Climatizzatori fotovoltaici e solari: modelli e caratteristiche

I climatizzatori alimentati con pannelli solari convenzionali o fotovoltaici abbinano un alto comfort abitativo, risparmio energetico e sostenibilità ambientale
Pubblicato il / Aggiornato il

Climatizzatore e impianto fotovoltaico: un binomio vantaggioso


In estate disporre dell'aria condizionata è una soluzione comoda ma costosa dal punto di vista economico e ambientale, perché i climatizzatori consumano molta energia con conseguente aumento della bolletta.
Se poi l'energia proviene da fonti non rinnovabili, com'è purtroppo assai comune in Italia, si produce anche un aumento dell'inquinamento e delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera.
Tuttavia, esiste una soluzione molto efficace ma ancora poco diffusa: il fotovoltaico per climatizzatore, che consiste nell'alimentare un sistema di condizionamento con un sistema di pannelli fotovoltaici. Si tratta di un espediente semplice ma decisamente razionale, perché i condizionatori vengono utilizzati maggiormente proprio durante i mesi estivi, quando il tempo è sereno e la luce solare più intensa.

La potenza energetica necessaria (e dunque il numero e la superficie dei pannelli) vanno però calcolati accuratamente per evitare sovraccarichi nelle ore più calde della giornata e considerando attentamente i consumi, il proprio stile di vita, la zona geografica e le caratteristiche dell'abitazione (dimensioni, esposizioni e coibentazione).

Il fabbisogno energetico per il condizionamento estivo a una temperatura di 24° C di una villetta di 200 metri quadri in Sicilia è infatti molto maggiore di quello richiesto per rinfrescare un piccolo appartamento in un paese del Trentino.

A puro titolo esemplificativo, un climatizzatore di vecchia generazione consuma circa 800-1000 watt l'ora, mentre un modello più recente in classe A++ si attesta su 400-500.
Un impianto fotovoltaico per climatizzatore che faccia fronte all'intero fabbisogno domestico richiede quindi una potenza di circa 3-3,5 Kwp.


Climatizzatori e fotovoltaico: realizzazioni e nuove proposte


I sistemi per disporre del condizionamento con pannelli fotovoltaici sono due: collegare un condizionatore di nuova generazione a un impianto preesistente o installato ex novo, oppure acquistare un climatizzatore fotovoltaico.

La prima soluzione è attualmente più diffusa e proposta da numerose aziende del settore.
Il sistema si compone di quattro elementi:

  • l'impianto fotovoltaico, che generalmente copre in tutto o in parte il fabbisogno energetico dell'intera abitazione;

  • una centralina di controllo domotica, programmabile e comandabile a piacere;

  • un sistema di accumulo come Varta Pulse, che consente di immagazzinare l'energia prodotta dai pannelli fotovoltaici nelle ore di massimo soleggiamento, restituendola di notte o nelle giornate con cielo nuvoloso;

  • un climatizzatore ad alta efficienza in classe energetica A++, programmabile grazie a un timer e in grado di razionalizzare i consumi regolando la potenza in base alla temperatura richiesta senza continue accensioni e spegnimenti.

Climatizzatore in classe energetica A++ di Viesmann da abbinare a pannelli fotovoltaici
Il secondo metodo, ovvero un climatizzatore che funziona con pannello fotovoltaico, è realizzabile sostanzialmente collegando un condizionatore mobile a un pannello fotovoltaico portatile di sufficienti dimensioni. I modelli di climatizzatore con pannello fotovoltaico integrato sono invece ancora pochi e difficilmente reperibili: un prototipo fu ad esempio lanciato nel 2010 da LG ma senza apparenti sviluppi successivi.


Un sistema alternativo: il solar cooling


Una valida alternativa per la climatizzazione solare sono però gli impiantisolar cooling basati sui pannelli termici utilizzati anche per la produzione di acqua calda sanitaria.

Un'installazione di questo tipo, adatta soprattutto a edifici condominiali e complessi di villette a schiera, viene proposta dall'azienda Kloben.

Funzionamento di un impianto di climatizzazione solar cooling, by Kloben
Si compone di varie parti:

  • un adeguato numero di collettori solari collocati sulla copertura o in un'area pertinenziale esterna;

  • dei serbatoi per l'accumulo dell'acqua calda;

  • le canalizzazioni necessarie a collegare le diverse parti dell'impianto;

  • la DEC (Desiccant Evaporative Cooling), l'unità di trattamento dell'aria che ne condiziona temperatura e umidità rispetto alle condizioni esterne.

Il principio di funzionamento della DEC si basa sulla proprietà di alcuni sali come cloruro di litio o gel di silice di assorbire l'umidità atmosferica, riscaldando o raffreddando l'aria esterna in base alla stagione.

FREESCOO di SolarInvent, per ora ancora allo stadio di prototipo e installato come sperimentazione in alcuni edifici di grandi dimensioni, è invece un climatizzatore di ultima generazione grazie a una nuova tecnologia DEC che fa uso di letti assorbenti raffreddati o CPB (Cooled Packed Bed) e processi di raffreddamento evaporativo avanzati.

É utilizzabile per la deumidificazione, il raffreddamento estivo e l'integrazione al riscaldamento invernale ma non per la produzione di acqua calda sanitaria.
La sua impiantistica è semplificata e dispone di un pannello fotovoltaico integrato e opzionale per l'alimentazione delle funzioni ausiliarie.
Schema di funzionamento del condizionatore solare FREESCOO di SolarInvent
La climatizzazione avviene in due fasi differenti: nei mesi estivi l'aria esterna calda e umida attraversa un letto deumidificante costituito da uno spesso strato di materiale essiccante, asciugandosi ma restando ancora relativamente calda. Successivamente, in uno scambiatore di calore a piastre l'aria viene raffreddata fino alla temperatura desiderata: in questo modo è possibile immettere aria condizionata anche a 18-20 °C, una temperatura tuttavia sconsigliabile a causa del brusco sbalzo termico generato con l'esterno.

Dopo un certo periodo il letto assorbente si satura di umidità e dev'essere asciugato e riattivato con il calore fornito dai collettori solari. Il funzionamento di una DEC è perciò tendenzialmente intermittente, mentre per evitare questo inconveniente FREESCOO dispone di due letti essiccanti regolarmente alternati senza interruzioni.

Prototipo di climatizzatore solare FREESCOO di SolarInvent
SolarInvent dispone di tre modelli differenti:

  • Unità rooftop compatta stand alone, particolarmente indicata per le abitazioni o le utenze terziarie che richiedono un trattamento dell'aria di portata bassa; è installabile sulla copertura e può essere integrata con un sistema fotovoltaico per un funzionamento indipendente.
  • Sistema a parete compatto, anch'esso adatto per utenze a bassa portata di ricambi d'aria, può essere alimentato da pannelli solari termici o da qualsiasi altra sorgente di calore che opera anche a temperatura bassa (50-60 °C). Si può montare sulle pareti esterne di qualsiasi edificio oppure, in caso di ristrutturazione radicale o nuova costruzione, persino in apposite intercapedini al loro interno.

  • Centrali di trattamento aria, ottimali soprattutto per utenze che richiedono il trattamento di una portata d'aria maggiore di 1000 metri cubi all'ora come alberghi, grandi complessi residenziali o palazzi per uffici.

riproduzione riservata
Climatizzatori fotovoltaici
Valutazione: 4.89 / 6 basato su 19 voti.
gnews
  • whatsapp
  • facebook
  • twitter

Inserisci un commento



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
Alert Commenti
  • Francesco28
    Francesco28
    Venerdì 5 Aprile 2019, alle ore 18:44
    Sono interessato.
    rispondi al commento
    • Elena Matteuzzi
      Elena Matteuzzi Francesco28
      Lunedì 8 Aprile 2019, alle ore 16:08
      Le consiglio di chiedere ad alcune aziende specializzate.
      rispondi al commento
    • Elena Matteuzzi
      Elena Matteuzzi Francesco28
      Lunedì 8 Aprile 2019, alle ore 16:09
      Se mi dice specificamente a cosa vedrò come posso aiutarla.
      rispondi al commento
  • Flavio Trentacosti
    Flavio Trentacosti
    Giovedì 10 Gennaio 2013, alle ore 18:31
    Esistono sul mercato altre soluzioni simili?
    rispondi al commento
    • Ing.granato
      Ing.granato Flavio Trentacosti
      Venerdì 11 Gennaio 2013, alle ore 11:24
      Per Flavio Trentacosti: può trovare indicazioni su: www.solarpanelsplus.com www.lg.com
      rispondi al commento
  • Altomonte Michele
    Altomonte Michele
    Lunedì 10 Dicembre 2012, alle ore 19:35
    Vorrei gentilmente sapere come installare climatizzatore fotofovoltaico su abitazione indipendente di 50mq.
    rispondi al commento
  • Ing.granato
    Ing.granato
    Lunedì 27 Agosto 2012, alle ore 14:37
    I primi climatizzatori fotovoltaici sono stati lanciati in Corea dalla LG Electronics nel 2010 ed identificati come: LG F-Q232LASS. La solarpanel plus è un'azienda della Virginia (USA) su richiesta realizza generatori fotovoltaici anche per climatizzatori, www.solarpanelsplus.com
    rispondi al commento
  • Silverio Urbani
    Silverio Urbani
    Sabato 25 Agosto 2012, alle ore 16:32
    Quali tra le aziende leader del mercato Pompe di calore propone motoncondensanti alimentate anche parzialmente da fotovoltaico ? I rivenditori della mia zona cascano dalle nuvole .... Grazie.
    rispondi al commento
  • Gianluca
    Gianluca
    Venerdì 24 Agosto 2012, alle ore 15:24
    Sono impianti esistenti e collaudati?
    La legge italiana non prevede di buttare tutto in rete?
    Come faccio di notte a recuperare la corrente?
    Qualsiasi info anche documentale e/o pubblicitaria è gradita. Grazie
    rispondi al commento
    • Elena Matteuzzi
      Elena Matteuzzi Gianluca
      Lunedì 8 Aprile 2019, alle ore 16:11
      Frescoo è stato installato in alcuni grandi edifici ed è attualmente in fase di collaudo.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
347.061 UTENTI
SERVIZI GRATUITI PER GLI UTENTI
SEI INVECE UN'AZIENDA? REGISTRATI QUI