• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Come conservare il vino in casa con i consigli giusti!

Se non abbiamo una vera cantina, osservando semplici regole è possibile conservare il vino in ambiente domestico. Anche le cantinette frigo sono un valido aiuto
Pubblicato il

Una cantina per la conservazione del vino: il sogno di ogni enofilo


L'aspirazione, o meglio, il sogno di ogni enofilo è quello di disporre di una cantina ideale, ovvero di un ambiente che garantisca la conservazione del vino al riparo dal rischio di possibili alterazioni.

Vino in botte
Se volessimo concretamente delineare le proprietà di questo ipotetico luogo dovremmo far ricorso a caratteristiche e parametri come buio assoluto, assenza di rumori, livello di umidità di almeno il 75%, temperatura costante non superiore a 15 °C e non inferiore a 10 °C, oltre a pareti spesse e nessun pavimento che non sia terreno battuto e ghiaia.

Va da sé che non sono molti coloro che hanno la fortuna di abitare in case con annessi locali di questo tipo. Ciò però non significa che tutti gli altri appassionati di vino debbano rinunciare a tenere vino a casa solo perché si abita un normale appartamento in città.


Come conservare le bottiglie di vino in casa: cosa bisogna sapere


Come conservare il vino in un appartamento senza che si deteriori?

Ebbene, tenendo presente quelle che potrebbero definirsi le regole auree per conservare vini, si può riuscire a preservarne gusto e profumi.

Vediamo quali sono gli imperativi da osservare.


Il vino non gradisce il caldo


È bene posizionare le bottiglie nel punto più basso dell'ambiente perché l'aria calda che sale verso l'alto le potrebbe raggiungere più facilmente riscaldandone eccessivamente il prezioso contenuto.

Bottiglie di vino in cantinetta
Da tenere presente che la temperatura conservazione vino, in special modo quello rosso, avviene tra i 12 °C e i 16 °C.
Eccezion fatta per più giovani: questi possono essere conservati anche a temperatura moderatamente più bassa, senza tuttavia scendere sotto gli 11 °C e senza superare i 18 °C.

Ciò perché le alte temperature accelerano l'invecchiamento del vino e non di rado danno luogo a processi di rifermentazione indesiderati. Diversa la temperatura ottimale di conservazione dei bianchi che deve aggirarsi intorno ai 7-8°C per alcuni tipi di vini ma anche superiore ai 10 °C per altri.


Il vino non ama la luce


La luce diretta sulle bottiglie agevola l'ossidazione del vino ovvero ne determina un'eccessiva ossigenazione, causando il cambiamento di colore nonché lo svilupparsi di un sapore aspro.

Il vino si conserva al riparo dalla luce
Inoltre, i raggi UV potrebbero innescare reazioni chimiche tali da compromettere molte proprietà del vino. Se in casa non si dispone di uno spazio scuro si potranno conservare le bottiglie dentro casse di legno o scatole di cartone.


La posizione delle bottiglie: perché quella orizzontale?


Le bottiglie di vino si conservano in orizzontale affinché il vino all'interno rimanga a contatto con il tappo della bottiglia.

L'inclinazione della bottiglia di vino favorisce il deposito dei sedimenti
È importante infatti che questo rimanga bagnato e umido conservando la necessaria elasticità. La posizione più corretta è comunque quella che si ottiene inclinando la bottiglia di . L'inclinazione bottiglie di vino favorisce difatti il deposito dei sedimenti sul fondo.


L'umidità: un equilibrio delicato


L'umidità gioca un ruolo importante se non decisivo in come si conserva il vino.
Le indicazioni provenienti dall'esperienza informano che l'umidità relativa ideale sia quella compresa tra il 50 – 70%, a patto che tali valori siano stabili.

La giusta umidità per la conservazione del vino
Un'umidità dell'aria troppo bassa provoca un insidioso fenomeno di disseccamento del sughero. Questo infatti può addirittura sbriciolarsi e non riuscire più a impedire che l'aria esterna entri nella bottiglia.

Tappo di sughero
Un'eccessiva umidità agevola invece la formazione di funghi o muffe che contaminano il tappo di sughero fino ad alterare le caratteristiche qualitative del vino.


Odori forti e vino mal si conciliano


Il vino è materia viva sensorialmente attiva e come tale reagisce agli stimoli esterni.

Conviene perciò tenere le bottiglie lontano da ambienti da cui sprigionano odori forti come quelli di gasolio, vernici, gas di scarico e altre sostanze chimiche.
I loro effluvi infatti possono attraversare il tappo di sughero e contaminare il vino.

Degustazione vino
Purtroppo, per lo stesso motivo, sono da evitare anche i rustici e suggestivi odori di prosciutti, formaggi, tartufi e carni stagionate che emanando odori troppo forti interferiscono con una lunga conservazione delle bottiglie.


Cantinetta domestica: un valido aiuto per conservare il vino in casa


Il rapido excursus appena presentato attraverso le regole d'oro per la conservazione del vino dà conto di quanto sia delicato rispondere a questa esigenza.

Vieppiù quando questo compito deve essere necessariamente gestito all'interno della casa. Per chi vuole affidarsi alla tecnologia, le cantinette conserva vino costituiscono un valido aiuto.

Vino in cantinetta
La cantinetta è fondamentalmente un particolarissimo frigorifero progettato per conservare il vino alla corretta temperatura e preservarne intatte le caratteristiche, anche per periodi piuttosto lunghi.


In commercio ve ne sono disponibili tantissime; è importante scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Di seguito qualche indicazione per orientarsi in questo vasto mercato.


Cantinetta domestica versatile ed elegante


Si tratta del frigorifero per vini Vinamour 29 Duo di Klarstein.

Al primo sguardo si fa notare per l'eleganza: una raffinata luce bianca mette in risalto le bottiglie mentre lo sportello panoramico permette di avere sempre sotto controllo le scorte.
Cantinetta Vinamour 29 Duo di Klarstein Klarstein Vinamour 29 Duo

Apprezzabili le molte soluzioni tecniche adottate: telaio in acciaio inox, piedi regolabili, protezione UV, due zone di raffreddamento separate per garantire contemporaneamente la temperatura corretta per vini bianchi e rossi.

Considerevoli il pannello touch che consente una gestione intelligente dell'apparecchio nonché il display LCD che permette il controllo della temperatura interna. Meritevole di attenzione la contenuta rumorosità operativa della macchina: 41 dB max.


Cantinetta compatta e minimal: unisce qualità, funzionalità e design


Prodotta dallo storico marchio d'oltre confine Swisscave la cantinetta Premium 2 zone WLB-160DF merita di essere segnalata per le sue peculiarità.

Dotata di due zone di temperature, ideale da incasso, questo prodotto nasconde dietro l'aspetto semplice e discreto alti requisiti di qualità.
Per conferirle un look più minimalista la si può utilizzare anche senza maniglia.
Cantinetta Swisscave Premium 2 zone WLB-160DF Swisscave Premium 2 zone WLB-160DF

Viene fornita con 6 mensole per accogliere 40 bottiglie Bordeaux standard oppure, senza mensole, fino a 50 bottiglie. La porta isolante, completamente vetrata, assicura una perfetta vista sulle bottiglie. Il produttore garantisce inoltre uno stoccaggio e rimozione sicuri con le mensole in legno estraibili.

CONSIGLIATO amazon-seller
Cantinetta vino
€ 259
invece di € 299.99 COMPRA


La Premium 2 zone WLB-160DF utilizza il refrigerante, proprio come un frigorifero standard e si avvale di un compressore su cuscinetti in gomma privo di vibrazioni, per prevenire quei piccoli traumi che alla lunga nuocerebbero alla conservazione del prezioso contenuto delle bottiglie.

riproduzione riservata
Come conservare il vino in casa
Valutazione: 5.75 / 6 basato su 4 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.931 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI