Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA
madex

Cedolare secca per la casa del portiere in condominio: novità dalle Entrate

Via libera all’utilizzo della cedolare secca per l’affitto della casa del portiere. È quanto stabilito dalle Entrate in risposta ai dubbi di un contribuente.
- NEWS Affittare casa

Cedolare secca per la casa del portiere: è possibile?


Anche in caso di affitto dell'immobile al portiere del condominio il locatore potrà fruire della cedolare secca, il regime alternativo alla tassazione ordinaria applicato sui contratti di locazione ad uso abitativo.

Qualora il contratto di locazione abbia ad oggetto l’immobile del custode, sarà possibile beneficiare del regime della cedolare secca, presentando il modello RLI.
Lo afferma l’Agenzia delle Entrate nella risposta all'interpello n. 790 del 24 novembre 2021.

Analizziamo le motivazioni dell'Agenzia delle Entrate per comprendere le conclusioni cui è pervenuta.


Che cos'è la cedolare secca


Prima di entrare nel merito della vicenda, ricordiamo che la cedolare secca è l'opzione alternativa al regime di tassazione ordinaria in caso di affitti aventi ad oggetto immobili destinati ad uso abitativo appartenenti a categorie catastali da A1 a A11, fatta eccezione per gli uffici rientranti nella categoria catastale A10.

Si considerano incluse le relative pertinenze locate congiuntamente all'abitazione.

Hanno diritto alla cedolare secca le persone fisiche titolari di un diritto di proprietà o di godimento sull'immobile che non esercitino affittando un’attività di impresa, arte o professione.

Cedolare secca affitto custode
Quali sono i vantaggi della cedolare secca per la tassazione dei canoni derivanti dal contratto di locazione?

Se si opta per il regime agevolativo della cedolare secca non sono dovute dalle parti del contratto di affitto l’imposta di registro e l’imposta di bollo che sono normalmente dovute per registrazioni, risoluzioni e proroghe dei contratti di locazione.


Cedolare secca: i dubbi del locatore istante


Nella fattispecie considerata l'istante acquistava, mediante contratto preliminare di compravendita, l’immobile concesso in locazione ad un Condominio, ai sensi dell’articolo 2, comma 1, legge n. 431/1998. Detto immobile, appartenente alla categoria catastale A/2 era stato destinato ad abitazione principale del custode del Condominio e del suo nucleo familiare.

Il locatore sollevava alcuni dubbi: in primo luogo se vi era la possibilità di subentrare nel contratto di locazione con controparte il Condominio, ai sensi dell’articolo 1602 del codice civile.

Ingresso condominiale
In secondo luogo se vi era la possibilità di fruire della cedolare secca ai sensi dell'articolo 3 D.lgs 23/2011, vista l'intenzione di subentrare nel contratto di locazione una volta concluso il rogito notarile. Tale circostanza sarebbe stata da lui comunicata al conduttore e inserita espressamente nel contratto di locazione mediante apposita clausola.

Nel rispondere ai suddetti quesiti posti dal contribuente, l’Agenzia delle Entrate ripercorre la normativa di riferimento, in particolare quanto statuito nelle precedenti circolari in materia.


Cedolare secca se il conduttore non esercita attività di impresa


Nella risoluzione del caso trattato l’Agenzia delle Entrate fa riferimento alle circolari 26/E del 2011 e n. 12 del 2016 con le quali era già intervenuta per fornire chiarimenti sul tema.

Appurato che per fruire della cedolare secca il locatore non deve svolgere attività di impresa, arte o professione, evidenziamo che l'Agenzia delle Entrate pone l'accento anche sulle caratteristiche del conduttore, nella fattispecie il Condominio.

Definizione di condominio


Il Condominio costituisce una particolare forma di comunione nella quale coesistono la proprietà individuale dei singoli condomini e la comproprietà dei beni costituenti le parti comuni dell'immobile. Siamo di fronte ad una comunione forzosa.

Questo sta a significare che ciascun condomino non può sottrarsi al pagamento delle spese per la conservazione delle parti comuni. Non può cioè rinunciare al suo diritto sulle stesse ed è tenuto a parteciparvi in proporzione alla quota millesimale di proprietà.


Quanto alla natura giuridica del Condominio, non siamo di fronte ad un ente commerciale poiché si tratta di un ente che non esercita attività in forma imprenditoriale, né svolge professioni o arti.


Cedolare secca al portiere del condominio: le conclusioni dell'Agenzia delle Entrate


Nella risposta all'interpello esaminata l'Agenzia delle Entrate in primo luogo ha riconosciuto al contribuente istante la possibilità di subentrare nel contratto di locazione una volta avvenuta la compravendita.

Il trasferimento per atto tra vivi della proprietà immobiliare comporta il subentro nella titolarità del contratto di locazione e non sussiste alcun obbligo di stipulare un nuovo contratto di locazione.

In secondo luogo, per la parte che più ci interessa, ha dato il via libera alla cedolare secca in caso di affitto dell'appartamento al portiere condominiale.

Il locatore subentrato potrà optare per il regime agevolativo presentando il modello RLI entro l'ordinario termine di 30 giorni decorrente dalla data del subentro.

Cedolare secca custode condominio
Nel caso in esame sussistono infatti i presupposti per l'applicazione del regime fiscale alternativo poiché sia il locatore che il conduttore non esercitano attività imprenditoriali, arti o professioni.

Sono infatti esclusi dall'agevolazione i contratti stipulati con conduttori che svolgono attività di impresa o lavoro autonomo, anche se gli immobili vengono utilizzati per soddisfare esigenze abitative di collaboratori o dipendenti.

L'opzione esercitata dal locatore della cedolare secca produce effetti positivi anche nei confronti del conduttore, non più tenuto così, nel periodo della vigenza della cedolare secca, al versamento dell'imposta di registro sul contratto di affitto.

riproduzione riservata
Articolo: Cedolare secca spetta anche per appartamento in fitto al portiere
Valutazione: 5.67 / 6 basato su 3 voti.

Cedolare secca spetta anche per appartamento in fitto al portiere: Commenti e opinioni



ACCEDI, anche con i Social
per inserire immagini
NON SARANNO PUBLICATE RICHIESTE DI CONSULENZA O QUESITI AGLI AUTORI
Alert Commenti
dona
Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News Sostieni Lavorincasa.it Lavorincasa.it sulle Google News
REGISTRATI COME UTENTE
335.190 Utenti Registrati
REGISTRAZIONE AZIENDE
Notizie che trattano Cedolare secca spetta anche per appartamento in fitto al portiere che potrebbero interessarti


Manovra 2020 e affitti agevolati: stop all'aumento della cedolare secca

Affittare casa - Tra le misure della nuova manovra economica spiccano quelle sulla casa: oltre alla proroga dei bonus fiscali, conferma dell'aliquota del 10% della cedolare secca

In aumento la cedolare secca su affitti concordati

Fisco casa - Manovra 2020: quali gli effetti per i contribuenti. Triplicano le imposte ipotecarie e catastali e aumenta al 12,5% la cedolare secca. Vediamo quali sono le novità

Arriva la cedolare secca per locazioni commerciali con canone variabile

Affittare casa - Cedolare secca per locazioni commerciale. Il contratto prevedere un canone variabile. È quanto chiarito dall'Agenzia delle Entrate con risposta ad interpello.

Servizio di portineria, nozione e ripartizione spese

Condominio - Tra i servizi condominiali, quello di portierato rappresenta una fattispecie particolare trattandosi di un dipendente dei condomini. Che cosa fa e chi lo paga?

Cessione dell'alloggio del portiere e problematiche condominiali connesse

Parti comuni - La vendita della casa del portiere, indipendentemente dalla cessazione del servizio di portierato, è operazione che necessita sempre del consenso di tutti i condòmini

Portierato e ripartizione delle spese

Ripartizione spese - Il codice civile non si occupa di disciplinare il servizio di portierato.L?unica norma che contiene un accenno a tale servizio è l?art. 1117 c.c.

Cedolare secca: quali sono le ultime novità?

Affittare casa - La Legge di Bilancio 2021 ha introdotto diverse novità che mirano a limitare l'accesso al regime della cedolare secca e a ridefinire modalità e termini di versamento

Alloggio portiere condominio, cosa fare per affittarlo?

Parti comuni - Alloggio del portiere in condominio, quali sono gli adempimenti che si devono porre in essere per la sua locazione? Quali le maggioranze per deliberare l'affitto?

Contratto nazionale dei portieri di edifici

Amministratore di condominio - Il dipendente del proprietario di fabbricati ed il contratto collettivo nazionale di lavoro. La disciplina contrattuale e l'applicabilità ai portieri dei condomini.
Discussioni Correlate nel Forum di Lavorincasa
Img niko2689
Salve,vorrei porre una domanda all'avvocato o a qualcuno che ne sappia più di me.Tre anni fa ho stipulato un contratto 4+4 con cedolare secca e oggi per gravi motivi di...
niko2689 26 Ottobre 2015 ore 08:33 1