• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Si può obbligare il vicino a tagliare la siepe?

Quali sono le distanze dal confine di piante e siepi? Cosa fare se il vicino non rispetta le regole e le siepi invadono il fondo confinante? Ecco cosa dice la legge
Pubblicato il

Rapporti di vicinato: alberi e siepi


Cosa puoi fare se le siepi del vicino sono troppo alte o sporgono fin dentro la tua proprietà?

Nell'ambito dei rapporti di vicinato spesso insorgono controversie di questo tipo quando il vicino col pollice verde non cura come dovrebbe le sue aree verdi.
Peggio ancora se, dolosamente, abusa del suo diritto ledendo quello del proprietario confinante.

Dobbiamo distinguere le varie situazioni prospettate perché, a seconda dei casi, avremo soluzioni diverse. Innanzitutto la questione della vegetazione sporgente deve essere affrontata soffermandosi sulle disposizioni che riguardano il rispetto delle distanze legali.

Il codice civile non si limita a porre le regole relative alle distanze tra costruzioni in quanto fissa anche le norme per stabilire le distanze di alberi e siepi rispetto al confine.

Tagliare la siepe del vicino
Ci si chiede, a questo punto, se in tali situazioni è possibile obbligare il vicino a tagliare la propria siepe. Quali sono le tutele a disposizione per chi si è trovato a subire una siepe a dir poco ingombrante?


La siepe o i rami del vicino invadono il proprio giardino: che fare?


Andiamo con ordine e cerchiamo di capire cosa fare se i rami degli alberi piantati dal vicino protendano oltre la sua proprietà e invadano quello confinante.

Altra ipotesi da considerare è quella che gli alberi del vicino spingano le loro radici al di là del confine e invadono il fondo del vicino.

Si riscontra dunque una differenza di trattamento tra il caso in cui a invadere il nostro terreno siano i rami degli alberi oppure le radici.

In base a quanto fissato dall'articolo 896 del codice civile se i rami degli alberi del vicino si protendono sul fondo altrui il vicino può, in qualunque momento, costringerlo a tagliarli. Trattasi infatti di un diritto imprescrittibile.

Siepe del vicino
Qualora ci siano invece le radici ad addentrarsi nel suo fondo egli può provvedere direttamente a reciderle. Si può tagliare ma solo la parte che ha invaso la proprietà e senza accedere sul terreno altrui.

È fatta salva in entrambi i casi, eventuale diversa disposizione contenuta nei regolamenti locali e usi locali. Il proprietario del fondo sul quale si sono estesi i rami può fare suoi eventuali frutti caduti dal ramo proteso sul suo fondo.


Distanze per alberi e siepi


Altra regola da tenere a mente è quella che impone a chi intende piantare alberi o siepi presso il confine di rispettare una certa distanza da quest'ultimo.

Per non incorrere in violazioni si dovrà consultare regolamenti o usi locali e ci si atterrà a quanto stabilito. Qualora essi non dispongano si dovrà rispettare quanto prescritto dal codice civile. Ai sensi dell'articolo 892 codice civile le distanze dal confine sono:

  • 3 metri per gli alberi di alto fusto;

  • un metro e mezzo per gli alberi di non alto fusto. Si considerano tali quelli il cui fusto, sorto a altezza non superiore a 3 metri, si ramifica;

  • mezzo metro in caso di viti, arbusti, siepi, piante da frutto di altezza non superiore ai due metri e mezzo. La distanza deve essere però di un metro, qualora le siepi siano di Ontano, di Castagno o di altre piante simili che si recidono periodicamente vicino al ceppo, e di due metri per le siepi di robinie.


Tali distanze possono non essere rispettate solo in una situazione, ovvero quando sul confine sia situato un muro divisorio, (ai sensi dell'articolo 881 del codice civile) proprio o comune, sempreché le piante siano tenute ad altezza tale da non eccedere la sommità del muro.

Nel caso le suddette distanze non siano state rispettate si avrà titolo per obbligare il vicino a tagliare alberi e siepi piantati o che nascono a distanza minore a quanto stabilito dalla legge.

Qualora il vicino si rifiuti di tagliare la propria siepe situata a distanza non conforme alla legge l'unica cosa da fare è intraprendere un'azione legale.


Posso tagliare la siepe del vicino?


Abbiamo visto che nel caso in cui la siepe del vicino sia troppo ingombrante perché piantata senza osservare le distanze di legge, interviene quanto disposto dall'articolo 894 codice civile, in base al quale il vicino può esigere che si estirpino gli alberi e le siepi che sono piantati o nascono a distanza minore a quella dovuta.

Distanze siepe
Quello che deve essere chiaro è che non si può dunque provvedere in prima persona a effettuare la potatura.

Il primo passo sarà quello di inviare una lettera di diffida al vicino, tramite un avvocato, affinché provveda a effettuare la potatura.

In un momento successivo si potrà valutare l'avvio di una causa qualora il vicino non dovesse attivarsi. Solo nel caso in cui si ravvisi un danno o pericolo di danno imminenti si può adire l'Autorità Giudiziaria affinché emetta un provvedimento d'urgenza che intimi il proprietario confinante ad eseguire il taglio della siepe.


Atti emulativi


Altra situazione che si può verificare è che il proprietario della siepe, con il solo intento di ledere il vicino, non si preoccupi della potatura e del taglio delle sue piante.
Siamo nell'ambito degli atti emulativi che ricevono apposita tutela da parte del nostro ordinamento.

Gli atti emulativi, di cui all'articolo 833 del codice civile sono vietati per così dire senza mezze misure. Trattasi degli atti che non hanno altro scopo se non quello di nuocere o recare molestia, senza dunque ricevere alcuna utilità.

Tale può proprio essere una siepe piantata al solo fine di limitare la vista panoramica al vicino. Una volta provata l'emulatività dell'atto, il proprietario che ha posto in essere l'atto illecito avrà l'obbligo di ripristinare la preesistente condizione e di risarcire il danno.

riproduzione riservata
Come obbligare il vicino a tagliare la siepe
Valutazione: 5.33 / 6 basato su 6 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Claudio
    Claudio
    Mercoledì 19 Luglio 2023, alle ore 16:17
    Visto che non posso fare denuncia perché art 833 CC non è competenza dei Carabinieri, posso andare in comune e dimostrando che la siepe del vicino non fa entrare la luce dalla finestra.
    rispondi al commento
  • Laura
    Laura
    Mercoledì 19 Luglio 2023, alle ore 10:44
    La mia abitazione è servita da una strada carrabile (abbastanza stretta, passa una sola autovettura) che serve più abitazioni.
    Questa strada ha una curva infelice e non c'è protezione a valle.
    Proprio su questa curva la vicina ha una siepe piantata a confine senza distanze (il suo terreno è rialzato di circa 1 metro dal piano della strada) che quest'anno ha deciso di non potare e ora invade buona parte della strada e quando si passa con l'autovettura i rami danneggiano la carrozzeria.
    Ho chiesto cortesemente alla signora di provvedere al taglio ma, in malo modo, mi ha mandato al quel paese.
    Non so più cosa fare ogni volta che passo o danneggio la macchina o rischio di cadere nel giardino del vicino che è a circa un metro sotto il livello della strada.
    Gli altri vicini che utilizzano la strada brontolano ma non le dicono niente.
    Per favore ditemi come fare, senza interpellare un avvocato, mi sembra assurdo dover pagare un legale per intimare il taglio della siepe.
    rispondi al commento
  • Claudio
    Claudio
    Martedì 27 Giugno 2023, alle ore 16:25
    La siepe del vicino alta più di 3 mt.
    Ooscura la mia finestra che si trova a metà confine non facendo entrare ne luce ne aria.
    Cosa posso fare?
    rispondi al commento
    • Claudio
      Claudio Claudio
      Sabato 15 Luglio 2023, alle ore 14:04
      Non ho ricevuto nessuna risposta?
      rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Claudio
      Martedì 18 Luglio 2023, alle ore 14:24
      Se la siepe viola le distanze legali è possibile chiederne la rimozione.
      rispondi al commento
  • Fremer92
    Fremer92
    Martedì 30 Maggio 2023, alle ore 17:07
    Abito in un condominio, il corridoio di passaggio, quindi un area comune, é infestata di siepi che non vengono potate rendendo impossibile il passaggio con bambini, buste della spesa e ombrelli.
    Ho contattato i rispettivi condomini ed una in particolare mi ha risposto che la siepe é in fiore per cui non verrà potata, appena sfuorisce la porterà.
    Come posso agire?
    rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Fremer92
      Venerdì 2 Giugno 2023, alle ore 08:28
      Se la siepe fa parte di un'area comune deve interpellare l'amministratore.
      rispondi al commento
  • Maria Lucia
    Maria Lucia
    Venerdì 17 Febbraio 2023, alle ore 16:07
    Abito piano terra con giardino.
    Il mio vicino ha lasciato crescere troppo la siepe e quindi mi fa un'ombra di 2 metri nel mio giardino dove ho tre rose che non prendono mai sole,cosa posso fare?
    Ho chiesto con le buone maniere di tagliare la siepe ma il mio vicino dice che non la taglia.
    Cosa faccio?
    rispondi al commento
    • Maria Lucia Foi
      Maria Lucia Foi Maria Lucia
      Mercoledì 8 Marzo 2023, alle ore 17:44
      Non ho avuto risposte, come mai?
      rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Maria Lucia
      Giovedì 9 Marzo 2023, alle ore 18:58
      Deve appurare se sono state rispettate le distanze. Diversamente può inviare una lettera di diffida a tagliare la siepe.
      rispondi al commento
      • Maria Lucia Foi
        Maria Lucia Foi Manuelamargilio
        Giovedì 9 Marzo 2023, alle ore 19:36
        La distanza c'è ma l'altezza è esagerata,mi toglie 2 metri di sole al giardino
        rispondi al commento
    • Manuelamargilio
      Manuelamargilio Maria Lucia
      Giovedì 9 Marzo 2023, alle ore 19:49
      Se parliamo di alberi di alto fusto sono 3 metri.
      rispondi al commento
      • Maria Lucia Foi
        Maria Lucia Foi Manuelamargilio
        Giovedì 9 Marzo 2023, alle ore 19:57
        È una siepe lasciata salire senza mai tagliarla,la siepe è di lauro che non dovrebbe mai essere sopra la cancellata di confine.
        rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
346.801 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI