalità di redazione.

Come si calcola il valore commerciale di un immobile

Comprare casa - Per calcolare il valore commerciale di un immobile bisogna utilizzare le metodologie di calcolo fornite dall'estimo, da scegliere in base allo scopo della stima.

Nasce il broker immobiliare

Ristrutturazione - Nonostante la difficile congiuntura economica, l'Italia continua ad essere un paese di "proprietari di casa"

Procedure per la stima di un immobile

Comprare casa - La valutazione economica di un alloggio viene solitamente dettata da esperienze personali del settore immobiliare, e dalla applicazione di procedure standard.

Permuta immobiliare

Normative - Con il termine permuta si indica il trasferimento reciproco di cose o diritti da un contraente all'altro, senza il versamento di un corrispettivo in denaro.

Valutazione immobiliare

Normative - Prima di procedere ad una valutazione del proprio immobile, alcuni concetti relativi al mondo dell'economia, specificatamente alla sua branca dell'estimo.

Crisi finanziaria e mercato immobiliare

Comprare casa - In questo periodo di crisi finanziaria appare evidente, come il ricorso alla proprietà immobiliare come forma di investimento economico, cresca ulteriormente.
REGISTRATI COME UTENTE
293.091 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Isolamento acustico
    Isolamento acustico...
    450.00
  • Ristrutturazione della facciata di un immobile Prato e provincia
    Ristrutturazione della facciata di...
    40.00
  • Fertilizzante idrosolubile icl sportsmaster wsf high k
    Fertilizzante idrosolubile icl...
    49.40
  • Impermeabilizzazioni Prato e provincia
    Impermeabilizzazioni prato e...
    12.00
Cersaie
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Pensiline.net
  • Mansarda.it
  • Weber
  • Black & Decker
  • Faidatebook
  • Kone
MERCATINO DELL'USATO
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.