• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Coltivazione e cura della magnolia: suggerimenti utili

La magnolia è una pianta caratterizzata da fiori grandi e profumati ed è perfetta per abbellire giardini e terrazze. Ecco qualche consiglio su come coltivarla.
Pubblicato il

Magnolia: consigli per la sua coltivazione e manutenzione


La magnolia, parte della famiglia delle Mangnoliaceae, è una delle piante più antiche esistenti, caratterizzata da fusti corposi, fiori a forma di coppa (in nuance bianca, rosa o lilla) e foglie lanceolate di colore verde scuro.

Il genere (che comprende oltre 100 specie) include esemplari arbustivi e arborei, sia perenni e sempreverdi sia a foglie caduche, i quali, in base alla varietà, possono superare anche i 20 metri di altezza.

Questi vegetali, diffusi soprattutto in America, Europa e Asia, sono rustici e a sviluppo veloce, pertanto, risultano idonei per chi desidera abbellire il proprio giardino in poco tempo e con estrema facilità.

Fiori di magnolia bianchi con sfumature rosa - Foto: UnsplashFiori di magnolia bianchi con sfumature rosa - Foto: Unsplash

In ogni modo, bisogna tenere presente che, per poter coltivare le magnolie, vista la crescita rapida e le grandi dimensioni, è assolutamente necessario disporre di spazi molto ampi.

Inoltre, occorre prestare attenzione all'espansione delle radici (che crescono orizzontalmente), specialmente se gli alberi o gli arbusti sono piantati in prossimità di abitazioni, strade e superfici piastrellate.

Scopriamo insieme tanti consigli utili su come coltivare e curare la magnolia.


Come coltivare la magnolia in casa e in giardino


Come già accennato in precedenza, la magnolia è una pianta semplice da coltivare, che regala grandissime soddisfazioni.

Fiore di magnolia rosa scuro - Foto: UnsplashFiore di magnolia rosa scuro - Foto: Unsplash

Una delle peculiarità di questo genere, infatti, è la sua capacità di fiorire prima di sviluppare la parte vegetativa (fogliame). Tale caratteristica ne sottolinea, appunto, l'elevata resistenza.

Le magnolie, a seconda della varietà, fioriscono in primavera (da marzo a maggio) e in estate (da giugno a luglio). Le infiorescenze durano circa tre settimane.

Coltivare la magnolia in piena terra


La magnolia è una pianta ornamentale utilizzata di frequente per abbellire parchi e aiuole pubbliche, ma anche giardini privati.

Magnolia albero in fiore - Foto: PixabayMagnolia albero in fiore - Foto: Pixabay

La coltivazione in piena terra di questa specie è una delle soluzioni migliori per consentirne un ottimo sviluppo, perché gli esemplari necessitano di molto spazio per crescere.

È possibile riprodurre la magnolia da seme o da talea, tuttavia, per piantarla con successo, è sempre consigliabile acquistare direttamente un arbusto adulto presso un vivaio.

Dopo aver stabilito il punto migliore per mettere a dimora l'albero di magnolia, bisogna preparare adeguatamente il terreno, eliminando detriti ed erbe infestanti.

Successivamente, occorre creare una buca sufficientemente larga e profonda, collocarvi la pianta, raddrizzarla e rimuovere il contenitore.

Gli ultimi due passaggi consistono nel ricoprire completamente le radici e nell'irrigare la terra.

Piantare la magnolia in vaso


Alcune varietà di magnolia raggiungono i 3-4 metri di altezza al massimo, perciò sono adatte per la sistemazione in vaso.

Foto: Pixabay
In tale circostanza è opportuno selezionare contenitori di dimensioni adeguate alla pianta (che non siano mai inferiori a 50 cm), riempirne il fondo con del materiale drenante (come ad esempio, l'argilla espansa) e inserirvi all'interno del terriccio con pH acido.

Si può effettuare il rinvaso delle magnolie quando queste ultime sono in riposo vegetativo. In alternativa, è sufficiente cambiare il terreno del vaso ogni due anni.


Magnolia: terreno, irrigazione e concimazione


In linea generale, le magnolie si adattano a quasi tutte le tipologie di terreni, tuttavia, impiegando terricci acidi, ricchi di sostanze organiche e ben drenati, si ha la possibilità di ottenere piante qualitativamente migliori.

Pianta di magnolia caducifoglia - Foto: PixabayPianta di magnolia caducifoglia - Foto: Pixabay

Una volta messo a dimora un arbusto di magnolia, è necessario irrigarlo abbondantemente. In seguito, però, per innaffiare la pianta occorre attendere che il terreno sia completamente asciutto.

In estate è meglio bagnare la terra in modo costante, soprattutto quando le temperature sono molto elevate.

Per ciò che concerne la concimazione, è possibile usare fertilizzanti granulari per piante fiorite, da somministrare in primavera o in autunno.


È bene ricordare che, tale intervento, non è fondamentale per la crescita dei boccioli, in quanto le magnolie producono comunque ricche fioriture.


Dove piantare la magnolia: esposizione e temperature


I luoghi ideali dove piantare le magnolie sono le aree soleggiate, ma se si vive in una zona dove le estati risultano particolarmente torride, è preferibile sistemare gli esemplari a mezz'ombra.

Albero magnolia - Foto: UnsplashAlbero magnolia - Foto: Unsplash

In linea di massima, la magnolia tollera piuttosto bene il clima freddo, ma può soffrire durante le gelate invernali e primaverili. Questa pianta resiste fino a temperature di circa -20°C.


Come prendersi cura della magnolia


La magnolia non ha bisogno di particolari cure, proprio perché è una pianta robusta e resistente; ciononostante, vi sono alcuni accorgimenti da seguire per garantirne una crescita corretta.

Fiore magnolia grandiflora - Foto: UnsplashFiore magnolia grandiflora - Foto: Unsplash

Durante la primavera, ad esempio, è necessario controllare frequentemente le temperature esterne, poiché le gelate improvvise possono danneggiare gli arbusti già fioriti.

Se il clima è più rigido rispetto alla media stagionale, è possibile proteggere le piante di magnolia con degli appositi teli agrotessili, senza dimenticare di riparare le radici, ricorrendo alla pacciamatura del terreno (usando la paglia, la fibra di cocco o il cippato).

CONSIGLIATO amazon-seller
Magnolia grandiflora pianta sempreverde...
€ 16.9
COMPRA


Se si desidera dare una forma ben definita agli alberi di magnolia, si può effettuare una potatura.

Questo vegetale però, normalmente non necessita di tagli importanti, per cui ci si può limitare soltanto a rimuovere i rami secchi.


Magnolia: le varietà più belle


Attualmente si possono acquistare tantissime varietà di magnolie.

Ecco quali sono le cultivar e gli ibridi più belli:

  • magnolia Susan, pianta a foglie decidue ideale per i piccoli giardini;

  • magnolia liliiflora, robusta e durevole, è molto apprezzata nella varietà Nigra;

  • magnolia soulangeana ‘Alba Superba', alberello di medie dimensioni che produce fiori bianchi con delicate sfumature rosa;

  • magnolia denudata ‘Yellow River', arbusto a foglia caduca con fiori giallo chiaro che raggiunge i 3-4 metri di altezza;

  • magnolia stellata, un piccolo albero a foglia caduca con infiorescenze bianche che nascono precocemente;

  • magnolia rustica (magnolia x soulangeana ‘Rustica Rubra') molto diffusa e caratterizzata da fiori rosa scuro all'esterno e bianchi internamente;

  • magnolia grandiflora, pianta sempreverde con fioriture bianco crema;

  • magnolia obovata (conosciuta come magnolia giapponese) è caducifoglie e dotata di una corteccia bianca;

  • magnolia salcifolia, così denominata per le foglie a forma di salice;

  • magnolia kobus, con fioriture bianche a forma di stella.


Tra le numerose altre specie, vi sono anche la magnolia loebneri Leonard Messel (dal portamento cespuglioso e con fiori rosa intenso) e la magnolia sieboldii (magnolia di Siebold) con fioriture pendule in tinta bianca.

riproduzione riservata
Come coltivare la magnolia
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.801 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI