Climatizzazione: collegamenti tubazioni macchine interne esterne

NEWS DI Impianti di climatizzazione10 Aprile 2012 ore 15:49
Il collegamento delle tubazioni tra le unità interne e quelle esterne è determinante ai fini del corretto funzionamento delle macchine di climatizzazione.

installazione macchina internaAi fini del corretto funzionamento delle macchine di climatizzazione, è determinante il corretto collegamento tra le unità interne e quelle esterne.
Osservando il lavoro di un installatore esperto, o accingendoci a fare l'installazione per conto nostro (avendone la necessaria esperienza) occorre fissare alcuni concetti importanti.

In primis, verificare che il diametro dei tubi sia adeguatamente dimensionato, come indicato sui libretti di manutenzione ed installazione.
Se il tubo di ritorno è di diametro troppo grande, può accadere, nelle condizioni di normale funzionamento, che diminuisca la velocità del fluido, con conseguenti problemi quali un minore ritorno dell'olio al compressore.

Il ritorno dell'olio, attraverso il fluido frigorigeno, è necessario a lubrificare le parti meccaniche del compressore.
Al contrario, se il tubo di ritorno ha un diametro troppo piccolo, il flusso del fluido frigorigeno è ostacolato da una maggiore resistenza, che ne rallenta la circolazione e di conseguenza diminuiscono le prestazioni della macchina.


Nel caso di sostituzione delle unità (quella esterna, entrambe o quella interna in un impianto esistente) volendo riutilizzare le tubazioni esistenti occorre verificare sempre che i diametri delle tubazioni siano appropriati per le nuove unità.

Per quanto riguarda le lunghezze massime delle tubature non si devono superare i limiti stabiliti dal produttore, perché la macchina perderebbe di resa con il conseguente non ritorno dell'olio e del gas al motocompressore e si avrebbero problemi di lubrificazione e surriscaldamento.
In generale, quanto minore è la lunghezza della tubazione, migliore è la resa della macchina.

Nei casi in cui, addirittura, si supera il limite massimo di lunghezza stabilito dalla casa produttrice, oltre a non essere più assicurato il buon funzionamento dell'apparecchio viene invalidata la garanzia.
La cosiddetta lunghezza di splittaggio è dell'ordine di una decina di metri e può anche essere più che raddoppiata per macchine di fascia alta.

Altro aspetto importante è quello della stesura dei tubi: per essi occorre evitare troppe curve in quanto ogni curva, rispetto alla funzionalità della macchina, aumenta il tratto rettilineo di circa un metro, e le curve stesse devono essere sagomate con un ampio raggio di curvatura.
Prestare la massima attenzione a non ridurre la sezione di passaggio del tubo in quanto ostacolerebbe il normale flusso del refrigerante, con il conseguente sovraccarico del lavoro da parte del moto compressore.


La presenza di numerose curve nell'impianto potrebbe creare attriti e vibrazioni con la conseguenza dell'allentamento o della rottura dei tubi e dei bocchettoni nei punti di collegamento. I dislivelli tra la macchina interna e quella esterna non devono superare quelli consentiti dal produttore, in quanto si avrebbero problemi di resa frigorifera e di non ritorno dell'olio di lubrificazione del compressore.

Per cartellatura si intende il rifinimento ed il collegamento dei tubi refrigeranti alle macchine. Una buona cartella non deve avere bave e lo spazio tra la cartella ed il bocchettone deve essere pari a mezzo centimetro.

installazione macchina esternaDurante le operazioni di serraggio delle cartelle, una goccia d'olio può facilitarne il bloccaggio ma è opportuno non far entrare l'olio nell'area di contatto con il bocchettone. Infatti in tale area, anche un sottile velo d'olio, tendendo ad essiccarsi, potrà provocare in futuro una possibile perdita.

L'olio deve essere quello adatto per i circuiti frigoriferi e deve essere posto esclusivamente nella parte posteriore della cartella. Relativamente all'isolamento dei tubi, le tubazioni di mandata e ritorno non devono essere mai coibentate con un unico isolamento.

Un'unica coibentazione per le tubazioni potrebbe provocare il contatto tra le stesse e le diverse temperature tra esse produrrebbe uno scambio termico deleterio per il corretto funzionamento della macchina.

La resa di quest'ultima sarebbe notevolmente ridotta dallo scambio termico tra le tubazioni ed il prolungamento di questo stato potrebbe danneggiare irreversibilmente il compressore.
È comunque possibile unire con delle fascette le tubazioni dopo che sono state coibentate separatamente.

riproduzione riservata
Articolo: Collegamenti tubazioni macchine interne esterne climatizzazione
Valutazione: 4.00 / 6 basato su 5 voti.
  • fs
  • fs
  • fs
  • fs

Collegamenti tubazioni macchine interne esterne climatizzazione: Commenti e opinioni


Nome visualizzato nel commento

Indirizzo E-Mail da confermare
ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Leon
    Leon
    Domenica 9 Luglio 2017, alle ore 10:58
    Ho appena finito di istallare il mio dual RJ040f2hx e mi trovo la difficoltà di individuare nell'unità esterna dove collegare il 9000btu e dove il 12000btu!
    Attacco "A" per chi?  di conseguenza "B" lo saprò appena ho la risposta del quesito di prima!
    rispondi al commento
  • Orazio
    Orazio
    Giovedì 2 Giugno 2016, alle ore 12:19
    Quando si parla di lunghezza tubi si intende i due tubi.
    rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
Notizie che trattano Collegamenti tubazioni macchine interne esterne climatizzazione che potrebbero interessarti
Prestazioni Condizionamento Edifici

Prestazioni Condizionamento Edifici

Al fine della spesa energetica degli edifici, l'energia per il condizionamento estivo ed il raffrescamento equivale a quella per il riscaldamento invernale.
Acqua dal climatizzatore

Acqua dal climatizzatore

Un semplice filo di ferro può essere utilizzato per verificare che il tubo di smaltimento della condensa non sia otturato o rimuovere la piccola otturazione presente.
Controlli impianti condizionamento

Controlli impianti condizionamento

Lo scopo principale di un sistema di controllo per un impianto di climatizzazione è il mantenimento nel tempo desiderato delle condizioni termoigrometriche.
Impianto di condizionamento alternativo

Impianto di condizionamento alternativo

Un nuovo sistema di condizionamento per ogni ambiente.
L'impianto di climatizzazione invisibile con la canalizzazione

L'impianto di climatizzazione invisibile con la canalizzazione

Informazioni utili sull'impiato di condizionamento canalizzato. Caratteristiche, vantaggi e svantaggi che comporta, in termini economici e di comfort abitativo.
usr REGISTRATI COME UTENTE
290.340 Utenti Registrati
usr
REGISTRAZIONE AZIENDE
QUANTO COSTA, DOVE LO TROVO?
  • Mitsubishi climatizzatore trial 9+9+12 kirigamine zen mxz
    Mitsubishi climatizzatore trial...
    2575.00
  • Climatizzatore lg artcool
    Climatizzatore lg artcool...
    813.00
  • Airwell climatizzatore condizionatore inverter split classe a++
    Airwell climatizzatore...
    932.00
  • Mitsubishi climatizzatore inverter dual 12000+12000 kirigamine zen
    Mitsubishi climatizzatore inverter...
    1900.00
  • Volant in tessuto
    Volant in tessuto...
    19.00
  • ...
    675.00
  • Tavolo gardenia diam
    Tavolo gardenia diam...
    190.00
  • Ombrellone marte 350
    Ombrellone marte 350...
    860.00
BACHECA: CONSIGLI DALLE AZIENDE
  • Officine Locati
  • Inferriate.it
  • Mansarda.it
  • Kone
  • Faidatebook
  • Weber
  • Black & Decker
MERCATINO DELL'USATO
€ 59 000.00
foto 4 geo Torino
Scade il 16 Settembre 2018
€ 380.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 160 000.00
foto 4 geo Viterbo
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 28.00
foto 6 geo Frosinone
Scade il 31 Dicembre 2018
€ 500.00
foto 2 geo Roma
Scade il 31 Luglio 2018
€ 39 000.00
foto 6 geo Torino
Scade il 09 Settembre 2018
VENDI SUBITO IL TUO USATO DI CASA
Inserisci annuncio
SERVIZI SULLA CASA PER GLI UTENTI REGISTRATI
I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE
Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, Leggi l'informativa.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.