Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Cos'è il Certificato di Destinazione Urbanistica e quando è necessario

Certificato di destinazione urbanistica dei terreni: vediamo in dettaglio cosa è importante sapere, a cosa serve, i tempi, i costi e le modalità di richiesta.
16 Gennaio 2018 ore 09:53 - NEWS Leggi e Normative Tecniche

Il certificato di destinazione urbanistica


Il Certificato di Destinazione Urbanistica, detto anche CDU è un documento rilasciato dagli Uffici Tecnici Comunali competenti per area, che contiene in generale le indicazioni urbanistiche che riguardano gli immobili, in particolare relative al terreno per il quale si è richiesto il certificato.
É redatto da un pubblico ufficiale e rientra nella categoria degli atti di certificazione aventi carattere dichiarativo o certificativo del contenuto di atti pubblici preesistenti.
Le indicazioni urbanistiche riportate nel certificato sono estrapolate dal PUC Piano Urbanistico Comunale, oppure dal PRG Piano Regolatore Generale, e dalle cartine tecniche regionali più precisamente.

Il certificato destinazione urbanistica riporta i dati catastali relativi al terreno o alle aree urbane di pertinenza ai fabbricati, ovvero Foglio e Particella catastale, la destinazione urbanistica, ad esempio se si trova in zona residenziale o agricola, i parametri urbanistici come l'indice di fabbricabilità, l'indice del dissesto dei versanti e l'indice di inondabilità.
Permette quindi di conoscere le possibilità edificatorie di intervento su determinati terreni o aree urbane.

Il certificato destinazione urbanistica individua potenzialità e limiti edificatori
È inoltre necessario, in caso di compravendite, divisioni o donazioni, perizie o stime eseguite su terreni, che sono censiti al Catasto Terreni oppure su aree urbane di pertinenza a fabbricati che sono censite al Catasto Urbano, con superficie pari o maggiore di mq. 5.000.

A ogni atto notarile, dunque, pena la nullità, è obbligatorio allegare il certificato di destinazione urbanistica, che è una garanzia per l'acquirente, a meno che appunto il terreno non abbia superficie inferiore ai 5000 mq.
In assenza del CDU, tutti gli atti tra vivi, che siano in forma pubblica o privata, aventi come oggetto il trasferimento o la costituzione o lo scioglimento della comunione di diritti reali relativi a terreni, non possono essere né stipulati né trascritti nei pubblici registri immobiliari.


Chi può richiedere il Certificato di destinazione Urbanistica?


Il certificato urbanistico generalmente può essere richiesto da persone fisiche e giuridiche per le aree d'interesse, cioè la richiesta certificato destinazione urbanistica può essere effettuata da un avente titolo come il proprietario, comproprietario o erede, dal titolare di altro diritto reale o da altra persona interessata o delegata e anche da un tecnico incaricato dal giudice.

Certificato destinazione urbanistica obbligatorio per compravendita terreni
Il D.P.R. n. 380 del 6 giugno 2001, il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, all'art. 30 stabilisce che il CDU può essere richiesto per:

1. la stipula di un atto pubblico di compravendita, di divisione o di donazione avente a oggetto un terreno che non sia pertinenza di un edificio qualsiasi e la sua superficie;

2. la stipula di un atto pubblico di compravendita, di divisione o di donazione avente a oggetto un terreno che costituisce pertinenza di un edificio censito nel nuovo Catasto edilizio urbano se di superficie uguale o superiore a 5.000 mq;

3. la stipula di un atto pubblico avente a oggetto trasferimento, costituzione o scioglimento della comunione di diritti reali relativi a terreni.

Certificato storico


La richiesta certificato di destinazione urbanistica può anche essere riferita a una data precedente all'approvazione del Piano Regolatore Generale vigente o dell'ultima variante allo stesso; in tal caso il Certificato di Destinazione Urbanistica si definisce storico.

Successione: cosa fare


Nei casi di successione, invece, non è necessario allegare il CDU ma servirà una autocertificazione. Gli eredi quindi dovranno presentare all'Agenzia delle Entrate l'autocertificazione dichiarando il valore del terreno. In questo caso, l'articolo 15 della Legge 183/2011 stabilisce che il certificato può essere oggetto di autocertificazione e va rilasciato, a pena di nullità, con la dicitura:
"Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”.


Validità del Certificato destinazione urbanistica


l Certificato di Destinazione Urbanistica conserva validità di un anno dalla data del rilascio, se non sono intervenute nel frattempo modificazioni agli strumenti urbanistici, anche per effetto di misure di salvaguardia.


Documentazione necessaria per il Certificato di Destinazione Urbanistica


La documentazione necessaria per richiedere il certificato:

• attestazione dell'avvenuto pagamento dell'imposta di bollo e ricevuta dei diritti di segreteria/istruttoria;

dati catastali completi dei terreni, quali Comune, Provincia, foglio, particella relativi all'oggetto della richiesta del certificato e relative planimetrie;

• copia del documento d'identità del dichiarante.

Estratto di Mappa da allegare alla richiesta di CDU

Si ricorda che il rilascio del CDU è sempre soggetto al pagamento di tali diritti.


I Costi previsti per il Certificato di Destinazione Urbanistica


I costi relativi al rilascio del Certificato di Destinazione Urbanistica sono:

- due marche da bollo o bollo virtuale da 16 €, una da presentare con la domanda, l'altra alla consegna del certificato;
- I diritti di segreteria il cui costo è variabile da Comune a Comune e in base al tipo di documento richiesto, a seconda che il CDU si riferisca a un unico mappale o a più mappali;
- i costi catastali relativi ai mappali e alle particelle catastali dovuti all'Agenzia del Territorio.

Da ricordare che in generale se il documento supera le quattro pagine occorrono ulteriori marche da bollo, poiché per legge è prevista l'apposizione della marca da bollo, una ogni quattro pagine.


Modalità di presentazione della richiesta del Certificato di Destinazione Urbanistica


Le modalità di presentazione della domanda, in base alla disponibilità degli uffici comunali preposti, sono:
- telematica, inviando la richiesta con la procedura messa a disposizione presso lo sportello telematico;
- cartacea, consegnando il modulo richiesta certificato destinazione urbanistica compilato allo Sportello Unico dell'Ufficio Protocollo Generale.

CDU: modalità di richiesta online tramite portale

Se la domanda è completa viene predisposto il certificato, in caso di incompletezza l'amministrazione emette una richiesta formale di integrazione della documentazione mancante.


Quali sono i tempi di consegna del Certificato di Destinazione Urbanistica?



Dal momento in cui la domanda per il rilascio del CDU viene considerata completa, il dirigente responsabile dell'Ufficio Urbanistico del Comune competente per la specifica area di interesse, ha l'obbligo di rilasciare il certificato entro il termine perentorio di 30 giorni dalla presentazione della relativa domanda.

Nel caso, già esposto prima, in cui la domanda risultasse incompleta, il responsabile del procedimento deve emanare entro 35 giorni una proposta di provvedimento di sospensione e provvederà a inviare una lettera al richiedente perché presenti correttamente tutta la documentazione richiesta.

Nel caso in cui il CDU non venga rilasciato nei termini previsti, il dichiarante potrà sostituire il certificato con una dichiarazione che attesti l'avvenuta presentazione della domanda, vale a dire la destinazione urbanistica dei terreni secondo gli strumenti urbanistici vigenti o adottati.

riproduzione riservata
Articolo: Certificato di Destinazione Urbanistica: cosa è importante sapere
Valutazione: 4.88 / 6 basato su 16 voti.

Certificato di Destinazione Urbanistica: cosa è importante sapere: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
  • Ciromorra
    Ciromorra
    Lunedì 7 Dicembre 2020, alle ore 16:21
    Ho una domanda: il CDU oltre a dettagliare la destinazione urbanistica è anche documento ufficiale in cui è definità la proprietà del bene? Mi spiego meglio: stiamo provando a chiudere una strada che da visura al comune risulta privata e per procedere abbiamo bisogno di informazioni formali e ufficiali sia sulla proprietà della strada sia sui diritti di consumo/utilizzo pubblici (es Servitù di passaggio). Grazie
    rispondi al commento
    • Pasquale
      Pasquale Ciromorra
      Lunedì 7 Dicembre 2020, alle ore 18:59
      No. La titolarità di un bene la si evince da atti di compravendita, donazioni, successioni, usucapioni, ecc. Cordiali saluti.
      rispondi al commento
Torna Su Espandi Tutto
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
331.041 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Certificato di Destinazione Urbanistica: cosa è importante sapere che potrebbero interessarti


Denuncia di Successione

Proprietà - Quando nell'asse ereditario vi sono beni immobili, va sempre presentata la denuncia di successione, sia che si tratti di successione legittima che testamentaria.

Documenti per la donazione di immobili

Normative - Quali sono i documenti che il proprietario deve preparare o richiedere ai pubblici uffici quando intende firmare un atto di donazione per un fabbricato o terreno?

Voltura Catastale

Catasto - La Voltura Catastale è una denuncia che va presentata al Catasto ogni qual volta che per un immobile avviene un trasferimento di proprietà o di diritti reali.

Guida all'imposta catastale

Catasto - In caso di trasferimento immobiliare è obbligatorio versare la cosiddetta imposta catastale. Ecco un breve vademecum su cos'è, chi la paga, come e in che misura.

Il ministro Delrio propone l'obbligo del certificato di staticità per i fabbricati

Leggi e Normative Tecniche - Il ministro Delrio propone d'inserire nei contratti d'affitto e compravendita immobili la certificazione statica obbligatoria a partire dalla Legge di Stabilità

Dichiarazione di successione 2020: proroga del termine di presentazione

Leggi e Normative Tecniche - In caso di decesso di un familiare gli eredi potranno presentare la dichiarazione di successione al Fisco entro il 30 giugno, come stabilito dal DL Cura Italia.

Accatastamento

Catasto - L'accatastamento è obbligatorio non solo per nuove costruzioni, ma anche per qualunque intervento che possa comportare una modifica della rendita catastale.

Dal 2019 la dichiarazione di successione sarà soltanto online

Proprietà - Con un recente provvedimento l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato il nuovo modello per la trasmissione della dichiarazione di successione in modalità telematica

Libero al Rogito

Comprare casa - Definizione e significato della locuzione Libero al Rogito, in fase di compravendita immobiliare viene utilizzata per indicare lo stato dello stesso immobile.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img jirobatu
Buongiorno a tutti. I miei genitori hanno una casa di proprietà intestata ad entrambi, mia madre è morta ad agosto 2017 quindi ora siamo rimasti mio padre, io e mia...
jirobatu 21 Marzo 2018 ore 20:13 2
Img agav
Buongiorno,ho perso a causa di una grave malattia la mia compagna e sto facendo le pratiche per la successione sono erede testamentaria, testamento registrato regolarmente, volevo...
agav 21 Agosto 2015 ore 17:40 3
Img emmeemme
Buongiorno,ho un dubbio legato ad una successione (che non è ancora stata presentata, ma è in scadenza imminente) che poi porterà ad una divisione tra eredi...
emmeemme 14 Luglio 2015 ore 07:55 1
Img luca159
Buongiorno,Mi sono appena inscritto e innanzitutto volevo salutare tutti e congratularmi per il sito.Il mio problema è relativo ad un casale del 1700 del quale sono...
luca159 19 Giugno 2015 ore 17:40 2
Img poffa
Mio padre ha donato ad ognuno dei 3 sui figli un appartamento di una villa trifamiliare. Non ha donato il terreno circostante la villa (ca 1600 mq) il garage (ca 50 mq) e un...
poffa 08 Settembre 2014 ore 15:08 1