• progetto
  • cadcasa
  • ristrutturazione
  • caldaia
  • clima
  • forum
  • consulenza
  • preventivi
  • computo
  • mercatino
  • mypage
madex

Idee e consigli su come coltivare e curare il giacinto

Colorato e profumatissimo, il giacinto è un fiore particolarmente adatto per ornare aiuole e terrazze. Ecco come coltivarlo e curarlo in casa come in giardino!
Pubblicato il

Giacinto: cura, coltivazione e varietà


Il giacinto comune (Hyacinthus) è una pianta bulbosa perenne appartenente alla famiglia delle Asparagaceae, originaria dell'Asia sudoccidentale e introdotta in Europa nel corso del sedicesimo secolo.
Questa specie, caratterizzata da fiori tubolari e foglie appuntite di colore verde scuro, viene utilizzata soprattutto per realizzare bordure e aiuole: spesso infatti, si creano bellissime composizioni floreali con giacinti e narcisi, un abbinamento perfetto per le coltivazioni ornamentali primaverili.

Il giacinto selvatico si trova abbastanza facilmente nelle campagne e nei giardini. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, si tratta di fiori subspontanei sfuggiti alle coltivazioni.

Fiore giacinto lilla - Foto: PixabayFiore giacinto lilla - Foto: Pixabay

È bene ricordare che, nonostante l'intenso profumo e la grande resa estetica delle infiorescenze, i giacinti sono tossici per l'uomo e per gli animali, poiché i bulbi contengono diversi tipi di alcaloidi.

Scopriamo insieme alcuni suggerimenti utili per coltivare e curare i giacinti in casa e in giardino.


Consigli utili per la coltivazione dei giacinti in vaso e in giardino


La pianta di giacinto (la cui altezza massima è di circa 30 cm) produce fioriture primaverili precoci e di breve durata, che in genere, terminano a fine aprile.

Fiori giacinti viola e rosa - Foto: PixabayFiori giacinti viola e rosa - Foto: Pixabay

In ogni modo, in base alla cultivar di cui si dispone e ai metodi di coltivazione attuati, è possibile ottenere le infiorescenze anche in periodi differenti (si pensi ad esempio, al giacinto di Natale, così denominato perché, tramite la forzatura dei bulbi, fiorisce in inverno).

Come coltivare un giacinto in casa


Coltivare i bulbi di giacinto in vaso è un intervento molto semplice da effettuare, che consente di gestire al meglio la cura delle piante.

Giacinti bianchi e colorati in vaso - Foto: PixabayGiacinti bianchi e colorati in vaso - Foto: Pixabay

Per ottenere dei buoni risultati in poco tempo è necessario seguire alcuni accorgimenti.

È sufficiente procurarsi dei bulbi pregermogliati di dimensioni medio-grandi, un vaso con diametro di circa 15 cm, del terriccio universale e del materiale drenante (come l'argilla espansa, la perlite o i lapilli vulcanici).

Prima della messa a dimora del bulbo di giacinto (da eseguire nei mesi autunnali), occorre stendere uno strato di materiale drenante nel contenitore e in seguito, riempirlo con il terriccio per tre quarti.

Successivamente, è possibile piantare i bulbi (posizionandoli con la parte appuntita verso l'alto), ricoprirli con circa 4 cm di terra e innaffiare.

A seconda delle preferenze, si può piantare un solo bulbo all'interno di un singolo vaso, oppure, acquistando un contenitore di grandi dimensioni (dai 20 ai 40 cm di diametro), vi è la possibilità di inserire fino a 10 bulbi.

Coltivazione del giacinto in giardino


Il giacinto viene collocato in piena terra per abbellire giardini privati e pubblici.
Questo metodo di coltivazione (al pari della sistemazione in vaso) non richiede particolari attenzioni, se non quelle relative al terreno e all'esposizione durante l'inverno.

Fiore di giacinto viola - Foto: PixabayFiore di giacinto viola - Foto: Pixabay

La terra, infatti, non deve essere argillosa bensì calcarea (o comunque, ben drenata) e nei mesi invernali, quando le temperature sono troppo rigide, è preferibile proteggere i giacinti con la pacciamatura.

Dopo aver pulito il terreno eliminando erbe infestanti ed eventuali detriti, bisogna scavare una buca di circa 15 cm, inserirvi il bulbo e infine, ricoprirlo e innaffiarlo.





Se si ha intenzione di piantare più bulbi nella stessa aiuola, è essenziale posizionarli l'uno a distanza di 20 cm dall'altro.


Giacinti: terreno, irrigazione e concimazione


Come già accennato in precedenza, il terreno ideale per la crescita dei giacinti è quello universale. L'importante, è che sia sempre ben drenato, così da non correre il rischio di ristagni d'acqua, particolarmente dannosi per i bulbi.

Fiori di giacinto rosa e bianchi - Foto: PixabayFiori di giacinto rosa e bianchi - Foto: Pixabay

In alternativa, si può acquistare del terriccio per piante da fiore e mescolarlo con un po' di sabbia e di torba.

Come la maggior parte dei bulbi, anche i giacinti non necessitano di un'irrigazione eccessiva, anzi! Per evitare che le piante marciscano, è consigliabile innaffiare il terreno solo quando risulta completamente asciutto.

In estate, si deve provvedere a bagnare la terra più frequentemente, specialmente se le temperature sono molto elevate.

CONSIGLIATO amazon-seller
Miscela economica (15 bulbi),...
€ 15.95
COMPRA


La concimazione delle piante di giacinto può essere effettuata una volta al mese, prima e dopo la fioritura degli esemplari, somministrando un fertilizzante granulare specifico.


Giacinto: esposizione e temperature


Il luogo ideale dove piantare un giacinto è soleggiato o a mezz'ombra.

Se la messa a dimora è in giardino, e quindi in piena terra, è opportuno verificare che il terreno sia drenante e che non si formino ristagni d'acqua al suo interno.

Pianta giacinto rosso - Foto: PixabayPianta giacinto rosso - Foto: Pixabay

Il giacinto tollera temperature sia calde sia fredde (al di sopra di -25°C).


Manutenzione del giacinto


Il giacinto non ha bisogno di cure specifiche: oltre alle innaffiature moderate e al controllo della sua esposizione, è necessario soltanto rimuovere le porzioni secche dei bulbi e delle parti vegetative.

Bulbi giacinto - Foto: PixabayBulbi giacinto - Foto: Pixabay

Le malattie a cui è soggetto il giacinto (oltre al marciume del bulbo) sono causate principalmente da batteri e funghi (come ad esempio, il nerume dei bulbi ela fusariosi).

Queste piante però, subiscono anche gli attacchi dei parassiti e di altri animali, tra cui le lumache, che si nutrono delle foglie e dei germogli.

I metodi per contrastare le patologie fungine e le infestazioni da parassiti consistono nell'impiegare apposite trappole e prodotti specifici, da acquistare esclusivamente dopo aver richiesto informazioni ad esperti del settore.

Le varietà più belle di giacinto


Tra le più belle varietà di giacinti disponibili in commercio, vi sono:

  • giacinto orientale (Hyacinthus orientalis o giacinto comune);

  • giacinto a grappolo (Muscari armeniacum, denominato comunemente lampascione, giacinto d'uva o cipollaccio);

  • giacinto dal pennacchio (Muscari comosum o Leopoldia comosa);

  • giacinto d'acqua (Pontederia crassipes o giacinto acquatico), una pianta invasiva appartenente alla famiglia delle Pontederiaceae, diffusa nelle aree tropicali e temperate;

  • giacinto nero (Hyacinthus Dark Dimension) un ibrido piuttosto raro dotato di fiori con colorazioni viola scuro;

  • giacinto White Pearl, una varietà con fioriture di colore bianco brillante.

Simili ai giacinti veri e propri, vi sono anche le piante appartenenti al genere Hyacinthoides, un termine utilizzato dal botanico Linneo per definire un'altra tipologia di vegetali, diversi dagli esemplari di Hyacinthus, ma con caratteristiche simili a essi.

Si tratta delle comunissime bluebell, ossia, delle campanule inglesi e spagnole, come la Hyacinthoides hispanica (chiamata anche giacinto a fiori penduli o giacinto a campanelle).

riproduzione riservata
Come coltivare il giacinto
Valutazione: 5.50 / 6 basato su 2 voti.
gnews

Inserisci un commento o un'opinione su questo contenuto



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
346.844 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI