• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Come riparare la moquette

Il quotidiano utilizzo della moquette può causare usura o piccoli incidenti i cui segni restano visibili: ecco come intervenire per riparare i principali tipi di danno.
Pubblicato il

Come riparare la moquette


Il frequente pedonamento, il peso dei mobili e cause accidentali diverse, possono danneggiare la moquette, anche in modo grave. Prima di pensare alla sostituzione dell'intera moquette, però, è possibile intervenire per arginare il problema e porre rimedio al danno, a seconda della causa. Ecco una semplice guida per affrontare i principali imprevisti che possono coinvolgere la moquette.


Riparare la moquette in caso di bruciatura


Riparare bruciatura moquetteUn piccolo strappo o una bruciatura di sigaretta possono essere facilmente riparati. Procuratevi una fustella da idraulico (quelle che servono per tagliare le guarnizioni).
Poggiate la parte affilata sulla moquette, in corrispondenza del danno e colpite la fustella col martello in modo da incidere la copertura e poterla asportare.

Sempre con la fustella, tagliate, da un pezzo di moquette nuova, un dischetto di uguali dimensioni e collocatelo al posto di quello asportato, dopo aver applicato sul retro un po' di colla a contatto. Poi poggiatevi sopra qualche peso.


Riparare la moquette in caso di strappo


Uno strappo o un danneggiamento di maggiori dimensioni deve essere riparato senza perdere tempo in quanto si estende facilmente e può causare difficoltà di pedonamento. Tagliate, da un ritaglio di moquette nuova, una pezza più grande della parte danneggiata.

Riparare strappo moquettePoggiatela sopra alla zona da riparare e, con il cutter, tagliate un profilo che contenga la parte con lo strappo, facendo attenzione a tagliare contemporaneamente sia la pezza nuova che la moquette a pavimento.

Asportate la parte che contiene lo strappo ed al suo posto potete collocare la pezza nuova, che risulterà, grazie al taglio contemporaneo, delle dimensioni esatte. Sotto alla pezza applicate un velo di colla a contatto e poi mettete qualche peso sulla zona riparata che terrete in posizione per almeno un paio d'ore.


Riparare i ciuffi della moquette


Le moquette con lunghi ciuffi di pelo possono essere riparate preparando dei mazzettini di pelo uguali a quelli della moquette, magari prelevati da un'altra zona non in vista.
La pezza tagliata, dopo essere stata dotata di colla nella parte sottostante, viene applicata al posto della parte asportata.


Staccare la moquette


Quando si applica una moquette su un pavimento, bisogna porsi subito il problema del suo distacco, in quanto non si può tenere per un tempo indefinito questo tipo di copertura. Togliere una moquette collocata in posa libera è immediato: basta levare i mobili, asportare i battiscopa che la bloccano e quindi levare i teli. Maggiori difficoltà si incontrano con la moquette fissata con i nastri biadesivi.

Staccare moquette danneggiataLe parti che non si trovano sopra ai nastri si asportano facilmente tagliando la moquette a quadri. Le parti che rimangono sui nastri si asportano contemporaneamente ai nastri stessi, passando sul pavimento un raschietto a lama molto affilata. Le difficoltà maggiori si incontrano con la moquette incollata.

La procedura classica è la seguente: con il cutter tagliate a quadri la moquette e asportateli a strappo, uno a uno. Sul pavimento rimane la colla indurita che, spesso, incorpora il sottofondo della moquette. La colla si asporta (pazientemente) col raschietto.


Manutenzione della moquette


La moquette esige una manutenzione costante e attenta perché è soggetta a diversi danneggiamenti e degenerazioni, anche nelle versioni di migliore qualità. I nemici peggiori della moquette sono due: l'umidità e la polvere. L'umidità provoca lo sviluppo di muffe che si annidano nel manto della moquette, con la produzione di cattivo odore.
Arieggiate sempre il locale, tutti i giorni e fate entrare il sole nella stanza. Eventualmente usate gli speciali prodotti essiccanti igroscopici per ridurre il tasso di umidità dell'ambiente.


La pulizia della moquette


La moquette deve essere quotidianamente liberata dalla polvere passando su di essa un battitappeto aspiratore che, con la sua azione, la pulisce a fondo.

Una volta al mese deve essere lavata. Per piccole superfici potete usare una miscela di acqua-ammoniaca ed un sapone liquido leggero che applicate strofinando energicamente con una spazzola a setole di morbidezza media.

Quando la moquette è asciutta passate il battitappeto che asporta il sapone cristallizzato con lo sporco. Per superfici maggiori utilizzate il lava-moquette. Si tratta di un apparecchio dotato di applicatore di sapone e spazzole rotanti. Si passa ripetutamente sulla moquette insaponandola e trattandola con le spazzole. Poi si lascia asciugare e si passa nuovamente il battitappeto per la pulizia finale.



riproduzione riservata
Riparare la moquette
Valutazione: 4.50 / 6 basato su 4 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.833 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI