Soluzioni per innaffiare le piante quando si va in vacanza

Anche in vacanza è possibile irrigare le piante con bottiglie di plastica, gel idrorepellente, sacchetti o kit di irrigazione per vasi.
Pubblicato il

Come innaffiare le piante quando si va in vacanza


Tra i metodi per annaffiare le piante in vacanza troviamo una semplice bottiglia di plastica, gel idrorepellenti, mini impianto di irrigazione solare e sistemi di irrigazione a sacchetto.

Nel caso volessimo adottare un metodo economico per innaffiare le piante, sicuramente potremmo optare per una bottiglia di plastica per ogni vaso (o più di una se il vaso è grande) ed uno strumento a punta.

Praticando fori sul tappo e mettendo poi le bottiglie capovolte nei vasi si potrà partire senza remore.

Sistemi su come bagnare le piante in vacanza. Foto by PixabaySistemi su come bagnare le piante in vacanza. Foto by Pixabay

In commercio sono anche presenti pratici ed economici gel idrorepellenti che basterà acquistare e mettere anch'essi dentro i vasi.

I sistemi di irrigazione a sacchetto, invece, garantiranno fino a 20 giorni di acqua, ma il sistema in assoluto migliore ed ecologico è un mini impianto di irrigazione solare per vaso.


Innaffiare le piante quando si va in vacanza con bottiglie di plastica


La bottiglia per innaffiare piante è un sistema economico e facilissimo, serviranno, infatti, solamente due materiali:

  • bottiglia per ogni pianta o gruppo di piante vicine;

  • chiodo o un punteruolo, e delle forbici.

Forare il tappo delle bottiglie, praticando due o tre fori con il chiodo e poi riempirle d'acqua.

Fori sul tappo di una bottiglia di plastica - Foto Daniele F. ToscanaFori sul tappo di una bottiglia di plastica - Foto Daniele F. Toscana

Capovolgere le bottiglie ed interrarle nel terreno vicino alle piante in modo che risultino ben stabili, facendo in modo che i fori siano a contatto con il terreno.

È possibile regolare il rilascio dell'acqua aumentando o diminuendo il numero di fori sul tappo.

Bottiglia di plastica stabile nel terreno - Foto by Daniele F. ToscanaBottiglia di plastica stabile nel terreno - Foto by Daniele F. Toscana

Con una bottiglia da 1,5 litri e una regolazione del flusso moderata, questo sistema può durare da 1 a 2 settimane per piante piccole o medie, e da 7 a 10 giorni per piante grandi o con elevato fabbisogno idrico.


Come innaffiare le piante in vacanza con gel idrorepellente


Il gel idrorepellente consiste in un gel che, una volta posizionato nel terreno, rilascia lentamente l'acqua immagazzinata, garantendo un'irrigazione costante e graduale, riuscendo a coprire il fabbisogno idrico di una pianta per giorni.

Gel idrorepellente della VerdeVitaGel idrorepellente della VerdeVita

È particolarmente utile per le piante da interno e da balcone, poiché evita il rischio di marciume radicale e sovra-irrigazione. Un prodotto consigliato è quello di VerdeVita, che offre una riserva d'acqua affidabile.
verdevita gel idrorepellente
Seguendo le indicazioni del produttore, questo gel può mantenere le piante idratate fino a 30 giorni.

Per usarlo basta poggiare il gel intorno alle radici delle piante e il gioco è fatto: sarà possibile partire in vacanza con la certezza che esse riceveranno l'acqua necessaria per tutto il periodo.


Come irrigare le piante in vacanza con i sacchetti per irrigazione


I sacchetti per irrigazione, grazie alla loro valvola di controllo regolabile, possono garantire un'irrigazione continua da 3 a 20 giorni, ovviamente dipende dal tipo e dalla grandezza della pianta.

I sacchetti per irrigazione con sistema a goccia da 3,5 litri della Kityemo, sono un'altra ottima soluzione per mantenere le piante idratate durante le vacanze.

Sistema irrigazione a sacchetto della KityemoSistema irrigazione a sacchetto della Kityemo


Questo sistema di irrigazione automatica è facile da installare: bastano solo pochissimi minuti, appendendole in posizione più alta rispetto ai vasi, per creare un sistema fai da te efficiente.


La sacca d'acqua, ha una capacità maggiore di una bottiglia, ovvero 3,5 litri, rendendole ideali per chi vuol partire per lunghi periodi.

È perfetta per piante d'appartamento, in vaso, cesti appesi e piante da patio.


Come bagnare le piante in vaso con sistema di irrigazione solare


Il sistema di irrigazione automatica solare è un innovativo sistema che combina un pannello solare e un programmatore di irrigazione in un unico dispositivo, alimentato da una batteria integrata.

L'irrigatore solare per vaso della AnseTo, disponibile su Amazon, è una soluzione efficiente ed ecologica per mantenere le piante ben irrigate, vantando una batteria di 1500 mAh.

Sistema di irrigazione solare per innaffiare le piante in vacanza - AnseToSistema di irrigazione solare per innaffiare le piante in vacanza - AnseTo

Una volta impostato il programma di irrigazione, le piante saranno curate automaticamente, permettendo lunghissime assenze senza preoccupazioni.

Adatto a giardini, balconi, serre e tralicci, il sistema di irrigazione solare AnseTo offre impostazioni personalizzate con 9 punti e frequenze di irrigazione, per soddisfare le esigenze specifiche di tutte le piante di casa.
kit irrigazione piante vaso
L'installazione è semplice e veloce, garantendo una distribuzione uniforme dell'acqua e promuovendo una crescita sana delle piante.

Il kit include tutto il necessario: pannello solare con timer, 10 metri di tubo, 10 gocciolatori, raccordi, anti-sifone, filtro e kit di viti.


Consigli pratici per curare le piante quando si parte


Per garantire che le piante rimangano sane durante le vacanze, è utile raggrupparle in base alle loro esigenze idriche, perché semplifica l'irrigazione e riduce gli sprechi d'acqua, oppure spostare le piante in una zona più fresca ed ombreggiata del balcone o del giardino, così da ridurre l'evaporazione e lo stress idrico.

Piante raggruppate prima di partire - Foto by PixabayPiante raggruppate prima di partire - Foto by Pixabay

Aggiungere uno strato di pacciamatura intorno alle piante aiuta a trattenere l'umidità nel terreno e a proteggere le radici dal caldo eccessivo.

In caso di assenze prolungate o piante particolarmente delicate, è consigliabile chiedere a un giardiniere o a un amico di fiducia di occuparsi dell'irrigazione.

È bene far notare infine che quando si raggruppano le piante, è importante verificare attentamente che non ci siano infestazioni in corso, poiché un problema su una pianta potrebbe facilmente diffondersi a tutte le altre, causando danni significativi.



riproduzione riservata
Come innaffiare le piante quando si va in vacanza
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Robertino
    Robertino
    Giovedì 11 Luglio 2024, alle ore 09:32
    I sistemi di irrigazione automatici vanno bene per l'esterno.
    All'interno della casa non ho fiducia lasciare tubazione in pressione, preferisco questi metodi artigianali come per esempio la bottiglia tappata piantata nel terreno con un piccolo foro sul tappo per le piante grasse e due o tre fori per le altre piante.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
347.095 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI