Come affrontare burocraticamente una ristrutturazione

NEWS Leggi e Normative Tecniche08 Febbraio 2013 ore 00:57
Alcuni dei passaggi salienti per dare avvio a lavori di ristrutturazione o manutenzione straordinaria della propria casa, portandoli a termine nel rispetto delle norme.
ristrutturazione , documenti , scia , durc

Ristrutturare casa


È notizia oramai diffusa che, in campo immobiliare ed edile, prevale la tendenza alla ristrutturazione di manufatti già esistenti piuttosto che la costruzione di nuovi.

Chi dispone di un appartamento o di una casa isolata, magari di proprietà di famiglia, preferisce avviare opere di ristrutturazione per dar vita ad un prodotto finito di proprio gusto.

Ma cosa è necessario fare per avviare una pratica di ristrutturazione?

ristrutturare casaPrima di analizzare le varie fasi d'avvio e di lavorazione, tengo a specificare che con il termine ristrutturazione spesso vengono erroneamente indicate tutte le lavorazioni che prevedono un restyling della casa .

Non è così, perché esistono diverse nomenclature atte ad indicare diversi interventi e che variano a seconda della consistenza degli interventi stessi.

Anche per questo motivo è necessario rivolgersi ad un tecnico che avrà il compito di ben individuare la tipologia di lavorazione da eseguire, per poi richiedere i titoli abilitativi necessari.

Manutenzione straordinaria e ristrutturazione


Quando si parla di restyling della propria casa gli interventi più frequenti riguardano lo spostamento di tramezzature o di aperture, nonché la sostituzione dei vecchi impianti.

Per questa tipologia di opere si può ricorrere alla manutenzione straordinaria o alla ristrutturazione.

L'art. 3 del Testo Unico dell'Edilizia D.P.R. 380/2001, testo utilissimo anche per i non addetti al settore perché in esso sono contenute tutte le norme in materia edilizia, definisce precisamente gli interventi edilizi in questione.

lavori di ristrutturazione in casaPer manutenzione straordinaria si intendono le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni di uso; con il termine ristrutturazione edilizia si indicano gli interventi rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme sistematico di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente.
Tali interventi comprendono il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell'edificio, l'eliminazione, la modifica e l'inserimento di nuovi elementi ed impianti. Nell'ambito degli interventi di ristrutturazione edilizia sono ricompresi anche quelli consistenti nella demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria e sagoma di quello preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l'adeguamento alla normativa antisismica.



Come affrontare una ristrutturazione


Iniziare un restyling della propria casa non è operazione semplice in un paese dove la burocrazia ha un notevole impatto: è necessario affidarsi ad un tecnico di fiducia, architetto, geometra o ingegnere, che segua la pratica garantendo il rispetto delle norme e l'assenza di problematiche sanzionabili.


Documenti da presentare per la ristrutturazione


documenti allo sportello unico per ristrutturazionePer dare inizio alle lavorazioni il committente, poniamo il caso si tratti del proprietario dell'immobile da ristrutturare, delega un tecnico, o più di uno, alla progettazione, alla direzione dei lavori e quindi ai rapporti con l'impresa, nonché alla redazione delle pratiche da presentare al comune per il rilascio dei titoli abilitativi, se necessari.

Nel caso si tratti di manutenzione straordinaria, infatti, dovrà essere presentata una semplice Comunicazione di Inizio Attività CIA o, per lavori di entità superiore, come interventi di tipo strutturale, una Segnalazione Certificata di Inizio Attività SCIA.

Queste pratiche dovranno contenere al loro interno indicazioni circa il proprietario, il tecnico incaricato e la ditta che esegue i lavori, nonché il Documento Unico di Regolarità Contributiva dell'Impresa DURC, la relazione tecnica, gli elaborati progettuali a firma del tecnico incaricato.

Sarà inoltre presente, se richiesto dal comune, un modulo dei rifiuti, redatto dalla ditta o dal tecnico, nel quale si attestano quantità e tipologia dei rifiuti prodotti, nonché l'indicazione del luogo in cui si andranno a conferire e della ditta che dovrà occuparsi dello smaltimento.

Un po' più elaborata è invece la classica Denuncia di Inizio Attività DIA che riguarda gli interventi edilizi più impattanti.

In ogni caso, è opportuno recarsi allo Sportello Unico per l'Edilizia del Comune in cui è sito l'immobile per informarsi sulla pratica più giusta da avviare.
Non è caso raro, infatti, che, sullo stesso territorio regionale, un comune richieda un tipo di documentazione diversa dal comune limitrofo.


Lavorazioni in cantiere per la ristrutturazione


Per quanto concerne le lavorazioni in cantiere, l'impresa designata dovrà fornire al committente un contratto e un computo nel quale vengono ben specificate le lavorazioni e i singoli costi.

sicurezza in cantiere di ristrutturazioneNel caso in cui si tratti di una sola impresa e per lavori che non implichino ponteggi, in cantiere non sarà necessario individuare un coordinatore della sicurezza, ma nel caso di presenza anche non simultanea di più imprese, è necessario predisporre tutta la documentazione e gli apprestamenti atti a garantire la sicurezza dei lavoratori e degli utenti.

Paradossalmente, ad esempio, se si avviano lavori che riguardano la realizzazione di una lunga tubazione che corre per più comuni ma che implica la presenza di una sola impresa specializzata non è necessario attivare tutte le procedure inerenti la sicurezza, mentre nell'ambito della manutenzione straordinaria di un piccolo appartamento in cui sono presenti idraulico ed elettricista, è necessario nominare un coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione che, attraverso il rispetto delle norme contenute nei Piani di Sicurezza e Coordinamento PSC e nei Piani Operativi di Sicurezza POS, garantisca il rispetto delle condizioni di sicurezza.

Tutte le norme relative alla sicurezza sono comunque contenute e consultabili nel D.lgs 81/2008.

Fine Lavori della ristrutturazione

Una volta terminate tutte le operazioni di cantiere, il tecnico incaricato provvede alla redazione dei documenti di fine lavori.

In essi sarà contenuta copia della ricevuta di variazione catastale, se necessaria.
Infatti, nel caso in cui siano state spostate tramezzature e quindi modificata la disposizione interna degli ambienti, è obbligatorio comunicare al Catasto la variazione compilando i documenti richiesti sul software Docfa disponibile sul sito della Agenzia del Territorio.

riproduzione riservata
Articolo: Come affrontare una ristrutturazione
Valutazione: 4.85 / 6 basato su 13 voti.

Come affrontare una ristrutturazione: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
Notizie che trattano Come affrontare una ristrutturazione che potrebbero interessarti
Circolare di chiarimento per la SCIA

Circolare di chiarimento per la SCIA

Leggi e Normative Tecniche - Con la circolare del 16 settembre 2010 il Ministero per la semplificazione normativa conferma l'applicabilità della SCIA in edilizia.
Le novità 2016 sul nuovo modello unificato SCIA

Le novità 2016 sul nuovo modello unificato SCIA

Leggi e Normative Tecniche - Tante le novità previste nel decreto di semplificazione della Pubblica Amministrazione che riguardano la Scia, la Segnalazione certificata di inizio attività.
Tutte le novità sulla SCIA, la Segnalazione Certificata di Inizio Attività

Tutte le novità sulla SCIA, la Segnalazione Certificata di Inizio Attività

Leggi e Normative Tecniche - Con i decreti SCIA1 e SCIA2 introdotti nel 2016 si modifica e amplia il campo d'azione della SCIA e si semplificano per cittadino e imprese l'iter e le garanzie

No al bonus ristrutturazione se l'edificio è di nuova costruzione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Corte di Cassazione, con una recente ordinanza chiarisce quali sono i requisiti per poter beneficiare del bonus ristrutturazioni. Vediamo i punti salienti.

Manovra Bis approvata

Normative - Approvato alla Camera il disegno di legge di conversione della Manovra Bis, che introduce una serie di novita'  che si ripercuotono sul settore delle costruzioni.

Con lo Sblocca Italia rinnovare, frazionare o accorpare appartamenti è diventato più facile

Leggi e Normative Tecniche - Lo Sblocca Italia snellisce l'iter burocratico per chi intende realizzare opere edilizie su appartamenti esistenti ed anche per frazionamenti e accorpamenti.

Demolizione e ricostruzione con rispetto di sagoma

Leggi e Normative Tecniche - La C. C. ha ribadito nel 2011, che gli interventi di demolizione e ricostruzione con sagoma diversa, non rientrano nella definizione di ristrutturazione edilizia.

Pratiche edilizie

Leggi e Normative Tecniche - In questo articolo illustriamo quali sono le pratiche necessarie a seconda degli interventi edilizi, rimandandovi a ciascun articolo specifico per maggiori dettagli.

Dia, Denuncia di inizio attività

Leggi e Normative Tecniche - La Dia (Denuncia di inizio attività), oggi sostituita dalla SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), è ancora richiesta in molti Comuni.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img massimo73j
Abito in un codominio composto da quattro appartamenti con complessivi 7 proprietari;durante le ultime piogge, nel mio appartamento  c'è stata una vistosa...
massimo73j 16 Marzo 2014 ore 16:35 6
Img stefano.solina
Salve,ho da poco in un fondo commerciale (contesto condominiale) tolto il controsoffitto in rete metallica e credo malta (pesa tantissimo) e ho rinvenuto sotto, le travi portanti...
stefano.solina 26 Dicembre 2013 ore 21:49 1
Img anonymous
Ciao a tutti.Situazione: abito in una bifamigliare.Sto al primo piano, i miei vicini al piano terra.Il mio terrazzo ha iniziato ad evere delle infiltrazioni.I miei vicini dicono...
anonymous 17 Agosto 2007 ore 10:02 3
Img giacuratolo
Salve.Il mio quesito è il seguente.Abito in condominio e sono proprietario oltre ad un appartamento anche di un giardino esclusivo il quale confina con due lati del...
giacuratolo 16 Aprile 2014 ore 00:26 1
Img doc11
Buongiorno,dato per assodato che i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria da effettuare su una canna fumaria sono di competenza dei suoi utilizzatori, vorrei gentilmente...
doc11 05 Marzo 2014 ore 17:27 1
REGISTRATI COME UTENTE
304.693 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Pratiche detrazioni fiscali
    Pratiche detrazioni fiscali...
    500.00
  • Sportello copricontatore 1
    Sportello copricontatore 1...
    180.00
  • Sportello copricontatore 2
    Sportello copricontatore 2...
    280.00
  • Schienale riscaldato per vasca con sportello
    Schienale riscaldato per vasca con...
    622.00
  • Cassaforte a muro numerica digitale
    Cassaforte a muro numerica digitale...
    80.39
  • Tiracamino per caminetti
    Tiracamino per caminetti...
    359.90
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Velux
  • Saint-Gobain ISOVER
  • Claber
  • Kone
  • Marazzi
MERCATINO DELL'USATO
CHIEDI PREVENTIVI DEL SETTORE:
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.